PDA

Visualizza versione completa : Che mangiamo?



Pagine : [1] 2

marcella36
04-11-11, 18: 10
Oggi 4 Novembre è l’onomastico di mio marito, volevo preparare qualcosa di buono per il pranzo, volendo fare una sorpresa me la sono cavata con quello che avevo in casa. Poiché la pietanza è piaciuta, ho pensato di postarla, ho preparato:
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto.
Ingredienti: Lasagne secche (quelle in scatola), carciofi surgelati 1 busta, prosciutto cotto affettato 1 hg, burro 50 gr, farina 30 gr, latte ¼ l, sale, pepe, parmigiano grattugiato, olio d’oliva e aglio.
In un tegame non troppo grande far bollire dell’acqua leggermente salata, al bollore tuffare i carciofini senza scongelarli, a cottura scolarli, ma conservando l’acqua a parte. Insaporire i carciofi in un tegame con olio e aglio e se l’avete qualche fogliolina di mentuccia. Separate il cuore dalle foglie, tagliare i cuori a fettine e frullare le foglie ottenendo una crema che potete diluire con un po’ dell’acqua di cottura dei carciofi. Nel frattempo cuocere alcuni fogli di lasagna (attenzione, con la cottura si allargano) nell’acqua dei carciofi. Preparate una besciamella con il burro, la farina, il latte, sale, aggiungetevi il parmigiano e se vi piace il pepe.
Foderate una teglia con la carta forno, ungetela con un po’ di margarina. Adagiatevi a strati i fogli di lasagna, alternando con l’ordine che preferite la pasta con la crema di carciofi, il prosciutto cotto,la besciamella e i pezzetti di carciofo. Terminate con la besciamella e una bella spolverata di parmigiano.
Infornate a forno caldo per 15 minuti, poi se lo avete date colore accendendo il grill, bastano pochi minuti. E’ pronto. Per noi è stato un piatto unico seguito dalla frutta. E’ piaciuto.
Il dolcetto lo preparerò domani.
Sarei felice di avere da voi qualche idea, se ne avrete la voglia.
Attenzione! Un importante ingrediente non può mai mancare: Amore a volontà per ciò che fate e per chi lo fate. Tutto è più buono.

Kirk78
04-11-11, 20: 49
Ora come ora, non ho da darti una ricettina, però potremo fare in modo che questa discussione riunisca tutte le ricette degli utenti CT: che ne dite dell'idea? .... mi hai fatto venire fame, quindi il titolo mi sembra appropriato e gustoso gnam gnam :sisi
:bai

deathwish
06-11-11, 10: 09
Considerato che in questi giorni compio gli anni e per domani mi accingo a preparare lo strudel da portare in ufficio (e condividere con i colleghi), colgo l'occasione per pubblicare la mia personale ricetta (piccola variante di quella classica).

Ammetto che non è "nulla di che", nel senso che lo strudel è piuttosto semplice da fare ma tant è... eccola!

Iniziamo dagli ingredienti:

due mele gialle (medie, non grandissime... beh, non piccole, insomma)
100gr di zucchero a velo vanigliato
75gr di burro
50gr di pinoli
50gr di uvette
75gr di pan grattato
un goccio di rum (due dita in un bicchiere)
un po' di cannella di polvere (un cucchiaino da tè... ma va un po' a gusto)
una confezione di pasta sfoglia (se non volete cimentarvi a farla, nel qual caso è un capitolo tutto a se)

Fate sciogliere il burro a bagnomaria.

In un bicchiere ammollate l'uvetta con il rum.

Nel frattempo, sbucciate le mele e fatele a pezzettini (non serve siano piccolissimi).

In una ciotola, aggiungete lo zucchero a velo alle mele e amalgamatele per bene.

A questo punto aggiungete il burro, l'uvetta e rum, i pinoli e la cannella. Mescolate bene e aggiungete il pan grattato.

L'impasto dovrà essere asciutto (al più regolatevi con il pan grattato), assolutamente non deve colare liquido (ci penseranno le mele in cottura a "caramellare").

Srotolate la pasta frolla, piazzateci nel mezzo il ripieno e chiudetela "a calzone".

Infornate a 180 gradi per 45 minuti.

Una volta raffreddato spolverate il dolce con dello zucchero a velo.

Et voilà! :)

marcella36
06-11-11, 10: 45
Una versione personalizzata dello Strudel, una bella idea. Io uso fare quello classico (a richiesta la ricetta)
Per augurarti Buon Compleanno ti propongo una torta che a piacere può essere anche farcita, ma è ottima, veloce e poco dispendiosa così com’è.

Torta al cioccolato detta Bilbolbul
Ingredienti: Farina 200 gr., Zucchero 250 gr., Cacao amaro 75 gr. (una scatola), Buccia d’arancia raschiata (meglio di 2 arance), 1 bustina di lievito per dolci, Latte ¼.
In una terrina mettere tutti gli ingredienti mischiare bene e aggiungere il latte freddo. Lavorare un poco (volendo con la frusta). Versare in una teglia (se si usa quella per ciambelle si sporziona meglio), che deve essere unta con un po’ di margarina. Infornare a forno caldo 180° per 25 minuti.
Puoi guarnirla come meglio desideri e metterci almeno una candelina simbolica. Tanti auguri!!
:fleurs

Armandillo
06-11-11, 17: 57
Io non so cucinare :triste e una delle poche cose che so fare e' il pure' di patate quindi nel mio piccolo voglio contribuire a questa bella e utile discussione.

Per gli ingredienti faccio ad occhio così come per la quantita' poiche' tanto se rimane me lo mangio tutto :ghgh

Dunque....intanto sbuccio qualche patata regolandomi sulla loro grandezza...diciamo 4 belle grosse patate gialle.

Le metto in acqua col sale e le faccio lessare finche' la forchetta o uno stuzzicadenti penetri loro facilmente.

A questo punto le schiaccio in una pentola capiente con l'apposito attrezzo.

Preparo la pentola sul fuoco (basso) ed inizio aggiungendo latte e mescolando (attenzione ! mai fermarsi)

Aggiungo di seguito una noce di burro e la buccia grattuggiata (vendono una apposita piccola grattugia) di diversi limoni (2 o 3) cercando di grattare solo lo strato esterno del limone.

Quando l'impasto inizia ad essere omogeneo e non ammalloppato aggiungo parmigiano grattuggiato.

Man mano che si mescola ci si rende subito conto se l'impasto e' troppo denso o liquido e quindi si puo' aggiungere latte o parmigiano per renderlo della consistenza poco superiore alla crema (per capirci :eye).


Personalmente il pure' di patate lo accompagno con del gruviera o provolone piccante ma si presta ad altri felici incontri :sisi

Riassumendo:

- patate
- latte
- burro
- scorza di limone
- sale (in acqua di cottura)

:bai

Andy86
08-11-11, 12: 14
:bai

Visto che mi dai l'input, ti rispondo a tono con il purè di patate alla pugliese, molto più facile da preparare e (a mio, e non solo, parere) più gustoso.

Ingredienti:

Patate (in base alla quantità).
Dado o Sale a piacere. (Meglio il primo).
Acqua calda.

Procedimento:

- Si sbucciano le patate crude e le si tagliano tutte a pezzettini piccoli, dipendentemente da quanto li volete sentire sotto i denti.
- Si mettono in padella con un filo di olio già caldo, poi si aggiunge un po' d'acqua (già calda) e il dado.
- Ora, a mano a mano che l'acqua si asciuga, se ne aggiunge un altro po', come se si dovesse fare un risotto, e si ruga, finché le patate sono cotte.
- Se volete evitare i pezzettini rugate più freneticamente, schiacciando contro i bordi della padella; altrimenti si possono schiacciare nel piatto con la forchetta. :sisi

- Mi raccomando a non esagerare con l'acqua, che se no viene liquido.

Buon Appetito.

Kirk78
08-11-11, 15: 24
Indice delle ricette CT (in ordine alfabetico):

Crepes pugliesi e altri tipi di crepes (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno.html) - più cuochi (discussione ad-hoc)
Dolce con crema pasticcera (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct980-per-i-golosi-forum.html) - by Armandillo (discussione per golosi)
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99138) - by marcella36
Purè di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99238) - by Armandillo
Purè di patate alla pugliese (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99350) - by Andy86
Strudel (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99207) - by deathwish
Torta al cioccolato detta Bilbolbul (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99213) - by marcella36
Torta di pane (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3691-torta-pane-dedicata.html) - by marcella36 (discussione, dedicata :eye, a parte)

Lo sono poche, per ora :oo2, ma intanto le metto in ordine.
Non sarebbe male che il nostro caro Asterix facesse in modo che questo indice sia da me modificabile così ogni tanto lo aggiorno per avere un elenco ordinato delle ricette. Altrimenti potrei fare una discussione ad hoc (attendo lumi dall'alto :ghgh). Quando saranno centinaia :oo2 le posso dividere per Antipasti, Primi, Secondi, Contorni e Dolci (ma poi intanto faremo aprire una sezione L'antico ricettario di CT :sisi). Però non so se è fattibile.
Buon appetito e spero presto di ricettarvi anche io con delle succulenti novità culinarie ... o gustose ricette dal sapore antico.
:bai

MarcoStraf
10-11-11, 01: 22
Alzi la mano a chi piacciono i broccoli. Come mai non vedo nessuna mano?
Eppure sono una verdura ricca di fibre, ottimi per la salute alimentare; il problema: non e' che il sapore sia poi un granche'... a meno che non lo si abbini a qualche altro ingrediente che abbia un sapore "forte", l'aglio in questo caso. Ed e' inoltre una pianta nata in Italia come evoluzione del cavolfiore, si sa che venivano usati molto ai tempi dell'Impero Romano (i maligni potranno dire che e' per quello che l'Impero crollo'...)

Ecco quindi una ricetta semplice semplice, che piace anche ai piu' accaniti detrattori dei broccoli. E' una variante del pesto, anche se il sapore e' molto diverso, e della pasta aglio e olio. Semplice da preparare, poiche' ci vuole pochissimo trempo e' una delle mie preferite durante la settimana quando si arriva tardi dal lavoro e si ha poco tempo ai fornelli, che preparo assieme a un semplice petto di pollo alla piastra)

Ingredienti (due persone, la quantita' puo' variare a piacere)

- 150 grammi di pasta orecchiette (ma va bene qualsiasi pasta corta, tipo farfalle o girelli)
- una bella testa di broccolo
- Un bel spicchio d'aglio
- una punta di peperoncino (a piacere)
- parmigiano grattugiato

Preparazione (facile facile, ci vogliono solo 12 minuti)

Mettere a bollire una pentola piena d'acqua a meta', con sale di cottura.
Aspettando che l'acqua bolla, tagliate i broccoli a grandezza di bocconcini, e tagliate l'aglio fino fino.
Quando l'acqua bolle, buttate la pasta e i broccoli, mescolate e fare bollire moderatamente (una decina di minuti, a secondo della pasta e dei gusti personali)
Mettere un filo d'olio in un tegamino, aggiungete l'aglio e peperocino, e accendete il fuoco tre minuti prima che la pasta sia cotta, stare attenti a non bruciare l'aglio.
Scolate la pasta, rimettetela nella pentola, aggiungere l'aglio e mescolate, aggiungete il parmigiano e servite nei piatti.

Consiglio sulla scelta dei broccoli: Se vi piacciono, scegliete broccoli molto freschi, quando sono ancora "fermi", e aggiungeteli alla pasta cinque minuti prima della cottura, in modo che rimangano intatti. Altrimenti, tagliateli fini e fateli cuocere per bene, alla fiine si squaglieranno a formare una "pasta" verde (proprio come il pesto, infatti una mia amica era cosi' che faceva mangiare i broccoli ai figli)

Come bevanda, va bene qualsiasi vino, purche' piaccia, o anche una bella birra fresca.

Bon appetit!

Kirk78
10-11-11, 03: 31
Alzi la mano a chi piacciono i broccoli. Come mai non vedo nessuna mano?
Alzo 100 volte la mano caro MarcoStraf! Mi faccio delle torte rustiche ai broccoli che sono "nu babà", alle volte ci metto o un po' di patate per renderla più consistente, ma a me piacciono anche in padella con il peperoncino!
Nell'indice la chiamerò Orecchiette al pesto di broccoli (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99524) - by MarcoStraf ... attendo info dal caro Asterix :oo2
:bai

Armandillo
10-11-11, 10: 18
Alzi la mano a chi piacciono i broccoli.

:sisi anch'io mi associo e questo e' il periodo giusto prima che arrivino ospiti indesiderati nel loro cuore e che, ahime', si scorgono quasi sempre solo durante la lessatura.

Broccoli conditi con olio, sale e aceto o anche ripassati in padella con un filo d'olio, aglio, sale e peperoncino 1528 che, personalmente, mi piace ridurre a purea.

La ricetta di Marco non la conoscevo....da provare senz'altro !!

:bai

marcella36
10-11-11, 11: 24
Concordo, la pasta con i broccoli è un piatto gustoso, io aggiungo al condimento, senza esagerare, alcuni filetti di acciuga, quel tanto sufficiente per conferire all’insieme un gusto più esaltante.
Mi permetto di dare qualche consiglio: Poiché forse ho un po’ di tempo in più a disposizione, prima di cucinare i broccoli ne libero i gambi dalla corteccia, cuociono prima e sono sicuramente più digeribili. L’acqua di cottura la uso per cuocere la pasta, quest’ultima poi la unisco ai broccoli che ho già insaporito.
Vorrei anche distinguere broccolo da broccolo, perché è importante saper scegliere le diverse qualità per ottenere risultati ottimali. Vi mostro alcuni diversi tipi:
Broccolo siciliano1530
Broccolo romano, con la caratteristica punta.1531
Cavolfiore (gusto più delicato)1533
Broccoletti detti anche cime di rapa e friarelli.1532

Per ogni tipo ci sono infinite ricette tutte appetitose. sono a vostra disposizione.

Andy86
10-11-11, 13: 40
:bai


Come mai non vedo nessuna mano?

Preferisco usarla per tapparmi il naso... :lol:

--------------------------------------------------------------

Oggi voglio lasciarvi un piatto sia dolce che saporito, che se cucinato male rischia di non soddisfare. :sisi

IL RISOTTO ALLA ZUCCA

Ingredienti:

- Circa un quarto di zucca ogni 4/5 porzioni (quella rotonda con la buccia dura e verde).
- Riso (Meglio Arborio o Carnaroli).
- Dado o Sale a piacere.
- Acqua.

Preparazione:

- Tagliate la zucca a pezzettini piccoli, fatela rosolare in un po' di burro e poi fatela cuocere con poca acqua calda, aggiungendola se finisce, non dovete scolarla, mettendo subito il sale o un po' di dado. (Ricordate che il sale resta, quindi non esagerate). (Ricordate di mischiare tanto, perché attacca subito. Se volete trovare i pezzettini sotto i denti, mischiate delicatamente. :sisi)

- Quando la zucca è morbida, aggiungete il riso e il rimante dado (se avete usato il sale, non aggiungetene più) e fate cuocere come il risotto.

- Mantecare (anche al naturale) e servire.

Variante 1: Se non avete voglia di mischiare continuamente, preparate il risotto in altra padella e cinque minuti (tutti) prima di fine cottura, aggiungete la zucca. :sisi

Conclusione: come al solito, meno si scola e meno sapore si butta. Inoltre, se il risotto cuoce con dentro tutta la zucca, e non solo il brodo, assorbe il sapore in meglio maniera. :sisi

Variante 2: potete usare anche le patate, nello stesso identico modo. :sisi

Buon appetito.

marcella36
10-11-11, 13: 58
@Andy86, se ti disturba l'odore dei broccoli o dei cavoli quando cuociono, metti sul coperchio un panno imbevuto con qualche goccia d'aceto. Del resto ci sono cibi buonissimi e anche molto cari che emanano odori poco gradevoli e non raffinati come invece viene calcolato quel tipo di cibo. esempio: il Tartufo.
La zucca è apprezzata da molti, ma io non la preferisco, quindi non ho l'abitudine a cucinarla, ho mangiato però a Mantova degli ottimi tortelli preparati come si usava fin dal '500. e a Trento gli gnocchi di patate e zucca, gustosi. Credo che il sapore dolciastro della zucca abbia bisogno di essere aiutato a..prendere vita, non so spiegarmi meglio. E poiché fritta è buono anche una pantofola vecchia, io cucinai la zucca fritta, buona, ma non ripeterò l'esperimento, credo.

Andy86
10-11-11, 14: 02
:bai

Per il sapore dolce della zucca è tutta questione di gusti. A me piacciono molto anche le patate zuccherine, ma anch'esse le trovo buone così come sono. :sisi

marcella36
10-11-11, 15: 55
Mont Blanc di batata
Il Mont Blanc è il dolce classico dell’autunno e si prepara con le castagne, o meglio con i marroni che dovrebbero essere più dolci.
Di questi tempi il costo dei marroni per me è troppo elevato, avevo desiderio di un dolce morbido, come si dice, al cucchiaio, e ho preparato un Mont Blanc di Batata
Ingredienti: 350 gr. Patate dolci, o americane, o batate, sono la medesima cosa – cacao amaro 1 cucchiaio, -zucchero da dosare a piacere, - rum o brandy o altro liquore purché profumato e non dolce – latte per aggiustare la densità del preparato se fosse necessario. Pinoli e cioccolata a pezzettini. Panna montata.
Procedimento: lavare le batate accuratamente e lessarle in acqua con un sospetto di sale e un cucchiaino di zucchero. Una volta cotte pelarle e passarle con lo schiacciapatate, unire il cacao lo zucchero il liquore (se necessario il latte) e amalgamare molto bene. Aggiungere i pinoli (o altra frutta secca a pezzettini) la cioccolata grattugiata e a pezzetti. Sistemare in un piatto da portata dandogli la forma a cupola, ricoprire con panna montata dolcificata e decorare a piacere.

Kirk
10-11-11, 18: 22
I broccoli secondo me sono ottimi abbinati a giusti ingredienti, essendo specializzato in paste sono ottimi con tonno, un'acciuga e pomodorini, il consiglio e di mettere i broccoli direttamente nell'acqua dove si cuoce la pasta, mentre a parte si prepara il sughetto con pomodorini e il sapore di un'acciuga o anche di un paio di alici, ovviamente ci sta benissimo aglio in quantità, alla fine si salta il tutto in padella per amalgamare bene e far evaporare i liquidi in eccesso.

Ad ogni modo, visto che si era iniziato con una lasagna, quando ho tempo posto la lasagna classica che facevo anche al bar, mi viene meglio di quella che faceva mia madre, parlo di quella emiliana classica, o "pasticcio", certamente non un cibo leggerissimo con ragù, besciamella e parmigiano, ma non così semplice da fare buona buona, a volte ne ho mangiate di pessime.

Rodolfo Tatana
11-11-11, 09: 11
Anche a me piacciono i broccoli!! li coltivo pure! Confermo la ricetta di marco con qualche possibile aggiunta/variante: invece che bollirlo rosolarlo in padella (ovviamente lo si puo' fare se non ha un gambo troppo grosso e duro e allora a quel punto il gambo lo bolliamo a parte) la rosolatura ha il pregio di conservare maggiormente vitamine e sali minerali che altrimenti andrebbero nell'acqua di bollitura che in ogni caso va quindi utilizzata con cuocere la pasta; oltre all'aglio si puo' aggiungere un po di pancetta, ovviamente diventa un po piu grasso come piatto; il formaggio io non lo metto, dipende dai gusti. Stessa identica ricetta si puo' fare con il cavolfiore, in inverno mi capita molto spesso di fare la psata con broccoli o cavolfiore.

Il broccolo ci sta benissimo anche con altre verdure, ad esempio una mia ricetta tipica è la pasta ai broccoli carciofi asparagi selvatici (da febbraio) e ci stanno bene anche i funghi

Kirk78
11-11-11, 09: 31
Indice aggiornato delle ricette CT (in ordine alfabetico):

Crepes pugliesi e altri tipi di crepes (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno.html) - più cuochi (discussione ad-hoc)
Dolce con crema pasticcera (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct980-per-i-golosi-forum.html) - by Armandillo (discussione per golosi)
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99138) - by marcella36
Mont Blanc di Batata (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608) - by marcella36
Orecchiette al pesto di broccoli (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99524) - by MarcoStraf
Purè di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99238) - by Armandillo
Purè di patate alla pugliese (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99350) - by Andy86
Risotto alla zucca (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99588) - by Andy86
Strudel (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99207) - by deathwish
Torta al cioccolato detta Bilbolbul (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99213) - by marcella36
Torta di pane (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3691-torta-pane-dedicata.html) - by marcella36 (discussione, dedicata :eye, a parte)
(http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608)


Preferisco usarla per tapparmi il naso...
Io preferisco, per perdere meno le sostanze nutritive delle verdure, di farle al vapore: ci si mette un po' di più ma vitamine e quant'altro si perdono di meno nell'acqua. Cosa diversa se vogliamo fare la pasta, quindi il buon consiglio di Kirk di lessare la pasta dove abbiamo lessato anche le verdure è ottimo! Il consiglio vale anche non solo per le verdure ma anche per altri ingredienti per fare in modo che la pasta durante la cottura assorba anche i sapori (e odori :ghgh) della precedente lessatura.
Per far venire meno l'odore (non tutto ovviamente) al posto dell'aceto che non amo, ci metto una fettina di limone: sembra strano ma assorbe parecchio gli odori di broccoli e cavoli che sono un po' acuti, anche se a me non dispiacciono.

prima che arrivino ospiti indesiderati nel loro cuore e che, ahime', si scorgono quasi sempre solo durante la lessatura.
Visto che nella vaporiera non entra tutto il broccolo (o cavolfiore) di solito lo divido in 2 tagliando il gambo e il cuore in mezzo, ma devo dire che non ho mai trovato ... ospiti :ghgh. Comunque lo lascio per un po' di tempo in acqua con bicarbonato.
:bai

marcella36
11-11-11, 13: 21
TORTINO DI ALICI
Propongo oggi una ricetta che spero troverete appetitosa, e pratica poiché si può gustare sia calda che fredda, si può preparare in anticipo, è piuttosto economica, richiede un po’ di pazienza, ma la fretta non è mai stata una buona cuoca.
INGREDIENTI ( PER 2/3 PERSONE)
Alici 800 gr. – Pane grattugiato 1 scodella scarsa - prezzemolo tritato – aglio 1 spicchio ben tritato - succo di un limone – Aceto bianco (con moderazione) - sale – pepe – olio d’oliva. Cottura in forno preriscaldato a 180° durata 20 minuti ca.
PREPARAZIONE
Pulire con attenzioni le alici, togliendo la lisca. In una scodella mettere il pane grattugiato, il sale, il pepe, l’aglio tritato finemente e il prezzemolo,bagnare con il succo del limone e con qualche goccia d’aceto bianco (se non vi piace usate due limoni) mischiare bene, aggiungere l’olio d’oliva senza esagerare. Si otterrà così un profumato impasto morbido. Ungere una teglia da forno e sistemarvi le alici una accanto all’altra con il dorso in giù, poi sbriciolare l’impasto di pane grattugiato in modo di coprirle tutte e procedere aggiungendo le alici questa volta con il dorso all’insù, e così di seguito fino al termine degli ingredienti, irrorare con un filo d’olio d’oliva. Infornare. Buon appetito.

