PDA

Visualizza versione completa : Nuovo pc - Sistema operativo 32 o 64 bit



mich
22-02-12, 18: 29
Sono in attesa dell'arrivo di alcuni componenti per poter assemblare un nuovo pc, e pensionare un vecchio pentium 4.
Mi stavo domandando se valeva la pena installare la versione 64 bit di windows (ma anche della distro linux che gli affiancherò, presumo sarà debian ma potrei essere pigro e installare ubuntu).
Oltre a supportare più di 4 gb di ram quali vantaggi mi comporterebbe?

Piccolo OT, sempre relativo alla ram: ho comprato un modulo singolo da 4 giga, ho letto che le prestazioni sarebbero migliori utilizzando 2 moduli da 2 giga in dual channel, qualcuno sa spiegarmi se la cosa è percettibile?
g

K.a.o.s.
22-02-12, 20: 05
Oltre a supportare più di 4 gb di ram quali vantaggi mi comporterebbe?
Già questo è un vantaggio notevole. Generalmente sono più veloci i sistemi a 64bit su molte operazioni.

Piccolo OT, sempre relativo alla ram: ho comprato un modulo singolo da 4 giga, ho letto che le prestazioni sarebbero migliori utilizzando 2 moduli da 2 giga in dual channel, qualcuno sa spiegarmi se la cosa è percettibile?Poco di solito, ma magari in qualche operazione in multitasking possono aiutare.

Pegaso
22-02-12, 21: 56
Concordo con K.a.o.s. non sembra ma a 64 bit nelle operazione di elaborazione è più veloce. Quello che mi da fastidio del x64 che ti crea una cartella programmi x86 e una x64 e quindi quando cerchi qualcosa o devi fare delle modifiche devi cercare in due parti.
Per il resto dipende per cosa usi il pc. Per esempio io ho un cliente che usa molto CAD e li il 64 bit vedi che elabora più velocemente.

mich
23-02-12, 08: 35
Bene, più o meno come immaginavo..


Per il resto dipende per cosa usi il pc.
Beh uso casalingo con internet, stampa, vedere le foto e qualche gioco per me o per i nipotini quando non riesco a farli giocare ad altro, oltre alla tesi

Ricky
23-02-12, 13: 03
Mah, personalmente io ti sconsiglio Seven 64 bit.

L'ho installato su vari pc, e su tutti non ho notato nessun miglioramento di velocità, (a parte forse office 64bit,e photoshop) ma anzi ho notato col passare del tempo un peggioramento generale delle prestazioni, della reattività, come non mi succedeva con Seven 32.

Per esempio, il mesu start è lento, più lento anche il search, lenta da morire l'esplorazione cartelle, e perfino l'apertura delle finestre. E sto parlando di pc nuovi, processori i3 e 4gb di RAM.

Diciamo che a mio modesto parere il codice a 64 non è ottimizzato come il 32. Speriamo che con Windows 8 si sia fatta una programmazione decente anche in tal senso.

K.a.o.s.
23-02-12, 13: 28
L'ho installato su vari pc, e su tutti non ho notato nessun miglioramento di velocità, (a parte forse office 64bit,e photoshop) ma anzi ho notato col passare del tempo un peggioramento generale delle prestazioni, della reattività, come non mi succedeva con Seven 32.
Il 64bit generalmente non c'entra con rallentamenti nel tempo. Più facile che sia per qualche programma installato/malware.

Andy86
23-02-12, 15: 02
:bai

Una features molto interessante di windows è che si sporca e rallenta anche senza installarci nulla. :lol:


una cartella programmi x86 e una x64 e quindi quando cerchi qualcosa o devi fare delle modifiche devi cercare in due parti.

Mai installare un programma cliccando sempre e solo avanti. Qualunque programma in windows ti permette di scegliere dove essere installato.

Non siamo su linux che è tutto automatizzato, alcuni programmi si portano dietro tanta di quella sporcizia (toolbar soprattutto) che poi mettere a posto non è un bel lavoro. :sisi

Ricky
23-02-12, 19: 25
Il 64bit generalmente non c'entra con rallentamenti nel tempo. Più facile che sia per qualche programma installato/malware.



Tranquillo. I virus non centrano... vabbene che una certa perdita di reattività è normale in windows, devo dire che col 64bit è peggio del solito. Almeno, nella mia limitata esperienza.

Poi occhio ai driver di certe multifunzioni o stampanti o scanner, a volte non sono compatibili.

Pegaso
23-02-12, 20: 27
Mai installare un programma cliccando sempre e solo avanti. Qualunque programma in windows ti permette di scegliere dove essere installato.


Concordo che devi stare attento a dove clicchi, ma se un programma è per x86 io non lo installerei nella cartella programmi del x64.

K.a.o.s.
23-02-12, 20: 32
Ma non si dovrebbe sistemare da solo? Non ho mai sentito che debba stare attento alla cartella dove lo installo un programma x86 piuttosto che x86_64.

devo dire che col 64bit è peggio del solito. Almeno, nella mia limitata esperienza.Sinceramente non so dirti, è da molto che non uso Windows. Il tempo che ho usato Win 7 a 64bit però non ho mai constatato questo problema. Anche perché sarebbe molto strano, dato che alla fine è principalmente un porting del codice su 64bit più qualche altra cosa.


