PDA

Visualizza versione completa : Social&Web Foto e/o filmati sui social network, attenzione alle nuove norme.



Asterix
07-09-12, 16: 20
Arriva l’ennesima stretta sulla privacy: foto e filmati sono condivisibili solo se c’è il consenso di tutti i presenti.

Una prassi ben diffusa tra gli adolescenti è quella di pubblicare le foto e/o filmati delle proprie gite e recite sui vari social network (facebook in primis).
A tal proposito è necessario tener presente che da oggi è scattato un nuovo gire di vite sull’argomento privacy (in special modo dove vi sono dei minorenni) pertanto risulta categoricamente vietato, a patto di non aver ottenuto l’autorizzazione da parte di tutti i presenti, la messa in rete.

Altre situazioni inerenti all’ambiente scolastico sono state prese in esame dal Garante vedi ad es.


l’utilizzo dei telefonini o smartphone, strumento spesso utilizzato non solo per riprese statiche tipo foto ma anche per riprendere bravate di adolescenti ribelli (in questo caso il Garante lascia libertà agli istituti sul modo con cui disciplinare la cosa.)
telecamere di sorveglianza devono essere in funzione solo quando l’istituto è chiuso e i nastri comunque dovranno essere cancellati entro le 24 ore
anche alla lettura dei temi in classe gli insegnati devono fare attenzione in quanto potrebbe in alcune situazioni ledere la privacy dell’autore.

Sabotender
07-09-12, 18: 47
Specifichiamo che è un decalogo rivolto alle scuole altrimenti si potrebbe pensare di dire addio YT e lo Street View di Google.

Comunque dato che vengono nominati sia i tablet che gli smartphone sono contento che questi termini entrino a far parte del vocabolario delle autorità e speriamo che si accorgano che oltre che essere potenziale veicolo di lesa garanzia della privacy potrebbero essere anche fonte di risparmio economico e tutela della salute se soppiantassero i libri di testo che costano troppo, sono fonte di lucro per una catena di personaggi che se ne fregano delle famiglie e pesano eccessivamente sia sul bilancio famigliare che sulle spalle dei ragazzi.

In realtà linee indicative al proposito ce ne sono già da qualche anno ma mai applicate a quanto pare, o almeno non è la regola che lo siano, come lo stesso sarà per queste nuove indicazioni sulla privacy a scuola dove mi sembra di aver capito che le strette finanziarie attuate a più riprese hanno ridotto molti docenti ma anche i direttori degli istituti a peregrinaggi tra un posto e l'altro per poter completare le ore settimanali con la conseguenza che di tempo ne rimane poco.

janet
08-09-12, 16: 33
Grazie ad Asterix per la notizia.
mi ricordo a tal proposito su P2P forum un post in cui un ragazzo chiedeva aiuto su come sistemare un video in cui veniva tirata in faccia una palla ad un insegnante e gli fu fornito. Anche i forum dovranno stare più attento, come i social network sulle norme riguardanti alla privacy, anche perchè rispetto al passato, nell'ambiente scolastico si è molto più pronti a denunciare subito.

Asterix
10-09-12, 13: 42
Il supporto a sistemare un video non implica violazione della privacy, l'importante è non divulgare il video.

:bai