Importante ingrediente, segreto della buona cuoca, una dose abbondante di amore, non deve mai mancare in nessuna preparazione.

Kirk78
24-11-11, 14: 51
Indice aggiornato delle ricette CT (in ordine alfabetico):

Crepes pugliesi e altri tipi di crepes (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno.html) - più cuochi (discussione ad-hoc)
Dolce con crema pasticcera (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct980-per-i-golosi-forum.html) - by Armandillo (discussione per golosi)
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99138) - by marcella36
Mont Blanc di Batata (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608) - by marcella36
Orecchiette al pesto di broccoli (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99524) - by MarcoStraf
Pasta alla carbonara (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3785-pasta-carbonara-come-fate.html) by Anakin-89 e marcella36
Purè di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99238) - by Armandillo
Purè di patate alla pugliese (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99350) - by Andy86
Risotto alla zucca (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99588) - by Andy86
Strudel (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99207) - by deathwish
Torta al cioccolato detta Bilbolbul (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99213) - by marcella36
Torta di pane (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3691-torta-pane-dedicata.html) - by marcella36 (discussione, dedicata :eye, a parte)
Tortino di alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99716) - by marcella36

(http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608)
(http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608)

Kirk78
02-12-11, 20: 22
Ho comprato una ventina di Alici che ho già pulito e sfilettate: vorrei avere una ricetta da voi (non quelle su Internet) per farle senza friggerle. Che mi suggerite? Una cosa sfiziosa anche elaborata ma che avete fatto personalmente ... buona ovviamente:eye. Grazie. :bai

marcella36
02-12-11, 23: 38
Ecco come propongo di cucinare le alici. Mi domando però, caro Kirk78, come possano essere le alici sfilettate, forse intendevi spinate.
Prima proposta: dopo aver pulito e spinato le alici circa 250 gr. a persona,ricordarsi di sciacquarle brevemente e di farle asciugare un poco sulla carta da cucina: intanto preparate del pane grattugiato 2/3 pugni a testa, un ciuffo di prezzemolo tritato, un po' di aglio tritatissimo, il succo di un limone e qualche goccia d'aceto, sale e pepe e naturalmente olio di oliva. Con questi ingredienti condire il pane grattugiato, deve risultare morbido, non papposo. In una pirofila unta d'olio mettere le alici aperte una accanto all'altra, copritele con il condimento preparato formando degli strati. Infornare per 20 minuti a forno caldo 180°.

Seconda proposta: Dopo avere pulito le alici, preparate un sughetto con del pomodoro, olio, aglio, sale e pepe o peperoncino. Mettere le alici nel sughetto e far insaporire. cuociono in breve tempo.

Terza proposta: Alici pulite e spinate, mozzarella, uovo, farina sale e pepe, olio d'oliva. Battete le uova condite con il sale ed il pepe, prendete le alici a due alla volta e accoppiatele mettendo fra di loro un filetto di mozzarella. Infarinate le coppiete, immergetele bene nell'uovo battuto e friggetele.
variazione
Se non vi piace la mozzarella o le desiderate più leggere, potete friggerle dopo averle semplicemente infarinate e tenendole sdoppie. Se dovessero avanzare, schizzatele con dell'aceto, le mangerete a cena e saranno appetitose.

Buon pro vi faccia, e fatemi sapere, con l'occasione ho cercato di accontentare più gusti.

Kirk78
03-12-11, 01: 00
Mitica marcella36 come del resto ho sempre pensato! L'idea con la mozzarella è interessante, anche se poi si parla di fritto. Non sopporto l'aceto quindi evenutualmente tolgo questo ingrediente. Visto la tua precisione sulla prima proposta suppongo che per te sia la più gustosa (l'idea di informarle era una mia idea iniziale magari insieme ci faccio dei cannelloni per ottimizzare energia elettrica)?
:bai

marcella36
03-12-11, 10: 05
Kirk78, ti ringrazio per il complimento, ma devo chiarire, nelle successive proposte sono stata più breve per non riscrivere quanto suggerito poco sopra, quando descrivo come preparare un piatto cerco di non omettere mai piccoli particolari che fanno la differenza, come la spruzzata di aceto, .
Cuocere insieme al pesce altre vivande, io non lo raccomanderei, ma se proprio lo ritieni necessario cuoci prima i cannelloni (propongo di magro), e poi dato il tempo minimo occorrente cuoci il pesce.
Mi sorge un dubbio: hai scherzato parlando di una ventina di alici, anche per una sola persona mi sembrano poche, adatte forse meglio a preparare un piattino di alici marinate. Ma non l'ho proposto perché prima di prepararle dobbiamo essere certissimi che il pesce sia veramente molto fresco. Diffido di pesce già pulito, pronto per la vendita, a meno che non sia stato preparato su precisa ordinazione. Meglio usare una certa accortezza nell'acquisto.

Kirk78
05-12-11, 13: 30
Grazie marcella36. Non erano 20 ma poco di più (le ultime della pescheria), però erano freschissime visto che erano belle sode, colore vivo, tipo di occhio (non rosso) e il fatto che la lisca interna non si togliesse facilmente. Poi i cannelloni, come giustamente dici tu, li ho messi dopo la cottura del pesce (buona la prima ricetta anche se devo dire non ho messo alcune gocce di aceto :eye) li ho messi dopo, giusto per non sprecare energia elettrica. La prossima volta provo le altre 2, ma ultimamente non le trovo mai in offerta. :bai

marcella36
05-12-11, 14: 08
mi fa piacere suggerire una ricetta e sapere che è piaciuta. Consigliare senza conoscere i gusti non è cosa semplice.
Le alici si dovrebbero trovare quasi tutto l'anno, ma se c'è maltempo ogni tipo di pesce "fresco" scarseggia e nel contempo lievita il prezzo, in particolar quando si acquista nei supermercati o peggio nelle pescherie boutique!!

Oggi fa piuttosto freddo, e avrei voglia di qualcosa di dolce, ma non troppo, e necessità di provvedere alla cena, per conciliare il tutto ho pensato ad una vecchia ricetta romana, alla quale era stata dedicato anche uno stornello di cui ricordo solo qualche parola, si tratta della "pizza di polenta" (vieni a sentì si quant'è bbona la pizza col zibibbo calla calla,.....morirai senza assaggialla la pizza col zibibbo calla calla)
Pizza di polenta
250 gr farina di mais (io uso quella precotta)
100 gr uvetta (zibibbo) potete anche abbondare, ricordatevi di lavarla ed ammollarla.
150 gr ricotta tagliata a pezzetti
3 cucchiai colmi di zucchero
3 cucchiai di olio d'oliva. una presa di sale
1/2 l. d'acqua piuttosto calda.
In una insalatiera mettere tutti gli ingredienti, mischiando bene e avendo l'accortezza di aggiungere sia l'olio che l'acqua sempre mescolando e un poco alla volta. dovete ottenere una pastella filante ma soda.
Ungere una teglia, versarci il composto e infornare a forno caldo 180°, fin quando non sarà dorata e asciutta.
Mangiarla calda ma non bollente, attenzione ustiona.

L'ultima pizza di polenta mangiata a Roma ero a piazza Navona, una mattina chiara ma con una tramontana penetrante, c'era un forno a via di Tor Millina che la preparava abitualmente. Tempo che fù.

Kirk78
05-12-11, 15: 27
uno stornello
suppongo
Tiritalla, tiritalla,
'l prete sona e la serva balla.
Pe' non fasse cojonà,
pure 'l prete se mise a ballà
Tiritalla, tiritalla
morirà senza assaggialla ....
la pizza col zibibbo calla, calla.



:ghgh

marcella36
05-12-11, 16: 13
Penso che la stornellata fosse abbastanza lunga, io nel caso dei versi gentilmente citati non li conoscevo, a me sembra ci fosse di mezzo una comare. L'educazione severa con una censura strettissima ha sicuramente edulcorato i versi. Comunque grazie,

Anakin-89
06-12-11, 17: 54
Nuova ricetta per i single xD

Risotto alla salsiccia

Prefazione: a Verona lo chiamano il risotto al tastasal ma è un pò diverso: il tastasal è la pasta del salame (quindi una carne più pregiata) mentre io ho usato delle salsicce.

Ingredienti (per due persone): due salsicce piccole (io ho usato quelle confezionate senza pelle), mezza cipolla, olio di oliva, un bicchiere di riso, acqua, un dado, butto, formaggio grattuggiato.

Mettere a bollire in una pentola a parte dell'acqua (un litro - un litro e mezzo dovrebbero bastare). Spezzare le salsicce in minuscole parti (con le mani o con un coltello), aggiungere in una pentola antiaderente l'olio e la cipolla tagliata; soffriggere a fuoco lento e quando la cipolla comincia a scurirsi buttare i pezzi di salsiccia mescolando di tanto in tanto. Quando la salsiccia è cotta, buttare il riso e mescolare per un paio di minuti finchè non assorbe l'olio rimasto; cominciare a buttare due mestoli di acqua nel riso e mescolare buttando dentor un dado: aggiungere man mano l'acqua se il riso comincia ad asciugarsi. Verso la fine della cottura assicurarsi che non ci sia troppa acqua e buttare due cucchiai di formaggio mescolando per bene, aggiungere un pò di burro per mantecare il risotto e servirlo.

Buon appettito ^^

Andy86
06-12-11, 18: 14
:bai

Io con la pasta di salame lo faccio spesso, la nostra "pasta de salam", ma anche con la classica "luganega", la salsiccia del risotto alla milanese, ma anche le salamelle vanno benissimo. Invece non ci metto mai la cipolla, che mi da fastidio. Di rigore è lo zafferano. :sisi

Ps: io, nella piena tradizione milanese, faccio soffriggere tutto col burro. :ghgh

marcella36
17-12-11, 11: 48
La memoria delle persone care è sempre viva, e tale è necessario mantenerla, il ricordo e la nostalgia devono però dare buoni frutti. Per questa ragione posto una ricetta di una mia cara amica.
SALAMINI DI CIOCCOLATA DI NENA
Ingredienti: noci 300 gr., Biscotti tipo oro saiwa 300 gr., Cioccolata fondente 400 gr., Uova 1, Zucchero 3 cucchiai, zucchero a velo qb, carta da forno qb.
Preparazione: sgusciare le noci, una parte di queste 200gr ca macinatele, il rimanente tagliatelo a pezzetti non troppo grandi, macinate i biscotti. Sciogliete il cioccolato.
In una terrina unire la farina di biscotti e quella di noci, lo zucchero, impastare con l’uovo facendo colare la cioccolata sciolta, calda ma non bollente. E ancora aggiungete le noci a pezzetti. Dovrete ottenere un composto non troppo secco, se risultasse al contrario troppo morbido aggiungete qualche biscotto. Con le mani bagnate formate una palla, lasciatela riposare mentre preparate dei quadrati piuttosto grandicelli di carta da forno, su questi spargete un po’ di zucchero a velo.
Formate dei salamini del composto preparato (ricordatevi che lavorate meglio con le mani umide) cospargeteli di zucchero a velo e sistemateli ognuno su un quadrato di carta, chiudete bene, sistemate i salamini su un vassoio di cartone e ben coperti mettete il tutto al fresco, meglio non usare il frigorifero.
I salamini di Nena sono pronti. Quando svolgerete l’incarto avranno l’apparenza dei salamini alla cacciatora, tagliate a fettine e servite! Nel paese d’origine di Nena si offrivano per augurare buona fortuna.
Io seguendo il suo esempio li ho sempre preparati non solo per il consumo familiare ma anche per farne dono agli amici. Ecco, con la speranza che li gradiate.

Kirk78
20-12-11, 14: 41
Indice aggiornato delle ricette CT (in ordine alfabetico):

Alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post101904) - varie proposte su mia richiesta (GRAZIE!) by marcella36
Crepes pugliesi e altri tipi di crepes (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno.html) - più cuochi (discussione ad-hoc)
Dolce con crema pasticcera (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct980-per-i-golosi-forum.html) - by Armandillo (discussione per golosi)
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99138) - by marcella36
Mont Blanc di Batata (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608) - by marcella36
Orecchiette al pesto di broccoli (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99524) - by MarcoStraf
Pasta alla carbonara (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3785-pasta-carbonara-come-fate.html) by Anakin-89 e marcella36
Pizza di polenta (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102187) - by marcella36
Purè di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99238) - by Armandillo
Purè di patate alla pugliese (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99350) - by Andy86
Risotto alla salsiccia (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102302) - by Anakin-89
Risotto alla zucca (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99588) - by Andy86
Salamini di cioccolata di Nena (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103569) - by marcella36
Strudel (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99207) - by deathwish
Torta al cioccolato detta Bilbolbul (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99213) - by marcella36
Torta di pane (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3691-torta-pane-dedicata.html) - by marcella36 (discussione, dedicata :eye, a parte)
Tortino di alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99716) - by marcella36

janet
20-12-11, 15: 31
Che belle ricette, voglio provarle tutte in primis i salamini di cioccolata, a volte si ha bisogno di dolci come di coccole, grazie ragazzi

Eres
20-12-11, 16: 24
Che belle ricette, voglio provarle tutte in primis i salamini di cioccolata, a volte si ha bisogno di dolci come di coccole, grazie ragazzi
Oppure a volte si sostituiscono le coccole mancanti con i dolci :tong2

Kirk78
20-12-11, 16: 44
Ma così si diventa grassi Eres :ghgh. Meglio un milione di volte l'affetto della/del propria/o partner. :bai

Eres
20-12-11, 17: 16
Ma così si diventa grassi Eres :ghgh. Meglio un milione di volte l'affetto della/del propria/o partner. :bai
Poco ma sicuro! :ghgh:bai

marcella36
20-12-11, 17: 36
I dolci sono ancora più buoni se si mangiano in compagnia!!
Questa volta voglio proporvi un dolce antico e tradizionale di Frascati (Colli romani), ci starebbe bene il vino di Frascti e forse ancora meglio il “Cannellino” di Marino, sono secoli che non ho occasione di berli. Torniamo alla ricetta
PUPAZZE DI FRASCATI
Ingredienti: Miele 200 gr. Farina 200 gr. (o poco più, decidete durante l’impasto) 2 chicchi di pepe.
1) In un recipiente fate sciogliere il miele (a bagnomaria ma anche no)
2) In una terrina fate la fontana con la farina, al centro versate il miele sempre girando con la paletta e raccogliendo la farina. L’impasto deve risultare sodo a sufficienza per essere spianato con il matterello. Altezza poco più di ½ cm.
3) Sagomate nella pasta distesa le figure della pupazzza, cercando di disegnare i particolari con un coltellino (la bocca) o con la forchetta (i capelli) Mettete al posto degli occhi i 2 chicchi di pepe
4) Formate i seni un po’ a piramide. Importantissimo particolare i seni devono essere 3, perché 2 servono per il latte e 1 per il vino!!
5) Foderate la teglia con la carta forno, adagiatevi le pupazze,
6) Forno caldo 150° cottura circa 10 minuti, controllate che non si coloriscano troppo.1637

Tozzetti al miele
Con il medesimo impasto potete formare dei cilindri schiacciandoli un pochino, potete farcirli con nocciole. Ottimi da ciucciare mentre si guarda la televisione, così non pensate alle sigarette!!

Armandillo
14-01-12, 14: 30
:bai oggi una ricetta per un semplicissimo souffle' di patate di quelli base che chiunque puo' preparare :sisi

Ingredienti (per 4 persone affamate !):

2 kg di patate
3 etti di mortadella (meglio un pezzo unico)
1 fiordilatte
pangrattato

Procedura:

- mettere a lessare le patate con aggiunta di sale
- quando sono lessate passarle con lo schiaccia patate in una pirofila da forno e lasciare freddare bene
- nel frattempo triturare la mortadella e il fiordilatte se possibile con una mezzaluna affinche' vengano piccoli pezzi (anche un frullatore puo' andare)
- una volta che le patate sono fredde aggiungere il tritato e spalmarlo uniformemente nella pirofila
- aggiungere infine il pangrattato affinche' copra tutta la superficie dell'impasto
- mettere in forno a 250° per circa 35/40 minuti gli ultimi 10 assieme alla griglia per biscottare il pangrattato

Per controllare che il souffle' sia cotto basta infilare nell'impasto uno stuzzicadenti o la lama del coltello assicurandosi che siano asciutti....buon appetito !!

So che questo souffle' spesso viene arricchito con altri alimenti ma data la mia propensione per piatti semplici preferisco non aggiungere altro.
Posso dire comunque che facilmente accompagno il souffle' con un pezzo di provolone piccante ma qui entriamo nel campo del soggettivo e quindi mi fermo :ghgh

Andy86
14-01-12, 15: 42
:bai


per 4 persone affamate !)

Alla faccia della fame!!! :shock Qui c'è da metter su 100kg per uno. :ghgh

Noi forse neanche nei pasti di natale/capodanno la mangiamo mezzo chilo di roba per uno. :sisi



1 fiordilatte

Temo ci sia un problema di dialetti... potresti specificare? :thx
(per noi il fiordilatte è un gusto di gelato, che ho poi scoperto essere il secondo nome della panna... ma la panna non si taglia. :ghgh)


facilmente accompagno il souffle' con un pezzo di provolone piccante ma qui entriamo nel campo del soggettivo

Facilmente facciamo queste ricette con una metà del vassoio diversa dall'altra. :ghgh

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Visto che ho risposto... riposto. :lol:

Avete degli albumi avanzati e non sapete come impiegarli? Allora...


Gelato/Sorbetto al limon-meringa by andy86


Questa esperimento di bassa cucina nasce come alternativa ad un sorbetto, in quanto la gelatiera, con pochi grassi e senza frutti polposi tende a fare le "palline", quindi ho voluto utilizzare lo stesso latte e panna per non rischiare. :bgg2

Ingredienti (per 5 porzioni c/a):

150g di zucchero
2/3 albumi montati a neve.
succo di 2/3 limoni spremuto e filtrato (con colino fine)
350ml di latte e 100ml di panna (o 450 ml di acqua se volete provarlo più a sorbetto.)

Preparazione:

Montate gli albumi a neve e inglobate assieme lo zucchero, il succo di limone (ricordate di filtrarlo, altrimenti lascia residui e può risultare più aspro), e una parte del latte (150/200 ml), versate in un tegame e fate bollire una decina di minuti.

Lasciate raffreddare inglobando anche la rimanente parte di latte (freddo). Una volta freddo preparate la panna montata (non troppa, se no è pesante da digerire), inglobatevi il composto precedentemente preparato e continuate a girare con le fruste elettriche.

Versate il tutto in una gelatiera e attendete che solidifichi completamente. Buon appetito.

Il risultato sarà un gelato sorbettoso al limone con un delicato retrogusto di meringa. Ottimo per rifarsi la bocca. :sisi

Armandillo
14-01-12, 16: 28
Noi forse neanche nei pasti di natale/capodanno la mangiamo mezzo chilo di roba per uno....fiordilatte....temo ci sia un problema di dialetti... potresti specificare? :thx

1) Tieni presente che poi si passa alla frutta :sisi

2) 1743 all'incirca e' questo e avrei potuto chiamarlo anche mozzarella

Per inciso il gusto fiordilatte e' molto recente come tutti quelli stravaganti del settore (liquirizia, sedano, cappuccino,ecc...)

Andy86
14-01-12, 17: 35
:bai


avrei potuto chiamarlo anche mozzarella

Quella da noi si è sempre chiamata così. Personalmente mai vista una mozzarella chiamata con altro nome. Ne' qui ne' in Salento.

Armandillo
14-01-12, 17: 53
Quella da noi si è sempre chiamata così. Personalmente mai vista una mozzarella chiamata con altro nome. Ne' qui ne' in Salento.

La vera mozzarella e' fatta con latte di bufala :sisi mentre il fiordilatte o anche i bocconcini sono con latte di vacca.

Edit: la foto di prima in effetti riproduceva piu' una mozzarella ma questa

1744 e' di autentico fiordilatte

Andy86
14-01-12, 18: 09
:bai

Io ho visto mozzarelle di tutte le forme, sia di bufala che di mucca, anche salate (la famosa treccia salentina), ma mai sentite chiamare fiordilatte. :sisi

Ovviamente è come la storia del cocomero e dell'anguria, e si potrebbe discuterne per ore. :ghgh

Rodolfo Tatana
14-01-12, 18: 17
dovrebbe avere ragione arma, l'unica che avrebbe il diritto di essere chiamata "mozzarella" è quella fatta da latte di bufala, quella vaccina è "fiordilatte", ma ormai c'è tanta confusione, se fate una ricerchina vedrete che ormai chiamano mozzarelle tutte e due, non fa una grande differenza per il consumatore perchè si riconoscono facilmente, quella di bufala è decisamente piu saporita (e pesante), l'altra piu delicata di gusto ma forse si abbina meglio ad altri cibi

Armandillo
14-01-12, 18: 45
dovrebbe avere ragione arma, l'unica che avrebbe il diritto di essere chiamata "mozzarella" è quella fatta da latte di bufala, quella vaccina è "fiordilatte", ma ormai c'è tanta confusione, se fate una ricerchina vedrete che ormai chiamano mozzarelle tutte e due

Anche di piu' :sisi
Qui a Roma quella di bufala e' meno adoperata e quindi la "mozzarella", come forma, c'e' anche vaccina e il fiordilatte caratteristico presenta quella protuberanza in superficie e dovrebbe, ma qui si apre un lungo discorso, essere piu' "fior di latte" delle stesse mozzarelle vaccine...in pratica di qualita' migliore.

In effetti passando di marca in marca una differenza in consistenza si nota e il fiordilatte si presenta piu' "acquarelloso" o "lattoso".

Andy86
14-01-12, 18: 46
Alla fine sempre allo stesso modo si prepara, cambia il gusto.
Come c'è la ricotta di vacca e di pecora e di capra, ma sempre ricotta si chiama. :sisi

Ovviamente la confusione è generata dall'ignoranza, in senso positivo.

