PDA

Visualizza versione completa : Reti e Connessioni Trasmissioni senza fili audio/video e la privacy.



Andy86
18-04-14, 21: 31
:bai

Ultimamente attraverso le mie cuffie wireless della sony, nel momento in cui sono accese le sole cuffie e non il trasmettitore, capita di captare altri audio.

Secondo voi capto proprio l'audio di qualcun altro che ha le stesse cuffie? Potrebbe succedere l'opposto?

L'altro giorno ho captato un documentario sulla riproduzione umana con tanto di emissioni sonore reali... no, era proprio un documentario perché c'era la voce narrante italiana.

Oggi mentre captavo una trasmissione canora mi sono soffermato un po', e penso proprio che al momento della pubblicità qualcuno abbia cambiato canale.

Ora, se a me succede questo, ad altri potrebbe capitare di ascoltare ciò che ascolto io?
Più una curiosità tecnica che altro, tanto non è che mi riascolto le password. :ghgh

FileNotFound
25-04-14, 16: 23
Diciamoci “la verità”: la privacy è uno stupido privilegio da fissati.

E' indice di maturità personale e collettiva che argomentazioni quali -“si vede che hai qualcosa da nascondere”- siano diventate “la risposta di default” ad opinioni dissonanti da “la verità”.

Come è una “fortuna sociale” che la frase -“non che io abbia nulla da nascondere”- non sia più intesa come l'eventuale risposta da dare a chi eccepisse su “la verità”, ponendo false questioni di limitazione o di violazione della privacy... ma sia oramai formulata ex-ante (leggasi: “come preambolo necessario”) da chi affronti qualunque discorso nel merito.

Mi scuso per l'ironico sfogo e rispondo al tuo post:

La tua cuffia certamente trasmette in analogico (sono le più comuni, anche perché sono le più economiche).

Una cuffia che pre-digitalizzi il segnale in invio e de-digitalizzi il segnale in ricezione offrirebbe certo più garanzie di privacy. Queste cuffie (dette appunto “cuffie digitali”) danno il 100% di garanzie se ci si vuole tutelare dal rischio di ascolto altrui involontario e casuale.

Non dà però garanzie sufficienti dalle “intercettazioni volontarie”, che possono facilmente operare alcuni “curiosoni per hobby” (o per lavoro...).

A tutela dagli... “hobbisti” (dobbiamo rassegnarci: dai “professionisti” non c'è tutela!!), esistono sistemi cordless che operano anche una sorta di criptografia del segnale. Alcuni un po' datati, ma comunque efficaci, quali il DECT, altri più recenti e a tutt'oggi abbastanza sicuri quali il Voip.

Certo cuffie di qualità come quelle che ti ho segnalato sono un po' più costose di quelle comunemente in commercio nei “peggiori elettro-store di Caracas”, ma a cercarle, con un po' di pazienza, si trovano.:bai
.

Andy86
25-04-14, 18: 21
Si, si, è sicuramente RF. Eventuali disturbi corrispondono con i classici disturbi analogici. (bzzzzz).

Però le cuffie hanno due canali con switch tra cui scegliere, possibile che altre cuffie dello stesso modello (e non) abbiano i medesimi canali? :boh