PDA

Visualizza versione completa : 1° maggio: un'amara festa !



Armandillo
01-05-12, 12: 04
Se non fosse perche' credo nella gente e nella possibilita' di alzare la testa e pretendere il rispetto dei propri diritti oggi ci sarebbe ben poco da festeggiare.

La crisi morde e "uccide".
Uccide soprattutto le speranze in una vita migliore bruciando i progetti di chi con fatica e sudore si era illuso di garantirsi un futuro lasciando ai propri figli il frutto di tanti sacrifici.

Nel mio ambiente, forse da sempre, in presenza di cali di lavoro viene fuori l'istinto della sopravvivenza per cui "mors tua, vita mea" diviene una cruda regola e chi non si adegua e' predestinato al ruolo di vittima sacrificale.
Per questo, nonostante anch'io senta la morsa di questa crisi profonda, mi sento un fortunato rispetto a quei migliaia di lavoratori in gravi difficolta', in cassaintegrazione, precari, che non hanno piu' un posto o che da sempre non riescono a trovare !

Senza retorica rivolgo tutti loro un pensiero come uomo e come lavoratore augurandogli di recuperare quella dignita' calpestata.

Auguri a tutti i lavoratori di CT.

:bai

Eres
01-05-12, 12: 41
Più che amara direi ironica e anacronistica quest'anno, visto che il lavoro è ormai divenuto un'utopia :ghgh

janet
01-05-12, 12: 48
grazie Armà, come tutti i posti a contatto con il pubblico, ne senti tante, ne senti troppe, è già una fortuna averlo il lavoro e stringiamo i denti

Kirk78
03-05-12, 20: 45
Ricordo, umilmente, che anche i professionisti e le micro ditte individuali sono lavoratori, ma l'unica piccola differenza è che non hanno nessuna tutela e, spesso, gli si tira sempre pietre addosso. Nessun concedo maternità (ricordo che c'è anche per i padri), niente cassa integrazione, no stipendio alla fine del mese, no ferie pagate, no permessi pagati, no liquidazione, no 13ma e 14ma, se sta male nessuno lo paga anzi non potendo lavorare c'è solo mancato guadagno ma le spese rimangono, i contributi se li deve pagare per poi avere a 72 anni 500 euro al mese e altro.

Anche questi lavoratori non tutelati si uccidono per colpa della crisi (e non solo).

Mi piacerebbe quando si parla di lavoratori che non si intedesse (parlo in generale :sisi) solamente di quelli dipendenti (la legge dice che non c'è distinzione tra quelli privati e quelli pubblici), ma anche queste figure, che alle volte hanno anche dei loro dipendenti, quando gli va bene il lavoro per poterseli permettere.

Chiedo troppo? Alle volte mi sembra di sì. Fortunatamente che CT c'è per poter dire la propria opinione!

W tutti i lavoratori quindi dipendenti, autonomi, professionisti e imprenditori in primis ai CT ini e anche chi ci guarda come ospite non registrato.

:bai

Pegaso
07-05-12, 07: 45
Kirk78, parole sante.

ma39
07-05-12, 17: 38
Più che amara direi ironica e anacronistica quest'anno, visto che il lavoro è ormai divenuto un'utopia :ghgh
Per quanto possa il lavoro essere diventato un'utopia per una parte più o meno consistente della popolazione, definire la Festa del lavoro un'utopia mi pare un po' eccessivo per un Paese la cui Costituzione recita espressamente la sua fondatezza sul lavoro stesso. Checché ne dicano i tempi che corrono. Insomma, è come voler abolire il Natale solo perché una parte della popolazione è dichiaratamente atea o di altre religioni.

Oltretutto, la Festa ha origini socialiste, e se oggi coloro che cercano di tutelare (incoerentemente, a mio avviso) i diritti dei lavoratori (soprattutto dipendenti) e i socialisti in generale pensano come anacronistica una Festa che i loro stessi predecessori hanno fortemente voluto istituire... la cosa mi suona veramente strana.

MarcoStraf
07-05-12, 19: 29
... Mi piacerebbe quando si parla di lavoratori che non si intedesse (parlo in generale :sisi) solamente di quelli dipendenti ...
Bravo!

Purtroppo la festa del primo Maggio da "festa dei lavoratori" e' diventata "festa del proletariato", e viene festeggiata sventolando bandiere rosse. Nulla di male in cio', e' giusto che le classi piu' abbienti abbiano la loro festa, ma per questo motivo sembra che in Italia se non sei Comunista (o almeno di sinistra) non SEI un lavoratore. Questo non lo mando giu'. Se la chiamiamo "festa del lavoro" allora che la smetti di essere una festa politica.

