PDA

Visualizza versione completa : Social&Web Vecchi portali e Community - storie di un web che è stato...



bodom
16-06-13, 19: 19
Da TiempoLibreSite.com - scritto da bodom

Quando abbiamo aperto nel 2003, c’erano davvero pochi siti web, tra quei pochi siti c’erano le famose Community Informatiche che vivevano sui forum. Queste, erano i regni per esperti tecnici, gente super competente capace di fare qualunque virtuosismo con il PC.

Verso la fine del 2003, iniziarono a proliferare i portali informatici e la guida divenne il contenuto principe di questi nuovi contenitori, ed altro elemento fondamentale che li caratterizzava erano i download.

Nelli Community nessuno usavo il suo nome, come potete vedere anche sul nostro forum dove si mantiene lo strascico di un’era ormai superata… Ed io invece ricordo con nostalgia gente come: Paky, Vedova_Nera, Silverboy, Tummarellox, Valeriodean e per non parlare del compianto Fandwick, chi non li ricorda ha perso davvero molto dalla rete.

Continua qui: Dove sono i finiti i vecchi portali informatici? (http://www.tiempolibresite.com/approfondimenti-notizie-hi-tech/dove-sono-finiti-i-vecchi-portali-informatici)

Andy86
17-06-13, 12: 40
E tu sei ancora convinto che i siti informatici abbiano ancora un’utilità?

Io dico che se google restituisce la risposta a molti interrogativi è perché c'è qualcuno che quelle risposte le scrive... sui forum informatici. :sisi

Asterix
17-06-13, 18: 24
I portali tipo quello gestito da Vedova_nera erano molto in voga e molti eran partiti con il dare supporto al semplice P2P poi hanno dovuto per esigenza aprisi al mondo PC in quanto l'utenza di allora era molto 'grezza' su certe problematiche.
Ricordo ancora quando proponemmo la sezione security su P2pforum e le notti e i giorni passati a gestirla prima io e Clairvoyant e poi con la nostra Lady, quello era un terreno scoperto in molte community e quindi in poco tempo la sezione prese il volo, ora portali come quelli del lontano 2004 ce ne sono pochi (parlo naturalmente di portali con contenuti di qualità) e gli utenti si sono dirottati su board tipo fb e tw

:bai

Pegaso
17-06-13, 20: 56
Io dico solo che a me piacevano e piaciono ancora i forum "vecchio stile" e anche se sono iscritto non riesco ad affezionarmi a cose come FB.

janet
13-08-13, 18: 23
il problema è che forse la rete da una parte è più usata ma dall'altra è in crisi, così come la stampa, ultima la vendita del Washington Post.
Sei su Fb, le persone magari si scambiano 5000 messaggi, senza poi alla fine dirsi nulla e sopratutto senza aver imparato nulla, il problema è nella testa delle persone e c'è molto poco da fare.
Sono contenta di aver letto alcuni posts delle persone descritte da Bodom ma ora trovo il web ed anche i forum molto meno interessanti forse perchè quelle persone non sono state sostituite da altrettante di uguale valore.

LadyHawke
13-08-13, 21: 52
Tutto si crea, tutto si distrugge.

L'intervento di Janet mi ha portato a rileggere il 3d e a riflettere ancora su questi cambiamenti: che tempi Asterix, quando eravamo pieni di virus fino all'osso eh? :fleurs Per l'impegno, il coraggio e le soddisfazioni.

Ma tutto ha un senso e segue la scia: non ci sono più i virus virulenti di una volta... perchè? Perchè tutti si sono orientati su malware e spyware da distribuire via Internet, visto che oramai l'utenza naviga e basta.
Non ci sono più neppure i grandi drammi sul funzionamento del software o dell'hardware, perchè un PC che va solo su FB, posta e ebay ha bisogno di molto poco in quel senso; videocamere e fotocamere registrano in HQ e per tagliuzzare un filmato ci sono decine di tools, e poi le nuove generazioni i film non li scaricano più ma li vedono in streaming; le console non si contano e il problema compatibilità giochi è superato anche con quelli online.
Tecnologicamente parlando i PC stanno annaspando a favore degli smartphone e dei tablet.

E' vero che si trovano ancora molte risposte su Internet, (e non tanto su siti warez spesso volutamente non indicizzati), ma è la domanda che viene meno, come pure "l'occhio" dell'utente che spesso si accontenta di una risposta su yahoo (senza nulla togliere, per l'amor del cielo), e i portali minori hanno sofferto e soffrono.

Il mondo cambia, la rete cambia e la gente cambia: nè colpe nè colpevoli se ognuno ha cercato di fare del suo meglio.

:bai

Ale
13-08-13, 23: 30
Ciao Amici :bai E' vero tutto cambia ma per fortuna la memoria funziona ancora almeno per quanto mi riguarda e sfido chiunque a ricevere risposte a quesiti impossibili come quelli che venivano postati a quei tempi sempre garbate e gentili e soprattutto a trovare un team di persone disposte a spaccarsi in 4 pur di dare un'aiuto ad un utente (a volte ut0nto :ghgh) in difficoltà :oo2

Io stesso quando lo sono e provo a cercare nella rete mi imbatto in decine di post che google "sputa" come primi della lista non certo per competenze e garbo nelle risposte ma più per click ricevuti per i più disparati motivi.

