PDA

Visualizza versione completa : Varie FESTA dei NONNI



marcella36
02-10-12, 10: 35
2223 Oggi 2 Ottobre è la Festa dei Nonni. Non è una festa commerciale, ma una dimostrazione d'affetto.2224 Una semplice telefonata, se ne fanno tante senza senso, sarà sicuramente una gioia per chi la riceve. Datevi da fare!!

Asterix
02-10-12, 13: 35
Quando mia figlia era alla scuola dell'infanzia (asilo) la festeggiavano ora no, peccato.

Auguri a tutti i nonni

:bai

Armandillo
03-10-12, 00: 08
Di nonni non ne ho piu' :triste ma la loro presenza c'e' sempre nei pensieri ed e' talmente forte che molto spesso riemerge chiara nei discorsi, nelle foto, legata anche solo a piccolissimi particolari.

Per un bimbo il nonno e' uno scoglio sicuro, per me un nostalgico ricordo.

Auguri a tutti i nonni e tutte le nonne :fleurs

:bai

Strider
03-10-12, 17: 05
purtroppo sono stato sfortunato in tal senso: i miei due nonni non li ho mai conosciuti ed ho perso le nonne da piccolo, una a 3 anni e l'altra a 6 anni. Ne ho, quindi, un ricordo vago ma dolcissimo, come uno di quei sogni bellissimi di cui non rammenti i dettagli ma solo il senso di benessere e di gioia che ti lasciano nel cuore. Tra le altre cose la mia nonna materna, l'ultima a lasciarci, mi ha insegnato a scrivere ed a tenere la penna in un modo "strano", come tutti mi hanno sempre scherzosamente fatto notare. :bgg2

Crescendo ho imparato a scrivere anche in modo "normale", adesso so tenere la penna in entrambi i modi ma preferisco sempre quello "strano", in onore e memoria della mia cara nonna.

Purtroppo ho perso i miei amati genitori quando mia figlia aveva appena un anno e quindi, anche con lei, non ho potuto rivivere, seppure indirettamente, questo rapporto con i nonni. Per fortuna i miei suoceri sono ancora giovani e mia figlia si sta godendo, quanto meno, i nonni da parte di mia moglie. Sto osservando questo rapporto con molta attenzione e tenerezza e rimpiango sinceramente quello che, purtroppo, ho vissuto troppo brevemente per volere del destino. Però sono assai lieto del fatto che mia figlia si possa godere i nonni, una vera colonna portante della crescita di ogni bambino, una guida ed un modello che ti resterà per la vita.

Auguri a tutti i nonni, grazie di esserci (o di esserci stati!) :fleurs

marcella36
03-10-12, 21: 04
A me è toccata la Fortuna di 9 nipoti. Cinque di mia figlia e 4 di mio figlio. Alcuni sono nati nello stesso anno, c'è stato un periodo che ero perfino contenta di essere "grassottella" il mio abbraccio risultava sicuramente morbido. Per qualcuno di loro sono stata e sono (anzi con mio marito siamo) un punto di riferimento in accordo con i genitori. Ci sono stati tanti bei momenti, ne scelgo uno: Avevo l'abitudine di raccontare storie e di leggere favole e libri, era una gioia averli intorno attenti o vederli addormentarsi nei loro lettini. Un giorno, il più grande mi chiese se volevamo leggere una storia, ci accomodammo e aperto il libro mi disse:- Ascolta, oggi leggo io! -
Non ho goduto del piacere di conoscere i miei nonni tranne una, ma c'era la guerra e l'ho vista di rado. Ho avuto la fortuna di avere dei cari amici con delle brave nonne, mi hanno insegnato molto, anche a cucire e rammendare, ci penso spesso e le benedico.
Sono convinta che una donna abbia l'opportunità e la fortuna, nell'essere nonna, di poter continuare la sua missione di madre, i nonni, che magari non hanno potuto per le più svariate ragioni essere padri attenti, diventino nonni splendidi per recuperare la gioia e la tenerezza perduta. Se capita che qualche figlio non sia troppo affettuoso con i genitori e così i loro figli con i nonni, rendano un cattivo servizio a sé stessi e ai loro figli, ma non è mai troppo tardi, una madre o nonna non va in pensione al più muore.

Armandillo
03-10-12, 22: 26
Beh Marcella ti si legge di rado ma quando lo fai lasci il segno.
Non e' piaggeria la mia ma sincera ammirazione per le tue parole semplici e naturali che colgono i sentimenti, delle volte sopiti.
In quei pochi righi hai saputo rendere la figura della nonna che chi, sfortunato, non ha conosciuto ora potra' comprendere.

In questi ultimi tempi purtroppo il gap generazionale s'e' accentuato e di conseguenza il "vecchio" viene visto come ostacolo piu' che come ricchezza e nella nostra societa' questo atteggiamento ha un peso maggiormente negativo dato che a differenza di altri popoli quel naturale distacco figlio-genitore propedeutico alla piena autonomia stenta a raggiungersi per mille motivi compreso quello culturale.

Da cio' emergono contrasti non sempre accettabili e talvolta nella famiglia si possono creare delle delicate situazioni per cui finche' il nonno "serve" tutto bene ma poi diventa inutile, se non un peso, quindi abbandonato al suo destino !
Forse così e' questa vita dove la parola riconoscenza assume un valore alquanto temporaneo e la morale viene interpretata al proprio bisogno piu' che come principio.

Detto questo c'e' pero' sempre il nonno....inamovibile, sottovalutato ma dalla grande capacita' di comprendere fin al sacrificio, s'intenda, fatto con amore e senza rancori.

Un pensiero:
non c'e' cosa al mondo piu' triste che veder piangere un nonno !!

Grazie Marcella

janet
04-10-12, 21: 29
la festa dei nonni forse non ha a volte più senso perchè molt,i nonni non si sentono e dal momento che sono un ricevitore di milioni di informazioni, non posso non pensare ad una madre che si è lamentata del fatto che le era molto dispiaciuto che alla festa dei 18 anni del figlio fosse mancata sua madre, troppo impegnata a fare pellegrinaggi in tutto il mondo. Del resto è così, c'è chi cerca Dio a Gerusalemme e non si accorge che è molto più vicino.
Ma ci sono anche tanti nonni che invece vengono a prendere i nipoti e sono più padri e madri per essi, di quelli naturali.
Come ci sono quelli che lo sarebbero e sono invece, considerati vecchi ed inutili e lasciati da parte, come una pianta senza acqua e luce.
In ogni caso viva i nonni e la loro esperienza, i veri nonni, senza trucchi e botulino, in cui ogni ruga è un'esperienza o un dolore, ed entrambi ci sarebbe bisogno venissero tramandate alla future generazioni.