PDA

Visualizza versione completa : Legge Severino, non anticostituzionale per 37 consiglieri



janet
25-08-13, 17: 35
Mentre si susseguono i vertici in casa PDL, tutti contro la legge Severino considerata anticostituzionale anche perchè retroattiva, il premier Letta ha già firmato decreti che, in base alla stessa norma, hanno provocato la decadenza dall'incarico di 17 consiglieri regionali, molti di casa Pdl, senza che nessuno si ergesse a difendere la loro agibilità politica.
La stessa norma ha poi provocato la decadenza di altre 20 persone fra consiglieri comunali e provinciali.
Fonte (http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/25/legge-severino-gia-37-decaduti-ma-per-pdl-e-incostituzionale-solo-per-b/691386/)

Sempre due pesi e due misure ?

Pegaso
25-08-13, 21: 20
Non ho seguito la vicenda, in che senso due pesi e due misure?

janet
25-08-13, 23: 39
Dal momento che la legge è già stata applicata anche in casi di minor gravità rispetto a quelli imputati a Berlusconi e nessuno si è opposto alla decadenza di queste persone, sembra strano che, quando la stessa norma debba essere applicata nei confronti del leader Pdl, gli stessi esponenti del partito minaccino il PD di far cadere il governo.

Pegaso
26-08-13, 06: 40
Aaaaaaaaaah adesso ho capito il collegamento. Si pienamente d'accordo e ancora più assurdo che un intero governo sia tenuto in scacco e minacciato da un criminale (è stato condannato), solo in Italia!!!

Armandillo
26-08-13, 12: 00
Si stanno arrampicando sugli specchi....spero che scivolino !!!

Rodolfo Tatana
27-08-13, 05: 02
é ovvio che sono due pesi e due misure, anche persone e circostanze decisamente diverse e di diversa importanza, poi possiamo illuderci che a rigore la legge non preveda differenze, ma la realta' è che un piccolo consigliere comunale non é il leader politico di uno schieramento con 8 milioni di voti, nonchè sovrano assoluto, e che se cade lui spariscono tante mezze calzette che vivono e mangiano grazie a lui:bgg2 bisogna restare ancorati alla realta' e discernere i diversi particolari, non per altro è in atto una guerra tra giuristi, personalmente io sono ormai alla nausea, credo che non si dovrebbe neppure perdere tempo a discuterne, ne credo sia una questione importante, piuttosto una fissazione che spero l'italia superi presto, condannato o meno, interdetto o meno non cambiera' la vita degli italiani, oltretutto questa incostituzionalita' andava verificata ben prima delle sentenza mediaset, altrimenti pare la solita italiata :ghgh:ghgh ma poi vagli a spiegare che sta legge l'hanno votata a cneh loro...finisco dicendo che a letta va riconosciuta una grandissima serieta' e spero che le anime intelligenti del paese imparino a discernere tra chi ha volgia di lavorare e proporre qualcosa e fare qualcosa e chi perde tempo solo a criticare tenendosi fuori da ogni discorso di collaborazione utile

Armandillo
27-08-13, 14: 09
Due pesi e due misure da sempre e dovunque.
Accade per gli evasori, accade nella sanita', accade anche in politica.
Piuttosto sarebbe lecito discutere sul perche' il problema incandidabilita' non sia stato risolto molto prima quando se ne e' presentata l'occasione ma, si sa, che "l'opportunita' politica" ha spesso fatto scempio della legalita' dando vita appunto a contraddizioni enormi che alla fine son giunte al pettine.
Comunque sia non riesco a mettere sullo stesso piano figure di contorno con un (ex) leader d'un paese ed anzi, proprio per il peso di responsabilita' e il conseguente esempio a livello internazionale, credo che la legge debba essere per lui ancor piu' severa.