Quella che coltivate ancora qua amici miei è una dote rara, aiutare per il piacere di farlo e questo penso che sopravviverà a tutte le "diavolerie" del momento che presto lasceranno il passo a chissà cos'altro .... sono certo che se la decisione dissennata di cancellare tutto p2pforum non fosse stata presa tutt'ora postando una ricerca su problematiche tecniche google sputerebbe ai primi posti ancora i vecchi posti di asterix. Lady, Clayr, wrongway, Haran Banjo e chissà quanti altri me ne sto scordando :clap

Per fortuna ci siete ancora voi che portate avanti questa filosofia: lunga vita ai forum, specie se ben frequentati :bai

Armandillo
14-08-13, 01: 31
Quella che coltivate ancora qua amici miei è una dote rara, aiutare per il piacere di farlo e questo penso che sopravviverà a tutte le "diavolerie" del momento che presto lasceranno il passo a chissà cos'altro

Si, ma non solo.
C'e' anche il semplice piacere di esserci, di discutere, di voler dire cose, di mettersi in gioco col gusto d'un bambino.
Io ci vedo di piu'.
Tutto si trasforma ma il bisogno di comunicare fa parte della nostra esistenza e non importa se cio' avviene con volute di fumo o con mezzi elettronici, importante e' la conferma che cerchiamo istintivamente di appartenere a questo mondo, di esistere.

Il passato si rinnova adeguandosi ai tempi, ai gusti, alle mode, agli interessi sempre mutevoli ma alla fine parliamo di persone che pigiano dei tasti e quel solo gesto esprime una volonta' che ogni cambiamento non riuscira' ad interrompere.

:bai

marcella36
15-08-13, 10: 52
Tutto si trasforma ma il bisogno di comunicare fa parte della nostra esistenza e non importa se cio' avviene con volute di fumo o con mezzi elettronici, importante e' la conferma che cerchiamo istintivamente di appartenere a questo mondo, di esistere.

Più che vero. Per conto mio, sono felice di aver conservato tutti, ma proprio tutti i MP che ho scambiato con gli amici di P2P e continuo ancora. Un'aiuto alla memoria di simpatiche amicizie, ancora rileggendoli mi fanno compagnia.

janet
21-08-13, 13: 41
Cominciamo con il dire che P2P forum era ancora molto altro si è provato a scrivere giornali, a fare mostre fotografiche, frasi celebri, ossia ogni cosa che veniva in mente veniva sperimentata.
Ora io trovo sempre gli articoli di Bodom molto interessanti, che sopratutto fanno riflettere.

Sulla sicurezza ormai con Google traduttore se uno è almeno un pò immanicato si trova proprio l'indicazione di partenza del sito che ha trovato il malware, oppure e la maggior parte della gente che va su internet non ha più tutta questa roba sul computer ed utilizza i notebook per cui la formattazione è facilissima.
Poi ormai la maggior parte del traffico su internet è ormai sul mobile, quindi la gente è abituata a cercare informazioni sui nuovi modelli e sulle apps.
Tutto quello che rimane è il pubblico che è unito da rapporti di conoscenza e che invecchia sempre di più ma sta bene così e non ha alcuna intenzione di cambiare di aggiornarsi ai tempi e la la gente nuova non si iscrive e sopratutto scompare subito e non posta.
Basta questo alla sopravvivenza di un portale diciamo informatico ? Non è il mio campo, ma variazioni ne ho viste poche.

Armandillo
21-08-13, 14: 12
:bai Janet

Non voglio polemizzare perche' cio' che dici riflette la realta' per cui, in un futuro non molto lontano, probabilmente le possibilita' di comunicazione evolveranno ancor piu' anche se ora e' difficile intuirne il percorso.
CT...il forum, come una nicchia riservato a nostalgici (romantici) ?
Forse.
Come ogni cosa su questa terra non e' scontato che porti solo benefici ed uno spazio, chiamiamolo come ci pare, dove comunicare old-style credo possa esistere magari rinnovandosi.
Sono convinto che tutto ruoti per cicli e che, prima o poi, si ritorni al punto di partenza incamerando cio' che di positivo si e' vissuto e scartando l'obsoleto.

Mi rendo conto che il mio ragionamento sia "datato" e "adattato" alle esigenze personali ma non potrei fare altrimenti poiche' negherei la mia stessa attuale identita'....non sono un ragazzo e non pretendo di ragionare come tale ed aspetto paziente che quei giovani disinteressati ora, crescendo, possano apprezzare il valore di spazi come questo.

janet
24-08-13, 23: 26
non riesco a capire il discorso della polemica, bhò, qui si parla non di spirito di buon samaritano ma di portali che rappresentavano o potevano farlo un business, perchè quando Yahoo ancora in difficoltà, ha tagliato o venduto tanti spazi ha fatto discorsi romantici ?
Il fatto che non esistano oppure la ricerca di Google non li riporta forum aggiornati ad esempio sulle app, ma solo tanti tantissimi articoli di blog, per me è stato un danno, in quanto ho cercato su Google i migliori giochi per ipad e ti rimanda o alla pagina di Facebook o di Twitter dove c'è una presenza immane di pubblicità, oppure questi blog ti suggeriscono male.
Ad esempio ho comprato Castlerama anche perchè il blog diceva che era un gioco italiano fatto bene, invece è un gioco fatto con i piedi e anzi ti fa venire se lo usi più di dieci minuti mal di testa, voglia di vomitare, ossia fa pure male alla salute.
Ora se conoscessi o esistesse uno di quei portali di una volta con un pò di tutto ma aggiornato ai tempi, avrei letto il post creato da qualcuno e la fregatura non l'avrei presa.
Allora se su internet non è più come una volta e non riesco a trovare più le risposte alle mie domande, non per i cinque euro persi che però mi rodono, mi dici tu che ci vado a fare ?