PDA

Visualizza versione completa : Terremoto in Emilia, 7 morti e oltre 4500 persone senza tetto



janet
21-05-12, 00: 35
La zona fra il ferrarese ed il modenese è stata colpita sia alle 4.04 di domenica, che nel pomeriggio da due forti scosse, rispettivamente di intensità 6 e 5,1 della scala Ritcher. Il bilancio attuale è per ora di sette morti e danni rilevanti ad edifici storici, case ed aziende. Per la zona verrà richiesta dal presidente della regione, l'emergenza nazionale.
Sembra che già nel 1500 ci siano stati terremoti in quella regione, quindi, sicuramente per il futuro, si dovranno usare tutte le precauzioni, riguardanti le costruzioni,essendo una zona che può anche essere colpita da fenomeni sismici.
Fonte (http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201205202139-ipp-rt10124-terremoto_in_emilia_7_morti_50_feriti_notte_fuori_ casa_per_3000)

Indubbiamente, dopo l'episodio di Brindisi, un altro duro colpo per l'Italia.

Kirk
21-05-12, 04: 48
Azz.. i miei sono a dormire in macchina per la paura di nuove scosse, come tutto il paese :cry3

La Torre dell'orologio, ci sarò passato davanti 50.000 volte..
http://bologna.repubblica.it/images/2012/05/20/111531945-ac739119-984e-4726-aecc-215722446167.jpg

Andy86
21-05-12, 12: 24
:bai

Ti capisco. :triste

Quella delle 4.04 c/a l'ho sentita anch'io, da c/a 200km di distanza... non so se tremava più il letto o la porta scorrevole... :shock

Eres
21-05-12, 12: 51
Anch'io a più di 250 km a sud l'ho sentita alle 4, che volete farci viviamo su una terra ballerina. Quello che si potrebbe e dovrebbe fare è costruire a regola antisismica e non invece come si fa da noi imbottendo tutto di sabbia per risparmiare :tap

Kirk
22-05-12, 14: 00
La torre della foto sopra era del 1213, la Rocca ha perso 3 torri su 4, la chiesa distrutta, in un altro paesino (il mio) il campanile è in bilico e verrà abbattutto, dei capannoni del polo industriale se ne sono salvati 2.. di un'enorme ceramica ne è partita la metà..che disastro, in una zona che sembrava la più sicura d'Italia e in tempi di crisi..piove sul bagnato :triste
Personalmente, un mio trofeo di 30 anni fa, di marmo, frantumato, anche se era solo un valore simbolico.. e ancora la terra si muove, pochi minuti fa..

RIP ai 7 morti.

Eres
22-05-12, 17: 03
in una zona che sembrava la più sicura d'Italia
La più sicura in assoluto qui da noi dovrebbe essere la Sardegna, ma appunto quello che sto pensando sti giorni è che sta mappa di distribuzione del rischio sismico in Italia così come ce la propinano i sismologi o è del tutto sballata, quindi non c'avrebbero capito un'emerita mazza e questo sarebbe molto grave, oppure la situazione sismologica sta completamente mutando. Ma in base a cosa poi? Quella zona geologica/terreno epicentro del terremoto, neanche tanto lontano dalla foce del Po, non dovrebbe essere fondamentalmente alluvionale e sabbioso? Insomma basta vedere la mappa per rendersi conto che qui qualcosa non quadra, la zona interessata da quest'ultimo terremoto è nella fascia verde/celeste dell'immagine mappa, cioè quella a più basso rischio dopo le zone bianche, ma mi pare che anche senza fare calcoli, l'intensità della scossa superiore al grado 5 sia ben al di là dei limiti imposti dalla mappa anche oltre quel 10% di eccedenza.

2089

Comunque mi sembra chiaro che c'è qualcosa, anzi molto, che i sismologi non sanno e non hanno capito, del resto i fatti dell'L'Aquila ci dovrebbero aver insegnato qualcosa in tal senso...