Ricordo quando lessi in una ricetta che dovevo mettere le chiare (noi li chiamiamo bianchi), quanto cercare per capire che si trattava semplicemente di albumi. :lol:

janet
14-01-12, 22: 18
una variante di quanto fatto da Armandillo lo facciamo anche noi con patate, burro, mozzarella, anch'io la chiamo così, pancetta o prosciutto, prima si mescola il tutto, poi in padella si mette burro e pane grattato e poi si cuoce dalle due parti come una frittata. E' pesante ma buono, in genere lo mangiamo senza pasta come piatto unico.pancetta,

Stasera invece ho mangiato le salsicce di cinghiale che abbiamo fatto noi, la carne è troppo magra quindi bisogna aggiungere pancetta, maciniamo tutto, si aggiungono spezie e si mette dentro al budello che si compra, poi le mettiamo a seccare.

Kirk78
17-01-12, 11: 00
Indice aggiornato delle ricette CT (in ordine alfabetico):

Alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post101904) - varie proposte su mia richiesta (GRAZIE!) by marcella36
Crepes pugliesi e altri tipi di crepes (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno.html) - più cuochi (discussione ad-hoc)
Dolce con crema pasticcera (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct980-per-i-golosi-forum.html) - by Armandillo (discussione per golosi)
Gelato/Sorbetto al limon-meringa (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post106289) - by Andy86
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99138) - by marcella36
Mont Blanc di Batata (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608) - by marcella36
Orecchiette al pesto di broccoli (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99524) - by MarcoStraf
Pasta alla carbonara (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3785-pasta-carbonara-come-fate.html) by Anakin-89 e marcella36
Pizza di polenta (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102187) - by marcella36
Pupazze di Frascati (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103908) - by marcella36
Purè di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99238) - by Armandillo
Purè di patate alla pugliese (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99350) - by Andy86
Risotto alla salsiccia (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102302) - by Anakin-89
Risotto alla zucca (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99588) - by Andy86
Salamini di cioccolata di Nena (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103569) - by marcella36
Strudel (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99207) - by deathwish
Soufflé di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post106282) - by Armandillo e variante (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post106344) di janet
Torta al cioccolato detta Bilbolbul (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99213) - by marcella36
Torta di pane (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3691-torta-pane-dedicata.html) - by marcella36 (discussione, dedicata :eye, a parte)
Tortino di alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99716) - by marcella36

iaia
20-01-12, 14: 28
Buoni i broccoli!
Con la pasta, in padella, in frittata...
Basta che non ci siano aceto e/o peperoncino.
Mi piacciono tutte le brassicacee in generale.

Eres
20-01-12, 14: 57
Per me oggi mega padellata di fagioli alla Trinità :bgg2 piccantissimi di peperoncino peraltro :ghgh

marcella36
21-01-12, 12: 43
Non potevo non andarmi a cercare la ricetta dei fagioli trinità, ma sarebbe meglio se la postasse chi la indica perché è un cibo che apprezza. Ho sfogliato internet e ho trovato un sito “cucinareinsimpatia” dove viene riportata come ricetta trovata sul sito di Bud Spencer e Terence Hill, dallo scrivente “salparadiso 76. Il 26 gennaio 2008.
Non sono potuta risalire all’originale perché il sito dei due attori ha i lavori in corso.
Il mio commento è buonissimi i fagioli trinità, ma hanno sicuramente un’origine germanica o austriaca.
L’ho dedotto dall’uso del leberwurst , che è una particolare salsiccia di fegato e carne di maiale, la usano a Bolzano. Altro indizio l’uso eventuale del ginepro e la farina rosolata, la cuoca Fanny dell’asilo frequentato dai miei figli usava questa preparazione per fare la minestra di fagioli, i miei bambini l’apprezzavano e la chiamavano la “minestra nera”. Di seguito la ricetta così come l’ho trovata:
Fagioli Trinità
Ingredienti: - Fagioli, – Sale, - Un gambo di sedano, - Mezza cipolla, – Burro, - Due cucchiai di farina, - Una foglia d’alloro, - Mezzo bicchiere di vino bianco secco - Paprika ungherese o peperoncino meridionale
Ingredienti in aggiunta a proprio gusto:
- Aglio o noce moscata - Pezzi di leberwurst bavarese o salsiccia fresca o pancetta affumicata - Lardo o strutto
- Bacche di ginepro
Preparazione:
Fai lessare una quantità adeguata di fagioli in acqua salata con un pezzo di gambo di sedano e mezza cipolla. Lasciali raffreddare nel brodo prodottosi (lessarli alla sera per il giorno dopo va bene).
In una padella larga fai rosolare un po' di burro con un paio di cucchiaiate rase di farina fino a quando schiumeggia. Come se iniziassi a fare una besciamella.
Nel miscuglio abbi cura di aggiungere una foglia di alloro, possibilmente fresca. E anche una traccia d'aglio, se ti piace. O magari noce moscata... qui va molto a gusto personale.
Poi ci butti dentro i fagioli già lessati, li fai rosolare un cinque minuti, e ci aggiungi un po' del loro brodo.
Il brodo dei fagioli fa gonfiare la farina abbrustolita e genera una crema gustosissima. È estremamente importante mescolare l'intruglio con abilità poiché tende facilmente a fare grumi.
Un mezzo bicchiere di buon vino bianco molto secco ci sta molto bene.
Nella fase iniziale della rosolatura, mettici insieme (se ti piacciono), pezzi di buon leberwurst bavarese o più semplicemente salsiccia fresca. O anche dei frammenti di pancetta affumicata. Vedi un po' tu quello che preferisci. Qualunque cosa maialosa va bene. Meglio ancora, se non hai problemi di colesterolo, puoi rosolare la farina con il lardo o lo strutto e allora... SLURP!
Un bel pizzicotto di paprika ungherese o peperoncino meridionale completa il tutto se ti piace un po' piccante. Altrimenti potete mettere una traccia di bacche di ginepro e noce moscata pestate nel mortaio.
P.S. Per esigenze e gusto personale non ho usato la cipolla, l'aglio e la noce moscata... mentre ho sostituito il burro con l'olio evo, il vino bianco con quello rosso ed ho aggiunto pepe bianco.
ricetta trovata sul sito di Bud Spencer e Terence Hill.
Tu Eres, hai seguito questa ricetta? con quali variazioni?

janet
22-01-12, 14: 57
Molto interessante Marcella, ma per lessare va bene anche la pentola a pressione od è meglio una pentola normale ? Ad esempio io la cicoria la lesso con la pentola a pressione e poi la ripasso in padella.

Kirk78
24-01-12, 00: 37
janet, per avere il massimo dalle proprietà organolettiche (ma ci vuole molto più tempo) io li faccio al vapore! Anche le lenticchie per il cenone di capodanno l'ho fatte al vapore e poi messe insieme allo zampone. :bai

P.S. memorandum per me: mettere i Pancake (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno/index2.html#post106797) by iaia in indice che non è in questa discussione.

Andy86
24-01-12, 12: 17
:bai


(ma ci vuole molto più tempo)

Alle volte per risparmiare tempo ed allo stesso tempo evitare di scolare la verdura (buttando sostanze nutritive) la faccio "risottare", se mi passate la metafora.

In poche parole le metto in padella con poca acqua ed aggiungo man mano quella che serve, in modo che a fine cottura l'acqua si asciughi completamente. Certo restano bagnate, ma metti tutto nella pancia. :sisi

Se poi mettete una noce di burro in padella prima di porvi le verdure e quindi l'acqua calda date un tocco di sapore in più. :sisi

ps: Attenzione al sale, in questo modo usate meno acqua, quindi ne basta la metà. :eye

-----------------------------
Ovviamente è diverso se poi volete bere tutto il brodo o farci un risotto, ma l'importante è non buttarlo nel lavandino. :lol:

Eres
24-01-12, 12: 23
Non potevo non andarmi a cercare la ricetta dei fagioli trinità, ma sarebbe meglio se la postasse chi la indica perché è un cibo che apprezza. Ho sfogliato internet e ho trovato un sito “cucinareinsimpatia” dove viene riportata come ricetta trovata sul sito di Bud Spencer e Terence Hill, dallo scrivente “salparadiso 76. Il 26 gennaio 2008.
Non sono potuta risalire all’originale perché il sito dei due attori ha i lavori in corso.

Nessuna salsiccia, la ricetta è molto semplice, oltre i fagioli naturalmente, verdure fresche, sedano, pomodori, carote e poca cipolla il tutto tagliato fino o macinato a seconda dei gusti, un po' di dado vegetale, un pizzico di origano, sale, olio e peperoncino a volontà :ghgh

Personalmente cuocio il tutto alla Trinità cioè in padella e lo mangio pure lì dentro, anche per quello li ho chiamati alla Trinità :ghgh

Andy86
24-01-12, 12: 25
e lo mangio pure lì dentro,

Occhio che così facendo rischi di rovinare la vernice antiaderente, e poi la padella sarà da buttare se non vuoi che si attacchi tutto sul fondo. :sisi

Eres
24-01-12, 13: 42
Occhio che così facendo rischi di rovinare la vernice antiaderente, e poi la padella sarà da buttare se non vuoi che si attacchi tutto sul fondo. :sisi
Non preoccuparti, è una vecchia padella ormai di antiaderenza non c'è più traccia :ghgh

iaia
24-01-12, 13: 53
Le verdure in generale le cuocio direttamente in padella. Difficilmente uso dei grassi, magari un pochino d'olio, ma a volte niente del tutto. In una padella antiaderente metto la verdura, se necessario dell'acqua (alcune verdure ne rilasciano molta) copro e lascio cuocere. Niente sale, se serve lo metto dopo!
Non è detto che cucinate così debbano restare bagnate, basta scoprire e alzare la fiamma quando sono quasi cotte.
Cuocio in acqua solo gli spinaci, perché tendono a trattenere la terra, in questo modo eventuali residui si depositano sul fondo, ma da quando coltivo gli spinaci a foglia liscia non accade più, inoltre li ho sostituiti quasi completamente con erbe particolari (chenopodio, basella, senape...)

Kirk78
25-01-12, 12: 29
Alle volte per risparmiare tempo ed allo stesso tempo evitare di scolare la verdura (buttando sostanze nutritive) la faccio "risottare", se mi passate la metafora.

In poche parole le metto in padella con poca acqua ed aggiungo man mano quella che serve, in modo che a fine cottura l'acqua si asciughi completamente
Stupendo il termine "risottare" :ghgh
In quella maniera si possono fare anche gli spaghetti (insieme al sugo o per esempio alle cozze con il loro liquido), ma bisogna stare molto attenti alla cottura e al sale. Ovviamente in quella maniera non si toglie l'amido della pasta (che si perde nell'acqua di bollitura) ma il sugo viene assorbito dalla pasta per renderli veramente saporiti.
Per affinare la tecnica consiglio di provarli senza un sugo elaborato, perché se vi vengono male buttate anche quello. Però il risultato merita (imho). :bai

Eres
25-01-12, 20: 25
Stupendo il termine "risottare" :ghgh
In quella maniera si possono fare anche gli spaghetti (insieme al sugo o per esempio alle cozze con il loro liquido), ma bisogna stare molto attenti alla cottura e al sale
Con cozze e vongole è meglio non aggiungere mai sale :bai

janet
25-01-12, 20: 53
Stupendo il termine "risottare"
veramente stupendo,
ma scusate l'ot per i vapori come fate ? Abbiamo deciso adesso di fare il buco al muro per la cappa, perchè le moderne cappe con aspiratore non funzionano molto e bisognava stare sempre a riverniciare il tetto della cucina

Andy86
25-01-12, 21: 21
:bai

Di solito diciamo che si è "risottato" il riso bianco che si è bevuto tutta l'acqua prima di scolarla, e quindi è diventato come risotto. :lol:
In questo caso l'ho utilizzato come metafora per rendere l'idea, ma non ha nulla a che fare con le verdure. :lol:

Armandillo
25-01-12, 22: 12
Info.
Mi sono incuriosito circa il verbo risottare e benche' risulti inesistente (o dovrei dire non risulti) e' usato molto nell'ambito della cucina tant'e' che forse prima o poi lo troveremo come neologismo sui vocabolari.

Comunque e' usato anche con altri alimenti, specialmente pasta (http://www.youtube.com/watch?v=ZhVD6wmNsUE), ad indicare una cottura lenta con completo assorbimento d'acqua.

:bai

Kirk
26-01-12, 12: 01
Con cozze e vongole è meglio non aggiungere mai sale :bai
Anche col polipo :ghgh
In poche parole risottare equivale dunque a come cucinano il riso in bianco in tutto il mondo se ho ben capito, poca acqua e il giusto perchè alla fine resti ben secco, non esattamente come il risotto che è comunque umido :hap

Con la pasta però lasciam perdere, quella si cuoce in abbondante acqua e poi al limite (dipende dal condimento) la si manteca, cioè la si salta in padella 1 minuto scarso facendole prendere aria in modo da amalgamare sugo e pasta.

iaia
26-01-12, 12: 15
Sì, secondo la tradizione la pasta si fa in abbondante acqua, ma da alcuni anni sempre più persone la cuociono direttamente nel sugo. Certo bisogna usare una pasta che non rilasci troppo amido, altrimenti il sugo diventa una poltiglia.

Andy86
26-01-12, 12: 54
come il risotto che è comunque umido :hap

A Milano anche il risotto si usa asciutto. Poi va molto a tradizione.
L'importante è non scolare, deve restare tutto nel composto finale. :sisi


Con la pasta però lasciam perdere, quella si cuoce in abbondante acqua

Non è una legge, è una fissa. La si può fare come si vuole. A me piace la roba ben cotta e gradisco anche se è un po' collosa, comunque dipende dalla cottura, se l'acqua si asciuga entro il tempo di cottura prestabilito non diventa collosa.

Inoltre anche se la vuoi scolare, non c'è bisogno di annegarla, che poi ci vuole un sacco di tempo a bollire e sale a iosa... basta scolarne un pochino. :sisi

ps: mi raccomando il sale quando l'acqua già bolle, altrimenti ci vuole troppo. :ghgh

Kirk
27-01-12, 01: 41
A me piace la roba ben cottaAh nono allora abbiam gusti diversi, non dura ma al dente me la gusto di più la pasta (come la fiorentina al sangue).

A Milano anche il risotto si usa asciuttoSi asciutto, ma non come a farlo con solo acqua senza un goccio d'olio o di burro con i chicchi ben secchi e a quel punto duretti, quello intendevo.

Kirk78
27-01-12, 08: 53
Non è una legge, è una fissa. La si può fare come si vuole. A me piace la roba ben cotta e gradisco anche se è un po' collosa, comunque dipende dalla cottura, se l'acqua si asciuga entro il tempo di cottura prestabilito non diventa collosa.
Concordo che la modalità di cottura è personale. Voi provate a farla in padella e poi mi dite. Viene molto più saporita che semplicemente ripassata in padella.

non dura ma al dente me la gusto di più la pasta (come la fiorentina al sangue).
Anche a me piace al dente e sopratutto la fiorentina al sangue (ovviamente di razza chianina altrimenti si chiama bistecca :sisi).
Il problema di farla in padella è proprio il tempo di cottura, ma è più il rischio di avere la pasta cruda (o bruciata se non ci fatte attenzione ma quello vale anche per il riso) che farla scotta, a meno che non metti quintali di sugo liquido.
C'è sempre comunque la possibilità di aggiungere dell'acqua se si asciuga troppo e la pasta è ancora cruda, attenuando però un poì il sapore del sugo. Il massimo sarebbe mettere il liquido e il sugo perfettamente dosati ma ci vuole, come del resto per qualsiasi cosa, esperienza sul campo.

Certo bisogna usare una pasta che non rilasci troppo amido, altrimenti il sugo diventa una poltiglia.
La pasta che ho usato (per farla in padella quando ho tempo di dedicarmi alla cucina) non mi ha mai dato problemi. Certo l'amido viene riilasciato nel sugo, ma mi è sempre venuto buono il tutto, dopo i 2 iniziali tentativi "falliti".
Mi state facendo venire fame.....
:bai

marcella36
17-03-12, 11: 18
I BIGNÈ dI S. GIUSEPPE - Festa del Papà
Ingredienti: Acqua 125 gr. – Farina 75 gr. – Burro 50 gr. – Uova 2 – Sale un pizzico. – Zucchero 1 cucchiaio. Buccia di un limone grattugiata.
Pesare la farina.
In una casseruola non molto grande, mettere l’acqua, il burro ed il sale, mettere sul fuoco, non appena si leva il bol-lore, togliere dal fuoco e aggiungere la farina in un colpo solo. Mescolare con un cucchiaio di legno e rimettere sul fuoco. In breve si formerà una palla, che si dovrà staccare sia dal tegame che dal cucchiaio. Lavorarla ancora per qualche minuto sul fuoco, sarà pronta quando si sentirà un piccolo rumore come se friggesse. Togliere dal fuoco, e versarla su un piano di marmo o in un piatto largo, per farla raffreddare.
Una volta fredda si mette di nuovo nella casseruola e si aggiungono le uova. Attenzione, non mettere il secondo uovo finché il primo non è stato bene assorbito. Aggiungere il cucchiaio di zucchero e la buccia di limone grattuggiata.
La pasta così ottenuta va lavorata con energia e pazienza. La pasta è pronta quando farà delle bolle e risulterà vellu-tata.
Prendete una padella e versateci abbondante olio, quando sarà tiepido versateci dei pezzi di pasta della grandezza di nocciole. Prendendo un po’ di pasta con il cucchiaino e aiutandovi con un altro dategli una forma arrotondata.
Nell’olio caldo cominceranno a gonfiarsi e a girare su se stessi. Potete con attenzione agitare la padella.
Raggiunto il colore dorato, sono pronti per essere prima messi su una carta assorbente e poi spolverizzati di zucchero o riempiti di crema.
Se non amate il fritto, potete mettere le palline in forno, ben distanziate, poi le riempirete a piacete.
Variazione salata
Se non mettete lo zucchero e preparate i bignè al forno, saranno ottimi ripieni di creme salate.

Buona festa

janet
17-03-12, 11: 58
Stupenda ricetta Marcella la proverò sicuramente

Andy86
17-03-12, 16: 00
:bai

Mi ricordano tanto le pettule che fa mia nonna a Natale, tipo queste -> Ricette natalizie 2011: Le pittule o pettule | Ricette Donna Trendy (http://ricette.donnatrendy.com/ricette-natalizie-2011-le-pittule-o-pettule/970/). Anche se la ricetta sua non la so. :m: Sbaglio?


Prendendo un po’ di pasta con il cucchiaino e aiutandovi con un altro dategli una forma arrotondata.

Se si tratta di fare delle palline o "polpette" trovo che sia molto più semplice fare il lavoro a mano. Basta tenere il poco di pasta tra le due mani aperte e parallele e, senza schiacciare, fare un movimento circolare sull'asse orizzontale con una o entrambe le mani. Vi faccio una figura:

http://images.collectiontricks.it/images/68495099672400280706.gif

Lo so... fa venire il mal di macchina... ma almeno fa capire ciò che intendo. :sisi

Consiglio: bagnate un po' le mani - funzionerà meglio. :eye

iaia
17-03-12, 17: 38
Bellissimo disegno, ma forse quella pasta è un po' troppo collosa e con le mani verrebbe una... maschera di bellezza per le mani?:tong2

marcella36
17-03-12, 19: 44
Caro Andy86 ecco la ricetta per Le pittule o pettule per 6/7 persone:
INGREDIENTI
600 gr di farina
1 uovo
1 pizzico di sale
1,5 cucchiiai di zucchero
1 dl di latte
mezzo cubetto di lievito di birra
500 gr di acqua tiepida
1 cucchiaino raso di bicarbonato
olio per friggere

PREPARAZIONE per Le pittule o pettule:

In una ciotola, unite la farina, l’uovo, il lievito sbriciolato, lo zucchero e il sale. Aggiungete il latte e mescolate con le mani. Poco a poco unite l’acqua fino ad ottenere un composto morbido.
Lasciate lievitare per due ore circa.
Spolverizzate ora di farina aggiungete il bicarbonato e mischiate con energia.
Fate scaldare l’olio per friggere, quindi bagnate un cucchiaio e prendete una punta di impasto. Tuffetela nell’olio bollente e fate dorare.
Scolate e servite.
come vedi sono veramente una cosa diversa. La ricetta dei bignè, quelli cotti al forno, è la stessa o dovrebbe esserlo di quella dei bignè di pasticceria. Io infatti le pastarelle le preparo e me le pappo senza spendere una fortuna!!

Andy86
17-03-12, 20: 17
:bai

La preparazione la sapevo, e la ricetta non è forse quella del post che ho linkato? :m:

In ogni caso grazie, ma non ho detto che mi serve, già ci pensa mia nonna a farle, e quando sarà il momento di tramandarle lo fara lei. :sisi

janet
17-03-12, 22: 34
e allora ? non voglio essere ignorante ma che ci sbatte di tua nonna che le tramanda ? E sopratutto perchè offendere Marcella che non sta bene ed ha fatto lo sforzo di scriverle,pensando di fare un piacere a te e a noi del forum, sono realmente basita e la prossima volta che postiamo qualcosa chiederemo il parere a te e a tua nonna.

Andy86
17-03-12, 22: 48
Scusa, non voleva essere ne un offesa ne un egoismo, tra l'altro della stessa ricetta avevo messo il link io prima, dicendo che non sapevo se era uguale a quelle che mangio io. :hap

Se la ricetta di mia nonna la sapessi, condividerei io quella, ma anche se ho una mezza idea, non sono in grado di metterla insieme. :sisi

Marcella ha fatto copia e incolla del sito che ho indicato io prima, senza degnarsi di citarlo, e io i copia-incolla fatti così senza fonte non li sopporto. :bsh

janet
17-03-12, 22: 52
Scusa Andy volevo modificare il post è che Marcella non sta bene e non voleva affliggere gli altri lo spinta io a ripostare qui dove ha tutti amici, quindi mi sentivo responsabile, scusa ancora e scusate l'ot.

marcella36
18-03-12, 09: 17
Grazie amica avvocato janet, e scusate tutti se ho postato in maniera inesatta. era mio desiderio passarvi una ricetta tradizionale per la festività di s. Giuseppe che è anche la festa del papà. Sembra sia difficile farsi comprendere, meglio tacere.

