PDA

Visualizza versione completa : Security Attenzione alle lettere del "Registro italiano in Internet per le imprese" FALSE



Kirk78
09-11-11, 19: 59
Ancora una volta, ci giungono diverse segnalazioni da parte di utenti che hanno ricevuto lettere da un sedicente "Registro italiano in Internet per le imprese" tramite le quali si chiede, apparentemente, la verifica dei dati relativi alla propria attivita': i moduli sono in realta' una proposta di contratto per adesione per la fornitura di un servizio a pagamento ....

Fonte: sito dell'Istituto di Informatica e Telematica del Cnr e il resto dell'articolo - Attenzione alle lettere del "Registro italiano in Internet per le imprese" - Registro .it (http://www.nic.it/tutto-sul.it/news/attenzione-alle-lettere-del-registro-italiano-in-internet-per-le-imprese-1)

PitBast
10-11-11, 18: 55
Confermo, è arrivata anche a me, ieri ho mandato mail di avviso a tutti i clienti e conoscenti.

Stavolta arriva con una nuova "facciata", ad una prima occhiata veloce sembra un documento di Telecom Italia, hanno copiato il logo, i colori, il tipo di carattere, il formato dell'intestazione.... con allegato una specie di formulario che riporta i dati della ditta, ma almeno uno di questi è errato, e accanto nelle caselle vuote si chiede di riportare i dati giusti... è qui la fregatura, se non si guarda con un minimo di attenzione si crede di comunicare solo un dato, invece si sottoscrive un contratto da €958 (minimo) per minimo 3 anni :cry3.

Ho scritto "stavolta" perché arrivava anche 4 o 5 anni fa, solo che all'epoca era diversa, la facciata assomigliava in tutto e per tutto alla lettera annuale che manda la Camera di Commercio all'inizio dell'estate per comunicare l'importo da pagare per diritto annuale... ho un cliente che ci cascò, credette di inviare i dati giusti per un elenco gestito dalla Camera di Commercio, appunto... A nulla valse il suo tentativo per vie legali, in quanto loro riuscirono facilmente a dimostrare che in calce è scritto chiaramente che compilando il formulario si sottoscrive un contratto.... e, anche se mi secca, devo ammettere che questo è assolutamente vero :triste... gli è toccato pagare 958 euro per 3 anni... arrivava regolare fattura.... TEDESCA.... quindi con tutti gli annessi e connessi per gli adempimenti Iva intracomunitari, Intrastat....

Ieri l'avviso l'ho mandato anche a lui.... mi ha risposto LO SO :ghgh

:bai

Kirk78
11-11-11, 10: 53
in quanto loro riuscirono facilmente a dimostrare che in calce è scritto chiaramente che compilando il formulario si sottoscrive un contratto.... e, anche se mi secca, devo ammettere che questo è assolutamente vero
Come sempre prima di firmare bisogna leggere almeno 3 volte il tutto. Però:

ATTENZIONE per i contratti fatti fuori dai locali commerciali conclusi a distanza e sopratutto quelli via Internet dove non c'è una firma, c'è il diritto al ripensamento (il cosiddetto diritto di recesso), quindi poteva tranquillamente avvalersi di questo diritto irrinunciabile, non assoggettabile a penali o limitazioni e non limitato alle ipotesi di giusta causa. Si vede che gli ha consigliato di lasciare perdere non aveva molto ... motivato. Esempio di lettera (raccomandata) o posta elettronica certificata (PEC) ad un'altra PEC:

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 64 e ss. del D.Lgs. 206/05, con la presente Vi comunico formale recesso dal contratto concluso in data giorno mese anno, ordine numero 99999, per l’acquisto di servzio di xxxxx. Vogliate, pertanto, corrispondermi euro 958, pari al prezzo pagato per il suddetto acquisto (se già pagati).
Ai fini della restituzione dell’importo, comunico la modalità di pagamento: bonifico bancario (o quello che volete) Trascorsi giorni trenta dal ricevimento della presente, ove non abbiate adempiuto all’accredito nella misura e nelle modalità su indicate, saranno adite le via legali con aggravio di spese a Vostro carico.

Il termine è di 10 giorni dal giorno della conclusione del contratto (per i servizi) ma che può anche essere protratto a 60 o 90 giorni nel caso in cui la ditta fornitrice non abbia soddisfatto gli obblighi di informazione il termine per l'esercizio dell'irrinunciabile diritto di recesso.

Altresì se il contratto è messo in forma ingannevole potrebbe anche essere direttamente nullo.
Insomma state attenti, ed eventualmente postate quì il Vostro problema prima di pagare cose o servizi che potete non pagare. Siamo quì anche per questo!
:bai

PitBast
11-11-11, 14: 23
Lui aveva risposto via fax, e con l'avvocato è stato in ballo quasi un anno...
Di piú al momento non so dirti, né glielo chiedo, è ancora arrabbiato :shock

Kirk78
11-11-11, 14: 39
Mi dispiace per il tuo cliente (non chiederglielo altrimenti non sarà più tuo cliente :eye), ma ovviamente la mia era un'ATTENZIONE su questi raggiri o truffe varie. Anche via fax comunque avrebbe dovuto andare bene. Anche io, quando erano giovane, avevo risposto ad un questionario e la risposta è stata una fattura. Dopo essermi rivolto alla mia associazione consumatori, ho inviato una raccomandata (anticipata via fax e mail) e ho deciso di non pagare. Risultato 4 solleciti da fantomatici legali, a cui non ho risposto per 3 volte e la quarta gli ho mandato un fax con scritto con copia al Ministero dell'Economia (o come si chiamava all'epoca) e alla procura della Repubblica: tu poi li hai più sentiti? Io no. Mio costo = 2 fax, loro un cambio di sede legale :ghgh

Se non erro c'è stato anche un servizio di Striscia la Notizia su una truffa simile.

Il problema è che spesso le persone quando vedono una lettera di un legale, o presunto tale, si fanno prendere dal panico. Il mio consiglio spassionato è chiamare la propria associazione consumatori e chiedere lumi. Non siete associati a nessuna? Meglio farlo, oppure postate su CT che cerchiamo di aiutare noi nel nostro piccolo.
:bai