PDA

Visualizza versione completa : Morite dalla voglia di essere «verdi»? Ecco la «bio-cremazione»



Mafalda
02-12-09, 15: 16
Pare che con una cremazione normale ci sia un grosso spreco di energia nonchè l'immissione in atmosfera di sostanze inquinanti, dunque una ditta americana ha lanciato un nuovo metodo che sfrutta l'idrolisi alcalina e che, secondo gli ideatori, permetterebbe di ridurre sia il quantitativo di energia utilizzata che l'emissione di sostanze inquinanti.
Articolo (http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_dicembre_02/biocremazione-morire-verdi_55b012c2-df2e-11de-9ac1-00144f02aabc.shtml)

Cosa ne dite di questa ricerca dell'ecologico a tutti i costi? Anche dopo la propria dipartita? :m:
E cosa ne pensate della cremazione in generale? :m:
Io sono favorevole tant'è che ho già detto ai miei che devono cremarmi. Solo che bisogna iscriversi ad una associazione altrimenti dopo è abbatanza complicato ( per chi rimane) seguire il volere del defunto.

Che bell'argomento allegro che ho tirato fuori vero?? :lol:

vane
02-12-09, 19: 24
Io non mi farò cremare. L'unica cosa che m'interessa è essere sepolta dove voglio io e come voglio io...sempre se sarà possibile. :eye Adoro i cimiteri all'inglese :sisi e odio invece i tipici cimiteri italiani in cui sono tutti ammassati, tutti troppo vicini. http://www.emoticons.free.fr/smileys/Emotion-No/no2.gif Non mi piace nemmeno l'idea di una cappella familiare. :nonoVoglio il mio spazio, semplice ma speciale...e mio.

Comunque...con tutto l'inquinamento che provochiamo da vivi mi fa ridere pensare ad un nuovo metodo per provocarne meno pure da morti. :bgg2 Forse sarebbe meglio pensare a far meno danni da vivi. :hap

ps: l'argomento è proprio una bella botta di vita :ghgh

Asterix
03-12-09, 20: 23
Cavoli che argomento leggero e allegro :lol:

Sinceramente per il sottoscritto è molto prematuro pensare a simili cose pertanto una opinione in merito non l'ho ancora pronta, provate a chiedermelo tra una 40ina d'anni :lol::lol:

:bai

Marco89
07-12-09, 15: 54
toccatina per scaramanziaxD
cmq io non mi faccio cremare.. :D se cambio idea vi faro' sapere.. per adesso non ci penso

principe andry
23-01-10, 14: 42
vabbè è una cosa "utile" se qualcuno non vuole correre il rischio di risvegliarsi nella barra e sotto terra :ghgh... c'ho i brividi al solo pensiero :ohoh

Mi sembra che un tempo collegavano una campanella sopra la barra, ed il filo finiva dentro la stessa. Se la persona non era morta, muoveva quel filo, ed il "guardiano" lo tirava fuori...
E' un ricordo di un film horror o è vero? :bgg2

Per quanto mi riguarda non mi importa... Se gli organi sono buoni (spero di no, almeno muoio vecchio :ghgh) li dono... Almeno sono sicuro che la campanella non mi occorrerà :ghgh

@vane: davvero vorresti decidere dove e come? Non credo dovrebbe fare differenza il posto :tong2

A me sinceramente non mi importa... Tanto non lo vedrò :ghgh

Come si dice: perchè avere paura della morte? Quando ci sei te, non c'è lei, e quando c'è lei non ci sei te :ghgh

Prendiamola sul lato meno macabro :shock

:bai2

EDIT;
trovato un qualcosa (quindi non sono pazzo) -> http://www.psichesoma.com/6-cose-da-fare-dopo-che-sarete-morti/

Armandillo
23-01-10, 15: 53
Sembrera' strano ma solo ora mi sono accorto di questa discussione :ehmm e credo che sia solo apparentemente leggera, invece, a parte l'articolo, e' di contenuto interessante sia perche' coinvolge oltre al "protagonista" anche chi gli e' attorno, sia perche' concerne proprie profonde convinzioni.