Kirk78
24-03-12, 17: 46
Indice aggiornato delle ricette CT (in ordine alfabetico):

Alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post101904) - varie proposte su mia richiesta (GRAZIE!) by marcella36
Bigne di San Giuseppe (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post115853) - by marcella36
Crepes pugliesi e altri tipi di crepes (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno.html) - più cuochi (discussione ad-hoc)
Dolce con crema pasticcera (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct980-per-i-golosi-forum.html) - by Armandillo (discussione per golosi)
Fagioli Trinità (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post107186) - by marcella36
Gelato/Sorbetto al limon-meringa (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post106289) - by Andy86
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99138) - by marcella36
Mont Blanc di Batata (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608) - by marcella36
Orecchiette al pesto di broccoli (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99524) - by MarcoStraf
Pancake (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno/index2.html#post106797) - by iaia
Pasta alla carbonara (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3785-pasta-carbonara-come-fate.html) by Anakin-89 e marcella36
Pittule o Pettule (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post115915) - presa da DonnaTrendy ricette (http://ricette.donnatrendy.com/ricette-natalizie-2011-le-pittule-o-pettule/970/)
Pizza di polenta (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102187) - by marcella36
Pupazze di Frascati (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103908) - by marcella36
Purè di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99238) - by Armandillo
Purè di patate alla pugliese (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99350) - by Andy86
Risotto alla salsiccia (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102302) - by Anakin-89
Risotto alla zucca (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99588) - by Andy86
Salamini di cioccolata di Nena (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103569) - by marcella36
Strudel (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99207) - by deathwish
Soufflé di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post106282) - by Armandillo e variante (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post106344) di janet
Torta al cioccolato detta Bilbolbul (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99213) - by marcella36
Torta di pane (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3691-torta-pane-dedicata.html) - by marcella36 (discussione, dedicata :eye, a parte)
Tortino di alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99716) - by marcella36

Andy86
24-03-12, 20: 28
:bai

GELATO AGLI AMARETTI (SENZA LIQUORE e CON GELATIERA).

Ingredienti: (x 5-6 persone normali)

100 - 110 g c/a di amaretti.
3 tuorli. (rossi d'uovo).
400 ml c/a di latte.
100g di zucchero (se non vi piace troppo dolce calate)
Un pizzico di sale.
50g di panna da montare.

Procedimento:

Macinate gli amaretti in farina quasi palpabile (a velo) senza bisogno di setacciare.

Aiutandovi con le fruste elettriche, ottenete un composto uniforme unendo il latte, i tuorli, lo zucchero, il sale, e la farina di amaretti precedentemente preparata.

Versate il tutto in una casseruola, e fate cuocere senza smettere di mescolare e senza portare a completa ebollizione, appena assume un aspetto vellutato è pronta.

Fate raffreddare a temperatura di frigorifero, eventualmente aggiustate di sale e di zucchero secondo gusto personale (previo assaggino!!!) e se troppo densa anche di latte.

Montate la panna ed aiutandovi con le fruste elettiche unitela al composto precedentemente raffreddato.

Versate tutto nella gelatiera preparata secondo istruzioni del produttore e lasciate mantecare per c/a 45-50 minuti.

Buon Appetito.

Note:

Quella che leggete è una mia variante personale di una ricetta molto diffusa in rete, ho eliminato il liquore in quanto a me l'alcool da fastidio, ma ho fatto cuocere anche gli amaretti in farina in modo che rilasciassero il loro aroma nel latte. :sisi

Se volte stringere i tempi di raffreddamento, unite una parte del latte freddo a cottura terminata.

Mi raccomando non mettete il composto in gelatiera se non è ben freddo, a meno che non abbiate un autorefrigerante, rischierebbe di uscirne già sciolto. :ghgh

Conclusioni:

Proposto stasera come dessert, ho riscosso un successone assoluto. Mai gelato da me preparato era tanto piaciuto. :sisi

Ora vediamo chi mi batte. :lol:

Eres
24-03-12, 20: 48
Ahhh ma sei un goloso Andy! :tong2

Andy86
24-03-12, 21: 06
Non mi conosci abbastanza. Se fossi veramente goloso forse non peseri solo 57kg per 1,76. :tong2

Pensa che mancava poca roba alla fine della coppetta ed ero tanto pieno che li ha mangiati qualcun altro. :ghgh

Kirk78
24-03-12, 22: 25
Se fossi veramente goloso forse non peseri solo 57kg per 1,76
Quindi vuoi dire che la bilancia che ha chiesto asilo politico alla Svizzera per maltrattamenti non era la tua? :lol:
Scherzo ovviamente :ghgh. Appena ho gli amaretti ci provo... tempo permettendo.

Io la prossima settimana penso invece di fare un classico Roast Beef pensavo semplicemente arrostendolo da tutti i lati in padella con un po' d'olio d'oliva, poi lo cospargo di un po' erbette in polvere (se volete ci sono anche dei preparati in barattolo o bustina) e un po' di sale e pepe (a me piace quello bianco). Si mette quindi il pezzo di carne così "chiuso" dalla piccola arrostitura in padella, in forno per una ventina di minuti e poi lo si taglia e io lo servo con varie salse, che quando ho tempo le faccio personalmente.
Anche freddo è buono. Chi non lo vuole al sangue? Allora faccia un arrosto normale e non il Roast Beef che deve essere internamente al sangue.

Il pezzo di carne bovina deve essere magro.

Sui tempi in forno dipende molto sia dal forno che dal diametro del pezzo di carne, ma 20 minuti mi sembrano una via di mezzo accettabile.
Vino rosso.

Buon appetito, ovviamente ai non vegani / vegetariani.

:bai

Eres
25-03-12, 07: 38
Non mi conosci abbastanza. Se fossi veramente goloso forse non peseri solo 57kg per 1,76. :tong2
Che c'entra, ci sono mangiatori incalliti da olimpiade magrissimi e viceversa, dipende dalla costituzione fisica e dal metabolismo di ognuno.
Sei un goloso :ghgh :tong2

Armandillo
08-04-12, 14: 03
Rinnovo gli auguri a tutti :bai

Questi due giorni ben si addicono alla discussione sia per la varieta' di cibi che inevitabilmente sara' sulle nostre tavole ma anche perche' qui abbiamo l'opportunita' di confrontare alimenti di tante regioni italiane :sisi

Di questi tempi il cibo e' rimasto l'ultimo e forse l'unico baluardo che resiste poiche' per tradizione e uso, noi italiani, ad esso non rinunciamo facilmente spostando i sacrifici su altro, specie sul superfluo ma, diversamente dagli anni precedenti, qualche modifica la si e' fatta.

Senza pretendere di voler dettare il menu' classico della Pasqua, posto quello che a casa la mia compagna ha preparato per i due giorni festivi e che potrebbe risultare quindi un po' anomalo :hap

Dico subito che il primo piatto si e' deciso di saltarlo, quindi:

Antipasto

Si e' iniziato con classiche uova sode e salamella romana accompagnati da una classica pizza di Terni (ne' dolce ne' salata) mentre l'alternativa e' stata della fava fresca con pecorino romano.
Non essendo molto amanti del vino abbiamo scelto un Fragolino veramente squisito :sisi

La signora poi ha preparato una sua torta confezionata con pasta sfoglia, uova sode, carciofi, prosciutto cotto, asparagi e maionese che e' andata a ruba !

Secondo

Beh qui abbiamo dovuto scegliere gia' partendo dalla spesa e abbiamo voluto eliminare l'abbacchio preferendo il coniglio.

In tavola c'era quindi:

coniglio alla cacciatora, coratella, arrosto di maiale e per contorno asparagi, carciofi alla romana e funghi in umido.

Dolce

Anche qui quest'anno si eì deciso di eliminare le costosissime uova di cioccolato preferendo una classica colomba e come novita' una strepitosa pastiera napoletana.

Frutta

Niente di speciale, solo una macedonia di fragole e banane.

Debbo dire con soddisfazione che il pranzo e' stato gradito :sisi e la mancanza di un paio di pietanze classiche non ha pesato.
Credo che in definitiva qualunque cosa si cucini nelle nostre case si e' sempre in grado di preparare cibi succulenti, anche con poco, poiche' questa "arte" e' prerogativa esclusiva del nostro paese e almeno questa nessuno ce la puo' portare via !

Aspetto altri graditi menu'......:bai

Andy86
08-04-12, 14: 19
il primo piatto si e' deciso di saltarlo

E meno male... c'è da magiare per una settimana lì... :shock:shock

Andy86
17-10-12, 20: 57
:bai

Visto che siamo in stagione, ho provato a fare...

IL CASTAGNACCIO "morbido" (alcuni lo chiamano "castagnaccia").

Dolce tipico di questa stagione, nasce nel centro Italia dai contadini che nel 19 secolo cercavano di riutilizzare le castagne tutto l'anno.
Questa ricetta mi sono ispirato alla lista ingredienti del mio panificio di fiducia (:ghgh), e credo che venga in aiuto a tutti coloro che voglio un castagnaccio ne' croccante, ne colloso e nemmeno budinoso.

Ingredienti (per una pirofila 30x15 c/a):

- Farina di castagne 200 g
- Acqua 600 ml
- 4/5 albumi per c/a 200 ml (i bianchi dell'uovo)
- Zucchero 100 g (qui potete regolarvi in base a quanto lo volete dolce)
- Se volete uvetta e/o pinoli a piacere. (io l'ho fatto senza).

Procedimento:

Munitevi di fruste elettriche e miscelate tutti gli ingredienti fra di loro (non è necessario montare gli albumi), l'impasto risultante dev'essere semiliquido, come se steste facendo il budino (si addenserà in cottura grazie agli albumi, che hanno un potere "rassodante"), una volta ottenuta la soluzione versate il tutto in una pirofila non troppo larga (si mangia bene anche se vi rimane un filo troppo spesso) ed infornate a 200° per 30/40 minuti, finché non vedete apparire delle crepe sulla superficie (se volete evitarle fate la prova dello stuzzicadenti).

Buon appetito.

Giudizio: mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm mmmmmmmmm!!!!!!!!!!!!!!!!!

marcella36
18-10-12, 16: 11
Il castagnaccio, detto, una volta quando era di uso comune,anche gnaccia, non ha mai visto l'uso degli albumi! E' sufficiente preparare una pastella non troppo acquosa ma non troppo densa unendo: farina di castagne, zucchero (assaggiare la farina per giudicarne la dolcezza naturale) acqua un poco alla volta per non esagerare e un filo d'olio d'oliva estra-vergine. Ottima l'aggiunta di pinoli ed uvetta, che sarà bene passare prima nella farina per evitare che precipitino troppo nel fondo. E' anche usanza cospargere la superficie con degli aghi di rosmarino fresco. La cottura è giusta quando sulla superficie si formano delle crepe. Così è, a parer mio.
Tanti anni fa si poteva trovare insieme alla pizza dolce di polenta, e una svirgolata dell'una o dell'altra era il contentino per ingraziarsi il cliente affezionato.

Andy86
18-10-12, 16: 49
:bai

Del castagnaccio ne esistono forse mille varianti. Io ho scelto questa perché ho ritenuto che rimanesse più morbida rispetto alla classica che forse è più simile alla farinata e risulta più croccante in superficie, e così è stato, niente crosticina in superficie e solo mi sono scappate due crepe piuttosto profonde, che in quello che compro non ci sono mai. :sisi

marcella36
18-10-12, 17: 02
E' vero vi sono moltissime ricette con qualche variante. Io sono per la tradizione le rivisitazioni non mi convincono sempre. A parer mio, calcolando che il castagnaccio era un cibo "popolare" e povero l'uso delle chiare d'uovo mi appare un inutile spreco, Le crepe ci devono essere! Comunque bravo.

MarcoStraf
19-10-12, 00: 03
Non sono un amante delle castagne, ma uso molto la farina di castagne come sostituto "gluten free" della farina normale, specie quando ho ospiti che sono allergici al glutine. Provate a fare i gnocchi con la farina di castagne, conditi semplicemente con burro e salvia... ho gia' l'acquolina in bocca!

Andy86
19-10-12, 10: 45
:bai

L'hai fatta venire anche a me... ma nelle patate c'è il glutine?
Almeno da queste parti gli gnocchi si fanno con le patate, non con la farina, almeno quelli classici a forma ovale.
Non so se tu intendi gnocchi tondi come quelli romani o "allungati" come quelli tirolesi... :m:

MarcoStraf
19-10-12, 17: 24
Le patate non hanno glutine, ma i gnocchi che si fanno con le patate ci si mette anche la farina.
In effetti, quelli fatti con la farina di castagne hanno solo la forma dei gnocchi, per cui io li chiamo "gnocchi" anche se hanno un sapore completamente diverso.
Ci sono comunque varianti dei gnocchi senza farina di grano, ossia senza glutine, per esempio si puo' usare la farina di riso.

Insomma, cucinare e' un'arte limitata solo dalla creativita'. In genere io uso le ricette solo per avere una idea, o per sapere per quanto tempo devo cucinare e a che temperatura, il piu' delle volte mi piace variare e inventare, si accende il forno, si apre il frigorifero e si tira fuori quello che si ha, si prova e ci si adatta.

Rodolfo Tatana
19-10-12, 17: 39
ma nelle patate c'è il glutine?

no, il glutine è una proteina che deriva dall'unione di altre due (gliadina glutammina, presenti nei cereali.. il grano per noi, ma non nel riso) in seguito ai processi tecnologici alimentari di preparazione (panificazione ad esempio), piu ce n'è meglio è, non so se siano presenti in piccole quantita' in altri come le leguminose o patate, forse solo in quantita' risibili

MarcoStraf
19-10-12, 18: 30
no, il glutine è una proteina che deriva dall'unione di altre due (gliadina glutammina, presenti nei cereali..
Non i tutti i cereali, ma solo quelli simili al grano (tipo l'orzo e la segala)
Comunque hai ragione: quando si parla di "gluten free" si intende un cibo il cui contenuto di glutine e' talmente basso da non constituire problema a chi ne e' allergico. Di fatto, uno dei problemi maggiori non e' tanto il contenuto di glutine, quanto la sua contaminazione durante il processo di preparazione. Non esistono ancora dosi che sono accordate da tutti per quanto riguarda essere "glutin free", i tossicologi ci stanno ancora studiando.

Rodolfo Tatana
20-10-12, 17: 51
Comunque hai ragione: quando si parla di "gluten free" si intende un cibo il cui contenuto di glutine e' talmente basso da non constituire problema a chi ne e' allergico. Di fatto, uno dei problemi maggiori non e' tanto il contenuto di glutine, quanto la sua contaminazione durante il processo di preparazione.

si, al di la del discorso contaminazione, che avviene spesso in stabilimenti che lavorano diversi alimenti, mi chiedevo se magari sta gliadina e glutamina siano presenti anche in altri alimenti che non sono cereali, magari in microgrammi..ci chiedeva le patate il nostro amico..tanto lontani gli anni universitari ormai non mi ricordo quasi piu nulla :tong2 m iinteressava molto questo discorso, molti sostengono che l'esplosione del fenomeno della celiachia sia dovuto, nei tempi moderni, almeno per quanto riguarda il pane, dall'utilizzo del solo lievito di birra, "il pane bianco", diversamente i nostri nonni usavano "la madre", impasto ricco di lieviti e batteri, e non produceva un pane tanto tossico come quello attuale per i ciliaci, il motivo è che i batteri sono in gradi di degradare la parte tossica del glutine, rendendolo innocuo, si stava studiando il batterio migliore e il miglior impasto possibile per fare dal grano un pane per ciliaci, non so cosa siano riusciti a risolvere, ma basta poi annoiamo gli amici e usciamo fuori tema magari ne riparliamo un'altra volta:bai

Andy86
20-10-12, 18: 05
ci chiedeva le patate il nostro amico

La mia domanda era perché non sapevo che negli gnocchi ci si mette anche la farina, pensavo fossero già senza glutine, perciò mi sono chiesto perché venissero considerati con glutine al contrario di quelli con le castagne. :sisi

calaf
20-10-12, 19: 22
Arte povera per arte povera.
Avete mai provato prima della cottura a spolverarci sopra del pan grattato?

MarcoStraf
22-10-12, 20: 46
Arte povera per arte povera.
Avete mai provato prima della cottura a spolverarci sopra del pan grattato?
Oui mon ami, il pane grattato io lo metto anche su quasi tutto il cibo che preparo nel forno, dai petti di pollo alle verdure, senza esagerare ovviamente.
Mi piace l'espressione "arte povera", poiche' non serve spendere una fortuna per preparare cibi buoni.

Rodolfo Tatana
22-10-12, 22: 45
La mia domanda era perché non sapevo che negli gnocchi ci si mette anche la farina

la risposta è la piu semplice, se negli gnocchi di patate ci metti farina di grano è ovvio che poi ti mangi il glutine, se poi fai gli gnocchi di castagne e ci aggiungi farina di grano ovviamente anche quella ha il glutine, insomma se non volete il glutine non mettereci farina di grano :bgg2 fateli solo con castagne o con patate :bgg2

marcella36
25-10-12, 10: 46
Desideravo festeggiare il nostro 48° anniversario di nozze. Non una festa, non è il momento né ce ne sono le possibilità, ma un’occasione per stare in piacevole ed interessante compagnia di persone amiche.
Nei giorni precedenti, ho preparato la salsa di peperoni e le melanzane sott’olio, che hanno avuto il tempo di insaporirsi negli appositi vasetti.
Tartine
Pane a cassetta, tagliato in forme diverse, su queste spalmare le diverse preparazioni
Crema di peperoni, versione sia piccante che no.
Crema di melanzane sott’olio
Crema di carciofi
Crema di tonno
Patè di fegatini alla toscana
Crema di filadelfia con olive dolci tritate.
Decorare a piacere.
Rustici caldi
Cornetti di pasta sfoglia ripieni di wustel
Sacchetti di pasta sfoglia ripieni di filadelfia e acciughe sott’olio.

Per l’immancabile brindisi ho preparato una zuppa inglese.

E’ piaciuto tutto, dovrò preparare di nuovo melanzane e peperoni perché gli amici sono andati via portando con loro una dotazione di vasetti.

Armandillo
30-12-12, 14: 40
:bai

Gia' dissi che non sono un cuoco e che i piatti che riesco a preparare sono pochi ed ora, fatta esperienza, mi sento di modificare quel post che feci sul souffle' di patate.
Provando e sperimentando credo di aver raggiunto il mio massimo :ghgh e quindi ri-posto la ricetta per chi volesse provarla.

Ingredienti (per 4 persone affamate):

2 kg di patate
3 etti di mortadella fresca
1 fiordilatte
1 confezione di sottilette
2 chiare d'uovo
pangrattato

Preparazione:

- lessare le patate aggiungendo sale
- nel frattempo in una ciotola capiente triturare mortadella, fiordilatte e sottilette (non frullare)
- montare a neve le chiare d'uovo
- quando le patate si sono freddate schiacciarle con la forchetta o meglio con lo schiacciapatate in teglia capiente
- aggiungere mescolando bene l'impaso triturato quindi le chiare
- formare una superficie piatta quindi aggiungere uno strato sottile di pangrattato
- mettere in forno a 180 gradi per 30 minuti
- accendere solo il grill per altri 10/15 minuti finche' la superficie sia biscottata

Buon appetito !

Kirk78
30-12-12, 15: 36
Indice aggiornato delle ricette CT (in ordine alfabetico):

Alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post101904) - varie proposte su mia richiesta (GRAZIE!) by marcella36
Bigne di San Giuseppe (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post115853) - by marcella36
Castagnaccio - by Andy86 (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post140011), by marcella 36 (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post140047)
Crepes pugliesi e altri tipi di crepes (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno.html) - più cuochi (discussione ad-hoc)
Dolce con crema pasticcera (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct980-per-i-golosi-forum.html) - by Armandillo (discussione per golosi)
Fagioli Trinità (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post107186) - by marcella36
Gelato agli amaretti (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post117160) - by Andy86
Gelato/Sorbetto al limon-meringa (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post106289) - by Andy86
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99138) - by marcella36
Mont Blanc di Batata (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608) - by marcella36
Orecchiette al pesto di broccoli (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99524) - by MarcoStraf
Pancake (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno/index2.html#post106797) - by iaia
Pasta alla carbonara (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3785-pasta-carbonara-come-fate.html) by Anakin-89 e marcella36
Pittule o Pettule (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post115915) - presa da DonnaTrendy ricette (http://ricette.donnatrendy.com/ricette-natalizie-2011-le-pittule-o-pettule/970/)
Pizza di polenta (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102187) - by marcella36
Pupazze di Frascati (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103908) - by marcella36
Purè di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99238) - by Armandillo
Purè di patate alla pugliese (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99350) - by Andy86
Risotto alla salsiccia (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102302) - by Anakin-89
Risotto alla zucca (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99588) - by Andy86
Roast Beef (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post117182) - by Kirk78
Salamini di cioccolata di Nena (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103569) - by marcella36
Soufflé di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post106282) - by Armandillo (modifica (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post148367)) e variante (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post106344) di janet
Strudel (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99207) - by deathwish
Torta al cioccolato detta Bilbolbul (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99213) - by marcella36
Torta di pane (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3691-torta-pane-dedicata.html) - by marcella36 (discussione, dedicata :eye, a parte)
Tortino di alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99716) - by marcella36

iaia
04-02-13, 15: 51
Pizza, express ma buonissima.

Ho sempre pronta la pasta madre, ne prendo un pezzetto, la stendo sottilissima, la metto in una padella da crepes coperta, la faccio cuocere da un lato, giro, farcisco secondo richiesta, il più velocemente possibile per non lasciarla troppo scoperta e poco perché è sottile, copro il tempo di fondere il formaggio e di finire di cuocere.
La pasta madre non contiene sale ma a me piace anche così. Per chi la gradisce salata basta mettere in padella un poco di olio e sale, metterci la pasta, smuoverla per condirla. Si prosegue come per la versione senza olio.
Poi va girata subito, altrimenti la farcitura verrà dalla parte con olio e sale.
Volendo si può aggiungere olio farina e sale anche alla pasta madre, solo in quella che si usa. Io non lo faccio perché non ho voglia di impastare di nuovo :ghgh
L'olio in padella è utile se si fa la pasta un po' meno sottile, in quel caso mi pare che aiuti a cuocere meglio.
A me è stata necessaria un po' di pratica per capire i tempi e i modi migliori.

Il più delle volte non faccio la pizza, ma una simil piadina e la uso al posto del pane. Incredibile come sia buona la pasta madre, non sento proprio la mancanza del sale.
L'altro giorno in una di queste "piadine" ho messo un uovo al tegamino e germogli di luppolo, secondo me un pranzo fantastico. Lo so, non sono normale! :ghgh

marcella36
04-02-13, 17: 07
brava iaia!! io ti ritengo più che normale! perché anche io amo tutte le preparazioni rustiche e fantasiose. Le pizzelle napoletane sono preparate proprio come dici tu. C'è anche un'infinità di pizze rustiche che risolvono tanti problemi, si mangiano di gusto e costano in maniera molto moderata, ma queste le cuocio in forno.

iaia
04-02-13, 17: 25
Ho iniziato a farla così perchè su un forum suggerivano di mettere la teglia per la pizza prima sul gas e poi in forno bollente.
Facendo così ho rovinato una teglia nuova, fuori di ferro e dentro di un antiaderente verde. E ci ho provato più di una volta. Ho usato una padella per fuori e una teglia per il forno, ma niente, non veniva. Poi mi sono detta... stava venendo così bene sul gas, perché non finirla sul gas? Infatti dopo un po' di pratica ne sono molto soddisfatta.
Ho mangiato una volta una pizzetta napoletana (non so se pizzella) ma non era venuta molto bene.
Erano palline di pasta appena schiacciate al centro, con sopra pomodoro e mozzarella, buttate in olio bollente.
Non mi era piaciuta per l'eccessivo unto, gli schizzi del pomodoro immerso nell'olio e per la pasta ancora cruda all'interno, ma non per modo di dire, non si era nemmeno intiepidita.

