PDA

Visualizza versione completa : Wine: registro e disinstallazione programma



Kirk78
02-12-14, 16: 01
Ciao a tutti pinguiniani di CT!
un paio di domandine su Wine (run Windows programs on Unix)
1) utilizza un registro "debole" come quello winz?
Nel senso se installo un programma che non è portable, intaso un registro e quindi deprimo le funzionalità di Wine (non credo di windows)?
Ho visto che si sono

Only registered members can view code.
ma non so se sono instabili come quelli di win.
2) per disinstallare un programma installato con il setup come si fa a disinstallarlo? Non avendo uno start non posso neanche vedere se ha un disinstaller, sempre se funziona.
Non so se basti cancellare tutta la cartella su

Only registered members can view code.
cosa che su win non si DEVE assolutamente fare per disinstallare un programma... ma magari Wine utilizza una modalità tipo "on demand".
Oppure devo andare (come? da terminale o con un "ambiente" wine?) nella cartella del programma e vedere se esiste un

Only registered members can view code.
ed eseguirlo? Da terminale?
La cartella

Only registered members can view code.
la "vedo" dal gestore file di Ubuntu (che ta l'altro non so come si chiama per cercare il man relativo) solo facendo Mostra file nascosti, ma non vorrei fare problemi a wine o a Ubuntu non sapendo esattamente cosa sto facendo. Per vedere i file non penso ci siano problemi. Spero. :boh

Chiaramente sarebbe meglio installare un win su linux ed installarlo la ma non posso farlo perché attualmente non ho una licenza retail, perché utilizzerebbe troppe risorse e poi questo pc con Ubuntu intasato mi serve per la guida CT per l'ottimizzazione.

Grazie a tutti!
:bai

Andy86
02-12-14, 18: 47
:bai

Punto primo: non c'è nessunissimo "ambiente" o modalità di sorta, "wine is not an emulator" significa proprio che non è una macchina virtuale, quindi non c'è né un ambiente, né un unità virtuale.

È un normalissimo programma che "apre" i file .exe, con "wine nomexe.exe", anche con "apri con -> wine".

Se esegui da terminale hai più informazioni in caso di errore, ma non è obbligatorio.

I programmi li installi dove vuoi, non per forza sotto "c:", che è una mappatura alla cartella "drive_c", sotto il prefix wine in cui esegui il setup.

Normalmente / viene montato come Z:, con winecfg puoi personalizzare le lettere su cui mappare le varie "unità" in wine.

Se i programmi fornisco gli unistaller nella cartella del programma li trovi esattamente come su windows.
I software credono di trovarsi su windows, quindi si comportano allo stesso modo.

Il registrosimula la struttura di quello di windows ed è appunto salvato nei file che hai citato, ma che usano un formato diverso, human readable, pur diventando sempre molto lunghi. (sinceramente alla sporcizia ci penso poco, ma non avendo un sistema da avviare credo che non conti. :ghgh).

C'è un regedit simile a quello di windows, puoi eseguirlo "wine regedit", da una certa versione in poi è stato inserito un wrapper in /usr/bin, per cui puoi chiamarlo semplicemente con "regedit" senza anteporre wine. Se vuoi funziona anche regseeker.

Ovviamente ogni profilo di wine ha un suo registro diverso, quindi se invece di un solo profilo di default ne usi più d'uno (scelta personale, io non lo faccio), puoi indicare con quale profilo vuoi interagire indicando prima dei comandi "WINEPREFIX=dirprofilo/nomeprofilo".

C'è anche una specie di pannello di controllo, lo chiami con "wine control" (in questo caso non c'è il wrapper), ci trovi un'imitazione di "aggiungi e rimuovi programmi" che funziona in modo simile a quello di windows.


(che ta l'altro non so come si chiama per cercare il man relativo)

Se non ricordo male si chiama "nautilus" come la conchiglia e il sottomarino. :sisi

Kirk78
02-12-14, 19: 32
Mi piace parecchio il tuo post carissimo Andy86!
Si vede che non riprendo linux da parecchio tempo :ehmm
Ho appena provato il "wine control" (da terminale)
http://images.collectiontricks.it/images/15956404266267706603_thumb.png (http://images.collectiontricks.it/viewer.php?file=15956404266267706603.png)

Quindi se ci fosse un fosse un programma che voglio disinstallare uso direttamente quello! :clap


sinceramente alla sporcizia ci penso poco, ma non avendo un sistema da avviare credo che non conti.
Penso, e spero, anche io! Magari pierino_89 ce lo conferma :oo2

Grande amico!

:bai

Andy86
02-12-14, 19: 47
:bai

Comunque prendendo l'idea ho fatto una bella pulizia con regseeker, ho tirato via più 9000 voci. :shock
Certo che alcuni giochi sono proprio sporcaccioni.