Un po' di storia interessante: paradossalmente la festa venne instituita nei "capitalisti" Stati Uniti, proprio per celebrare i lavoratore delle fabbriche e per rivendicare i loro diritti. Quando poi divenne una festa "politica" (dovrei dire "bolscevica") la festa divenne "Labor Day" (giorno del lavoro) e spostata il primo lunedi' di Settembre.

E parlo sia da proletariato che da professionista. Mio padre fu sempre un operaio non statale, non protetto da nessun sindacato (meglio: protetto malissimo) e licenziato tre volte nella sua vita (senza cassa integrazione) perche' le ditta in cui lavorara fecero bancarotta (parlando di sfortuna). Se c'e' qualcuno che puo' parlare di "diritti dei lavoratori", e' proprio lui.Quando vedeva in piazza dipendenti Fiat che andavano in cassa integrazione nel; frattempo facendo un altro lavoro in nero, gli si ritorcevano le budella. Io invece sono un professionista, ma la cosa non cambia. Non uso le braccia per lavorare ma il cervello, alla fine del mese ricevo il mio stipendio, e poiche' sono un lavoratore serio alla fine della settimana sono stanco morto.

Sarebbe ora che in Italia si celebrasse di meno, e si lavorasse di piu'.

Crystal
07-05-12, 22: 48
Bravo!

Purtroppo la festa del primo Maggio da "festa dei lavoratori" e' diventata "festa del proletariato", e viene festeggiata sventolando bandiere rosse.


In realtà è la festa di tutti i lavoratori , difatti mi pare che abbiano presenziato le 3 più numerose confederazioni sindacali.


Nulla di male in cio', e' giusto che le classi piu' abbienti abbiano la loro festa,


ehhh??:m:



Sarebbe ora che in Italia si celebrasse di meno, e si lavorasse di piu'.

Se aggiungevi , che si potesse avere più lavoro, sarebbe suonato meglio.La festa del 1° maggio cade quel giorno, nulla più.
Cos'è che dobbiamo celebrare meno?Il 1° maggio?Se serve ad alzare il pil e a risolvere il problema economico Italiano ci metto la firma.
Ma ho la sensazione che i ns. problemi economici siano dovuti ad altro.Per esempio alla crisi della finanza mondiale scatenata dai mutui subprime negli Stati Uniti.Sul fatto di lavorare di più, detto così, è un pò generalizzante.
Parti dal tuo esempio particolare che ti fai un mazzo così in terra d'america , ed estendi al popolo italiano il concetto che siamo tutti dei fancazzisti.Mi dispiace ma anche io mi mi faccio un mazzo così.E io uso sia le braccia sia il cervello.A fine settimana sono stanco morto, in più non ho tanti soldi da spendere.Se vogliamo confrontare i casi personali con la crisi di intere economie statali,o continentali, ho paura che andiamo a sbattere contro un muro , dialetticamente parlando.

Kirk78
07-05-12, 22: 50
Se non erro alla fine del 1800.
Non bisogna discriminare chi lavora con il cervello e non con le mani. Certo ci vogliono più tutele per chi fa un lavoro manuale pericoloso o a rischio ma ripeto che tutti sono lavoratori.

Io invece sono un professionista, ma la cosa non cambia. Non uso le braccia per lavorare ma il cervello, alla fine del mese ricevo il mio stipendio
Sei un professionista con lo stipendio? Parlavo anche dei professionisti, e micro imprenditori, che NON hanno uno stipendio a fine mese (in Italia insomma con partita IVA individuale): dall'inizio dell'anno sono già più di 30 quelli che si sono suicidati, anche per non poter dare NULLA hai propri figli, neanche un lavoro magari nella propria piccola impresa e che non possono avere il sussidio di disoccupazione perché NON sono dipendenti. In una parola: è ingusto. imho sempre.

E che NON hanno un sindacato, caro Crystal :triste ma che sono, come detto, quelli che danno anche lavoro ai dipendenti, se gli vanno bene le cose. Se....

:bai

Crystal
07-05-12, 22: 58
E che NON hanno un sindacato, caro Crystal :triste ma che sono, come detto, quelli che danno anche lavoro ai dipendenti, se gli vanno bene le cose. Se....