Andy86
04-02-13, 17: 40
Di cuocere con l'olio sono negato pure io... sarà che noi milanesi d.o.p. siamo nati con il burro. :ghgh
Basta che sia un attimino troppo freddo e si unge tutto... :boh

iaia
05-02-13, 07: 55
Io uso poco anche il burro, non mi piacciono le cose unte.
Faccio anche io fiori di zucchina impanati "fritti" senza grassi.

Kirk78
14-03-13, 23: 05
Ciao a tutti! E' tempo di sarde e alici. Ecco alcune informazioni che magari pochi sanno: il pesce azzurro, e in genere tutti i pesci, bisogna sempre cucinarlo o almeno congelarlo per 24 ore PER LEGGE, visto il molto pericoloso problema del parassita Anisakis

TOFFA: Anisakis - Video Mediaset (http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/182456/toffa-anisakis.html)

Anche il sushi DEVE essere congelato. Nel video, delle Jene, c'è una persona che ha avuto gravi problemi per aver mangiato una sola alice marinata!

E' fondamentale sapere queste cose per evitare problemi anche gravi.
Buon appettito e presto, se riesco, vi dico come sfilettare le sarde. Sfilettare non spinare come dice la carissima marcella36.

:bai

iaia
15-03-13, 13: 31
Non c'è problema per quanto mi riguarda.
Il pesce mi piace poco anche cotto, figuriamoci se lo mangio crudo, ma grazie per avere condiviso.

---------- Post Unito alle 14: 33 ----------


Io uso poco anche il burro, non mi piacciono le cose unte.
Faccio anche io fiori di zucchina impanati "fritti" senza grassi.

Le ultime parole famose.
Ieri ho fritto. Nell'olio.
Ho fatto i topinambur fritti stile patatine chips.
Non ne vado pazza ma sono infestantissimi, ho avuto la pessima idea di piantarli e adesso o li raccolgo con una certa frequenza o mi invadono tutto a dismisura.
Così visto che non mi piacciono molto l'unico modo per smaltirli è farli fritti. Non sono venuti male, croccantissimi e non unti.
Li ho prima tagliati molto sottili, poi infarinati e messi in padella senza olio per una precottura e appassitura, poi li ho fritti in olio per pochi istanti.
:bai

Kirk78
15-03-13, 16: 33
In toscana si dice: fritte son buone anche le ciabatte :ghgh
Mi dispiace iaia che non ti piaccia il pesce, perché tra l'altro fa bene (Omega 3, Fosforo etc) ma magari tu sei vegetariana e quindi è un'altra cosa.

Stasera mi sa che farò le sarde fritte, in olio di semi. Oppure darò un'occhiata alle ricettine che mi aveva dato la buona marcella36 (che sono in elenco). So che ha un certo costo, ma la cosa fondamentale del fritto, oltre a non distrarsi mai, sarebbe quella di friggere in abbondante olio, per fare in modo che ciò che volete friggere sia completamente immerso. Nel caso non sia troppo usato potreste nel caso, dopo che si è raffreddato :ghgh, filtrarlo e metterlo in un contenitore di vetro, esempio una confettura vuota di marmellata. Consiglio di mettere sempre una etichetta con la data, e magari che cosa ci avete fritto.

Buon appetito!

:bai

marcella36
15-03-13, 16: 53
Una volta ho sentito dire che qualunque cosa è buona se fritta, anche una pantofola vecchia!
Personalmente adoro il fritto, peccato che per giuste ragioni non ne posso fare un grande uso. Desidero comunque passarvi una ricetta per una gustosa merenda. Mi è capitata sotto gli occhi sul web, ma l'ho modificata e il risultato ha avuto successo.
Frittelle o meglio Bombolini.
Ingredienti:
250 gr. di farina
2 uova
75 gr di zucchero (io lo passo al frullatore, viene più fino e rende di più)
150 dl d'acqua
2/3 cucchiai d'olio d'oliva
1 bustina di vaniglia purissima
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci
la scorza grattugiata di un limone o d'arancia
olio (meglio d'oliva) per friggere
Procedimento:
In una pentola mettete l'acqua, sale e zucchero, scorza di limone e olio.
Non appena comincia a bollire versatevi la farina a pioggia, e mescolate per 10 minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Fate raffreddare, poi aggiungete le uova, la vaniglia la buccia grattugiata di limone e la bustina di lievito per dolci
Mescolare per altri 5 minuti.
Versate a cucchiaiate il composto in abbondante olio caldissimo, scolate le frittelle, che a me sono venute tonde come dei piccoli bombolotti, poggiatele su carta paglia perché perdano un po' dell'unto, copritele con lo zucchero nel metterle nel recipiente di portata.

Il procedimento è simile a quello dei bignè, ma non vi confondete i bignè di San Giuseppe sono altra succulenta goduria, a richiesta ve la posso indicare.

iaia
15-03-13, 16: 54
No, non sono vegetariana, solo il pesce non mi piace più!
Ogni tanto ci provo ugualmente. Ho acquistato un polpo congelato e prima o poi lo lesserò.

Kirk78
15-03-13, 19: 47
Ho acquistato un polpo congelato e prima o poi lo lesserò.
:ghgh troppo forte sei, se non ci fossi bisognerebbe inventarti :ghgh
Io, forse da vecchio toscano, amo il pesce anche se una bella fiorentina me la mangerei volentieri... se non fosse che la carne chianina (altrimenti si chiama solo taglio fiorentina e non una "fiorentina" :oo2) costa parecchio e quindi risolvo con il pesce.

Come mi sembra di aver detto in precedenza, a me piace cucinare anche reinventando ricette, quindi ti posso dire che il pesce se cucinato bene è eccezionale. Magari tu non hai fatto delle ricettine veloci veloci ma che rendono anche un pesce "povero" come il pesce azzurro molto ma molto buono. Cucinare bene è un'arte è vero, e che i cuochi professionisti eccellono (non tutti!) nelle preparazioni per esaltare il sapore di un alimento ma quì su CT siamo in famiglia, e se vedi le ricette in elenco, se preparate con attenzione ti danno sublimi sapori che ti deliziano il palato.

Non fraintendermi: io non sono un cuoco... anzi, sai le volte che ho dovuto dare in pasto a Mr spazzatura il composto organico che era uscito dalla padella :ehmm ma con l'andare degli anni un po' di esperienza me la sono fatta, e sto anche "studiando" alcuni cuochi per carpire le loro ricette o quantomeno affinare le mie tecniche.

Come detto oggi mi sono fatto le sarde fritte: e come detto bisogna stare attenti... 4 telefonate al cellulare... e ho messo, per me, un po' troppa farina. Non al massimo ma sempre buone.

Vedo che anche la buona marcella36, anche se Lei parlava di pantofole vecchie e io di ciabatte alla toscana, abbiamo avuto la stessa informazione. La mia mi è stata tramandata di nonni in nipoti per generazioni: ma è vera. Vero come prima detto che non potete mangiare fritto tutti i giorni, ma ogni tanto lo sfizio ci si può togliere.

Appena ci sarà qualche altra ricettina, rifarò l'elenco aggiornato anche con le ultime ricette, compresa quella che sembra appetitosa di marcalla36.

Buon appetito... o buona digestione per chi ha già mangiato.

:bai

iaia
15-03-13, 20: 08
...Io, forse da vecchio toscano, amo il pesce anche se una bella fiorentina me la mangerei volentieri... se non fosse che la carne chianina (altrimenti si chiama solo taglio fiorentina e non una "fiorentina" ) costa parecchio e quindi risolvo con il pesce.
...


Ecco, la carne bovina... scusa se te lo dico, ma non mi piace...:ehmm

Dai datemi una ricetta per il polpo surgelato.
Io l'avrei fatto lessato accompagnato con verdure lessate e maionese.
C'è di meglio?

Andy86
15-03-13, 22: 21
:bai

A me il pesce carnoso piace (come il baccalà, il branzino, lo spigaluro, ecc..) ma il polpo non mi piace proprio per niente, l'unico pesce del genere che mi piace è il calamaro (buonissimo), ma il polpo proprio non mi sembra il pesce per una che non apprezza il pesce e ci vuole provare. :ghgh

Eres
16-03-13, 06: 31
Quando dici polpo per me parli di uno dei prodotti più profumati del mare, a me piace in tutti i modi ma particolarmante all'insalata. ma è buonissimo anche come l'ho mangiato la scorsa estate nel salento, fritto a pezzettoni, davvero spettacolare :ghgh

marcella36
16-03-13, 11: 18
Per iaia:
Ecco la mia proposta per il polpo, è una ricetta di tradizione, in questa maniera il sapore del polpo non va sperso in acqua. Questa ricetta prende il nome dalla località Campana: Santa Lucia. Spero sia gradita.
polpo alla Luciana
Dopo aver pulito il polpo, Usiamo un tegame che abbia un coperchio ben stabile, e della giusta grandezza per poter sistemare i polpi a testa in giù, se sono più di uno devono stare uno accanto all’altro.
Nel tegame aggiungere: olio, aglio a piccoli pezzi, peperoncino e una spruzzata di pepe (per il profumo).
Mettere sul fuoco, il tegame ben chiuso dal coperchio, e cuocere a fuoco lento per circa mezz’ora, finché non risulti compatto e non molliccio, e la sua acqua si è consumata.
Intanto in un altro tegame si prepara il sugo: Olio, aglio e pomodoro.
Versare il sugo sui polpi, aggiungere capperi e olive nere. Continuare la cottura sempre a fuoco lento per 20 minuti circa, sempre con il tegame coperto.
Preparare delle fette di pane tostate, e servirle con il polpo. Buon appetito.
Mi farebbe piacere sapere se lo provi.

iaia
16-03-13, 15: 35
Grazie per le ricette.
Marcella, il polpo è uno solo. Quindi lo devo mettere asciutto nella pentola e cuocerà con la sua acqua. Se lo farò sarà senza peperoncino. Indovina... non mi piace!
Eres, ho trovato la ricetta specifica qui Purpo a' 'nzalata (Polpo all'insalata) : A tavola con Don Mimi'... (http://atavolacondonmimi.myblog.it/archive/2010/07/24/purpo-a-nzalata-polpo-all-insalata.html)

Vi dirò. Grazie.

Eres
19-03-13, 15: 09
Eres, ho trovato la ricetta specifica qui Purpo a' 'nzalata (Polpo all'insalata) : A tavola con Don Mimi'... (http://atavolacondonmimi.myblog.it/archive/2010/07/24/purpo-a-nzalata-polpo-all-insalata.html)

Vi dirò. Grazie.
Prego :ghgh ma comunque quella ricetta la conosco già, in più a volte ci puoi aggiungere pezzi di olive, per me comunque resta fondamentale l'olio che dev'essere di buona qualità, poi molto limone e sopratutto tanto prezzemolo fresco, che a me piace moltissimo.
Poi naturalmente il tutto va fatto riposare in frigo per almeno un paio d'ore. Alla fine ne viene fuori un poema di gusti e profumida ascociare con un buon vino bianco anche se a me piace anche associarci una birra fredda :ghgh in fondo rimane un piatto estivo.
L'ideale poi è degustarlo davanti al mare! :tong2

iaia
19-03-13, 15: 41
La ricetta era per me che non la conosco! E l'ho pubblicata in cerca di approvazione e consigli aggiuntivi, quello sì, quindi grazie.
Il polipo è ancora congelato in attesa che la sottoscritta raduni le idee. :ehmm

Quanto al mare... va bene l'idroscalo?

Eres
19-03-13, 15: 58
Boh non lo conosco l'idroscalo, ma mi sa che è meglio il mare :ghgh
Dai non ci vuole molto, con un polpo bello pronto in freezer che aspetta solo di essere gustato :ghgh

iaia
19-03-13, 16: 18
Sì, devo proprio decidermi. :sisi

iaia
22-03-13, 08: 28
Ho deciso il giorno. Sarà oggi, perché l'ho scongelato ieri. Mi sono detta: o domani o mai più! E l'ho scongelato.
Non ho ancora deciso la ricetta. Mi sa che resterò sulla mia storica ma banale con verdure e maionese.

iaia
22-03-13, 21: 21
Per una serie di motivi non ho usato le vostre ricette.
Primo perché ho dovuto prendere dei medicinali che mi hanno rovinato lo stomaco e ora non posso mangiare certi alimenti, come aglio, cipolle, pomodoro, peperoncino... non avrebbe senso fare queste ricette senza così tanti ingredienti fondamentali.
Ho lessato il polipo come suggerito, mettendolo in una pentola dove stava giusto giusto solo con un pochino di olio. Ha buttato davvero moltissimo liquido. All'inizio non avevo messo il sale ma dopo averlo assaggiato ho visto che era davvero insipido e l'ho aggiunto.
Dopo cotto ho tolto le ventose e la pelle. Si devono togliere, vero?
L'ho tagliato e l'ho condito con maionese e dei "cetrioli delicati" preparati da me l'estate scorsa.
Li preparo tagliandoli a piccoli cubetti e conservandoli in vasetto con acqua, olio, sale, aceto e zucchero, il tutto in piccolissima quantità, il minimo per riuscire a conservare il prodotto, così il gusto resta molto naturale. Ovviamente il tutto è sterilizzato a caldo. Riempio i vasi con la verdura scottata nel liquido sopra descritto, pochissimo liquido perché sono tagliati a cubetti quindi occupano bene lo spazio.
Li invaso ancora bollenti, pescati direttamente dalla pentola dove li scotto mentre è ancora sul gas, poi metto a sterilizzare a microonde in modo che tutto il contenuto del vaso arrivi ad ebollizione, poi chiudo con il coperchio e metto in uno scatolone imbottito con coperte per mantenere il calore.
Allo stesso modo faccio vedure miste, in genere carote, scalogno e cetriolo.
Torniamo al polpo.
A parte che è diminuito tantissimo, (in proporzione mi è rimasto un terzo di polpo e 2 terzi di cetrioli), mi è piaciuto molto.
Quando lo stomaco si sarà sistemato proverò le vostre ricette. :sisi

Andy86
23-03-13, 18: 04
:bai

Qualcuno conosce un metodo efficace per togliermi l'odore di cipolla dalle mani?
Ho provato di tutto, dallo sfregarle sul metallo al dentifricio, ma, forse perché non l'ho fatto subito ma dopo un giorno, tali sistemi non funzionano. :wall

iaia
25-03-13, 22: 56
Non so, perché non sento quasi mai gli odori. Forse un po' di polvere di caffé?

Kirk78
30-03-13, 23: 13
Qualcuno conosce un metodo efficace per togliermi l'odore di cipolla dalle mani?
Ho provato di tutto, dallo sfregarle sul metallo al dentifricio, ma, forse perché non l'ho fatto subito ma dopo un giorno, tali sistemi non funzionano. :wall
:m: io quando cucino tocco di tutto e come iaia non sento questo odore, ma io mi lavo molto spesso le mani dopo aver fatto il trito di cipolla o dopo aver pulito l'agnello. Forse il tuo sapone non è molto buono? Se proprio ti da fastidio potresti utilizzare dei guanti in lattice (tipo quelli di CSI) che ti lasciano la manualità ma non ti sporcano, e odorano, le mani.

Lasciare in acqua fredda le cipolle per un po' prima di tagliarle toglie anche un po' di odore.

Già che ci sono vi do una mini ricetta, che magari affinerò per i tempi e modi perchè di solito vado... a istinto:

Arista di maiale al latte

Ingredienti:
arista di maiale disossata (di solito la trovate al supermercato già in rete e con un rametto di rosmarino in mezzo)
sedano, cipolla e carota per il brodo
1 o 2 carote (a piacere)
olio
aglio
pepe
sale (o se volete dargli un tocco orientale salsa di soja)

Preparazione:
Fare il brodo con sedano, carota e cipolla (se ci mettete il dado vi scomunico :ghgh)
In una padella alta, o meglio un tegame con fondo spesso, mettete dell'olio, aglio e le carote tagliate (se volete anche un po' di cipolla) e fate leggermente soffriggere. Appena incomincia un po' a soffriggere mettere un po' di brodo caldo così il fondo di cottura si stufa (attenti che olio e brodo sfrigola e scoppietta quindi a fuoco basso).
Dopo poco mettere l'arista e fare leggermente rosolare da tutti i bordi (sigillare la carne)
Adesso mettete un'altro po' di brodo e poco dopo il latte piano piano per non far abbassare troppo la temperatura.
Lasciare sobbollire un po' nel latte e mettere un po' di sale (o salsa di soja).
Chiudere con il coperchio il tegame e lasciare cuocere a fuoco lento, rigirando di tanto in tanto, fino a che il liquido con le carote e il latte non si riduce abbastanza. Se si riduce troppo velocemente aggiungere del brodo caldo che avete preparato prima.
Una volta che (istinto ed esperienza) state verso la fine della cottura togliete il coperchio ed alzate la fiamma girando un paio di volte l'arista.
Anche quì se vedete che il liquido si riduce troppo aggiungete del brodo e magari anche un po' di latte se vedete che manca.
Lasciando ancora accesa la pentola, ma abbassando il fuoco, togliete l'arista e mettetela su un tagliere. Tagliate la rete e tagliate a fette sottili l'arista. Rimettete le fette dentro il liquido pepando e, se volete, aggiungendo un po' di salsa di soja. Lasciare qualche minuto e poi spengere.
Fate riposare un po' il tutto e servite con il contorno che più vi piace.

Buon appettito e buona Pasqua.

A me piace... ma non mi prendo responsabilità. Le dosi e i tempi sono per esperienza... o come dico io ad intuito :ehmm

:bai

iaia
31-03-13, 09: 09
Finalmente trovo qualcuno che cucina "a occhio".
Tutti cucinano con la bilancia che pesa al grammo poi si ritrovano risultati improponibili.
Eppure ho pesato tutto! Dicono. Ecco, continua a pesare, ti ritroverai sempre con impasti collosi, torte troppo dolci e cibi troppo cotti o troppo crudi.

Io faccio sempre qb, che è meglio! come direbbe il Puffo Quattrocchi.

Andy86
31-03-13, 10: 03
:bai Buona pasqua.


Forse il tuo sapone non è molto buono?

Ho provato con almeno 4 saponi diversi + il detersivo per i piatti... alla fine ha funzionato la candeggina... per sbaglio.
Certo, poi è rimasta pure lei, ma almeno dopo un giorno se ne andata.



e come iaia non sento questo odore
Forse non avvicini mai le mani al naso per soffiarlo, per mangiarti le unghie, per grattarti il mento, ecc... :lol:


Finalmente trovo qualcuno che cucina "a occhio".
Tutti cucinano con la bilancia che pesa al grammo poi si ritrovano risultati improponibili.

Anch'io per le cose salate cucino ad occhio... ma per le cose dolci diventa una pessima abitudine, infatti quando provo a rifare una cosa non mi viene mai uguale alla volta prima, ed allora devo misurare. :sisi

iaia
31-03-13, 11: 06
:bai Buona pasqua.

Grazie, altrettanto!



Forse non avvicini mai le mani al naso per soffiarlo, per mangiarti le unghie, per grattarti il mento, ecc... :lol:

:sisi
No, è che proprio non sento gli odori.
Per oltre 20 anni non ho sentito proprio nulla, adesso ogni tanto li sento. Per quello non mi piace più il pesce, perché sento l'odore. Non essendo abituata fa un effetto diverso e anche il sapore si sente in modo diverso

Andy86
31-03-13, 11: 07
Almeno il pesce per fortuna puzza solo da crudo... :ghgh

iaia
31-03-13, 11: 11
Nono, io lo sento anche da cotto! come dicevo non sempre, ma quando lo sento... :shock :ghgh

Andy86
31-03-13, 11: 23
Allora è proprio una questione di gusti... non c'entra l'odore, a me il "profumo" del pesce cotto piace, però, ad esempio, non mi piace quello delle arance, anzi... :shock:ghgh

iaia
31-03-13, 17: 35
Per me sono il ricordo di mia nonna, che metteva le bucce sul calorifero per profumare l'aria.

Eres
31-03-13, 19: 04
Il profumo degli agrumi è stupendo, come quello delle zagare. Quella del calorifero non la sapevo, ma mi sembra un'ottimo sistema per profumare la casa in maniera naturale e molto piacevole.

Andy86
01-04-13, 10: 03
Anche mia nonna purtroppo mette le bucce dei mandarini sul calorifero... io preferisco mettere quelle del limone, almeno quello mi piace. :ghgh

iaia
01-04-13, 22: 28
E' quasi ora, a breve si potranno raccogliere le foglie di balsamita glocalis o Erba di s. Pietro, quella dei tortelli amari. Innanzitutto bisogna procurarsi le foglie, ne bastano due o tre per persona. Chi preferisce un gusto più delicato dopo averle lavate e tritate finemente le può rosolare in padella nel condimento che userà per la frittata, olio o burro secondo i gusti. Chi preferisce un sapore più amarognolo può mettere le erbe tritate e crude direttamente dentro le uova.

Kirk78
04-04-13, 15: 02
Finalmente trovo qualcuno che cucina "a occhio".
Tutti cucinano con la bilancia che pesa al grammo poi si ritrovano risultati improponibili.
Eppure ho pesato tutto! Dicono. Ecco, continua a pesare, ti ritroverai sempre con impasti collosi, torte troppo dolci e cibi troppo cotti o troppo crudi.

Io faccio sempre qb, che è meglio! come direbbe il Puffo Quattrocchi.

Non mi ritengo un vero e proprio cuoco ma cucino da tanto tempo e alle volte anche per parecchie persone, e l'"occhio" incomincia a diventare esperienza e quindi alle volte le "peso" da abitudine. Poi bisogna comunque assaggiare per aggiustare di acqua, brodo o sale.
E poi, per ora, non ho ancora avvelenato o schifato nessuno :ghgh

Io odio il termine quanto basta (qb): chi ha esperienza sa quando basta, ma chi prova una ricetta... poi quando è che basta? Un kilo o un cucchiaio? :ghgh

Ho comprato un sedano intero, perché altrimenti poi non me lo trovo mai per via degli impegni: io non ho buttato (di questi tempi meglio non buttar nulla) le foglie e le ho congelate. Voi le usate? Se si come? Buttate qualche idea, magari non delle tisane che sinceramente poco mi ispirano.