Kirk78
02-12-14, 20: 40
Certo che usare un pulitore di registro win (io consiglio solo per esperti se si è su win), che di solito non uso se non per vedere quali voci identifica e poi decido se eliminarle manualmente, su linux... è per questo che sono sempre stato un po' reticente ad usare wine.
Ma poi esiste un modo per "azzerare" tutto di wine facendolo come se fosse appena uscito da una installazione pulita di linux (Ubuntu nel mio caso)?


Certo che alcuni giochi sono proprio sporcaccioni.
Avessi il tempo di giocare te lo direi :triste
Fortunatamente ci sono i nipoti! Anche se spesso vedo il nipote che gioca con il computer anche quando viene a casa nostra, cosa che per un bimbo non è che sia così sano! Meglio una bella passeggiata, tempo permettendo, o giocare con i familiari!

Una domanda: ma con Wine è possibile inibire (o controllare) ad un programma l'accesso ad internet? Devo testare un programma exe di un collega programmatore e, sapete, fidarsi è bene ma non fidarsi.....
Su win ho un firewall dove mi allerta se un programma vuole andare su internet e io decido se inibirlo o no. Poi nel caso posso sempre riautorizzarlo. Non mi dire che devo installare anche zonealarm o simili?

Quello che non riesco a capire se esistono in wine dei programmi residenti. Che ignoranza ragazzi che mi ritrovo! Devo ristudiare tutto... ma il tempo chi ce l'ha? :ehmm

:bai

Andy86
02-12-14, 21: 22
Certo che usare un pulitore di registro win [...] su linux...

"Usarlo su linux" non è esatto.
Va a toccare soltanto i file in cui sono "stoccate" le informazioni di registro di wine.

Comunque di solito se a uno proprio gli succedono casini (su win) è perché aveva già qualcosa che non andava bene.
(tipo usare l'account administrator (rinominato) invece di crearne uno nuovo).

Ma poi esiste un modo per "azzerare" tutto di wine facendolo come se fosse appena uscito da una installazione pulita di linux (Ubuntu nel mio caso)?

Certo, basta creare un profilo da zero. Oppure eliminare la cartella del profilo default in modo che se lo crea lui nel percorso default.



Una domanda: ma con Wine è possibile inibire (o controllare) ad un programma l'accesso ad internet?

Non che io sappia, però male che vada ti scassa il profilo di wine, ubuntu non lo tocca.


Quello che non riesco a capire se esistono in wine dei programmi residenti.

No, a meno che tu non metti programmi che "riducono" nella tray, comunque li vedi tutti dal gestore processi di ubuntu, basta che digiti "exe" come filtro.
Se poi proprio vuoi "wine taskmgr", così vedi solo i suoi.

pierino_89
02-12-14, 21: 23
Certo che usare un pulitore di registro win (io consiglio solo per esperti se si è su win), che di solito non uso se non per vedere quali voci identifica e poi decido se eliminarle manualmente, su linux... è per questo che sono sempre stato un po' reticente ad usare wine.
Ma poi esiste un modo per "azzerare" tutto di wine facendolo come se fosse appena uscito da una installazione pulita di linux (Ubuntu nel mio caso)?
Cancelli .wine nella tua home, come tutti i programmi :ghgh
Io uso crossover (che è una versione commerciale di wine) che crea automaticamente i profili per ogni applicazione. Così quando non serve più... butti via tutto :oo2



Una domanda: ma con Wine è possibile inibire (o controllare) ad un programma l'accesso ad internet? Devo testare un programma exe di un collega programmatore e, sapete, fidarsi è bene ma non fidarsi.....
Su win ho un firewall dove mi allerta se un programma vuole andare su internet e io decido se inibirlo o no. Poi nel caso posso sempre riautorizzarlo. Non mi dire che devo installare anche zonealarm o simili?

Nessuna distro prevede un firewall a livello applicazione (perché si suppone che tu non installi roba di dubbia fattura e quindi nessuno si è mai posto il problema), ma solo a livello di porte e protocollo. Ovviamente se cerchi su google troverai vari modi per lanciare un processo negandogli accesso alla rete, ma non è un firewall :tong2



Quello che non riesco a capire se esistono in wine dei programmi residenti. Che ignoranza ragazzi che mi ritrovo! Devo ristudiare tutto... ma il tempo chi ce l'ha? :ehmm

:bai
In che senso? Wine ha una serie di servizi per garantire la compatibilità, ma quando chiudi la tua applicazione vengono terminati anche loro.

Andy86
02-12-14, 21: 30
Mi sa che abbiamo risposto insieme. :m:

Comunque un profilo di wine occupa da 1 a 2 gb di spazio, un po' troppo se se ne crea uno per ogni applicazione.
Come dicevo prima sono scelte personali, io preferisco risparmiare un po' di spazio e gestirmi il profilo a mano.

pierino_89
02-12-14, 21: 44
Eh sì :ghgh
1 GB per un profilo vuoto mi sembra un po' eccessivo. A me i profili semivuoti occupano 200-300MB, ma può essere che crossover li gestisca diversamente.

