PDA

Visualizza versione completa : Slot machine: un affare di Stato



Armandillo
20-05-13, 01: 41
Se ne parla sempre piu', le si riscopre quando c'e' la notizia e qualcuno tenta maldestramente di porre qualche rimedio perlopiu' inefficace.
Nessuno dice il vero.
Nessuno che apertamente affermi quanto questi diabolici strumenti mangiasoldi portino alle casse dello Stato assieme, sia chiaro, agli altri surrogati dell'illusione della vincita come "gratta & vinci", lotterie e schedine varie !

La "bestia" la conosco bene.
La conosco perche' in passato, con i videopoker, ho avuto brutte esperienze e forse qualcuno si ricordera' un mio thread a proposito che postai in P2P.
La conosco ancor piu' ora poiche' col mio lavoro m'e' capitato di installarne varie e quindi ho potuto osservare quegli ambienti e quei personaggi che le frequentano.

Lo dico subito...non sono certo che vietarle sarebbe giusto ne' che risolverebbe il problema dei "malati di gioco".
So, pero', che rimane una fonte d'oro per l'erario che ha fatto di tutto per promuoverne l'uso.
Sono state concesse facili licenze d'apertura, e' stata fatta pubblicita' e, soprattutto, e' stata aumentata la possibilita' di giocata minima.

Ora qualcuno vuole dichiar loro guerra con disposizioni ridicole.
Si impone il divieto d'accesso ai minori...ma gia' esiste.
Si vuole allontanarle da luoghi sensibili, come le scuole, e si vuole modificarne l'orario d'apertura.

Questi signori evidentemente non ci hanno mai messo piede !
Non ho letto di indagare i gestori...non ho letto di minimizzare la giocata, per esempio.

Chi apre questa attivita' presenta forse un documento antimafia ?
Ci sono i controlli su queste attivita' ?
Qualcuno ha pensato di studiare e quindi applicare regole e comportamenti in atto, per esempio, nei saloni di gioco di altri paesi ?
Essendo l'azzardo la molla che istiga al gioco, e' possibile trovare un modo per ridurlo ?

Tempo fa parlando delle lotterie e delle enormi possibili vincite ci fu chi, giustamente credo, parlo' di "spalmare" eventuali jackpot sulle possibilita' minori gratificando magari chi non poteva permettersi i sistemi a piu' colonne...si potrebbe applicare anche alle slot ?

Che ne pensate ?

:bai

Rodolfo Tatana
21-05-13, 10: 43
é un affare che va ben oltre lo stato, quello delle slot machine, diversamente dal discorso dei grattini decisamente statale per quanto riguarda le macchinette mangia stipendi e pensioni lo stato guadagna briciole in confronto ai miliardi che guadagna chi gestisce questo affare, si parla gia da almeno un anno di evasione per 98 miliardi, se lo stato facesse muso duro ne potrebbe recuperare appena 2 o 3. Avrete anche sentito dello scandalo di alcuni parlamentari a libro paga di queste persone (gioco e tabacchi). Non ho soluzioni concrete da proporre, anche perchè sono un po talebano, io non spendo un euro in questi giochini, per me dovrebbero porre un limite massimo alle giocate non è civile che si consenta alle persone di buttare via uno stipendio intero o giocarsi 800 euro di pensione in un giorno, è vero che in teoria per quanto riguarda le macchinette l limite dovrebbe esistere ma una persona puo' tranquillamente cambiare sala e buttare via i soldi da un'altra parte o dissiparli in grattini, è ormai una droga legalizzata con una regolamentazione praticamente inesistente

silverado
21-05-13, 15: 18
Lo dico subito...non sono certo che vietarle sarebbe giusto ne' che risolverebbe il problema dei "malati di gioco".
[..]
vero, però i "malati di gioco" penso siano aumentati con l'aumentare delle sale che le installano; se ce ne fossero un decimo delle due l'una: o i giocatori farebbero le file per accaparrarsi un turno appena si libera la slot o sarebbero costretti a cambiare forma di gioco, IMHO.