Buon appetito!

:bai

marcella36
04-04-13, 17: 21
Kirk78 scrive: -ma chi prova una ricetta... poi quando è che basta? Un kilo o un cucchiaio? -
Giusto, in questa maniera si esprime, nel dare una ricetta chi non ama colei o colui che la riceve, questo a mio modesto parere. In quanto a me credo di essere verbosa anche nelle ricette.
Le foglie di sedano: a me piace quando ne ho a disposizione fresche (non ho mai pensato a surgelarle) usare nel battuto per sughi o minestroni, ottime nell'insalata, chissà come verrebbero fritte, tipo le belle foglie di salvia. Ci proverò e poi racconterò il risultato,

Andy86
04-04-13, 18: 20
Io odio il termine quanto basta (qb): chi ha esperienza sa quando basta, ma chi prova una ricetta... poi quando è che basta? Un kilo o un cucchiaio? :ghgh

No, un kilo no di sicuro. Altrimenti lo scrivevano.
Comunque di solito il QB si riferisce a quelle cose molto soggette al gusto, come ad esempio il pepe che alcuni non lo sentono mai ed altri è già troppo prima ancora di metterlo. :ghgh

-------------------------------

A proposito, dopo svariati esperimenti ho trovato il sistema di non far asciugare il dolce di castagne, basta farlo prima in padella, utilizzo sempre gli albumi montati, poco zucchero, qb di sale, due cucchiai di olio di oliva (quello che piace) e acqua il doppio della farina, poi lo faccio cuocere come fosse una polenta di castagne e quando è addensato lo amalgamo con le fruste elettriche e lo lascio in forno una mezz'oretta senza alzare troppo la temperatura, in questo modo sotto la crosticina rimane bello morbido e non assomiglia ad una focaccia. (sluurrrpp!!)

iaia
05-04-13, 00: 02
Da quel poco che ho sentito al Nord si buttano le foglie, al Sud si buttano le coste.


Perché non vi piace mettere gli ingredienti quanto basta?
Se il tempo è umido la farina è più umida e se ci si ostina a metterci tot grammi di acqua si avrà una pasta appiccicosa, non è meglio metterci solo quella che serve?
E ti voglio male se ti dico di mettere nella torta tanto zucchero quanto ti piace che sia dolce?
Secondo me ti vuole male chi ti obbliga a mettercene tre etti quando a te piace più o meno dolce.
Penso a una mia amica. Una volta mi disse che il purè di patate non è buono, è buono solo quello fatto con i preparati in fiocchi.
Le ho chiesto il motivo. Perché nel purè di patate c'è troppo burro.
Non ha mai pensato che il burro si può anche non pesare e metterne quanto se ne vuole o addirittura eliminarlo.

marcella36
05-04-13, 10: 23
Da quel poco che ho sentito al Nord si buttano le foglie, al Sud si buttano le coste.

Poveri noi! quante sciocchezze si dicono!

Kirk78
06-04-13, 16: 16
Poveri noi! quante sciocchezze si dicono!
Concordo. Le foglie di solito non si usano "generalmente" non si usano per il battuto ma le coste "pelate" (anche al sud) ma attendo la tua opinione su fritte... anche se mio nonno diceva che fritte sono buone anche le ciabatte :ghgh
Però è interessante che tu le usi per il battutto... quindi anche per il brodo con carota cipolla e sedano anche in foglie. Ripeto che mi dispiace buttare le cose, con la crisi che ci attanaglia.

Io le congelo perché non ho tempo durante la settimana di fare la spesa e quindi le "rovino" congelandole, ma almeno ce l'ho.

:bai

marcella36
06-04-13, 19: 51
....
quindi anche per il brodo con carota cipolla e sedano anche in foglie.
Certamente, si.
Se una cosa è commestibile ed il suo gusto è gradito è bene provarsi ad usarla, potremmo addirittura scoprire un gusto in più, oppure essere certi che una certa parte di un ingrediente non è usabile, meglio pensarci prima di buttare. La mia è una filosofia vecchia quanto me, è un'esperienza che viene dalla fame della guerra, in città (Roma) c'era poco da scherzare. Così il pane che per qualche ragione è avanzato diventa pangrattato, un dolce, una torta salata. e via dicendo...Certe volte, anzi spesso mi sento di nuovo in guerra.:cry3

Kirk78
07-04-13, 11: 06
Mi fai ricordare quando mi parlavano del caffè di cicoria :shock
Sono assolutamente in sintonia con quello che dici marcella36, sopratutto in questo periodo che non sarà di guerra... ma di fame sicuro ... si veda i suicidi anche di ieri ... :triste

Leggevo da qualche parte che le foglie attirano più aeventuali anticrittogamici e disserbanti eventualmente usati... è solo per quello che un dubbio mi era venuto, sulla commestibilità in cottura non superiore ai 100°. Ma si sa c'ò che si legge in giro può essere una vera e propria sciocchezza, come si trovano spesso anche sulla wikki italiana. E' per questo che mi affidavo alla vostra di esperienza, care bimbe e bimbi di CT !

:bai

marcella36
07-04-13, 12: 12
le foglie attirano più eventuali anticrittogamici e diserbanti eventualmente usati..

allora niente più insalata. prezzemolo, basilico e via discorrendo
Ma non ci faremo dei film? troppi problemi. Bisogna essere attenti, leggere le etichette e non essere comunque sicuri, molte sono inesatte e false. Il pesce surgelato..in quale mare pieno di petrolio e/o mercurio è stato pescato?
Prendere il sole fa male. e la pioggia non è avvelenata? e l'aria che respiriamo siamo sicuri che non ci sia un vento di pazzia?

Scusate, oggi è proprio una giornata nera, più del solito...triste.

Kirk78
07-04-13, 12: 36
Scusate, oggi è proprio una giornata nera, più del solito...triste.
Mi dispiace :fleurs. Scusata al 1000%, anzi non ce n'è neanche bisogno. Ormai anche per me sono più le giornate storte che quelle dritte :wall

:bai

iaia
07-04-13, 14: 18
La mia unica esperienza nel dichiarare quell'eresia che tanto ha scandalizzato, (il fatto che al nord mangiamo le coste e al sud le foglie), viene dalla mia limitata esperienza personale.
Quando offro ad altri la verdura coltivata nel mio orto ho l'abitudine di fornirla già pulita, almeno grossolanamente.
Noi abbiamo sempre buttato via le foglie di sedano, come tutte le persone del nord che conosco. Buttato via nel senso di gettato nel cumulo del compost.
Quando mi è capitato di offrire delle coste di sedano già pulite dalle foglie a persone del sud mi è stato risposto: ma che mi dai, la spazzatura? Ti mangi le foglie e le coste le rifili a me?
Ecco come mi è venuta questa bizzarra idea.
La mia cultura è molto scarsa e si limita a quello che conosco, che è davvero poco. Non conosco tutte le persone del sud, nè tantomeno quelle che abitano ancora al sud, conosco quelle che si sono trasferite vicino a me e che mi hanno accusato di offrire loro della spazzatura anzichè la parte di sedano che io consideravo la migliore.

Quanto ai pesticidi il mio sedano, la mia insalata, il mio basilico, il mio prezzemolo e tutto il resto coltivato nel mio orto non li hanno mai visti, nemmeno da lontano. Non ho mai messo nemmeno il verderame sui pomodori nè nessun prodotto chimico, nemmeno se ammesso in agricoltura biologica.
Poi riguardo il resto abito quasi a Milano, l'aria è la stessa che respiro e la pioggia è quella che scende dal cielo inquinato.

janet
07-04-13, 14: 44
per la verdura al sud sfatiamo il fatto che sia assolutamente migliore. Io sono del centro e non mi piace l'olio pugliese ma quello della Sabina, molto ma molto più leggero e non mi piacciono i pomodori calabresi che mi regalavano in vacanza e neanche le olive in salamoia ecc, ecc.
In effetti tali olive e la relativa salamoia erano proprio così forestiere da procurarmi fastidi intestinali.
Trovo più affini i gusti con la vicina Campania, con il nord ho ancora meno legami dall'uso del burro che io uso solo per torte o con pane burro e marmellata mai per cucinare e dai vari tipi di formaggi puzzolenti.
Io adoro il canestrato o altri tipi di formaggio che non puzzano di piedi.

iaia
07-04-13, 16: 40
Non dicevo che la verdura del sud è migliore.
Dicevo che ho offerto a dei conoscenti originari del sud le coste del mio sedano coltivato da me a Milano e già privato delle foglie, e questi si sono offesi perché loro mangiano solo le foglie, hanno pensato che io volessi dare loro gli scarti.
Invece le foglie le avevo buttate nel compost perché non avevo mai conosciuto nessuno che le mangiasse.
C'è da dire che il mio è sedano verde e che le foglie di sedano verde sono piuttosto amare.

Andy86
07-04-13, 16: 47
Dicevo che ho offerto a dei conoscenti originari del sud le coste del mio sedano coltivato da me a Milano e già privato delle foglie, e questi si sono offesi perché loro mangiano solo le foglie, hanno pensato che io volessi dare loro gli scarti.

http://www.tanadeigrifoni.it/style_emoticons/default/rotfl5.gifhttp://www.tanadeigrifoni.it/style_emoticons/default/rotfl5.gifhttp://www.tanadeigrifoni.it/style_emoticons/default/rotfl5.gifhttp://www.tanadeigrifoni.it/style_emoticons/default/rotfl5.gif Troppo forte!!! http://www.tanadeigrifoni.it/style_emoticons/default/rotfl5.gifhttp://www.tanadeigrifoni.it/style_emoticons/default/rotfl5.gif

marcella36
07-04-13, 20: 04
Parlando di sedano: apprezzo molto quello veronese bianco e gradevole in ogni sua parte, ottimo crudo in pinzimonio.
Leggo i vostri commenti e sono sconcertata. Sono Romana, e con le mie tradizioni. Spazio con curiosità e gola fra i tanti cibi che ho, per fortuna, potuto conoscere girando l'Italia. Letteralmente dalla Sicilia a Bolzano senza dimenticare la Sardegna. Verdure, particolari preparazioni, formaggi golosi e vini memorabili. Se non si è andati in Piemonte non s'immagina la qualità e la quantità varia degli antipasti!
Se una fortuna ho avuto dalla vita è quella di gustare tutto, (tranne il latte). Posso preferire magari gli asparagi verdi piuttosto che i bianchi di Bassano. Nella mia memoria rimangono profumi e sapori.
Nord e Sud, Est, Ovest sono solo dei punti cardinali. Io mangio e bevo Italiano.

Kirk78
13-04-13, 17: 25
La mia unica esperienza nel dichiarare quell'eresia che tanto ha scandalizzato, (il fatto che al nord mangiamo le coste e al sud le foglie)
Carissima iaia, personalmente MAI MAI MAI ce l'avevo con te :fleurs! E' che conosco parecchie persone campani (e anche cuochi pugliesi) che utilizza le foglie ma che non mi hanno mai detto come utilizzarle.
Noi siamo quì per condividere le nostre esperienze culinarie da tutta l'Italia (e spero nel mondo) senza mai sminuire nessuno.

Anche a me, esempio, non piace l'olio pugliese, ma sono esclusivamente gusti!

Noi di CT siamo quelli che (omaggio alla memoria di Jannacci che recentemente ci ha lasciato) diamo aiuto culinario a tutti senza far differenza tra le regioni. L'Italia ha una cucina, per me, unica al mondo per varianti regionali e sapori.

.... mi state facendo venire una fame.....

:bai

P.S. iaia magari avessi la possibilità come te ti avere un orto :triste

iaia
13-04-13, 21: 41
Se viene a vangare ti lascio raccogliere il mio sedano.
Scegli tu se foglie o coste :eye

Kirk78
13-04-13, 22: 35
Se viene a vangare ti lascio raccogliere il mio sedano.
Lo sai che con la crisi anche in campo informatico, non è una cattiva idea. L'idea mi è passata dalla testa una decina di anni fa. Andare in campagna con la famiglia e mettermi a fare il coltivatore diretto. Ma è la schiena che non me lo permette più...
Vita sana, aria pulita e mangiare e cucinare come i miei avi.
Ed invece adesso per i dare e ricevere consigli ci sediamo su una sedia davanti ad uno schermo.... alle volte pensando alla vita e la cucina di campagna mi viene una serenità ancestrale :fleurs

:bai

Andy86
13-04-13, 22: 45
adesso per i dare e ricevere consigli ci sediamo su una sedia davanti ad uno schermo....

E forse neanche ci rendiamo del tutto conto... :ohoh

Eres
14-04-13, 07: 35
Indubbiamente negli ultimi anni le nostre abitudini sono molto cambiate e poi pc ci sono anche in campagna :ghgh

iaia
24-04-13, 15: 51
Tutte le epoche e tutte le situazioni hanno lati positivi e negativi.
Adesso con il web siamo vicini a tutto il mondo e lontani da chi abbiamo più vicino.
L'ìdeale sarebbe riuscire a scegliere il meglio: approfittare della tecnologia per discutere e sentirci vicini a chi ci sta lontano, ma non dimenticare chi ci sta vicino. La pigrizia a volte ci fa preferire la mail o il forum o l'sms piuttosto che la visita a una persona o una gita insieme.

marcella36
07-09-13, 17: 54
Oggi volevo cucinare qualcosa di nuovo, ho pensato a cosa avevo di sicuro in casa e mi sono ritrovata a cucinare qualcosa di antico, poiché mangiavo questo piatto che ero ragazza. Chissà perché ho lasciato passare tanto tempo. Ebbene si tratta della
FRITTATA DI PATATE SENZA UOVA
Si tratta di un piatto saporito, a me piace accompagnarlo con una bella insalata, se lattuga romana è meglio.
INGREDIENTI
Patate lessate, a fettine (ma potete anche passarle come si fa per il purè)
Cipolle a rondelle
Guanciale, tagliato sottile e a piccoli (non troppo) pezzi
Olio d’oliva
Sale, pepe.
Porre le cipolle e il guanciale in una padella (di ferro o antiaderente) nella quale precedentemente avete messo un po’ d’olio.
Fate andare finché le cipolle si siano ammorbidite e il guanciale sia trasparente. Aggiungete le patate, aggiustate di sale e mettere il pepe, fatele ben insaporire girandole e rigirandole con un mestolo di legno. Ad un certo punto si sarà formata una crosticina, girate la “frittata” ed ultimate la cottura. Profumo e sapore invitano a mangiarla, se ne rimane un poco è buona cosa, fredda è ottima.

Andy86
07-09-13, 18: 16
:bai

Volete finire la pastella con cui avete impanato le melanzane?

Aggiungete un po' di zucchero, prendete una mela e tagliatela a fettine sottili, se avete un levatorsolo potete fare delle rondelle, impanate le fettine di mela con la pastella zuccherata e friggetele nell'olio caldo (se avete appena fritto le melanzane è già pronto).

Avete fatto le frittelle di mela, buonissime.

marcella36
07-09-13, 18: 30
Pastella Avanzata
Nella pastella che avanza dopo una preparazione, si può aggiungere un uovo se già non lo avete messo, del parmigiano grattugiato, e ancora altre cose che rendano appetitose le frittelle.

ATTENZIONE a cosa avete fritto in precedenza nell'olio rimasto, L'ingrediente precedente, come ad esempio le melanzane, può aver reso amarostico l'olio.

Andy86
07-09-13, 19: 22
Parmigiano con le mele!?!? :boh :shock

Alternativamente si potrebbe anche friggere del pane posso, oppure farci una frittatina.

marcella36
07-09-13, 19: 46
Andy86, leggi bene, non ho parlato di frittelle di mele con il parmigiano Ho come la spiacevole sensazione che tu sia con me alla ricerca di un dibattito. Non è la prima volta. Tranquillo.
Ho dato un'altra idea, per esempio potrebbe essere una buona idea aggiungere parmigiano e pere.
Ma rimango nel dubbio di friggere checchessia nell'olio avanzato dalla cottura delle melanzane.
Mi avrebbe fatto piacere, avere un commento alla ricetta che avevo postato Frittata di patate senza uova.

Andy86
07-09-13, 19: 59
Mi spiace, nella tua ricetta ci sono troppe cose che non mangio... non sono la persona adatta per fare commenti. :ehmm

iaia
07-09-13, 20: 56
La frittata di patate deve essere buona.
Con la pastella avanzata anche io faccio delle "frittatine" tipo crepes

Adesso non faccio più cose impanate. La cosa che mi manca di più è la "frittellina" di uovo e pane che faceva mia mamma con l'uovo avanzato. Qualche volta la faccio apposta.

p.s. Infatti avanzo la pastella, ma non la uso per friggere.
Fiori di zucchina, impastellati con una pastella "condita" poi passati nel pangrattato e messi in una padella da crepes senza olio a fuoco bassissimo (e non scherzo) per alcune ore, finché diventano secchi e friabilissimi. Se il fuoco è sufficientemente basso non serve stare a curarli, basta girarli ogni tanto per controllare.
La pastella non è mai standard. Posso farla con uova o senza, con erbe aromatiche o no, con acqua o latte, con farina bianca o con farina di ceci.
Quello che metto sempre è sale, un poco di olio (perché poi li cuocio senza, ma si può fare anche a meno, se fossero solo per me non lo metterei) e un po' di parmigiano grattugiato.

marcella36
08-09-13, 00: 18
Hai ragione iaia, la pastella si può preparare in molti modi differenti. Farina e acqua fredda, se c'è quella frizzante - farina e birra fredda,
Farina e vino ma anche un po' d'acqua. Qualche volta l'uovo. insaporita oltre che ovviamente con sale anche con vari odori.
Non metto olio (lo faceva mia madre) ma poi friggo con cura perché il cibo non s'impregni di grasso. Il fritto mi piace molto, e lo mangio soddisfatta perché mi viene sempre asciutto e croccante.

iaia
08-09-13, 00: 23
No, io da quando faccio così non friggo più niente. Anche il pesce (che faccio molto di rado) lo passo nella pastella, poi nel pane grattugiato poi lo metto in una padella antiaderente e lo cuocio lentamente.
Non viene bene come i fiori di zucchina, però non è fritto e non ungo dappertutto.
Non è un suggerimento, voi potete continuare a friggere, ci mancherebbe!

marcella36
08-09-13, 00: 57
Abbiamo modi di cucinare e abitudini diverse, mi sono molto incuriosita. Usi una padella antiaderente o anche il forno?
Vorrei provare con le alette di pollo.

iaia
08-09-13, 08: 10
Non saprei. Le alette di pollo le compero cotte allo spiedo. E' l'unica cosa che compero già cotta.
Come le fai? Così capisco se la ricetta secondo me si può adattare.

Io non cucino niente nel forno. E' un'abitudine che ho dovuto prendere, perché mia mamma non mi permetteva di accenderlo. Iniziava con "Fai le cose semplici!" e mi dava il tormento per una settimana. Così non riesco più ad usarlo.:boh

marcella36
08-09-13, 09: 05
Alette di pollo fritte.
Una prima avvertenza: cercare di avere alette che non abbiano la pelle troppo spessa, al giorno d'oggi, i polli ruspanti non si trovano così facilmente, quindi bisogna saper scegliere, oppure sarà necessario, per il mio gusto, togliere la pelle.
Preparare in una terrina delle uova ben battute e insaporite con sale, e se piace con pepe e erbette odorose. Metterci le alette e farle ben bagnare. Al momento di cucinarle, prendere ad una ad una le alette e passarle nella farina, poi bagnarle di nuovo e passarle nel pangrattato. Sono pronte per essere fritte, se potete nell'olio d'oliva, altrimenti in olio di arachidi. A cottura ultimata adagiarle su carta paglia affinché scolino del tutto l'unto rimasto. Servirle. Sono appetitose, non costano molto, danno l'illusione di una cosa ricercata.

Io uso molto il forno, non ho la possibilità di grigliare (se non nel forno, ma non è semplice). E' facile, solo una questione d'abitudine, potresti confermare a te stessa che sei diventata grande.

iaia
08-09-13, 09: 46
Senza olio penso proprio che le alette non cuocerebbero bene. Direi di non provare nemmeno.

Io cucino tutto senza olio perché sono grassa già così, non credo sia il caso di aggiungere dei grassi.

Riguardo il forno per me ormai non è un problema.
Senza forno faccio la pizza, la piadina, il polpettone, torte salate... non ne sento molto la mancanza.
Per torte e biscotti servirebbe, ma se non li mangio è meglio.

marcella36
08-09-13, 10: 52
Torte salate? la mia passione, le tue ricette sono segrete? Gnamgnam

iaia
08-09-13, 11: 07
No, niente ricette segrete. Penso che siano come le tue ma con meno grassi.
Per esempio niente pasta sfoglia, ci metto una sfoglia di pasta di pane fatta da me con la pasta madre.
Metto in una padella antiaderente, faccio cuocere un attimo con il coperchio per farla lievitare, metto il ripieno e faccio cuocere a fuoco molto lento, ma davvero bassissimo.
Gli ingredienti sono più problematici. Io uso delle erbe difficili da trovare in negozio: foglie di chenopodio, di amaranto, di quinoa, di zucchina... poi patate, uova formaggio... (non dovrei)
Faccio cuocere coperto a fuoco basso e se mi pare il caso a un certo punto passo a microonde.
Riguardo il fuoco basso ti faccio un esempio.
Ormai non è più un mistero su questo forum che ho dei problemi alle mani e alle braccia. Fatico molto a girare le verdure in padella. Così ho "inventato" una ricetta per le zucchine.
Ho visto una vicina che cucinava le cipolle al forno e ho fatto la stessa cosa con le zucchine e senza forno.
Zucchine a rondelle alte (2,5 cm) un cucchiaio di acqua e un cucchiaino di olio in padella, un po' di sale e aromi sopra ogni fetta. Ho acceso il fuoco basso, mi sono preparata, sono andata a Milano a prendere un'amica, l'ho accompagnata all'aeroporto, poi ha insistito perché parcheggiassi e le facessi compagnia in attesa del volo.
Sono tornata e le zucchine erano quasi perfette. Mancava solo di girarle e alzare il fuoco per farle dorare bene.

marcella36
08-09-13, 11: 34
Grazie della risposta praticamente immediata. Uso anche io la pasta di pane.
Non ero a conoscenza dei tuoi problemi che ci accomunano. Inoltre anche io avevo un peso eccessivo, cambiato medico, cambiate medicine e 28 Kg in meno! Posso mangiare di tutto, ma in misura controllata.
Il tuo modo di cucinare mi ha incuriosito molto e penso che ci proverò. Grazie

iaia
08-09-13, 14: 42
Grazie a te, e complimenti!

iaia
11-09-13, 17: 50
Non è stata pubblicata la mia domanda.
Ripeto la domanda e aggiungo una risposta.