:bai
E chi ha detto niente, su questo..( hai forse letto che ho parlato di dipendenti o solo di dipendenti, o solo di statali, o solo di imprenditori...?leggi bene. e non mettermi in bocca ciò che non ho detto. per inciso mio padre, era titolare di un'impresa artiigiana , con diversi dipendenti, ergo , so e comprendo cosa dici e le problematiche connesse.Mi stanno sul cippo le generalizzazioni e ripeto, confrontare casi personali con una crisi di dimensioni mondiali. O i sermoni ...)

ma39
07-05-12, 23: 08
Se aggiungevi , che si potesse avere più lavoro, sarebbe suonato meglio.
Fortunatamente il lavoro lo decide il mercato, così, chiedere che "ci sia più lavoro" è una cosa che ha davvero poco senso...

Crystal
07-05-12, 23: 22
Fortunatamente il lavoro lo decide il mercato, così, chiedere che "ci sia più lavoro" è una cosa che ha davvero poco senso...
Uhm...io capisco perfettamente cosa vuoi dire.
Ma a parte che in realtà esistono anche gestioni politiche dello sviluppo del lavoro ( vedi la crisi americana del 29 e il new deal roosveltiano) ti rendi conto che ha anche poco senso dire che dobbiamo lavorare di più , punto?
come fai a dire sic et simpliciter che devi lavorarare di più , con un precariato giovanile spaventoso.
Come fai a dire che devi lavorare di più quando abbiamo perso 300.000 posti di lavoro'
Come fai a dire a chi lavora dall'alba al tramonto per raccogliere pomodori per pochi euro che deve lavorare di più' ?

Sono semplificazioni estreme, roba da bar. o le includi in un discorso circostanziato, oppure , scusa, lasciano il tempo che trovano.
[EDIT]

e se lo decide il mercato, quanto lavoro c'è disponibile, che senso ha l'enunciazione di Marco che dobbiamo lavorare di più e celebrare di meno....
Forse che che gli States perchè ammazzano il tacchino incide sul Pil?
Forse perchè gli States celebrano la festa dell'Indipendenza incide sul pil?
Dovrebbero celebrare di meno?

ma39
07-05-12, 23: 32
Aspetta, io non ho mai detto che ''bisogna lavorare di più''. Dove l'ho scritto? Dove l'hai letto?
Se ti riferisci alla citazione di Marco, io penso che lui si riferisse a quella porzione di lavoratori che per un motivo o per un altro ricevono troppo in proporzione a quello che fanno (e con questo includo i raccomandati, gli evasori, i figli di papà, e blablabla...). Io, persone del genere, le vedo tutti i giorni, e non è bello, ti assicuro. Però, paradossalmente, sono gli stessi che si incipriano la bocca di festicciole qua e festicciole là perché è giusto così. E chi lo nega, sì.


Sono semplificazioni estreme, roba da bar. o le includi in un discorso circostanziato, oppure , scusa, lasciano il tempo che trovano.
Se permetti, è la richiesta stessa di lavoro che proprio non comprendo: fare offerta se non c'è domanda è qualcosa di troppo incoerente per poter essere addotta a qualsiasi ragione.

MarcoStraf
07-05-12, 23: 46
Aspetta, io non ho mai detto che ''bisogna lavorare di più''. Dove l'ho scritto? Dove l'hai letto?
Se ti riferisci alla citazione di Marco, io penso che lui si riferisse a quella porzione di lavoratori che per un motivo o per un altro ricevono troppo in proporzione a quello che fanno (e con questo includo i raccomandati, gli evasori, i figli di papà, e blablabla...). ...
Giusto.

E ci aggiungo gli ipocriti. Tipo quelli che in piazza ci vanno solo per parlare, fare sentire la propria voce e farsi votare.
Edoardo Bennato lo diceva gia' nel 1975 (dall'album Io Che Non Sono l'Imperatore).
A distanza di trenta anni, queste feste continuano a deluderci.


http://www.youtube.com/watch?v=qi3IVAjsiLo

Kirk78
07-05-12, 23: 51
e non mettermi in bocca ciò che non ho detto
Tu però non fraintendere le mie parole :ghgh era solo per la tua frase

difatti mi pare che abbiano presenziato le 3 più numerose confederazioni sindacali.
E i piccoli imprenditori e professionisti senza stipendio a fine mese, come tuo padre, sindacati e tutele = ziro tituli come direbbe murignus :ghgh

Hai visto anche lo smile :triste dopo la frase che non hanno sindacati: forse sarebbe il caso... ma poi ti vai a fidare dei sindacati degli informatici? Altra casta? Un'associazione? E tu pensi che il governo inviterebbe le centinaia di associazioni per ogni tipologia di professionisti? Non lo farà MAI!