Andy86
02-12-14, 22: 22
Non intendevo vuoto, ma con tutto quello che serve per avviare il gioco, directx e roba varia, la maggior parte dei giochi sul profilo vuoto non partono, bisogna installare le .dll ufficiali, xact, a volte vcrun, vba e roba varia.

Poi non so se crossover tiene le .dll da un'altra parte e riempe il profilo di collegamenti simbolici. :boh

pierino_89
02-12-14, 23: 09
Ah in quel senso dici! Beh io le raggruppo per categoria (bottiglia per giochi, bottiglia per office, bottiglia di test), poi ognuno se le gestisce come vuole :tong2 di predefinito comunque fa una bottiglia per applicazione, che è il setup più sicuro a livello di conflitti.

Kirk78
03-12-14, 11: 21
Grazie delle informazioni preziose! Sicuramente a me piace linux, ma alle volte se non ci sono delle brave persone come voi che spiegano bene i meandri alcuni comandi o feature non sono così chiare e lampanti.
Per quanto riguarda il firewall non sono molto contento di questa scelta: non è per installare "roba di dubbia fattura" ma un sistema operativo, per me, DEVE avere un firewall anche a livello programmi. Questo sia per la sicurezza che per la privacy.
Io posso anche fidarmi della buona fede dei repo ufficiali (le applicazioni in wine non sono neanche nei repo), ma almeno vorrei averne la possibilità di controllo. Addirittura tutte le versioni di win lo ha! Che poi quello di xp era un colabrodo ed era necessario installare un firewall, magari anche solo zonealarm free, ok ma almeno c'era.
Se scappa dalle mani di un programma, pacchetto, programma wine un dato sensibile poi sono dolori!

:bai

P.S.
La versione che viene installata dai repository esterni non è stabile. Se ne sconsiglia l'utilizzo nel normale uso del computer e per gestire dati importanti. :shock

Andy86
03-12-14, 12: 07
:bai

Comunque se installi un firewall in wine, agisce solo per wine, e non so se intercetta (ma penso di sì) le applicazioni avviate nello stesso prefix.
Avviate in un altro prefix non le vede.

Di default dovresti avere iptables, non so se in ubuntu ci sia preinstallata un'interfaccia grafica per la gestione.
Comunque per le connessioni provenienti dall'esterno c'è già il router che fa da firewall.


P.S. :shock

Che versione c'è nei repo di ubuntu?
In genere le vs. di wine sono instabili per definizione, perché rientrando nel campo del closed-source si va per tentativi.

Sul sito la vs. 1.6.2 la danno per stabile, probabilmente si riferisce a quello.
Nei repo di chakra c'è quasi sempre l'ultima disponibile.

Kirk78
03-12-14, 13: 32
Non ti saprei dire che versione c'è sulla repo di Ubuntu 14.04 LTS ma leggendo sul sito di Ubuntu:

Only registered members can view code.
Comunque leggendo meglio (mi ero perso la pagina perché era andato in crash il firefox precedente e poi con l'età ci si scorda le cose :ehmm) per "esterni" intendono quelli del repo

Only registered members can view code.
e come mi hai suggerito è meglio non aggiungere ulteriori repo tranne quelli ufficiali :eye

:bai

pierino_89
03-12-14, 15: 56
Per quanto riguarda il firewall non sono molto contento di questa scelta: non è per installare "roba di dubbia fattura" ma un sistema operativo, per me, DEVE avere un firewall anche a livello programmi. Questo sia per la sicurezza che per la privacy.

Ma assolutamente no, questa è una filosofia dettata da anni di software invadente scritto male. Se un software è dannoso, non segue i più comuni dettami sulla privacy, funziona in maniera scorretta o altro, non deve essere installato.
Se poi vuoi farlo lo stesso, allora è un problema tuo occuparti di eseguirlo in maniera che non danneggi il resto del sistema (con un altro utente non privilegiato, in un namespace privo di routes, in chroot, in macchina virtuale...).
Gli strumenti per il controllo ci sono. Semplicemente bisogna rimarcare il fatto che se il sistema nel suo complesso funziona bene, è inutile appesantirlo con controlli ridondanti. È un problema dell'utente, e tale deve rimanere.



Io posso anche fidarmi della buona fede dei repo ufficiali (le applicazioni in wine non sono neanche nei repo), ma almeno vorrei averne la possibilità di controllo. Addirittura tutte le versioni di win lo ha! Che poi quello di xp era un colabrodo ed era necessario installare un firewall, magari anche solo zonealarm free, ok ma almeno c'era.
Se scappa dalle mani di un programma, pacchetto, programma wine un dato sensibile poi sono dolori!

Su Windows è necessario di base perché il software che installi non è verificato in alcun modo. E non è previsto che lo sia. Quindi non può essere un problema dell'utente :ghgh