Ieri avevo intenzione di chiedere una ricetta non dolce, e di sicura riuscita, con il rabarbaro.

Non avendo ricevuto risposte (per forza!) oggi ho fatto un esperimento.
Ho raccolto una zucca che non stava maturando bene, quindi piuttosto insipida.
Fatta a piccoli cubetti, lessata un po' poi passata in padella con scalogno. Ho aggiunto un gambo di rabarbaro a pezzettini.
Siccome la zucca non era ben matura e non era dolce l'acidità del rabarbaro era troppo forte. Ho messo un pochino di zucchero, come alcuni fanno col sugo di pomodoro, sale, noce moscata, erbe aromatiche, patate, due uova, formaggio e ho fatto un polpettone.
E' ancora leggermente acidulo (ne ho assaggiato un pezzetto per capire se fosse commestibile, perché se assolutamente immangiabile avrei dovuto fare qualcos'altro per cena)
Mah, non so che dire. Spero che mangiandolo freddo l'acidità risalti meno.

Con l'altro rabarbaro ho fatto la marmellata.

Resto in attesa di eventuali ricette non dolci, sperimentate e commestibili.
Grazie

Andy86
11-09-13, 19: 26
:bai

Secondo me la zucca non era tanto dolce perché l'hai lessata prima e poi magari non hai usato il brodo insieme.

Io ti consiglio di non lessarla proprio, qualunque cosa ci fai, falla rosolare direttamente e aggiungi un po' d'acqua alla rosolatura, risottala insomma, verrà molto più saporita.

marcella36
11-09-13, 19: 51
Ecco una ricetta semplice come richiesto, non ho la possibilità di usare gli odori e le erbe come hai tu, ma faccio del mio meglio.
Patate Profumate
ingredienti: patate, cipolle fresche, pomodori maturi, sale, olio, origano, basilico. (le erbe odorose a piacere e a possibilità) pepe, se piace.
Le dosi dovranno essere calcolate secondo quanti sono i commensali e quanto mangiano.
Allora:
Passare i pomodori come per fare il sugo, condire con il sale, l'olio (più buono è, meglio sarà) senza esagerare, le erbe odorose,eventuale pepe.
Tagliare patate e cipolle a spicchi o a rondelle, Tuffarle nel sugo, che deve essere abbondante, Mescolare bene, poi o mettere il tutto in un tegame capace, cuocete in forno o anche sul fornello, in questo caso, coprite il tegame con un buon coperchio. A cottura ultimata potete servire, ricordando che il tutto si gusterà meglio se non è troppo caldo.

iaia
11-09-13, 20: 40
Andy, la zucca non era dolce perché non era matura, l'ho raccolta perché invece di maturare appassiva e mi dispiaceva lasciarla marcire, ci ho provato.
La zucca o si raccoglie acerbissima e si mangia come zucchina (non tutte le zucche, ma quasi tutte possono essere mangiate acerbe) oppure va lasciata maturare, quelle "abortive" che si raccolgono a mezzo e mezzo non sentono di nulla.

L'ho lessata in poca acqua e l'ha tutta assorbita, poi l'ho rosolata con lo scalogno e quello che ho scritto prima.

A pranzo l'avevo fatta a fette in padella ma era venuta dura, per quello l'ho lessata.


Marcella, grazie per la ricetta, ma il rabarbaro quando lo metto, insieme alle patate? Non verrà troppo acido unito ai pomodori?

Andy86
11-09-13, 22: 18
Da queste parti le zucche maturano tutte in questo periodo, sono quelle con la buccia verde e spessa, che fai fatica a sbucciarle, ma sono dolcissime, come le patate zuccherine. :sisi

marcella36
11-09-13, 22: 31
Iaia, hai ragione, volevi una ricetta con ingrediente. rabarbaro.:ops:
Ho scritto una semplice ricetta, che mi è venuta bene, non ho pensato al resto.
Non ho pensato al rabarbaro, non ho nemmeno idea di come sia fatta la pianta. Mi è capitato solo di bere l'amaro al rabarbaro, buono.

iaia
11-09-13, 22: 32
Le zucche sono mature quando il picciolo secca. Non maturano tutte in questo periodo e non maturano tutte.
La pianta di zucca continua a fiorire. Stamattina sulle mie piante c'erano tre fiori femminili con la loro zucchettina in via di formazione.
Queste non hanno alcuna possibilità di maturare.
Non tutti i fiori femminili produrranno una zucca matura. Alcuni ingialliscono addirittura prima di fiorire, altri seccano subito dopo la fioritura, altre ancora come la mia di stamattina crescono un po' poi appassiscono.
Poi ci sono quelle che maturano e quando il picciolo sarà secco si potranno raccogliere e saranno più o meno buone.

Fortunato te, che hai tutte le zucche mature insieme in questa stagione e le hai tutte buone.


Marcella, la tua ricetta è comunque interessante, grazie.
Ti presento il mio rabarbaro, foto di giugno.
http://fioridiaia.altervista.org/index.php?album=primavera-2013&image=13-06-03-rabarbaro.jpg
Da allora ne ho raccolti tantissimi steli e ho sempre fatto la marmellata, ma adesso sono stanca, vorrei un'idea salata.

Ho trovato su internet una torta salata con taleggio e rabarbaro ma l'idea mi sembra raccapricciante.

Andy86
11-09-13, 22: 42
Non coltivo zucche, quindi non so queste cose. Ogni tanto le coltiva mio cugino e poi mi delega di farci il risotto perché lui non è capace. :lol:

Qualche volta ho provato la zucca napoletana (quella lunga) del supermercato, non mi è mai piaciuta, sa troppo di niente, forse di zucchina, a me non piacciono le zucchine. :nono

marcella36
12-09-13, 11: 29
Ciao iaia, oggi mi sono dedicata a te per cercare ricette salate al rabarbaro. Ho scoperto tra l'altro che a Roma, costa 14 euro al Kg.
Dal momento che non mi piace copiare le ricette e poi proporle come mie, ti indico alcuni siti che mi sembrano più interessanti. Scegliere non è stato semplice, molti indicano sempre le stesse ricette, in più ognuno ha i suoi gusti e alimenti o condimenti prescelti o negati.

www.bioexpress.it (http://www.bioexpress.it)
Sapori | Spigoloso (http://www.spigoloso.com/sapori)
www.ricercadiricette

Se ti sono stata utile, sono contenta.

iaia
12-09-13, 14: 24
Grazie, adesso vado a vedere.
Mi hai dato un'idea: vendere il rabarbaro!!!
Eccomi. Nel primo potrei provare una salsa per accompagnare il galletto. E' dolce, c'è lo zucchero, ma almeno non è una marmellata.
Nel secondo sono solo dolci e il terzo non si carica.
Grazie. :-)


Andy, tuo cugino che zucche coltiva? Gli interesserebbe fare uno scambio di semi con me?
I suoi semi di zucca buona (che tipo sono?) contro qualcosa che potrà scegliere tra le mie piante, fiori o verdura.

Andy86
12-09-13, 14: 53
Andy, tuo cugino che zucche coltiva?

Sul nome della varietà non ricordo esattamente... potrebbe/dovrebbe essere la piacentina.

http://www.lortolano.com/upload/anteprime/prodotti/img/250x350/807-zucca-beretta-piacentina.jpghttp://mimmapallavicini.files.wordpress.com/2009/01/zucca-berrettina-piacentina.jpg?w=124&h=125 (http://mimmapallavicini.files.wordpress.com/2009/01/zucca-berrettina-piacentina.jpg)


Berrettina Piacentina (Cucurbita maxima) varietà italiana, tradizionale nel Piacentino, nel Mantovano, nel Cremonese e nel Reggiano. Ha forma simile alle varietà ‘Marina di Chioggia’ e ‘Turbante di Turco’. Ha polpa dolce e soda, piuttosto farinosa, molto serbevole (8 mesi) e buccia dura, tipicamente grigia. I semi sono grossi e non numerosi; ottimi come bruscolini.

Se mi ricordo glielo chiedo.

iaia
12-02-14, 21: 20
Visto che l'ho citato...

Topinambour.
Coltivo da anni i topinambour e non mi sono mai piaciuti. Finora mi piacevano solo fritti, ma io uso i condimenti solo in caso eccezionale, quindi anche il fritto meno unto resta sempre più grasso della media del miei piatti, così mi sento sempre un po' in difetto quando lo faccio.

Fritto di topinambur:
Si sbucciano e si tagliano a fettine sottilissime, tipo patatine chips. Si infarinano, si scuote la farina in eccesso e si friggono. Sono meno amidacei delle patate, è necessario infarinarli.

Qualche giorno fa una mia amica mi ha detto che lei ci fa il ragù, così ho voluto provare

Ragù di topinambur
Un cucchiaino di olio qui ce lo metto. Essendo una verdura che mi piace poco o niente un po' li devo condire.
Nell'olio metto a rosolare leggermente abbondante cipolla, diciamo il doppio di quella che metterei in un sugo diverso. Aggiungo delle erbe aromatiche miste secche sbriciolate sottili. Sono erbe del mio orto che faccio essiccare e sbriciolo in estate. La parte più sottile la uso per sughi e simili, i pezzetti più grossi vanno per aromatizzare il brodo.
Ognuno ci può mettere quello che vuole.
Dopo che la cipolla è un po' appassita aggiungo il topinambour sbucciato e tagliato a piccoli cubettini. Un poco di sale (considerare se poi si aggiungeranno pomodori insipidi oppure una salsa o passata già salata.
Si devono fare cuocere un pochettino, perché quando ci si aggiunge il pomodoro, la sua acidità tende a fermare la cottura. La settimana scorsa ho messo subito il pomodoro e dopo ore di cottura il topinambour era ancora croccante!
Così stasera l'ho fatto cuocere prima di mettere il pomodoro.
Il pomodoro non deve essere molto acido, altrimenti non si abbina.
Messo il pomodoro... cuocere finché ci pare pronto. Basta

Lo sbucciare.
Il topinambour tende ad avere effetti collaterali che mal si abbinano allo svolgimento di una normale vita sociale.
Sbucciarli è noioso, ma elimina il problema della flatulenza.

Andy86
12-02-14, 21: 28
Coltivo da anni i topinambour e non mi sono mai piaciuti.

Scusa, e cosa li coltivi a fare allora?
Meglio coltivare un cavolo piuttosto. :lol: che battuttaaaa!!! hahaha!!!

iaia
12-02-14, 21: 53
Sai cosa? Sono terribilmente infestanti!!! non me ne libererò mai più, quindi mi tocca tenermeli :ghgh

Andy86
03-03-14, 15: 56
:bai

Oggi ho fatto la "pasta di mandorle leccese (salentina) in padella"... buonissima. :sisi

La ricetta che ho seguito:

400 (max 500) grammi di zucchero (dipende da quanto le volete dolci e dalla dolcezza naturale della farina) + una parte a velo per la rifinitura.
500g di farina di mandorle.
qb (200ml c/a) di acqua.

In una padella (possibilmente antiaderente) mescolare lo zucchero e l'acqua, cuocere a fuoco bassissimo continuando a rugare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere uno sciroppo abbastanza denso (più è denso, più farete fatica a mescolare la farina).

Quando si sarà formato lo sciroppo (si appiccica al cucchiaio), senza togliere dal fuoco, aggiungere a pioggia la farina di mandorle e continuare a mescolare (dovete riuscire a inglobarla con lo sciroppo, io mi sono aiutato con le fruste elettriche a gancio), quindi continuare la cottura come se fosse una polenta, senza però alzare troppo il fuoco, fino a che la farina si staccherà naturalmente dalla padella, appallottolandosi intorno al cucchiaio.

A questo punto va lasciata raffreddare per poterla lavorare (potete anche mangiarla con il cucchiaino, ma non è molto presentabile :ghgh), vi consiglio di lasciarla raffreddare su della carta forno, altrimenti solidificandosi s'appiccica al contenitore.

Una volta portata a temperatura ambiente o comunque lavorabile senza scottarsi (in teoria bisognerebbe girarla per farla raffreddare uniformemente. Io non avevo tempo e l'ho messa in frigo. :bgg2) ci potete modellare quello che volete, io ho fatto delle palline/polpette.

Per fare la classica forma di biscotto ci vorrebbe un attrezzo simile al becco della sacca poche, ma più grosso, perché la pasta è dura, ma la forma conta poco.

Se volete potete spolverare di zucchero a velo, perché se rimane morbida può appiccicarsi.

Mi raccomando non mettetele in forno, altrimenti si squagliano. :ghgh

marcella36
03-03-14, 16: 21
Mi piacciono i dolci alla mandorla, avrei provato, ma al momento ho solo 150 gr di farina di mandorle. Ci proverò.
Ho un dubbio: usi le fruste elettriche nella padella antiaderente? La fai nuova!
Comunque, io userei un tegame o no?

iaia
03-03-14, 16: 27
Uhhh! dolcissimi dolci!
Il dubbio di Marcella sulla frusta elettrica l'ho avuto anche io. Per quanto a gancio secondo me rovina.
Gli uomini non sanno tenere da conto le padelle!

Io invece sto iniziando la raccolta delle erbe spontanee. Diciamo che mi limito a quelle che crescono da sole nell'orto, perché mi fido poco a raccoglierle nei campi, non so quando hanno messo pesticidi o simili, quindi preferisco prendere "quello che capita"
Oggi ho fatto la pasta condita con la cardamine, che è un'erbaccia della famiglia dei cavoli. Ha un gusto molto forte, per cui non se ne mangia una zuppiera, si aggiunge qualche foglia all'insalata o si fa saltare in padella per condirci la pasta, o per aromatizzare quello che si vuole.
Ieri ho fatto dei canederli vegetariani, (senza speck ma con uova e formaggio) con tutte le erbe che ho trovato (borragine, piattello, cicorie, lattuga selvatica, cardamine, una foglia di prezzemolo, enothera...) Sono venuti proprio bene. :sisi

marcella36
03-03-14, 16: 47
iaia, la tua possibilità nell'avere delle erbe spontanee come la cicoria per esempio, quasi l'invidio:hap
Dove sto passando la vita.. non se ne trova. Dovrei andare per i campi, ma poi se m'inchino....
I canederli dovevano essere proprio buoni, a Bolzano e zone limitrofe ne ho mangiato di tanti tipi, anche con la frutta.
Io faccio spesso delle pizze rustiche con la verdura.

iaia
03-03-14, 17: 03
Anche con la frutta? Ma pensa!

Sì, per me è bello raccogliere le erbe. Mi piace coltivare le varietà più strane e particolari, infatti faccio tantissimi scambi di semi e piante, di persona e per posta, e mi piace anche usare le erbe spontanee.
Tra l'altro sarebbero comunque da estirpare! Uniamo il dovere al piacere.
Anche il Sonchus ho usato ieri. E sì, i canederli sono venuti proprio buoni. Non che pensassi che sarebbero stati cattivi, altrimenti non li avrei fatti, ma così buoni non speravo, sono rimasta sorpresa anche io. :sisi

Andy86
03-03-14, 18: 46
Il dubbio di Marcella sulla frusta elettrica l'ho avuto anche io. Per quanto a gancio secondo me rovina.
Gli uomini non sanno tenere da conto le padelle!

Donne di poca fede. Basta un po' di attenzione per non toccare il fondo. :sisi
E poi io ci tengo a tener da conto le padelle... quando mia mamma gratta con il cucchiaione di ferro mi fa venire pietà... per le padelle. :lol:

iaia
05-03-14, 20: 22
Continuano le erbe primaverili! oggi riso bollito condito con germogli di luppolo e grana. Secondo me non c'è niente di più buono.

Andy86
05-03-14, 21: 02
Anch'io stravedo per il riso bianco. Purché sia ben scolato.
I germogli di luppolo però mai assaggiati... e neanche la birra. :m:

iaia
05-03-14, 21: 59
Io non stravedo per il riso bianco, è proprio per la combinazione con il luppolo che secondo me non ha eguali.
Molti usano il luppolo nella frittata o in una minestra di riso in brodo, ma per me solo così si esaltano al meglio.
Secondo me li conosci e li chiami in un altro modo
http://s2.stliq.com/c/l/4/4c/18756629_riso-integrale-coi-germogli-di-luppolo-0.jpg
http://www.alimentipedia.it/aspargina.html

Andy86
05-03-14, 22: 07
Gli asparagi selvatici gli ho sentiti nominare... ma non sapevo che in realtà non sono asparagi... non sono un intenditore di erbe e di verdure. :bgg2

iaia
05-03-14, 22: 47
I veri asparagi selvatici sarebbero altri, questi assomigliano solo come forma.

marcella36
03-07-14, 11: 20
La Ratafia
Liquore di frutta, in questo caso di visciole o amarene o ciliege nere.
dosi
1Kg di frutta pulita (togliere il picciolo)
1Kg di zucchero
1 L. di alccol per liquori o vino rosso (esempio il Montepulciano d'Abruzzo) ma questo ingrediente può anche essere eliminato.
1 recipiente di vetro a bocca larga che si possa chiudere.
Sole.

La frutta ben pulita si mette nel barattolo con lo zucchero semolato, chiudere bene, scuoterlo per mischiare bene frutta e zucchero. Porlo al sole per 40 giorni, scuotendolo giornalmente. si formerà molto liquido di uno splendido rosso, a questo punto si può dividere il contenuto in diversi barattoli. E' ottimo servire le ciliege con la panna irrorata del succo, oppure usare le ciliege per decorare, usare il composto con l'aggiunta di acqua per fare la bevanda amarena.
Se preferite un prodotto alcolico aggiungete (dopo i 40 giorni) l'alcool o il vino e lasciate riposare

iaia
03-07-14, 11: 25
Quindi si può fare anche solo frutta e zucchero? Non fermenta?

marcella36
03-07-14, 11: 50
iaia, io uso normalmente senza l'aggiunta di alcool. La fermentazione è naturale. ti assicuro la buona riuscita. Ne preparo almeno due kg di amarene o visciole a seconda di ciò che mi offre il mercato.
Ho indicato notizie anche su curiosità etimologiche.

iaia
03-07-14, 13: 09
Ho visto, infatti sono arrivata da lì. Grazie!
Quest'anno non c'è nemmeno un'amarena sull'albero.
So che ci aveva provato mia mamma molti anni fa, ricordo quel vaso di amarene con lo zucchero che spostavamo al sole e agitavamo, ma a un certo punto esplose tutto, per la fermentazione.

marcella36
03-07-14, 14: 03
Sia a casa mia che in quelle di mia conoscenza, non è mai successo, una cosa è certa: non si deve riempire il barattolo fino all'orlo, serve anche per il liquido che si forma.
Notizie anche su wikipedia.

Andy86
03-07-14, 15: 50
:bai

Mia nonna faceva una cosa simile con i duroni (perché suo fratello aveva l'albero di duroni), non so se è proprio la stessa cosa.
Io non gli ho mai assaggiati per via dell'alcool.


ma a un certo punto esplose tutto, per la fermentazione.

Mi hai fatto tornare in mente il vino di mio nonno... cioè, non era suo, ma se lo auto-imbottigliava, perché acquistarlo in damigiane costava meno, e ogni tanto qualche bottiglione scoppiava... non ti dico la puzza che c'era in cantina. :ghgh

iaia
03-07-14, 15: 58
Si vede che imbottigliava a luna crescente. Così dicono.

marcella36
03-07-14, 16: 25
Andy, forse tua nonna preparava le ciliege sotto spirito.
La ratafia non necessariamente deve avere l'aggiunta alcolica. io metto solo lo zucchero.

Andy86
03-07-14, 16: 29
:m: Si, mi sa che erano proprio quelle. :sisi

Armandillo
23-01-15, 14: 58
Un piatto classico di recupero e/o di riciclo: polpette di lesso

Adoro il lesso :sisi e quando capita non mi lascio sfuggire l'occasione di condirlo olio, sale, pepe e aceto assieme alle patate lessate e alle carote il tutto usato per il brodo precedente.
Altre volte pero' con piu' tempo a disposizione mi piace farne polpette e qui postero' il mio modo di prepararle.

Come quantitativo prendo in esame neta' petto di pollo a cui aggiungere:

- 3 patate
- 1 uovo intero
- sale e pepe
- parmigiano
- erbetta
- pan grattato

Preparazione:

- macinare grossolanamente il petto di pollo (gia' lessato)
- lessare con la buccia le 3 patate, poi sbucciare e schiacciare con lo schiacciapatate
- aggiungere un uovo intero
- aggiungere sale, pepe ed erbetta
- aggiungere 4/5 cucchiai di parmigiano
- impastare il tutto formando le polpette
- passare le polpette nel pangrattato
- riporre le polpette in frigo per diverse ore
- friggere in olio bollente

Normalmente con le polpette mi piace una salsina di maionese ma ultimamente ne ho trovata una per il lesso alle erbette molto delicata che s'abbina assai bene :sisi

Buon appetito :bai

Andy86
23-01-15, 15: 11
Mai provate le polpette di pollo fatte in casa... di solito mettiamo il manzo e se vogliamo aggiungere sapore del suino (pasta di salame o salamella)... http://www.hic-sunt-leones.info/Smileys/default/slini4qb.gif ...però la carne la mettiamo cruda e poi cuoce con le polpette... se non in frittura direttamente nel sugo.

iaia
23-01-15, 16: 40
Sapete che ho gusti strani. Io non mangio carne di manzo/vitello.
Anche io le polpette le faccio di carne cruda, ma principalmente di verdura.
Il lesso lo mangio, purché non sia di manzo, non sia caldo e non sia condito.
Fa eccezione il "vitel" tonnè, (che non deve essere di vitello) e che condisco con la salsa tonnata preparata in casa.

Armandillo
23-01-15, 17: 22
Mai provate le polpette di pollo fatte in casa...

Guarda Andy che puoi fare altrettanto col manzo o col vitello :sisi
La procedura e' la medesima :sisi


Sapete che ho gusti strani. Io non mangio carne di manzo/vitello.
Anche io le polpette le faccio di carne cruda, ma principalmente di verdura.
Il lesso lo mangio, purché non sia di manzo, non sia caldo e non sia condito.