Il discorso sulla magistratura e' sempre al centro delle polemiche ed andrebbe approfondito ma anche qui ci sono colpe enormi di tutti gli schieramenti giacche', non ricordo nemmeno piu' l'anno, passate leggi finanziarie hanno visto la regolare "non volonta'" di risolvere i problemi legati alla giustizia strozzando le risorse per quel settore che avrebbero inciso fortemente sull'innovazione e l'informatizzazione.
In piu' la politica, appunto per opportunita', s'e' rifiutata sempre di porre in essere una riforma concordata ed equilibrata per cancellare tutte le anomalie presenti.
Risultato....la magistratura ha sostanzialmente surrogato la politica intervenendo dove necessario e con mano pesante.....lo hanno voluto loro !
Giusto o sbagliato che sia avrebbero dovuto far tesoro della lezione modificando certi malvezzi comportamentali....macche', siamo ritornati alle beghe ed assistiamo ad uno scontro istituzionale che la maggior parte della gente non comprende.

La mia speranza e' che si proceda per legge perche' se fosse il contrario non saremmo piu' la barzelletta d'Europa....non saremmo piu' e basta !!

janet
27-08-13, 17: 34
finisco dicendo che a letta va riconosciuta una grandissima serieta'
Sono tutto sommato d'accordo con il tuo post meno che su questo punto Letta incarna il lato peggiore dell'ex DC e del PD, facendo tutta una serie di interventi che ci impaluderanno ancora peggio.
Basta vedere la riforma della P.A. senza più precari, intanto c'è sempre mamma stato a sistemare i periodi di crisi, perchè bisogna eliminare le assunzioni per conoscenze, tanto verranno sistemati tutti quelli che hanno vivacchiato grazie a questo sistema e che hanno scelto la via statale semplicemente perchè è più facile non lavorare ed essere pagati lo stesso.
Basterebbe un buon ufficio di collocamento, serio per evitare tutte queste ingerenze.
Ti faccio un esempio, durante l'esame di maturità c'era un' insegnante che aveva fatto tutta la vita la biologa ed a più di cinquant'anni ha deciso di mettersi a fare le supplenze, semplicemente perchè così lavorava di meno, ora magari entrerà in ruolo anch'essa e i poveracci di 25-35 anni che stanno facendo la gavetta, intanto ai voglia ad aspettare.

Armandillo
27-08-13, 23: 05
Circa Letta concordo sia con Rodolfo che con Janet.
Letta e' una persona seria sicuramente cosciente delle difficolta' ed intenzionato a far bene ma la situazione del governo gli impedisce di fare come vorrebbe.
Tenta di mediare - grande scuola DC - ed e' qui quella che ritengo la sua colpa perche' difetta di quel coraggio necessario per voltare pagina.
Non ha preso di petto i punti piu' caldi e controversi rimandandoli nel tempo sperando che la decantazione potesse sfociare nel buon senso dei suoi antagonisti che, al contrario, hanno alzato il tiro.
Il risultato ha prodotto una maggiore sfiducia nella gente ed il tempo trascorso dalla sua elezione ha concesso agli speculatori ed alle iene di agire proteggendo solo i loro interessi mandando a casa migliaia di persone.

Il coraggio non e' da tutti ed e' ritengo l'unica medicina in grado di sgretolare vecchie brutte abitudini.
Fa nulla se dietro la porta esistono rischi....meglio quelli all'immobilita'.

janet
28-08-13, 00: 37
Concordo pienamente con Armandillo, infatti io parlavo di Letta = governo, anche a me, tutto sommato, come uomo piace ma come dice Armandillo, alla fine, manca di coraggio.

Rodolfo Tatana
29-08-13, 17: 03
Letta incarna il lato peggiore dell'ex DC e del PD, facendo tutta una serie di interventi che ci impaluderanno ancora peggio

non so a quali interventi ti riferisci, ne voglio scendere nel merito dei vari decretini e aggiustamenti e rinvii che sono stati fatti, secondo me in questi tre mesi è stato un buon timoniere, probabilmente dal di fuori non ci rendiamo conto dell'enorme mole di lavoro che c'è da fare, è difficile che ci arrivino visibili dei risultati, di quelli che ci scrivi i titoloni sui giornali, ne si puo' risolvere un problema in maniera cosi' efficace e veloce nella situazione in cui vive questo governo, ben limitato e condizionato e nato sulla base di alcuni presupposti...sul discorso dei centri per il lavoro concordo pienamente e dovremo prendere l'esempio di germania e inghilterra invece qui siamo al paradosso che gli impiegati di questi uffici vengono licenziati :ghgh:ghgh