Ovviamente non si puo' prescindere da quest'ultime e pur rispettandole credo possano essere criticate per alcuni aspetti.
Questi sono purtroppo di carattere economico, innanzi tutto, riguardando un mercato florido, piu' di quello che si immagina, che certamente non si preoccupa degli affetti delle persone ma piuttosto di quelli venali ed interessati.
Cio' che avviene in un cimitero non e' dato sapere, ma da notizie che mi sono giunte ci sono particolari da far rizzare i capelli (per lo schifo) e che non riporto per rispetto di chi ha fede !!

Poi c'e' anche un aspetto, secondario, che riguarda spazi e modalita'.
Spazi disponibili sono sempre meno e sono forieri di ambigui giochi di vendite e raccomandazioni (pure da morti si tribola !! :triste) in piu', secondo me, viene meno anche quella "livella" che dovrebbe far si' che una volta dipartiti si sia tutti uguali in orizzontale, verticale ed esteticamente !!!

Così non e' ed assistiamo alla visione di croci spoglie, quasi anonime, accanto a tombe di famiglia piu' grandi dell'appartamento dove vivo !! :hap
Non mi piace !!

Personalmente lascero' scritto di essere cremato e le mie ceneri sparse, questo per quanto ho scritto in precedenza e perche' convinto del fatto che il tempo cancelli tutto...corpi e sentimenti...quindi la cosa piu' pesante da sopportare sarebbe sapere che una persona o piu' per un lasso di tempo dovranno onorare uno che non esiste e per cio' intristirsi o battersi il petto !! Lo ritengo un sacrificio che va oltre la pena !!

Ultima cosa, spero che in futuro sia data maggiore possibilita' di azioni diverse per chi ha diverse convinzioni sia che riguardino la cremazione, sia il testamento biologico.
:bai

Lilirose
23-01-10, 17: 06
beh che c'è di meglio di sabato pomeriggio che parlare della propria sepoltura? :ghgh
in ogni caso quello della morte è sempre un tema delicato...
io personalmente credo che la morte sia, ahimè, la fine di tutto: partendo da questo presupposto penso che la sepoltura, il funerale ecc ecc... siano riti che che riguardano chi resta: è il modo che si ha per onorare chi se ne è andato e per elaborare il lutto, quindi non ho particolari "pretese"; lascerò a quelli che mi piangeranno (spero il più tardi possibile :tong2) la piena libertà di decidere in che modo vogliono salutarmi. :sisi

Lo Zio T
24-01-10, 21: 08
penso che la sepoltura, il funerale ecc ecc... siano riti che che riguardano chi resta
Esattamente quello che penso :sisi

Partendo da questa idea, sostengo la mia indifferenza verso le modalità, perchè non mi accorgerò se sarà cremato o sepolto, quindi è inutile preferire l'una o l'altra. Perciò lascerò che saranno i miei cari a decidere come seppellirmi.

:bai

MarcoStraf
25-01-10, 03: 26
Sia io che mi amoglie abbiamo gia' predisposto di essere cremati.

Riguardo la notizia: l'uso dell'idrolisi alcalina non e' nuovo per tecniche del genere. Due grossi ostacoli: uno il prezzo (costerebbe quattro volte tanto), due le leggi, che devono essere modificate per accettare tale sistema. Inutile dire che la Chiesa Cattolica e' contraria (lo definisce una maniera "non rispettosa" di trattare un cadavere... come se farlo mangiare dai vermi sia meglio...)

http://thestar.com.my/lifestyle/story.asp?file=/2010/1/5/lifefocus/20100104185638&sec=lifefocus