So, pero', che rimane una fonte d'oro per l'erario che ha fatto di tutto per promuoverne l'uso.
ammetto la mia ignoranza sul tema ma ascoltando un servizio delle Iene (http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/386164/toffa-la-piaga-delle-slot-machines.html) sembrerebbe non così vantaggioso per lo stato a fronte dei soldi spesi sul fronte della "disintossicazione" dalla dipendenza.
personalmente, assistendo a scene tristissime o sentendo gli ultimi due casi successi in questi giorni dove genitori lasciano i figli in auto per andare giocare le proibirei in toto e basta.
alla fine, a chi giova tutto ciò? ai privati che le installano ed alle società che le gestiscono? ok, il solo fatto che debbano arricchirsi sulle spalle di chi perde il senno diventando un vero e proprio drogato non mi fà venire alcuno scrupolo nel ritenere che queste persone farebbero meglio ad andare ad arare tanti campi incolti evitando di mettere le mani nelle tasche fin troppo aperte di persone che per debolezza, ingenuità o disperazione finiscono per spenderci le loro fortune nella presunta convinzione di guadagnarci qualcosina o recuperare quanto già perso.

Armandillo
21-05-13, 18: 04
ammetto la mia ignoranza sul tema ma ascoltando un servizio delle Iene (http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/386164/toffa-la-piaga-delle-slot-machines.html) sembrerebbe non così vantaggioso per lo stato a fronte dei soldi spesi sul fronte della "disintossicazione" dalla dipendenza.

Se fosse per questa ragione allora cosa dire del tabacco ?
Il Monopolio non rinuncia al commercio pur sapendo che ogni anno si ammalano non so quanti per gli effetti del fumo (o dell'alccol) !!

La verita' e' che la Sisal (che gestisce le slots) ci guadagna e molto.
Il proliferare di sale testimonia l'interesse sia dello Stato che dei gestori.
Come detto per lavoro ho installato centinaia di macchine ed ogni tanto le rinnovano con altre piu' sofisticate.
Il gioco e' controllato dalle centrali via computer e sanno perfettamente quanti giocano, dove, come e quanto.

Il problema di infiltrazioni criminali e' solo successivo...dove c'e' il soldo che gira loro ci sono.

Ora sta crescendo anche il gioco in rete, iniziato appunto dal sito Sisal col Texas Hold'em, e in molte sale vi sono spazi dedicati a questo con ogni tipologia di scommessa.

Sull'argomento divieto sono perplesso poiche' guardando bene bisognerebbe azzerare tutti i tipi di gioco e/o scommesse visto che ci sono pensionati, per esempio, che si giocano la pensione al lotto !
La disperazione purtroppo porta altra disperazione giacche' si sa che la vincita clamorosa e' solo una utopia e l'accanimento conduce dritto dritto alla patologia.
Proibire spinge certo al gioco in nero e cio' incrementa ancor piu' la malavita.

Circa le lobbies posso pensare che ci sia del vero ma non mi spiego come mai le richieste piu' volte reiterate di aprire nuovi casino' siano state sempre respinte :boh

jacklostorto
22-05-13, 20: 01
brutto vizio quello delle slot machine ma tutto il gioco d'azzardo in generale,dal gratta e vinci in su,una cosa buona è stata fatta qui in provincia di BZ,un'ordinanza del sindaco per togliere tutte le slot machine dai bar,ma tanti hanno già presentato ricorso
Mai più slot nel bar: primi provvedimenti di chiusura - Cronaca - Alto Adige (http://altoadige.gelocal.it/cronaca/2013/05/08/news/mai-piu-slot-nel-bar-primi-provvedimenti-di-chiusura-1.7017685)

Pegaso
26-05-13, 20: 34
C'è anche un'altra cosa che lega i politici/stato alle lobi del gioco d'azzardo e cioè che diversi politici sono finanziati da loro o con un giro contorto prendono soldi da queste lobi.