Andy86
22-05-12, 20: 27
:bai

A parte che guardando la mappa mi pare che l'epicentro si collochi nella zona gialla... :ohoh :m:

Comunque secondo me il problema sta nel margine di errore... le placche tettoniche (mi pare si chiamino così) sono molto grosse... magari riescono a prevedere un terremoto in un area di... che so... 50km2, troppo larga per rischiare di diffondere il panico... e il panico può essere molto pericoloso... si pensi che basta una grandinata in un posto affollato per fare vittime da calpestamento... :sisi

Eres
22-05-12, 21: 37
Oddio credo faccia più danni un terremoto del panico, poi quale panico, se per ipotesi si sapesse un mese prima del possibile rischio sismico, non ci sarebbe panico, ma si programmerebbe piuttosto uno allontanamento per quei giorni a rischio o comunque una sistemazione diversa da quella solita. Non è una grandinata improvvisa. Se a L'Aquila avessero ascoltato quell'ingegnere invece di denunciarlo per procurato allarme, forse oggi non avremmo avuto tutte quelle vittime. Ma per me sai qual'è il problema vero? è che la scienza sismologica considera impossibile la previsione esatta o almeno approssimata dell'evento in senso temporale e geografico e questo non testimonia affatto bene a favore di quella scienza.
Poi a me sembra che l'epicentro sia proprio sulla zona verde e comunque le zone più colpite sono molto lontane dalle zone rosse più a rischio.
Secondo me questo terremoto rimane piuttosto anomalo rispetto a molti altri precedenti.
Chiaramente poi il discorso delle strutture antisismiche sarebbe quello principale, ma sappiamo bene in Italia come vanno certe cose, purtroppo per noi anche i criteri di prevenzione e sicurezza più elementari risultano utipistici

Armandillo
22-05-12, 23: 29
Da quello che ho ascoltato sembra che l'origine del sisma sia dovuto al movimento di placche appenniniche che si prolungano in quella zona sotto la superficie, in pratica anche se non si vede l'Appennino c'e' e, purtroppo, s'e' sentito.

Nessuno, nemmeno i Giapponesi, riescono a prevedere in un tempo sufficiente l'evolversi di un tale fenomeno.
L'unica arma e' la prevenzione che, realisticamente, nel nostro paese fatto di una miriade di piccoli e medi centri antichissimi richiederebbe una volonta' politica ferrea, ingentissimi finanziamenti e buona volonta' da parte delle cittadinanze cose, queste, che mi appaiono inverosimili.

Nel regno dell'illegalita', quale e' il nostro paese, grasso che cola e' se riusciamo a far costruire le nuove abitazioni con crismi antisismici !
Ma siete mai stati a Napoli ?
Lì credo s'e' raggiunto il culmine della pazzia urbanistica consentendo di far vivere sotto le pendici del Vesuvio !

Parlando della sicurezza Giappone insegna.
Penso che non vi sia al mondo un popolo piu' abituato, piu' serio, piu' lungimirante...eppure....eppure ora stanno riflettendo e ripensando la loro politica sulle centrali in quel tipo di territorio.
Questo non lo dico per difendere la scienza ne' i sismologi, ma per ricordare che la memoria umana e' breve e l'uomo ragiona per periodi brevi molto legati all'esistenza effettiva e spesso questo atteggiamento egoistico ma comprensibile dimostra il suo limite quando deve confrontarsi con fenomeni enormemente piu' grandi di lui cui sa di non potersi opporre :boh

:bai

Eres
23-05-12, 06: 20
[
Da quello che ho ascoltato sembra che l'origine del sisma sia dovuto al movimento di placche appenniniche che si prolungano in quella zona sotto la superficie, in pratica anche se non si vede l'Appennino c'e' e, purtroppo, s'e' sentito.
Ma siamo d'accordo, anche se personalmente ho grossi dubbi sulla scienza sismologica (per esempio cosa sanno o studiano i sismologi di correnti telluriche e campi elettromagnetici?e sulle mutazioni climatiche/terremoti può incidere l'inquinamento elettromagnetico? E il radon? ecc. ecc.), però il punto del mio discorso di prima è questo: perchè sulle mappe è segnata in verde una zona evidentemente ad alto rischio? Perchè questi prolungamenti appenninici non sono riportati nelle mappe? Verde è verde e rosso è rosso. E quando è uscita fuori l'idea del prolungamento, prima o dopo questo terremoto? Insomma siamo in alto mare mi pare, in un mare tempestoso tra l'altro.