Tenta di mediare - grande scuola DC - ed e' qui quella che ritengo la sua colpa perche' difetta di quel coraggio necessario per voltare pagina.

vedi sopra, non puo' fare quello che vuole, è limitato, ma caro arma la politica è mediazione, è scendere a compromessi, per trovare un bene comune, o almeno strappare un qualcosa alla controparte, in italia nessuno avra' piu la maggioranza per imporsi a livello elettorale e applicare ipotetici programmi anche coraggiosi alla lettera, bisogna mediare e trovare punti di accordo. Mi avete citato la DC, ma che avete contro la DC?? magari avere adesso una classe dirigente di quello spessore! Dc e PCI si facevano la guerra, anche durissima, su vari temi, ma alla fine si trovava un compromesso per il bene del paese; sono stati gli artefici del piu grande miracolo economico mondiale, la rinascita dell'italia del dopo guerra, in 5 anni, neanche la cina del 2000 ha fatto di meglio, settima potenza mondiale fino a una decina di anni fa, ad avercene di andreotti oggigiorno!! non sono un nostalgico ma ci lamentiamo spesso dei politici vecchi e diciamo che ci vuole rinnovamento ma in questi ultimi mesi a vedere sti giovani rampanti di pdl pd e m5s io mi metto le mani nei capelli e quasi quasi mi tengo i 70enni ancora per un po di tempo, aspettando che i giovani maturino e mettano un po di sale in zucca, qui se non cambia la testa delle persone a voglia di sperare in un cambiamento!


Il risultato ha prodotto una maggiore sfiducia nella gente ed il tempo trascorso dalla sua elezione ha concesso agli speculatori ed alle iene di agire proteggendo solo i loro interessi mandando a casa migliaia di persone.


la situazione speculativa non è peggiorata con letta, non mi risulta, eravamo in caduta libera, questo si, non ci si libera di cattivi imprenditori (tipo quelli che trasloccano le aziende all'estero il giorno di ferragosto che i lavoratori sono in ferie) in un giorno, e neanche la sfiducia della gente, che ha gia avuto il suo minimo storico, anzi di stupiresti di scoprire che statisticamente parlando letta è il politico italiano con il piu alto indice di gradimento, superiore a quello di renzi, inferiore solo a napolitano, che ha un indice vicino a quelllo dei sovrani europei (non a caso è consideratro il settimo re d'europa), guardacaso due persone che mediano, o perlomeno si sono tirati fuori dalla rissa e hanno messo la propria faccia per cercare di rimediare a un disastro

Armandillo
29-08-13, 20: 03
Opinioni Rodolfo....opinioni.


Mi avete citato la DC, ma che avete contro la DC??

Semplicemente la madre del nostro stato attuale !
Una istruzione che ha avuto in mano per quarant'anni e che ha prodotto incolti e bigotti.
Un paese bloccato dai vari veti del Vaticano.
Una fornace di attori politici ammanicati con il peggio di questo paese e che col tempo non ha permesso la crescita di leaders degni di nome.
Un paese con 160.000 tra leggi e leggine create talvolta ad arte per essere aggirate....altro che quelle "ad personam"

Circa poi alla mediazione, credo che sia giusta nella forma ma non nella sostanza.
Mediazione e' stata spesso sinonimo di "inciucio" che ha prodotto provvedimenti ne' carne ne' pesce così da non incidere come avrebbero dovuto.
Potrei aggiungere altro....un'opinione di parte come tale deve essere sempre nel rispetto di quelle altrui :sisi

Rodolfo Tatana
30-08-13, 07: 36
Semplicemente la madre del nostro stato attuale !
Una istruzione che ha avuto in mano per quarant'anni e che ha prodotto incolti e bigotti.
Un paese bloccato dai vari veti del Vaticano.
Una fornace di attori politici ammanicati con il peggio di questo paese e che col tempo non ha permesso la crescita di leaders degni di nome.
Un paese con 160.000 tra leggi e leggine create talvolta ad arte per essere aggirate..

