PDA

Visualizza versione completa : Nuova Header per la festività di Halloween



Asterix
30-10-11, 19: 00
In occasione della festa di halloween la nostra header cambia e qualche nuova emotion spunta :hall2 :hall1
Vorrei ringraziare la nostra Lady per la grafica.

:thx

:bai

marcella36
30-10-11, 20: 33
Si, grazie LadyWake, hai sempre un'idea in più! è veramente apprezzabile. In questo modo festeggio anche io che rimango a casa.

Ricky
30-10-11, 21: 02
Ottimo lavoro graficamente parlando (complimenti Lady) ma a mio parere di pessimo gusto: considero questa una 'festa' paradossale e lugubre, assolutamente priva di nessun senso se non quello consumistico che va per la maggiore. La morte non va festeggiata o irrisa, ma dovrebbe servire per farci riflettere.

LadyHawke
30-10-11, 22: 32
Ti ringrazio Ricky, ma mi dispiace se hai avuto l'impressione di poca umanità per un tema così ingrato come la morte, e probabilmente più di un evento degli ultimi giorni avrà contribuito (a ragione) ad intensificare l'amarezza.

Sono d'accordo con te che soprattutto qui da noi, dove la "novità" della festa di Halloween è arrivata da poco, sia esclusivamente un fattore consumistico :sisi
Già molto diverso però è ad esempio negli USA, perchè, se non sbaglio, la festa dovrebbe essere stata portata dai molti immigranti irlandesi, e quindi comincia ad avere un senso: le origini di Halloween sono molto antiche, e per quanto "imbastardita" o se si vuole, "impoverita", questa celebrazione nella cultura celtica raccoglieva la fine della stagione estiva e l'inizio di quella invernale, la fine dei raccolti e l'inizio del meritato riposo, di fatto anche il capodanno perchè per i Celti il primo dell'anno pare fosse proprio il primo novembre; il tutto comunque anche amalgamato con il culto dei morti, che però ricordiamolo, per i popoli antichi era ben diverso dal nostro: per noi la morte è un fattore assolutamente negativo, per loro, era generalmente un passaggio della vita che non necessariamente doveva essere temuto ne esorcizzato.
Poi arrivò la Chiesa, che nell'intento di cancellare tutti i vecchi miti, iniziò lo stravolgimento di quella celebrazione :boh

Terra terra, a livello di immagine, là dove non sussiste lo scopo consumistico come può essere un sito web, la vetrina di un negozio che non vende roba per Halloween o la festa nella scuola, credo si tratti solo di esulare dalla quotidianità e di approfittare di un'evento (come potrebbe essere carnevale o i mondiali di calcio) per incuriosire, coinvolgere, in un certo senso anche allietare o quanto meno dare un segnale di presenza :hap


:bai

Strider
31-10-11, 09: 20
anche se Halloween è una "festa" che non comprendo e non mi piace, faccio i complimenti ed i ringraziamenti ai nostri admini per il bel lavoro grafico :fleurs

:thx

marcella36
31-10-11, 10: 17
:hall2Piacevolissimo è stato ricevere posta da CT, questa mattina. Simpatica idea, la filastrocca e molto bella la grafica, uno dei tanti pensieri gentili di LadyHawke ed Asterix, vi ringrazio di cuore.
PS ho preparato una torta di pane, è venuta buona, se ne gradite una fetta o la ricetta chiedete pure.:hall1

Kirk78
31-10-11, 12: 54
Grazie LadyHawke e Asterix: bu!. Io avrei fatto la zucca meno contenta :hall2. Come saprete, opinione diffusa almeno, la festa deriva dal capodanno celtico samhain (fine estate), poi legata alla vigilia di ognisanti (e non del 2): all hallows' eve o più semplicemente halloween. Tutto questo per "trasformare" i cosiddetti "riti pagani" in riti cristiani, come da istruzioni del papa Gregorio indicate nella lettera per l'abate Mellito (luglio 601) consegnata al vescovo Agostino :hall1

le feste poi non devono essere abolite, ma trasformate da feste pagane in liturgie cristiane
:bai

Kirk
31-10-11, 21: 36
Bella la grafica e la faccina a zucca :ghgh
Mi associo a chi ha detto che è una festa che mai ho sentito mia, a differenza di quella dei Morti, ma del resto siamo in un mondo globale no e dunque c'è da rispettare anche le feste tramandate da altri popoli, e le novità comunque sono sempre benvenute, come la nuova grafica :eye

janet
01-11-11, 20: 32
Grazie a Lady e sono contenta di festeggiare la festa di Halloween, meglio quella di chi si ricorda dei morti solo il 2 novembre, alimentando solo il consumismo e facendosi magari vedere da parenti ed amici, il vero rispetto per i morti è altro

MarcoStraf
01-11-11, 22: 41
Ottimo lavoro graficamente parlando (complimenti Lady) ma a mio parere di pessimo gusto: considero questa una 'festa' paradossale e lugubre, assolutamente priva di nessun senso se non quello consumistico che va per la maggiore. La morte non va festeggiata o irrisa, ma dovrebbe servire per farci riflettere.
Direi che sono allibito a leggere cose del genere.