Poi occhio ai driver di certe multifunzioni o stampanti o scanner, a volte non sono compatibili.

Ecco una delle prime cose da guardare.

Andy86
23-02-12, 21: 51
ma se un programma è per x86 io non lo installerei nella cartella programmi del x64.

Tanto non se ne accorge nessuno. Se il programma è a 32 viene eseguito a 32, a prescindere dalla posizione sul disco.
Non è la cartella che dice a windows come eseguire il programma (a meno che non abbiano fatto una colossale scemata).

Io penso che la divisone sia solo per evitare conflitti nel caso uno installi le due versioni (32-64) degli stessi programmi, proprio perché sanno che gli utonti trattano le installazioni in modo base, facendo solo avanti. :sisi

Tra l'altro, essendo che windows è un casino, se per sbaglio installi un programma nella stessa cartella di un altro (diversi), puoi perfino sovrascrivere delle librerie o delle impostazioni (config.ini e settings.ini sono nomi comunissimi tra le varie apps) e causare malfunzionamenti. :sisi


Ma non si dovrebbe sistemare da solo?

Windows non è Linux. Non c'è una gestione automatica dei file installati per tipo. Non esegui un programma scrivendo il nome nel terminale, devi indicargli sempre il percorso completo. Ogni programma ha tutti i suoi file raggruppati in una sua cartella, non c'è "bin" "share" "lib" ecc..., Se perdi un eseguibile te lo devi cercare. Se poi l'uninstall dimentica dei file è ostico andarli a recuperare. :tap

Tutti i setup ti danno la possibilità di copiare i file in una scelta cartella, in modo da avere un po' d'ordine, e poi, se non sono stand-alone, registrano tale posizione nel registro di sistema, per identificarsi automaticamente. :sisi

K.a.o.s.
23-02-12, 22: 53
Windows non è Linux. Non c'è una gestione automatica dei file installati per tipo. Non esegui un programma scrivendo il nome nel terminale, devi indicargli sempre il percorso completo. Ogni programma ha tutti i suoi file raggruppati in una sua cartella, non c'è "bin" "share" "lib" ecc..., Se perdi un eseguibile te lo devi cercare. Se poi l'uninstall dimentica dei file è ostico andarli a recuperare. :tapDi per sé non ce l'ha nemmeno Linux, sono i programmatori e sviluppatori delle distro che creano i pacchetti e rispettano o meno la struttura del file system. Cosa che puoi cambiare compilando tu i programmi.
Anche Linux lancia i programmi con il percorso completo, ma viene sistemata la variabile PATH in maniera apposita per ottenere il comportamento che dici. Anche Windows mi pare permetta questo, però bisogna farlo a mano.
A parte che non ha tutto questo senso lanciare i programmi (grafici) da terminale :D

Andy86
23-02-12, 22: 57
Anche Windows mi pare permetta questo, però bisogna farlo a mano.

Si, certo, però visto che non puoi metterti tutti gli eseguibili in una sola cartella come in linux, perché ogni eseguibile vuole i file nella sua cartella e causeresti dei conflitti, per fare ciò dovresti inserire tutti i vari percorsi delle apps nella variabile path, che diventerebbe oltremodo lunga e sarebbe anche un lavoraccio, visto che non comprende le sottocartelle. :sisi

Inoltre dicono che mettendo troppa roba nel path, windows rallenti quando deve eseguire i suoi comandi che la utilizzano, perché deve cercare in più posti. :sisi

Pegaso
23-02-12, 23: 26
Ma non si dovrebbe sistemare da solo? Non ho mai sentito che debba stare attento alla cartella dove lo installo un programma x86 piuttosto che x86_64.

Sisisi, lo fa da solo.

mich
24-02-12, 09: 17
era un po' che non trovavo una discussione con tante risposte...
tutto fatto comunque, l'unica difficoltà che ho trovato era stata di non aver fissato bene il dissipatore al processore e il pc si era spento per l'elevata temperatura durante l'installazione di aptosid (creata chiavetta avviabile utilizzando LiLIi, sul portatile era uguale al livecd, su questo nuovo è partita una schermata grub-like con solo l'opzione amd64, che poi era quella che interessava me, ma la cosa mi ha incuriosito)..Da segnalare che l'installazione di aptosid, compresa la formattazione della partizione è durata 3 minuti scarsi, contro i 12 del portatile e circa 9 del muletto.
Sotto windows ho scaricato tutti i driver sembra andare bene ma devo installare aggiornamenti e quant'altro..

Penso che aprirò una discussione a parte, ma la cosa che mi balza all'occhio è che non posso attivare la composizione in kde, ora non ho molto tempo per stare dietro a questa cosa, ma usando una la hd3000 dell'intel integrata nel processore pensavo di riuscire ad attivare subito composizione ed effetti

Ricky
24-02-12, 10: 36
Mi raccomando poi facci sapere dopo un po' di tempo come va win a 64... mi interessa capire se le mie sono solo delle impressioni (sbagliate) o trovano anche altri riscontri.

:bai