Rodolfo Tatana
23-05-12, 11: 15
ma appunto quello che sto pensando sti giorni è che sta mappa di distribuzione del rischio sismico in Italia così come ce la propinano i sismologi o è del tutto sballata

non è sballata, ma basata sule conoscenze odierne, massimo rispetto per i sismologi ma ci sono ancora tantissime cose da scoprire, tra un secolo ci saranno conoscenze che permetteranno di ridisegnare le mappe sismiche e prevedere un ipotetico terremoto, per quanto ci sforziamo di credere di essere molto avanzati la realta' è che siamo ancora nella preistoria del genere umano, quante cose si davano per scontate fino a pochi anni fa che poi vengono rivoluzionate da nuove scoperte, come ad esempio la meteorologia, sanno cosa succedera' piu o meno nei prossimi tre giorni ma non hanno idea di cosa possa succdere nella prossima settimana intera, abbiamo ancora conoscenze molto limitate. Poi ultimamente si stanno scoprendo come sismiche zone che erano considerate sicure, questo è un segnale importante, per il momento la sardegna dovrebbe essere la regione piu stabile d'italia, perchè la piu antica, non si registrano mai terremoti, ma siamo circondati da vulcani marini, chi puo' assicurare che magari tra 30 anni anche noi saremo una zona a rischio sismico e magari tsunami? e vi assicuro che se ci capita un terremoto come quello dell'aquila o dell'altro giorno qui da noi non rimane in piedi un solo muro, saremo rasi al suolo, siamo i piu impreparati del mondo

Kirk
29-05-12, 06: 12
Sempre quella torre, 3-4 giorni con l'ennesima scossa, mi pare di poco inferiore alla magnitudo 5, è venuta giù del tutto:

http://multimedia.lastampa.it/fileadmin/MULTIMEDIA/ITALIA/147061_album/patrimonio01_78b3aaa7.jpg

Non sapevo di questa chiesa, 3 km. da casa madre:

http://images2.corriereobjects.it/gallery/Cronache/2012/05_Maggio/Sisma/3/img_3/terremoto_05_672-458_resize.jpg?v=20120520095806

E intanto mi dicono che sono saltati fuori i problemi anche alla casa, camino e alcune crepe qua e là, oltre che la caldaia che era stata la prima a cedere..

Eres
29-05-12, 06: 43
siamo i piu impreparati del mondo
Questo non è detto, ci sono intere città in Italia costruite con muri di "cartone", dove si sente un sospiro da due piani di differenza :ghgh dovremmo prendere esempio dal Giappone invece siamo i soliti italioti.
Sicuramente sul resto sono d'accordo, ma in generale tutte le nostre pseudo conoscenze che consideriamo frutto di grande esperienza, sono molto fragili e destinate a crollare una dopo l'altra nel tempo. Sono anche d'accordo che questa civiltà che molti considerano antica e sapiente (homo sapiens) sia invece molto giovane e ignorante, crediamo di sapere, ma invero non sappiamo quasi nulla del mondo che ci circonda e delle leggi che lo governano. La sismologia secondo me, è ad uno stato preistorico e con quella molte altre discipline scientifiche. Fra venti o trent'anni rideranno di noi :ghgh

Eres
29-05-12, 09: 31
Poco fa qui nuova scossa, ma a quanto pare è stata avvertita da Genova, Milano, Torino fino al centro italia. Qui qualcosa non quadra :tap
Potrebbe essere un'altra delle scosse d'assestamento che seguono lo sciame sismico che segue il terremoto degli ultimi giorni in Emilia Romagna riportano le agenzie, mi pare invece che ormai siamo nel buoi più totale.
Che questa analisi sia sbagliata lo si capisce dalle forti scosse che in queste ora stanno scuotendo anche Basilicata e Calabria, ripeto ancora, secondo me di quanto sta accadendo in questi giorni sopra e sotto di noi, gli addetti non ci capiscono più nulla

Kirk
29-05-12, 12: 55
Alla faccia dell'assestamento.. è stata di 5.8 ed ha addirittura fatto più morti di quella dell'altra domenica..