Che dirti...rispetto le abitudini alimentari di tutti (ho un'amica vegana) ma mi dispiace sapere che qualcuno si nega dei piaceri

:bai

Andy86
23-01-15, 19: 02
:bai

Arma, solo una curiosità... perché vanno tenute in frigo diverse ore?
Non abbiamo mai tenuto le polpette in frigo prima di cuocerle.



mi dispiace sapere che qualcuno si nega dei piaceri

i gusti son gusti, quello che per uno può essere un piacere per l'altro può essere un fastidio.
A me per esempio non piacciono la maionese e l'aceto, e le patate le condisco con il formaggio grattuggiato (anche pecorino, se c'è).
Sul bollito (di manzo) invece, che credo non facciamo da lustri, preferisco mettere del ketchup.

iaia
23-01-15, 19: 13
Che dirti...rispetto le abitudini alimentari di tutti (ho un'amica vegana) ma mi dispiace sapere che qualcuno si nega dei piaceri

:bai
Il fatto è che non mi piace, come non mi piacciono il vino o il caffè. Nessun sacrificio :hap

marcella36
23-01-15, 19: 57
Bella discussione, per me le polpette sono migliori e si presentano meglio se la carne (vitello, manzo, pollo) è già cotta in modo particolare il bollito, non le tengo in frigo, giovedì scorso le ho fatte di pollo arrosto che era avanzato, il procedimento è quello di Arma ma differenzio se di vitello metto il pane ammorbidito con il brodo, se di pollo le patate lesse. Uso il petto di pollo se proprio devo, a parer mio è troppo asciutto,
Quando c'è il bollito di vitello (qui il manzo non si trova) le ossa e i grassetti sono il mio aperitivo.

MarcoStraf
23-01-15, 22: 31
Io non friggo nulla (motivi di salute) invece delle polpette fritte faccio il polpettone al forno, che e' anche piu' semplice.
Ma senza patate, che lo rendono solo piu' pesante.
E invece del manzo uso il macinato di tacchino, una parte di carne del petto (piu' magra) e una parte di carne della coscia (per dare piu' sapore). Mettendolo in forno non c'e' bisogno di cuocere la carne in anticipo.
Dopo mezz'ora di cottura a 190 gradi lo "annego" con il sugo di pomodoro, fatto cona scatola di pelati e mezza cipolla, e cuocio per altri 15 minuti.

In genere lo preparo la domenica, cosi' io e mia moglie abbiamo pronta la cena del lunedi' e martedi' (lavorando non si ha molto tempo a stare in cucina durante la settimana) bastano pochi minuti nel microonde per riscaldarlo

PS una volta per sbaglio abbiamo comprato una confezione di macinato di agnello, cosi' ho fatto le polpette (anche queste al sugo, non fritte). Con L'odore i miei gatti sono letteralmente impazziti... ma non mi sono piaciute, troppo grasse. Pero' non e' che le abbia buttate via, si intende.

Andy86
23-01-15, 23: 00
confezione di macinato di agnello [...] ma non mi sono piaciute, troppo grasse.

Si vede che sarà una di quelle confezioni di carne trita "per sugo" che in realtà sono fatte con le parti che il macellaio toglie quando prepara i tagli scelti... di solito si capisce perché costano di meno e sono più chiare, loro le chiamano "da sugo" perché pensano che nel sugo non si sente la differenza.

Parlo in generale perché la carne di pecora, agnello o abbacchio che sia, non mi piace a prescindere.
Però con vitello e suino è sempre la stessa cosa... la trita scelta è rossa, la trita da sugo è quasi bianca, e il motivo c'è.

Una volta ho comprato dal maccellaio della trita di vitello per sugo, sapeva spiccatamente di maiale, anche dall'odore. :ghgh

MarcoStraf
24-01-15, 00: 12
Ti assicuro, era un macinato di agnello ottimo, non di scarto, infatti era salato (nel senso costoso!) Probabilmente lo hanno messo per sbaglio assieme alle confezione di carne di tacchino, che e' quella che noi compriamo, in genere due o tre pacchi (che poi mettiamo nel congelatore), quindi non ce ne siamo accorti.

marcella36
24-01-15, 11: 01
Uso pochissimo la carne già tritata già pronta, qui dove abito non c'è la scelta di carne tritata tipo tacchino o di agnello.
Sono del parere di MarcoStraf se si usa la carne cruda la cottura migliore è in forno, un polpettone può avere diverse varianti.
Mia sorella cuoceva il polpettone nel tegame, era buonissimo, io non ci riesco mi si rompe sempre.

iaia
24-01-15, 11: 46
Io cuocio sempre il polpettone nel tegame, nella padella antiaderente più piccola che ho, e lo faccio rotondo, quasi a forma di palla, in pratica prende la forma della padella antiaderente.
Però fatto come dicevo prima, con verdura, uovo, formaggio, patate ed eventualmente carne cruda.
La carne cotta tende ad essere meno compatta, anche se in ogni caso uovo, patate e formaggio "tengono" e viene bene anche senza carne.
Lo faccio quando ho troppo male alle mani per stare a formare le polpette.
Poi lo metto coperto con fuoco molto basso in modo che possa cuocere anche all'interno.
Se ho fretta lo metto un po' a microonde a potenza non molto alta.
In ogni caso non friggo mai.

p.s. La necessità di cuocere in padella e non nel forno è nata dal fatto che quando ero piccola (cucinavo già io) mia mamma mi impediva di usare il forno, perché voleva che facessi "le cose semplici" e usare il forno lo riteneva un inutile capriccio.
Così ho trovato il modo per fare tutto in padella.

Armandillo
24-01-15, 14: 51
Bella discussione, per me le polpette sono migliori e si presentano meglio se la carne (vitello, manzo, pollo) è già cotta in modo particolare il bollito, non le tengo in frigo, giovedì scorso le ho fatte di pollo arrosto che era avanzato, il procedimento è quello di Arma ma differenzio se di vitello metto il pane ammorbidito con il brodo, se di pollo le patate lesse. Uso il petto di pollo se proprio devo, a parer mio è troppo asciutto,
Quando c'è il bollito di vitello (qui il manzo non si trova) le ossa e i grassetti sono il mio aperitivo.

Solo per dire che mettere le polpette nel frigo prima di friggerle serve per non farle sfaldare :sisi

Andy86
24-01-15, 15: 00
:bai Arma

Sicuro che hai citato il post giusto?

Comunque per non sfar sfaldare le polpette basta che ci siano pane grattuggiato e uovo nell'impasto, e vedi che non si sfaldano per niente, e soprattutto olio ben caldo, perché l'olio fa certi scherzi.

E quando s'impana (se s'impana, perché con il pane nell'impasto non è necessario), meglio farlo in due passate, prima nel pane bagnato (perché impanando più cose si bagna) e poi in quello asciutto. (vale anche per la carne).

Mia nonna impanava i mundeghili prima nel pane e poi nella farina, pensando che fosse la presenza di entrambe le cose a mantenere la panatura attaccata. :ghgh

iaia
24-01-15, 16: 00
Io non metto il pane nell'impasto e non le friggo nell'olio e non si sfaldano

marcella36
24-01-15, 19: 29
Andy spiegami cortesemente cosa sono i "mundeghili" e anche la ricetta più gustosa.

Andy86
25-01-15, 11: 43
I mundeghili sono polpettoni fritti, credo il termine sia un po' la traduzione milanese di "polpetta", leggo che viene dagli arabi, inventori delle polpette. Non conosco con precisione la ricetta che usava mia nonna, so che era a base di patate e pasta di salame.

Probabilmente per ottenere qualcosa di simile basta fare delle polpette con tali due ingredienti, mantenendo pure uovo, formaggio, e pane grattugiato (questo mia nonna non lo metteva, ma poi si sfaldavano, per cui io un po' lo metterei comunque).

Parlando di ricette milanesi di riciclo, vi lascio un'altra chicca di mia nonna, questa la conosco perché gliela cucinavo anch'io, quando lei non era più in grado di farlo.

IL PACIARET

Il "paciaret" è una zuppa di ingredienti avanzati.

- verdure miste avanzate
- latte avanzato o burro
- croste di formaggio (grana)
- pane giallo o pane raffermo

Mettere il tutto in una padella, sbriciolando il pane, in modo che risulti liquido, se invece del latte si utilizza il burro si può aggiungere un po' d'acqua per diluire. Le croste di formaggio possono essere sostituite con formaggio grattugiato, a seconda di cosa è necessario finire.
Se necessario aggiustare di sale.

Far cuocere circa 15-20 minuti finché il pane non diventa "cremoso", togliere le croste che siano rimaste troppo dure e servire ben caldo.

iaia
25-01-15, 14: 40
Ecco, io il viscido del pane non lo sopporto, non lo metto nemmeno nelle polpette, quindi non proverò mai il tuo paciaret.

Oggi ho fatto delle polpette di verdura.
Questo tipo sono molto particolari, quindi sicuramente non vi piacciono.
Per questa versione la verdura deve essere molto asciutta.
Ho preso della cicoria tipo selvatico, un po' duretta, quindi amarissima, quindi da "diluire" con altri ingredienti,
Scottata, asciugata in padella.
Ho aggiunto foglie di amaranto essiccate, formaggio grana e preparato per purè.
Perché tutte questi ingredienti secchi?
Perché ci ho messo anche dei semi di amaranto lessati.
I semi di amaranto vanno lessati a fuoco basso e con pochissima acqua, perché restino cotti ma il meno bagnati possibile. Si possono cuocere anche a microonde, perché nel pentolino facilmente attaccano sul fondo. Diventano una pasta collosa, che sarà più che sufficiente ad inumidire e impastare il tutto.
Niente uovo.
Ho fatto le polpettine, le ho infarinate nel pangrattato e le ho cotte, parte in padella e parte a microonde.

Il risultato è particolarmente "colloso" un po' come se ci si mettesse del riso glutinoso. Davvero da mordere.
E' una cosa che deve piacere, non pretendo che sia di vostro gusto.

Andy86
25-01-15, 14: 50
Neanche a me piace il pane cotto, infatti non lo cucinavo mai per me.
Invece ammattisco per il pane raffermo fatto seccare sulla stufa a legna o nel forno caldo.



quindi amarissima, quindi da "diluire" con altri ingredienti,

Di solito le cose amare si addolciscono facendo il brodo, naturalmente più brodo fai (in più acqua le lessi) e più amaro viene estratto.
Il brodo non c'è bisogno di buttarlo, si può usare per il risotto. L'ho scoperto perché a me piace il risotto al radicchio che nel risotto cuoce con tutta l'acqua che il risotto si beve, mentre stufato rimane sempre troppo amaro e, per me, immangiabile.

iaia
25-01-15, 15: 46
Ah, buono il pane biscottato! Troppo buono.

marcella36
25-01-15, 19: 27
Ho fatto una breve ricerca per i mundeghili e ho trovato la ricetta approvata dal comune di Milano. E' stato facile ho semplicemente digitato il nome.
Quando ero bambina una famiglia calabrese faceva in casa del pane bianco e rotto a pezzi lo faceva seccare, era una buona merenda un po' inumidito con l'acqua e poi condito con olio e sale. A me è sempre piaciuto il pane rifatto, da mangiare mentre leggo.
Forse è il caso di proporre una ricetta

Armandillo
26-01-15, 14: 32
Quando ero bambina una famiglia calabrese faceva in casa del pane bianco e rotto a pezzi lo faceva seccare, era una buona merenda un po' inumidito con l'acqua e poi condito con olio e sale.

Ci aggiungi pepe e aceto e hai fatto la panzanella ! :sisi

Andy86
26-01-15, 15: 38
Nome romanesco per la bruschetta? :m:

iaia
26-01-15, 16: 40
La bruschetta tempo fa la facevo, ma con pane tostato, aglio e pomodoro.

Non con pane intinto nell'acqua :boh

Andy86
26-01-15, 17: 12
Vero. La panzanella sembra in italiano si dica "pan molle" e sembra una specie di frisa sbriciolata senza pomodoro.

Armandillo
26-01-15, 17: 39
Nome romanesco per la bruschetta? :m:

Come dice Iaia e' altra cosa.
Pane bruscato condito e aglio sfregato sopra :sisi
A chi non piace l'aglio consiglio di preparare in anticipo del pomodoro verde da fare a pezzettini molto piccoli e condirlo come si fa normalmente col pomodoro.
Dopo che si e' bruscato il pane si puo' metterci sopra il pomodoro così preparato e dopo che s'e' ammorbidito un po' il pane si puo' mangiare piacevolmente.


Vero. La panzanella sembra in italiano si dica "pan molle" e sembra una specie di frisa sbriciolata senza pomodoro.

Il "sembra" mi fa capire che non lo hai mai assaggiato...vero ? :shock
Peccato...hai perso qualcosa di sfizioso :sisi
Il pane che e' avanzato (meglio casereccio) andrebbe bagnato bene e poi "strizzato" quindi condito con olio, sale, pepe e aceto.
Se uno vuole al posto dell'aceto puo' mettere del pomodoro rosso sfregandolo.

Andy86
26-01-15, 18: 37
L'aglio mi piace, al contrario del pomodoro, però non lo digerisco mai.
Motivo per cui quando c'è la bruschetta mi gusto il pane abbrustolito al naturale, di cui vado matto. :ghgh

La panzanella non l'ho mai assaggiata perché è tipica del centro italia e non vi sono mai stato.
Comunque una cosa con l'aceto non l'assaggerei mai.

MarcoStraf
30-01-15, 22: 52
Polenta.
Che noia, ci vuole un sacco di tempo a prepararla, e tanta fatica.
Ecco un modo diverso, poco ortodosso, per prepararla: polenta al forno con vegetali.

Accendete il forno a 190-200 gradi e mettete una pentola di acqua a fare bollire.
Aprite il frigo e tirate fuori i vostri vegetali preferiti, tagliateli a pezzetti riempendo il fondo di una teglia da forno, non esagerate. Cospargete i vegetali con spezie, sale e pepe, a vostro gradimento, e condite bene. Versate l'aqua bollente su tutto, e aggiungete la polenta, ricordate: una parte di polenta per ogni quattro parti di acqua (io uso una tazza per misurare). Rimescolate bene in modo che la polenta sia uniformemente distribuita. Volendo potete spolverare con formaggio di grana. Infornate per una mezz'oretta, e quando l'acqua si e' assorbita servite calda. Io la servo anche a temperatura ambiente, come antipasto, o me la porto in ufficio per il pranzo il giorno dopo.

3104

Andy86
30-01-15, 22: 58
Cucina americana... non la capiro mai. http://forum.telefonino.net/images/smilies/stordito.gif

Piuttosto preferisco usare quella istantanea... bastano trenta secondi.
L'unico neo è che bisogna azzeccare la dose (con i bicchieri o pesandola) perché si addensa subito e non si riesce a correggere e se si addensa troppo rimane farinosa.

iaia
30-01-15, 23: 02
Io uso la farina tradizionale, e la cuocio a microonde. :eye

MarcoStraf
31-01-15, 22: 05
Cucina americana... non la capiro mai.
???? Quella ricetta non è affatto americana, mi offendo. È una mia creazione. E la polenta instantanea, scusa se te lo dico, mi fa schifo, non ha consistenza alcuna.
A parte quello, esiste cucina americana E cucina americana. Certo che se stai addietro ai stereotipi non capirai mai niente. Vienimi a trovare e ti farò mangiare la cucina americana che ha ben poco da invidiare alle altre.

---------- Post Unito alle 14: 07 ----------

Eppoi non vedo il motivo di proporre qui ricette tradizionali che si possono trovare su ogni libro di cucina. La cucina evolve,m come tutto il resto. Se stessimo ancora usando il DOS non saremmo qui a discutere in un forum pubblicando immagini.

Andy86
31-01-15, 22: 31
Ah, ok, scusa.
È che non amo particolarmente le verdure (anzi) e vedere una polenta così mi ha fatto uno strano effetto. :hap

Poi scartando le verdure sarà sicuramente buonissima (:ghgh), io amo la polenta per il sapore che ha... sale, olio e formaggio ed è il piatto migliore del mondo. http://www.hic-sunt-leones.info/Smileys/default/slini4qb.gif

La polenta istantanea si può anche far venire più densa, magari non secca come in forno, ma con la giusta dose d'acqua, certo, essendo veloce beve molta meno acqua della polenta lunga, quindi facendo la stessa dose verrebbe praticamente liquida. :sisi

Kirk78
03-02-15, 16: 48
Indice aggiornato delle ricette CT (in ordine alfabetico):

Alette di pollo fritte (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index5.html#post173200) by marcella36
Alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post101904) - varie proposte su mia richiesta (GRAZIE!) by marcella36
Arista di maiale al latte (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index4.html#post159628) by Kirk78
Bigne di San Giuseppe (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post115853) - by marcella36
Bombolini (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post157832) by marcella36
Castagnaccio - by Andy86 (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post140011), by marcella 36 (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post140047)
Crepes pugliesi e altri tipi di crepes (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno.html) - più cuochi (discussione ad-hoc)
Dolce con crema pasticcera (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct980-per-i-golosi-forum.html) - by Armandillo (discussione per golosi)
Fagioli Trinità (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post107186) - by marcella36
Frittata di patate senza uova (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index4.html#post173165) by marcella36
Fritto di topinambur (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index5.html#post193035) by iaia
Gelato agli amaretti (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post117160) - by Andy86
Gelato/Sorbetto al limon-meringa (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post106289) - by Andy86
Lasagne ai carciofi e prosciutto cotto (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99138) - by marcella36
Mont Blanc di Batata (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99608) - by marcella36
Orecchiette al pesto di broccoli (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99524) - by MarcoStraf
Paciaret (zuppa) (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index6.html#post215096) by Andy86
Pancake (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct2907-esperimenti-arte-culinaria-creps-pugliesi-belle-croccanti-come-fanno/index2.html#post106797) - by iaia
Pasta alla carbonara (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3785-pasta-carbonara-come-fate.html) by Anakin-89 e marcella36
Pasta di mandorle leccese (salentina) in padella (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index5.html#post195486) by Andy86
Patate Profumate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index5.html#post173598) by marcella36
Pittule o Pettule (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post115915) - presa da DonnaTrendy ricette (http://ricette.donnatrendy.com/ricette-natalizie-2011-le-pittule-o-pettule/970/)
Pizza di polenta (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102187) - by marcella36
Pizza express (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post153007) by iaia
Polenta al forno con vegetali (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index6.html#post215418) by MarcoStraf
Polpette di lesso (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index6.html#post215030) by Armandillo
Polpette di verdura (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index6.html#post215099) by iaia
Polpettone al forno (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index6.html#post215071) by MarcoStraf
Polpo alla Luciana (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post157943) by marcella36
Pupazze di Frascati (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103908) - by marcella36
Purè di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99238) - by Armandillo
Purè di patate alla pugliese (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99350) - by Andy86
Ragù di topinambur (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index5.html#post193035) by iaia
Ratafia (liquore) (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index6.html#post204407) by marcella36
Risotto alla salsiccia (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post102302) - by Anakin-89
Risotto alla zucca (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99588) - by Andy86
Roast Beef (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post117182) - by Kirk78
Salamini di cioccolata di Nena (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post103569) - by marcella36
Soufflé di patate (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post106282) - by Armandillo (modifica (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index3.html#post148367)) e variante (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo/index2.html#post106344) di janet
Strudel (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99207) - by deathwish
Torta al cioccolato detta Bilbolbul (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99213) - by marcella36
Torta di pane (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3691-torta-pane-dedicata.html) - by marcella36 (discussione, dedicata :eye, a parte)
Tortino di alici (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct3706-mangiamo.html#post99716) - by marcella36

Buon appetito con CT! :bai

iaia
03-02-15, 17: 30
Scrivevo pochi giorni fa da qualche parte sul forum che non conosco una persona che negli ultimi anni abbia mangiato lo spezzatino con patate.
Così mi è venuta voglia di provare, ma visto che non mi piace la carne di manzo l'ho fatto con:

Un goccio d'olio
foglie di chenopodio (chenopodium gigantheum, che i meno raffinati :oo2 potrebbero sostituire con dei comuni spinaci)
patate a pezzetti
Un pizzico di sale
Un pizzico di dado in polvere
Un pizzico di erbe aromatiche miste.
Non ci ho messo nè pomodoro, nè cipolla, ma solo perché non ci ho proprio pensato.
Non ci ho messo acqua, perché volevo una pietanza piuttosto asciutta.
Unico problema: le foglie di chenopodio, pur se più sode di quelle di spinaci, sono cotte prima delle patate, così per recuperare ho tolto le patate e le ho cotte qualche minuto a microonde per portarle avanti più velocemente.

Devo dire che mi è piaciuto. Se avessi pensato il contrario non ci avrei nemmeno provato, ma il risultato è stato superiore alle aspettative.

Aggiungo una foto di gigantheum.
Il nome comune "farinelli" deriva da quei puntolini bianchi, simili a farina, che si possono notare sulle foglie, vistoi che questa foto è molto ingrandita
http://www.fioridiaiadue.altervista.org/albums/primavera-2014/14-05-03-Chenopodium-gigantheum-2-.JPG

Kirk78
03-02-15, 20: 30
Ciao buongustai di CT!

Domani a pranzo vorrei farmi la trippa. So giò che molti di voi storceranno il naso, ma a me piace parecchio. Aggiungo che mi piacciono quasi tutte le interiora! http://www.hic-sunt-leones.info/Smileys/default/slini4qb.gif

Come già qualcuno sa a me piace cucinare e alle volte invento la ricetta sul momento, anche vedendo cosa ho in casa, sopratutto con gli affari che vanno malissimo utilizzo qualsiasi cosa ho di rimasto: mai sprecare nulla!

Chiedo a voi se avete una vostra ricettina di trippa che potrebbe intrigarmi.

Grazie e buon appetito con CT! :bai

iaia
03-02-15, 23: 03
Sì, la trippa! Anche quella non la faccio mai.
A me piace, basta che non ci sia dentro il sedano. Odio il sedano cotto.

marcella36
04-02-15, 10: 25
La trippa
Kirk 78 di quale parte di trippa parli? Se quella sottile (a Roma: centopelli) la puoi preparare con la verdura o a minestra come si usa al nord, se al contrario parli della parte detta cuffia allora io faccio così:
Trippa ben pulita e ben cotta con tanti odori. Tagliarla in rettangoli non troppo grandi. A parte preparare un buon sugo leggermente piccante, tuffarci i pezzetti di trippa e alcune foglie di menta romana (mentuccia) e continuare per un po' la cottura. Servire ricoperta da pecorino romano grattugiato. Alcuni aggiungono i fagioli. Io no, perché ci mangio già molto pane.

iaia
04-02-15, 15: 00
Intanto stamattina ho comperato la trippa.
Con il pomodoro deve essere proprio buona, ma temo che dovrò continuare a farla come si usa al Nord.
Già troppo riuscire ad eliminare il sedano.

Armandillo
04-02-15, 16: 41
Con il pomodoro deve essere proprio buona, ma temo che dovrò continuare a farla come si usa al Nord.

Nooooo....non puoi rinunciare !!
Concordo con Marcella circa la ricetta e penso non ci siano paragoni con altri metodi, almeno per me e come si dice....e' la morte sua :bgg2

iaia
04-02-15, 17: 50
Eh, ma non mangio da sola!
Già togliere il sedano è stata una battaglia
vi dirò.