PDA

Visualizza versione completa : Varie Maledetto singhiozzo... miti e leggende sul debellaggio.



Andy86
31-07-12, 21: 43
:bai

Si, proprio quella cosa fastidiosa che quando c'è l'hai se ne accorgono tutti e da fastidio anche agli altri.

Alzi la mano chi non ce l'ha mai avuto, ma soprattutto alzi la mano chi è mai riuscito a farselo passare. :ghgh

Nonostante sono conosciuti (e aggiungerei ormai leggendari) svariati metodi "fai da te" per liberarsi del fastidioso disturbo, quasi sempre bisogna arrendersi e aspettare che dopo qualche ora passi da solo. :triste

Qual'è il vostro rapporto con il singhiozzo? C'è un rimedio che con voi risulta infallibile?

Come vi comportereste se vi dovesse venire al cinema o durante una messa? :ghgh

Siete mai stati costretti a praticare un imbarazzante rimedio che ritenevate inutile per evitare di essere linciati? :furious

Se avete rimedi, esperienze, imbarazzi o altro che volete raccontare sul singhiozzo, questa è la discussione che fa per voi. :sisi

janet
01-08-12, 00: 40
ah, ah, veramente interessante problema che ha coinvolto tutti, situazioni particolarmente imbarazzanti ora non le ricordo, perchè la memoria cerca di liberarsene il più presto possibile.
ho sempre risolto tappandomi il naso e bevendo e se disgraziatamente non avevo acqua a disposizione, cercavo di mandare giù saliva con risultati ancora più esilaranti

Andy86
01-08-12, 13: 42
perchè la memoria cerca di liberarsene il più presto possibile.

Già, è vero. Infatti ricordo di averne passate, ma le ho proprio rimosse.
Però sicuramente ricordo che in più di un occasione fui costretto a tentare di farmelo passare (e alla fine non passava mai... :ghgh).


se disgraziatamente non avevo acqua a disposizione, cercavo di mandare giù saliva

Questa mi mancava. :shock :ghgh

Armandillo
01-08-12, 17: 21
Grazie Andy, un sondaggio veramente carino.


Alzi la mano chi non ce l'ha mai avuto, ma soprattutto alzi la mano chi è mai riuscito a farselo passare. :ghgh



http://s4.imagestime.com/out.php/i753014_manoalzata.jpg

:sisi e' proprio così...penso di poter contare sulle dita di una mano le volte che ne ho sofferto !

Non saprei dire come mai a me non capita ma posso dire che qualcuno piu' volte lo ha fatto passare mangiando della mollica di pane :sisi ed e' per questo che ho votato altro.

Una curiosita': conosco una persona che subito dopo il singhiozzo, sempre, starnutisce :shock ....caso veramente strano !

:bai

Andy86
01-08-12, 19: 01
:bai Prego.

Una curiosita': conosco una persona che subito dopo il singhiozzo, sempre, starnutisce :shock ....caso veramente strano !

Curioso. Il singhiozzo stimolante. Sicuramente l'avranno scambiata per allergica. :ghgh
A me a volte capita, ancora peggio, di ruttare... :bgg2 (e come se non bastasse il singhiozzo mi rende molto difficile mantenere la bocca chiusa... :cry3)

Rodolfo Tatana
01-08-12, 19: 50
Il rimedio che uso io consiste nell'alzare il braccio sinistro il piu in alto possibile e poi fare un bel respiro riempendo bene i polmoni e trattenere il respiro il piu possibile (vi accorgerete che non si singhiozza) è un rimedio infallibile ma bisogna saper utilizzare bene la tecnica :lol:

Andy86
01-08-12, 19: 57
Anche questa mi mancava. :ghgh

Che trattenendo il respiro non si singhiozza è risaputo... peccato che poi quando rifiati il singhiozzo ritorna. :triste

Rodolfo Tatana
01-08-12, 20: 10
peccato che poi quando rifiati il singhiozzo ritorna

no é proprio qui il bello, se lo fai bene e trattieni anche piu di 40 secondi passa lo assicuro