rispetto la tua idea ma come direbbe andreotti "la situazione é piu complessa", vuoi attribuire la colpa dei vizi di una societa' complessa come quella italiana all'azione di una forza politica che ha preso in mano il paese dopo il fascismo e lo ha portato ai primi posti nel mondo per quasi 40 anni; la classe politica piu preparata d'europa, ma quali incolti (bigotti magari si :ghgh)...lascia da parte il vaticano che complichiamo ancora di piu il discorso...dico che perlom,eno avevano una idea di cosa dovesse fare l'italia, e le hanno fatte queste cose, produzione industriale e salva guardia del patrimonio storico le prime cose, il declino è arrivato con il craxismo..e con la fine della prima repubblica sono morti ideologie e principi, e allora bbiamo veramente visto quello che dici tu..una fornace dei attori politici ammanicati, ignoranti, nel peggiore dei casi mafiosi, capaci di saltare da un partito all'altro come niente fosse quasi che le idee si possano adattare alle convenienze personali, abbiamo visto il peggioramento dell'istruzione, il berlusconismo, la televisione spazzatura, l'evolversi di tutte le tecniche possibili per imbrogliare prendere tangenti non pagare le tasse, queste sono evoluzioni degli ultimi 30 anni, ora assistiamo al fenomeno dei laureati analfabeti, ingegnieri che parlano di economia, politologi che parlano di ambiente, tuttologi formati su internet con notizie a meta', mezze verita', slogan, sogni...imbarbarimento culturale, distacco dalla realta', siamo arrivati al punto da non riuscire neanche piu a distinguere quali sono i problemi e cosi' ci siamo inventati delle parole ad effetto per scaricare tutte le nostre colpe, e queste parole sono "casta" ed "euro", le piu di moda, ma ci possiamo aggiungere vaticano, poi magari obama, merkel etc..etc..ma quando ci riprenderemo mai??


Circa poi alla mediazione, credo che sia giusta nella forma ma non nella sostanza.

arma andando alla sostanza delle cose, tu lo chiami inciucio ma io lo chiamo bisogno di avere un governo, cioè questa è la base da cui poter partire per fare qualcosa, se le elezioni non le vince nessuno ci si mette daccordo, ma succede in tutto il mondo perchè solo noi in italia siamo cosi' faziosi da dover definire ogni tentativo di mediazione come inciucio??? allora è inciucio anche qualsiasi accordo sindacale, qualsiasi concertazione...cioè ci dobbiamo solo scontrare e il piu forte fisicamente impone la sua idea, dovrebbe funzionare cosi'??

Armandillo
30-08-13, 10: 39
arma andando alla sostanza delle cose, tu lo chiami inciucio ma io lo chiamo bisogno di avere un governo, cioè questa è la base da cui poter partire per fare qualcosa, se le elezioni non le vince nessuno ci si mette daccordo, ma succede in tutto il mondo perchè solo noi in italia siamo cosi' faziosi da dover definire ogni tentativo di mediazione come inciucio???

...perche' altrove sono seri e mi illudo che ragionino sempre mettendo davanti il bene del loro paese cui sicuramente sono piu' attaccati.
Da noi, a partire dalle correnti interne ai partiti, e' tutto un compromesso e la base dei loro ragionamenti vede sempre al primo posto l'interesse del partito se non quello particolare.
Nessuno fa un passo indietro per un "bene supremo" e l'esempio piu' eclatante e' la legge elettorale...loro sanno che la gente vorrebbe essere protagonista e finalmente decidere con dati concreti chi nominare e chi bocciare ma non rispettano questa volonta' preferendo prima assicurarsi poltrone sicure !
Certo, succede in tutto il mondo che su alcuni temi si debba mediare ma mettendo al primo posto il popolo sovrano e non immaginando quale tornaconto ne ricaverebbero.
Io la vedo così :bohdopo tanti anni di politica estera che ho seguito con interesse (soprattutto le democrazie anglosassoni) e dopo essermi interessato con amici informati delle politiche olandesi e svedesi....un altro pianeta !

L'Italia e' particolare, vero, ma questa politica deve finalmente cambiare nella "capa" e lasciare alla freschezza dei giovani il compito di modernizzare atteggiamenti ed idee :sisi

:bai