PDA

Visualizza versione completa : Varie Le bugie storiche diventate realtà



vane
16-01-10, 12: 11
Mussolini e i treni in orario, la mela di Newton, Robin Hood e Nerone che suona la lira mentre Roma brucia.

MILANO – La tradizione le ha trasformate in «verità storiche», ma in realtà sono vicende mai accadute.il sito web del tabloid britannico Daily Mirror elenca alcune tra le più grandi bugie storiche che sono diventate attraverso i secoli conclamate verità (http://www.mirror.co.uk/news/top-stories/2010/01/14/debunking-the-history-myths-your-teachers-might-have-told-you-115875-21965902/).

Articolo (http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_15/miti-diventano-storia-tortora_06b3d398-01fc-11df-866a-00144f02aabe.shtml?fr=plgol0)|Corriere.it (http://www.corriere.it/)

Delle Piramidi si sapeva che non erano state costruite dagli schiavi, troppi schiavi dovevano nascere (e morire) per costruirle. Però con la mela di Newton cade un mito. :lol:

:bai

zovin
16-01-10, 14: 46
..Delle Piramidi si sapeva che non erano state costruite dagli schiavi, troppi schiavi dovevano nascere (e morire) per costruirle. Però con la mela di Newton cade un mito. :lol:

:bai

Per non parlare della lampadina e dell'Indipendence Day..dal 4 al 2 Luglio... povero Capitano J. Coock: come ci sara' rimasto male nello scoprire che l'Australia era sta gia' "scoperta" http://www.collectiontricks.it/forum/images/smilies/cartello_lol.gif

MarcoStraf
16-01-10, 18: 22
La storia del 4 di luglio e' un po' piu' complicata di come lo abbia scritto il Corriere (o il Mirror)
Quello che si celebra non e' tanto l'indipendenza per se (che avvenne alla fine della guerra), ma la Dichiarazione dell'Indipendenza, un documento firmato dal Parlamento americano il 4 luglio 1776, firmato due giorni dopo il documento della Risoluzione dell'Indipendenza. In pratica il 2 luglio si disse "siamo indipendenti", e il 4 luglio si disse "e questi sono i motivi". Dei due, si doveva scegliere una data, e il 4 la vinse.
E con questo ho dimostrato che per diventare cittadino americano ho voluto (piu' che dovuto) leggere un sacco di storia... e la pila li libri che ancora volgio leggere non e' finita.