Andy86
29-05-12, 13: 31
:bai

A quanto pare nella mattinata ne sono seguite altre 3 di assestamento a quella delle 9.
Durante la prima ho sentito (con le orecchie) la porta scorrevole tremare... dal rumore ho pensato fosse caduto qualcosa e ho poi appreso del terremoto dalla TV.

Gli operai morti pare fossero quelli che stavano nei capannoni già mezzi crollati domenica scorsa a cercare di recuperare qualcosa... immagino non fossero state prese le misure per eventuali nuove scosse (che ci sono state). :triste

Eres
29-05-12, 14: 46
immagino non fossero state prese le misure per eventuali nuove scosse (che ci sono state). :triste
Evidentemente di simile intensità non erano previste da nessuno. E torniamo sempre la solito discorso sull'ignoranza totale che avvolge questi fenomeni a tutt'oggi assolutamente sconosciuti e quindi imprevedibili. Ricordo che ogni scienza per essere definita tale, deve essere in grado di produrre previsione esatte o quanto meno molto approssimate al vero.
A questo punto non possiamo nemmeno ipotizzare eventuali sviluppi di questa situazione sismica. Per ora lascerei perdere la rimozione dei detriti in strutture pericolanti.

Kirk
29-05-12, 16: 24
Non si sa fino a quando continueranno le scosse, forse ancora per molto, a questo punto i miei hanno definitivamente cessato di dormire in casa, finchè non arriverà la calma assoluta. Il garage di lamiera e la macchina saranno i dormitori.

Andy86
29-05-12, 19: 42
Il garage di lamiera

Lamiera? Non è che è meno antisismica quella della casa? :ohoh
Almeno spero che sia saldata bene.

Eres
29-05-12, 20: 08
Ho visto solo ora le immagini delle zone colpite stamattina, è davvero un macello. E' stato confermato che questa scossa è stata più intensa di quella del 20, ora anche i sismologi parlano di terremoto anomalo. Da notare che molte delle vittime sono rimaste sotto capannoni insicuri già danneggiati il 20 maggio scorso. Mi auguro che da domani non si ripeta lo stesso errore

Kirk
29-05-12, 20: 20
Lamiera? Non è che è meno antisismica quella della casa?
Almeno spero che sia saldata bene.E' leggero ed elastico, male che vada si sposterà dalla base un po', ma non crolla in testa un soffitto di mattoni..
Mia figlia era tornata a scuola ieri (solo le terze medie) in un paese vicino, ma alle 9 tutti fuori perchè stavolta ha colpito pure là, a 15 km verso Bologna, ora scuole e fabbriche credo che decisamente debbano restare chiuse, visto anche come cadono queste ultime, costruite in 3 giorni speculando al massimo.

Sabotender
29-05-12, 21: 39
Domani mio malgrado sarò in zona, dovrei anche andare a Crevalcore ma non so se sia il caso...
Sono veramente colpito, quelle zone le conosco abbastanza e conosco anche qualche persona... A Kirk va tutto il mio appoggio, non posso immaginare nulla di quanto si stia provando di persona ed i problemi che sopraggiungeranno in seguito.

La scossa di stamattina si è sentita fino da noi in toscana.

Armandillo
29-05-12, 22: 47
Voglio qui esprimere e rivolgere il mio pensiero sincero a tutti gli abitanti delle zone colpite ma soprattutto a quegli operai, direi miei colleghi, che sono rimasti sotto le macerie perche' convinti che ricominciare avrebbe loro ridato speranza e ripartenza, vero esempio di dignita' !
Questa sera, mi sono reso conto di quanta forza d'animo abbia quella gente e di loro, si, sono orgoglioso.
Per Kirk e la sua famiglia un abbraccio solidale non retorico.

