PDA

Visualizza versione completa : Rapporto con i parenti: auguri sinceri o formali ?



janet
31-12-11, 16: 20
Sicuramente tutti noi abbiamo parenti con cui si va più d'accordo ed altri meno. Non sono la tipa che fa gli auguri formali e quindi evito anche a natale di farli. Solo che spesso chiamano gli altri, quindi è gioco-forza ricambiare e rispondere educatamente.
Oggi mi ha telefonato una parente che è suora e fortunatamente sento solo a natale ed a pasqua, già al mio "pronto" ha dedotto o che mi ero alzata allora oppure che ero raffreddata, questo forse, spiega perchè non ho voglia di avere rapporti con lei.
Nonostante ciò due parole di auguri le abbiamo scambiate, lei sarà contenta di aver svolto il suo cristiano dovere, io insoddisfatta, perchè fin da piccola, ho subito e la cosa non cambia.

Come sono stati i vostri scambi di auguri con i parenti, formali o no ?

Armandillo
31-12-11, 18: 43
Credo molto dipenda dalla natura del contendere....diciamo così
Io non chiamo chi non voglio chiamare e loro non mi chiamano e se lo fanno, come il tuo caso, a costo di sembrare scortese rispondo nel modo adeguato sempre secondo il contendere di cui sopra.

Per fortuna ormai sono anni che parenti, di cui a non conosco nemmeno l'immagine :sisi, non si sentono e mi va bene così.

Al contrario gli auguri piu' sinceri e a volte imprevisti li riservo per amici, reali e virtuali, e per i colleghi di lavoro oppure per conoscenti stretti.

Non so se sia bello o brutto non condividere queste festivita' con qualsiasi parente come fosse una grande e armoniosa famiglia allargata, ma so che salutarsi solo ed esclusivamente in queste occasioni mi puzza di ipocrita....ancor piu' quando ci sono problemi !

:bai

janet
31-12-11, 19: 11
Al contrario gli auguri piu' sinceri e a volte imprevisti li riservo per amici, reali e virtuali, e per i colleghi di lavoro oppure per conoscenti stretti.
Sono d'accordo, a volte poi, la vita è così strana, la gente, poi, ha secondo me, bisogno di contatto umano, sopratutto da estranei, me ne accorgo da varie parti, anche al supermercato. Forse questa crisi, porta più le persone a cercare un aiuto comune, potrebbe essere un fatto positivo.

Armandillo
31-12-11, 19: 27
Forse questa crisi, porta più le persone a cercare un aiuto comune, potrebbe essere un fatto positivo.

E' così.
Forse sara' in parte per il "mal comune mezzo gaudio" ma credo vi sia di piu'.
C'e' stata fino ad ora troppa indifferenza e poco altruismo e spesso tanta gente s'e' rinchiusa in se stessa forse per timore, forse per timidezza, introiettando soprattutto le situazioni problematiche.

Una mano tesa, una parola di conforto credo valgano molto piu' di quanto si creda e ce ne rendiamo conto quando, non previsto, avviene un incontro appunto con un estraneo.
Per lavoro m'e' capitato e con sorpresa ho scoperto della umanita' a cui non avevo badato :sisi

:bai

marcella36
01-01-12, 10: 54
Il telefono squilla molto poco! Si ricevono auguri inaspettati e mancano quelli anelati, dire desiderati è poco.
gli auguri e l'interessamento più sincero lo ricevo da Voi amici cari di CT, alcuni di voi mi aiutano veramente a vivere e a superare la tristezza latente. Ma oggi è festa grande mio marito compie 85 anni e io mi devo dar da fare per colmare tutti (tanti) vuoti!
La giornata è cominciata da poco, chissà... forse il telefono squillerà.

Rodolfo Tatana
03-01-12, 11: 26
Devo essere sincero, gli unici veri auguri li ho avuti da mamma babbo e fratello, con tutti gli altri, zii cugini amici, ci siamo scambiati auguri "dovuti" nel senso che vedi uno per strada e poichè è il 25 o il 31 o il 6 allora ci si scambia degli auguri generci, la prassi dura dal 24 al 6 di gennaio, piu o meno la durata del natale moderno, alneno due settimane