Andy86
01-08-12, 20: 49
trattieni anche piu di 40 secondi

http://2.bp.blogspot.com/-PFISODk3TjU/ThitND7_mJI/AAAAAAAAJg8/YrHZMLKBJ4s/s1600/Holding_breath.jpg

Armandillo
02-08-12, 17: 53
:bai

Aggiungo una info (http://medicinasalute.com/curare/malattia/malattie/curare-singhiozzo-sintomi-cause-prevenzione-terapia-con-medicina-convenzionale-o-omeopatia/) che puo' interessare...non sapevo che un singhiozzo potesse durare giorni :shock

Andy86
02-08-12, 18: 18
:bai

Lo avevo già sentito... ci fu una notizia qualche anno fa -> L'uomo con il singhiozzo ogni due secondi*Corriere della Sera (http://www.corriere.it/salute/08_maggio_07/singhiozzo_cronico_6b8d47a6-1c32-11dd-a20b-00144f486ba6.shtml)

A me una volta capitò il singhiozzo 7-8 volte nell'arco di due giorni (passava e tornava) causa l'aver ciucciato troppe pasticche per il mal di gola (faceva così male che non seppi regolarmi, infatti il medico mi diede poi l'antibiotico). :bgg2

Armandillo
02-08-12, 18: 24
Altri metodi per far passare un singhiozzo:

“Già più di 2000 anni fa Ippocrate consigliava un metodo che tutt’ora è quello più usato ed efficace per far passare il singhiozzo: trattenere il fiato e restare in apnea per 10-25 secondi. Questa manovra induce il diaframma a rilassarsi e deve essere preceduta da un’inspirazione profonda.
Ci sono anche altri rimedi: ingerire rapidamente acqua a piccoli sorsi, favorire uno starnuto, inghiottire rapidamente un cucchiaio di zucchero, assumere un cucchiaino d’aceto o di succo di limone puro, comprimere con le unghie degli indici un punto di agopuntura situato all’interno dei padiglioni auricolari”.

janet
05-08-12, 01: 56
molto interessante quanto postato da Armandillo, ma sarebbe anche forte sapere se c'è qualche altro, piccolo problema del tipo che vi tormenta.
Ad esempio a me più che con il singhiozzo capita con lo sbadiglio, assolutamente inaspettato a volte che mi fa fare anche brutte figure, perchè poi l'altro tira sempre fuori la frase " mi sà che ti ho proprio annoiato", magari in un'altra discussione, ciao

Armandillo
05-08-12, 12: 10
Ad esempio a me più che con il singhiozzo capita con lo sbadiglio, assolutamente inaspettato a volte che mi fa fare anche brutte figure, perchè poi l'altro tira sempre fuori la frase " mi sà che ti ho proprio annoiato", magari in un'altra discussione, ciao

Si, pare che i due fenomeni abbiano punti in comune:

"Lo sbadiglio spontaneo è un comportamento molto antico, ampiamente presente nei vertebrati, dai pesci all'uomo"

Sembra che il singhiozzo abbia origini acquatiche: l’abbiamo ereditato dai pesci! Il paleontologo dott. Neil Shubin (autore del libro Il pesce che è in noi, Rizzoli, 2008) in merito afferma: ”gli impulsi nervosi che controllano la respirazione partono dalla corteccia cerebrale che, nei pesci, è vicina agli organi di respiro, ossia le branchie. Nei mammiferi è sempre la corteccia a dirigere la respirazione, ma i muscoli respiratori sono lontani, nel torace. Quindi è più facile che gli impulsi incontrino intoppi lungo la via e causino spasmi (singhiozzo)”

:bai

Pegaso
06-08-12, 19: 25
E' molto difficile che soffra di singhiozzo, ma quando succede lo risolvo molto velocemente, trattengo il fiato sino ad esplodere, si il trucco sta proprio nel trattenere il fiato ad Oltrona, sino a proprio non poterne più. Non riprendere fiato appena si sente che manca l'aria, bisogna trattenere sino ad arrivare al limite, in questo modo si ripristina la corretta respirazione...

janet
07-08-12, 23: 53
l’abbiamo ereditato dai pesci!
non potevamo ereditare qualcosa di meglio dai pesci ? Interessante, però, grazie