Ciao

iaia
29-05-12, 23: 30
Io non voglio mancare di rispetto a chi ha perso la vita e la casa, ma da me sono uscite delle crepe nei muri e non sono per niente tranquilla, tirano da parte come se la casa fosse affondata da un lato. A chi posso rivolgermi per fare un controllo? Essendo a Milano il danno dipende più da problemi della casa che dal terremoto, ma non è un buon motivo per aspettare che mi crolli in testa.
Di crepe ne sono uscite alcune con il terremoto di un paio di mesi fa e con questo sono peggiorate.
Non riesco a capire, stasera sono proprio in ansia, più di quando ho sentito la prima scossa all'una e poi mi sono svegliata alle 4 con il letto che batteva contro il muro. Niente in confronto a quello che è successo nella zona dell'epicentro, però svegliarsi così non è simpatico. L'ansia mi è venuta solo stasera.

Eres
30-05-12, 06: 48
Per il controllo della struttura e dei danni conviene rivolgersi sempre ad ingegneri civili. E' normale in casi del genere, che la sera dia più ansia del giorno

iaia
30-05-12, 07: 05
Le sere precedenti non ci ho mai nemmeno pensato, invece stanotte quasi non ho dormito. Poi qui non si è sentito niente.
Ingengeri civili, proverò a cercare, grazie. Perché se lo dico a un muratore qualsiasi stucca le crepe e pace.

Sabotender
30-05-12, 21: 51
http://www.cadoinpiedi.it/img/grupalia.jpg


Senza parole...


Comunque ci sono state le scuse ufficiali (http://firenze.repubblica.it/cronaca/2012/05/29/news/terremoto_andiamo_a_santo_domingo_la_gaffe_di_grou palia_su_twitter-36134925/):

L'account italiano del sito di promozioni e offerte cancella e si scusa: "Per chiarire l'equivoco devolveremo 1 euro alla Croce Rossa per ogni deal acquistato oggi"

:shock Non mi piace per niente...

Lo Zio T
31-05-12, 13: 35
Spero che quello che ho letto sia solo una bufala, in accordo con l'impossibilità o quasi di prevedere i terremoti.. Dato che si tratta di una nuova rottura di placca dovuta alla pressione di quella appenninica su quella adriatica, non si è escluso la possibilità di avere scosse di magnitudo 6 o 6,5.. Però, ripeto, non allarmiamoci più del dovuto..

Comunque mannaggia, fossero state almeno scosse di assestamento o sciame sismico.. Brutta storia, rimane la speranza che tutto si sistemi e l'appoggio per le famiglie delle vittime..

Armandillo
01-06-12, 23: 09
Questi ultimi giorni ho seguito la diatriba riguardante i capannoni di quell'ampia zona toccata dal sisma.
C'e' la versione di chi afferma che sono stati costruiti a norma secondo le richieste antisismiche relative a quel rischio sismico, quindi minimo, c'e' chi afferma che sono stati costruiti male, c'e' chi dice che in taluni casi e' bastata una semplice autocertificazione.
Fatto e' che la magistratura sta indagando le responsabilita' di quelle morti e si stanno facendo scrupolose verifiche sulla stabilita' di quelle strutture.

Si prevedono indagati, se gia' non ci sono, e la discussione si allarga sui mancati controlli, sui permessi, sulle concessioni....solito ritornello all'italiana.....ma.....mi chiedo.....se la prevenzione e' l'unica arma contro la nostra ignoranza e l'imprevedibilita' di certi eventi, perche' la magistratura, con lo stesso scrupolo, non inizia una indagine sui responsabili che hanno permesso che 600.000 persone vivano in serio pericolo alle falde del Vesuvio ?

Nessuno poteva sapere e prevedere il terremoto in Emilia così come nessuno puo' prevedere un'esplosione del vulcano ma tutti sanno che prima o poi accadra'....e allora ? Si aspettano i morti per intervenire, per fare i controlli ?

Spero che il sacrificio delle vittime emiliane possa almeno servire per salvarne tante altre possibili finalmente stabilendo regole piu' chiare ma soprattutto serie.

:bai