PDA

Visualizza versione completa : Google e Luxottica collaboreranno insieme per produrre Smart Glass



janet
25-03-14, 17: 58
Andrea Guerra di Luxottica, società leader nel design, produzione e vendita di occhiali di fascia alta, ha annunciato che la società ha raggiunto un accordo con Google per progettare e vendere insieme, una nuova generazione di occhiali, basati sul modello Glass di Google.
Ha dichiarato, sempre Andrea Guerra:" Viviamo in un mondo in cui l'innovazione tecnologica ha trasformato radicalmente il nostro modo di comunicare e di interagire in tutto ciò che facciamo. Ma la cosa più importante è che siamo arrivati a un punto in cui abbiamo contemporaneamente sia una forte offerta di tecnologia che una domanda da parte del consumatore di dispositivi e applicazioni indossabili".
Si sono dichiarati entusiasti della partner-ship anche i responsabili del progetto Glass di Google e Astro Teller, Vice Presidente di Google e capo di Google X, ha detto :“Luxottica ha costruito una storia impressionante nel corso degli ultimi 50 anni progettando, producendo e distribuendo alcuni tra i principali e più conosciuti marchi eyewear di oggi.” “Siamo entusiasti di collaborare con loro per far evolvere ulteriormente Glass e il settore in generale verso il mercato emergente degli smart eyewear.”
La borsa italiana vola, grazie all'accordo raggiunto dalla società veneta ed il titolo dell'azienda chiude con un rialzo vicino al 4% e balza oltre quota 40 euro.
Insomma l'Italia potrebbe ancora tornare ad essere vitale perchè le nostre aziende sono competitive e questo fa ben sperare per il futuro.

Armandillo
25-03-14, 18: 35
Insomma l'Italia potrebbe ancora tornare ad essere vitale perchè le nostre aziende sono competitive e questo fa ben sperare per il futuro.

Vero....questo e' stato anche il mio pensiero appena letto il post.
Spontanea pero' sorge anche la rabbia confrontando come una parte di italiani, quella politica, si comporta a fronte di un potenziale veramente ragguardevole.
Credo che per poter competere nel mondo e contro potenze emergenti si debba puntare sulla qualita' e da noi i presupposti per farlo ci sono ma vanno incoraggiati ed agevolati con una visione ed un progetto magari a medio-lungo termine ma che darebbe certamente frutti importanti.