PDA

Visualizza versione completa : Hiroshima, 67 anni dopo



janet
06-08-12, 18: 44
Altra notizia legata al Giappone ma collegata anche al terribile fenomeno naturale dell'11 marzo 2011 che ha provocato danni al reattore nucleare di Fukushima. Il 6 agosto del 1945 fu sganciato l'ordigno atomico che provocò la morte di oltre 140.000 persone. Al Peace Memorial Park, nel punto dello sganciamento dell' ordigno, decine di migliaia di persone hanno rispettato un minuto di silenzio alle 8:15 locali. Intanto è grandemente cresciuto il movimento anti-atomo per uso civile, rispetto allo scorso anno sopratutto dopo che il premier giapponese ha autorizzato la riaccensione di due reattori a giugno, per scongiurare l'evenienza di possibili blackout estivi.
Fonte (http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/primopiano/2012/08/05/Hiroshima-67-anni-fa-prima-bomba-atomica_7297694.html)

Armandillo
06-08-12, 19: 32
Credo che piu' o meno sia stato nel 1969 quando lessi un libro (se non ricordo male si intitolava "Il sole di Hiroshima") che ancora oggi ricordo per come mi colpì.
Raccontava la realta' subito successiva all'esplosione della bomba, di cui nessuno conosceva la reale efficacia, descrivendo in dettaglio quei corpi maciullati dal calore, quei fiumi tinti di rosso, quelle ombre rimaste impresse sui muri come foto senza soggetto !
Il tutto, ricordo, contrastava con la grande dignita' di quella gente che anche in momenti così drammatici rivolgeva richieste d'aiuto con immancabile cortesia.

Piu' in la' ebbi la possibilita' di visitare un piccolo museo dedicato a quell'olocausto e mi rimangono tutt'ora impresse le immagini di quei semplici oggetti quotidiani trasformati in ammassi informi dal grande calore.
Di piu', anni dopo, mi colpì un servizio dedicato a quei disgraziati (IMHO) sopravvissuti che mostravano i segni sul corpo e nella mente della "grande luce" che per sempre continuava ad agire su di loro.

Dico questo sia per ricordare quell'evento sia per invitare chi non lo avesse fatto a leggere uno dei tanti testi dedicati ad Hiroshima affinche', magari, quelle poche notizie catturate qui e la' trovino sostanza nella verita' dei fatti e nella loro assurdita'.

Il mondo si scopre spesso contraddittorio ed allo stesso modo lo e' la scelta nucleare giapponese stretti nella necessita' di energia a poco prezzo (?) e nel ricordo di cio' che avvenne.

Non mi permetto di criticare simile scelta poiche' solo chi l'ha subita ne ha diritto ma credo di poter affermare che forse l'umanita' intera debba rimettere in discussione alcune certezze per scegliere coraggiosamente vie alternative.

Ciao

marcella36
07-08-12, 12: 38
1946...ero una bambina di 9 anni. Ho ancora vivo l'orrore provato in quei giorni, e quanto lessi, su indicazioni e con le spiegazioni di mio padre, anche in seguito. Orrore, condanna e ..paura. I cinegiornali ci mostravano le immagini, la tv ancora non c'era.
Mi appare strano che quella Nazione abbia trovato giusto usare il nucleare, ma forse su questo non mi sono aggiornata.
Ti ringrazio janet per aver indicato l'articolo.

Eres
07-08-12, 17: 23
Direi un avvenimento che fa parte della follia umana e americana in particolare. C'è poco da aggiungere.
Fa specie però che poi i giapponesi si siano affidati a quella porcheria di nucleare per i loro fabbisogni energetici e naturalmente hanno preso una seconda mazzata. Da certa roba non può uscire nulla di buono