Associazioni piccoli imprenditori? Ho provato una volta a contattarli e mi hanno chiesto quanti dipendenti avevo.... Magari poter assumere dei dipendenti... non riesco neanche a far uscire un regalo per mio nipote!

Caro Crystal, immagino tu sia arrabbiato almeno la metà di quanto lo sono io, ma stai sicuro che mai trascendo quì su CT. Solo una volta mi sono "scaldato", ma sempre nei margini. Anche se alle volte il pensiero dell'azione di uno degli imprenditori di cui parlavo sopra, mi è sfiorato.

Io amo la vita, ma quando lo Stato, alcuni media e alcuni sindacalisti ti remano contro anche se tu fai tutto regolare perché ti indicano come non-lavoratore o ti configurano come sicuro evasore... la cosa da .... diciamo fastidio per non trascendere.

Non so se sono stato chiaro. Lo sapete ormai che io non voglio fare in nessuna maniera ploemiche sterili :sisi

W tutti i lavoratori, ma non solo il 1° maggio ma tutti i giorni, festivi compresi (non retribuiti ai professionisti).

:bai

Crystal
07-05-12, 23: 51
Aspetta, io non ho mai detto che ''bisogna lavorare di più''. Dove l'ho scritto? Dove l'hai letto?
Se ti riferisci alla citazione di Marco, io penso che lui si riferisse a quella porzione di lavoratori che per un motivo o per un altro ricevono troppo in proporzione a quello che fanno (e con questo includo i raccomandati, gli evasori, i figli di papà, e blablabla...). Io, persone del genere, le vedo tutti i giorni, e non è bello, ti assicuro. Però, paradossalmente, sono gli stessi che si incipriano la bocca di festicciole qua e festicciole là perché è giusto così. E chi lo nega, sì.


ma certo che mi riferivo alla citazione di Marco.E i sottintesi, essendo per definizone tendenti all'infinito, vanno espressi.
si chiamano distinguo.credimi, Marco lo sa..è troppo vecchio vecc...ehm..esperto e maturo, per non saperlo..:fleurs



Se permetti, è la richiesta stessa di lavoro che proprio non comprendo: fare offerta se non c'è domanda è qualcosa di troppo incoerente per poter essere addotta a qualsiasi ragione.


Stai davvero dicendo,che cercare di trovare una fonte di reddito per sè e la propria famiglia , è un qualcosa di troppo incoerente, visto che il mercato non la offre?:shock
Io sono un nick "buonino":fleurs..per cui non ti impicco alle tue parole come farebbe uno dei tanti cialtroni che seguono i forum .
Quindi immagino che vuoi significare che se il mercato non offre lavoro , occorre ingegnarsi per trovare un lavoro, magari facendo miliardi di concorsi, magari trovando il modo di mettersi in proprio, insomma trovare soluzioni alternative, emigrare, anche , come hanno fatto tanti nostri nonni o padri.
e così?
dimmi che è così sennò c'è da spruzzarti con l'acqua santa!!:bgg2

MarcoStraf
08-05-12, 00: 02
... Marco lo sa..è troppo vecchio vecc...ehm..esperto e maturo, per non saperlo..:fleurs ...
No, no: dilllo pure amico mio, hai tutto il mio beneplacido :) sono "vecchio". E "stanco".

Non proprio vecchio, ma abbastanza per avere partecipato ai movimenti degli anni '70
Abbastanza vecchio da essere stanco delle solite tiritere che si sentono in occasione di queste "feste", ormai non mi faccio piu' imbambolare.
Non proprio vecchio per andare in pensione, mi faccio ancora il mazzo (ma almeno qui negli States con piu' soddisfazioni) come tutti i lavoratori che hanno ancora voglia di lavorare.
Abbastanza vecchio per commettere errori, ma quelli li facevo anche da giovane :)

Crystal
08-05-12, 00: 12
Tu però non fraintendere le mie parole :ghgh era solo per la tua frase

E i piccoli imprenditori e professionisti senza stipendio a fine mese, come tuo padre, sindacati e tutele = ziro tituli come direbbe murignus :ghgh



Ok. Ci mancherebbe, Kirk.:bgg2
Ma ti ricordo che la stesa Confi è fatta al 90 % da piccole realtà.
Sono quelli che si stanno suicidando perchè strangolati dal credit crunch e dai ritardi biblici nei pagamenti da parte dello Stato!!!
Non tollero che si dia colpa ai lavoratori che dovrebbero lavorare di più!!
Non tollero che si dia sempre colpa ai lavoratori che pagano le tasse , ai dipendenti che pagano le tasse.
Agli imprenditori che pagano le tasse.