Mnemosyne
25-01-10, 15: 12
Adoro i cimiteri all'inglese :sisi e odio invece i tipici cimiteri italiani in cui sono tutti ammassati, tutti troppo vicini
Vane, in Italia non abbiamo spazio per quelli (anch'io li preferisco :shock): purtroppo non c'è più l'abitudine di scegliersi la sepoltura in terra comune, che vorrebbe dire decomporsi più in fretta, quindi occupare lo spazio per meno tempo. Parlando di dati che conosco, nel mio comune fino a 4 anni fa (ora sinceramente non so) si pagava meno un posto nel colombario rispetto a uno in terra comune; più di tutti costano le tombe a terra (che sono "foderate" di cemento, quindi hai voglia a consumarti) e le tombe di famiglia.
Se vi capiterà di consultare un piano cimiteriale vi accorgerete di come lo spazio dedicato alle tombe in terra comune sia molto più contenuto rispetto alle altre soluzioni. Ma penso che sia anche una questione di tradizioni.


penso che la sepoltura, il funerale ecc ecc... siano riti che che riguardano chi resta

Questa frase di Lili penso sia il cardine di tutto, nel bene e nel male. Nel male perché al cimitero, soprattutto verso gli inizi di novembre :eye si assiste a una vera e propria gara a chi mette il mazzo di fiori più ricco. Poi c'è chi i fiori te li ruba...eh va beh, andiamo oltre.


Così non e' ed assistiamo alla visione di croci spoglie, quasi anonime, accanto a tombe di famiglia piu' grandi dell'appartamento dove vivo !! :hap
Non mi piace !!

Vicino alla tomba di mio padre, c'è quella di una ragazza che conoscevo: era una ragazza semplice, piena di allegria e voglia di far del bene, che avrebbe dato tutto per i bambini delle favelas che aveva conosciuto in Brasile. Le hanno fatto un monumento enorme, che proprio non la rappresenta. Immagino lo strazio dei suoi genitori che hanno perso una figlia a soli 27 anni e che probabilmente hanno riversato tutto l'amore/dolore in quel "regalo", ma non c'entra nulla con ciò che è stata in vita e che merita di essere ricordato.


Personalmente lascero' scritto di essere cremato e le mie ceneri sparse
Purtroppo Arma scordati di fare ciò qua in Italia, perché è obbligatorio seppellire le ceneri, anche se io personalmente mi sentirei più a mio agio sapere di "rientrare nel ciclo" anche come concime...

Comunque, siccome polvere eri e polvere ritornerai io preferirei la cremazione

:bai

Armandillo
25-01-10, 21: 02
Purtroppo Arma scordati di fare ciò qua in Italia, perché è obbligatorio seppellire le ceneri

Mi spiace contraddirti Mnemo :hap ma non e' così !
Ci sono norme al riguardo che ogni regione adotta autonomamente e per quello che riguarda la mia citta' ho trovato anche un articolo, qui (http://ricerca.virgilio.it/ricerca?qs=regione+lazio+articolo+162&Cerca=&lr=it) dove sono ben specificati i casi e le possibilita'.

Oltre cio' ho potuto leggere in rete un articolo su un vero e proprio convegno organizzato specificatamente alla cremazione, alla dispersione delle ceneri, al loro affidamento e all'impatto ambientale.
In questo articolo, molto lungo, e' specificato che si e' dovuti giungere all'incontro proprio per la aumentata richiesta di cremazioni in questi ultimi anni e per le lamentele dei parenti del defunto per la mancanza di una prassi cerimoniale specifica per questi casi.

Credo che la Chiesa dovra' per forza predisporre una soluzione per dimostrarsi vicino alla gente invece di opporre resistenze che ritengo inutili e poco comprensibili.
:bai

MarcoStraf
25-01-10, 21: 47
... Credo che la Chiesa dovra' per forza predisporre una soluzione per dimostrarsi vicino alla gente invece di opporre resistenze che ritengo inutili e poco comprensibili.
La Chiesa puo' dire ai SUOI fedeli quello che sia giusto per la sua dottrina (spettera' poi ai fedeli prendere le loro decisioni)
Quello che NON puo' fare e' continuare a interferire con le leggi dello Stato, che devono essere fatte per TUTTI i cittadini, indipendentemente dalla loro religione (articolo 3 della Costituzione: Tutti i cittadini hanno pari dignita' sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali) Se io voglio essere cremato, ne voglio il diritto. Se un cattolico fedele e praticante considera tale pratica non rispettosa, che sia libero di farlo (e io lo rispetto, anche se non condivido)