Vorrei evidenziare una cosa: dire cose , dire ciò che si pensa, senza offendere,anche in contrasto con quanto detto da altri, non è trascendere.
Si chiama libera libertà di pensiero.

--- Post unito in modo automatico ---


No, no: dilllo pure amico mio, hai tutto il mio beneplacido :) sono "vecchio". E "stanco".

Non proprio vecchio, ma abbastanza per avere partecipato ai movimenti degli anni '70
Abbastanza vecchio da essere stanco delle solite tiritere che si sentono in occasione di queste "feste", ormai non mi faccio piu' imbambolare.
Non proprio vecchio per andare in pensione, mi faccio ancora il mazzo (ma almeno qui negli States con piu' soddisfazioni) come tutti i lavoratori che hanno ancora voglia di lavorare.
Abbastanza vecchio per commettere errori, ma quelli li facevo anche da giovane :)

:bgg2 quoto in pieno, fratello.
Mi perdonerai qualche impuntatura pignola..ma c'è sempre qualche giovane che legge..
Il problema è che i miei errori aumentano..anzichè calare..uff..
E' sempre un piacere leggerti, ma approfitto indebitamente dei miei rumors esistenziali, per fare il contrappunto...ai vecchiacci come me
:oo2

Kirk78
08-05-12, 00: 28
Mi aggrego al club dei lavoratori (professionista) vecchiacci :sisi. Ovvia Crystal o che 'sei anche tu toscano?
Concordo che è sempre un piacere leggere il buon MarcoStraf, my friend (in barba a chi non vuole l'inglese :ghgh)!

:bai

P.S. con l'aria che tira io in pensione ci andrò a 92 anni con 300 euro.... quindi ai volgia a tribolare ancora!

Crystal
08-05-12, 00: 44
Mi aggrego al club dei lavoratori (professionista) vecchiacci :sisi. Ovvia Crystal o che 'sei anche tu toscano?
Concordo che è sempre un piacere leggere il buon MarcoStraf, my friend (in barba a chi non vuole l'inglese :ghgh)!

:bai

P.S. con l'aria che tira io in pensione ci andrò a 92 anni con 300 euro.... quindi ai volgia a tribolare ancora!

no, non sono Toscano. (forse)
ma di certo , quando Dante diceva nel "nel mezzo del cammin di nostra vita" non aveva mai sentito parlare della Fornero, di Monti, della Merkel , nè dello Spread...

:triste

EDIT

Non credo neanche che Virgilio , che lo accompagnava per lo Inferno, gli dicesse:
L'inferno non esiste. E' un invenzione dei comunisti.Va tutto bene .Bisogna essere ottimisti.
..................

ma39
08-05-12, 10: 02
Stai davvero dicendo,che cercare di trovare una fonte di reddito per sè e la propria famiglia , è un qualcosa di troppo incoerente, visto che il mercato non la offre?:shock
No. Di nuovo, fraintendi il mio lessico. Io non ho detto che è incoerente cercare di trovare una fonte di reddito. Ho detto che è incoerente fare offerta se non c'è domanda: è ben diverso. Nel primo caso, sei tu che ti ingegni a trovare un posto di lavoro che sia offerto, richiesto, e nel caso lo trovi fai domanda di essere assunto. Il secondo caso è il caso di quelli che scendono in piazza a protestare come le capre, manifestando il fatto che loro sono lì, fanno quel/quei mestieri e devono essere assunti. Nulla di più assurdo, insomma.

Ecco il perche gli annunci lavorativi sono offerte di assunzione, e mai richiesta. Immagini il nonsense?

Oltretutto, il fatto di avere figli non è un deterrente contro le leggi del mercato, alle quali concorriamo tutti. Sai benissimo che se il mercato del lavoro è saturo, non è che aspettano me per assumermi solo perché ho figli, due figli, tre figli. Non è che tu vai a comprare le scarpe dal calzolaio solo per fargli guadagnare il pane quotidiano. Se a te le scarpe non servono, tu non ci vai, dal calzolaio. Allo stesso modo egli non ti viene a portare le scarpe fin dentro casa, obbligandoti ad acquistarle.