Perche' mai la morte non deve essere festeggiata? Quando io ricordo la mamma la ricordo come una donna felice e allegra, piansi molto dopo la sua morte ma adesso sono i bei ricordi quelli che mi tornano in mente, e per me "festeggiare" significa onorare e dare un tributo.
Come ha detto giustamente Ladywake, la festa nacque come la celebrazione della fine dell'estate, e venne poi "importata" dall cristianita' che la cambio' come la celebrazione della vigilia dei santi. La festa poi come tutte le altre cambio' forma e acquisi' nuovi modi di celebrazione. Accusarla poi di consumismo poi mi pare una ipocrisia. Prendiamo per esempio il nostro Natale, dove invece di festeggiare la nascita del Redentore si parla solo si sontuosi banchetti (dove facilmente si puo' spendere una intera paga mensile) e di regali (il piu' delle volte inutili. Negli States, paese consumistico per eccellenza, di consumistico in questa festa c'e' ben poco. Una zucca costa quello che costa (e' una zucca...) e viene tagliata e decorata in famiglia, e' un modo per avvicinare genitori e figli. Stessa cosa per i costumi, che vengono fatti in casa riciclando vecchi vestiti e accessori. Regali non esistono, la tradizione di regalare caramelle e dolcetti sta lentamente cambiando nel donare cibi un po' piu' salutari, tipo frutta, vera o candita, noci e mandorle, o torte fatte in casa.

Vorrei citare la prima e ultima strofa di una poesia di Pablo Neruda:
“se muoio sopravvivimi con tanta forza pura
...
e se soffri, amor mio, morirò nuovamente."
AetnaNet - ''SE MUOIO, SOPRAVVIVIMI...'' DI PABLO NERUDA (http://www.aetnanet.org/catania-scuola-notizie-13205.html)

Rodolfo Tatana
02-11-11, 15: 05
Una cosa non ho capito, che c'entra halloween con la commemorazione dei defunti? halloween è il primo novembre e il cristianesimo festeggia tutti i santi, i morti li commemoriamo oggi 2 Novembre. chiuso ot, mi complimento anche io per l'hedear era molto simpatico

Come ogni anno ho portato una tonnellata di crisantemi (ne ho il giardino pieno) a nonni bisnonni cugini.. e qualche fiore anche sulla tomba di persone dimenticate dai parenti che mi capita vicino..etc..si vedono cose incredibili in cimitero, addirittura ho scoperto che esistono persone che rubano i fiori da una tomba per metterli in quella di un parente, ma io mi chiedo ma quali vermi hanno in testa certe persone :ghgh:ghgh

MarcoStraf
02-11-11, 18: 55
Iniziai a celebrare Halloween quando mi trasferii negli States, ed e' una festa che mi ha sempre interessato dal punto di vista sociale.


Una cosa non ho capito, che c'entra halloween con la commemorazione dei defunti? ...
Si potrebbe dire anche "cosa c'entra il Natale con il solstizio di inverno?" :bgg2

Hallowen e' una antica festa pagana, che concideva con i primi freddi dell'inverno, e quindi la fine dell'estate. Simbolicamente quindi con la fine della vita, e quindi una festa per commemorare i defunti. La celebrazione dei morti e' una festa ancora molto sentita in certe culture, per esempio in Messico dura quasi una settimana. Il crsistianesimo inglobo' poi tale festa nelle proprie celebrazioni, accomunandola alla festa di ogni santi e dei morti (o meglio, delle anime), Hallowen divenne la vigilia della festa dei santi, era molto popolare nel medioevo, venne poi trascurata dal cristianesimo e rimase invece in altre colture, che continuarono a celebrarla in base ai costumi locali. Per esempio, il decorare le zucche come lanterne inizio' come un simbolo cristiano, in Europa venivano create lanterne usando tuberi come le rape, per celebrare le anime dei santi. Negli States le rape vennero sostituite con le zucche, un vegetale locale.

Interessante e' il punto di vista delle varie religioni nel rispetto di Halloween. Negli States la festa e' vista come un puro divertimento per i bambini, e quasi tutte le religioni non vedono nulla di male se i bambini per gioco si travestono come streghe o zombies, lo vedono per quello che e', ossia un gioco. In Messico la festa e' molto popolare, come ho gia' detto, ed e' organizzata dalle stesse chiese locali. Le religioni cristiano protestanti europee, come pure la maggior parte di quelle cattoliche, la accettano senza problemi. I problemi invece se li fanno principalmente i piu' fondamentalisti, il Vaticano incluso, che vede in queste feste la celebrazione di riti e simboli pagani. Ovvio che se stiamo a seguire il Vaticano i bambini non dovrebbero neppure giocare con i trenini elettrici (se leggono poi Harry Potter finiscono all'inferno senza passare dal Via...)

marcella36
02-11-11, 21: 01
@Marcostraf sei grande!!
Per conto mio vi ricordo che da tempo immemore in moltissime località italiane Le feste dei Morti e di Ognissanti vengono celebrate con fiere e per i bambini e non solo si preparano e si gustano con piacere diversi dolci tradizionali di questi giorni, l'elenco sarebbe lungo ne ricorderò alcuni
-Il pane dei morti, realizzato con amaretti, biscotti secchi, uvetta, frutta secca e cacao, la piada dei morti, nel cui impasto dovrebbe essere presente anche il mosto d'uva.
-le fave dei morti: biscotti morbidi ottenuti con farina di mandorle e albume d’uovo. A Trieste le troverete variamente colorati.
-le ossa dei morti: dolcetti con farina di nocciole che una volta lasciati essiccare (in Sicilia per oltre un giorno) hanno la forma di ossa varie. sono stati scomodati anche i santi per fare dei biscotti: dita dei santi appunto, che nella forma ricordano delle dita complete di unghia (una mandorla), e poi costagnaccio con ricette che variano da regione a regione, e piatti vari di ceci e fave e...siete sazi?:eye

Rodolfo Tatana
02-11-11, 21: 06
marco forse sono stato poco chiaro, ripeto, halloween è il primo novembre, per noi festa di tutti i santi, la commerorazione dei morti il 2 di novembre, sono due feste diverse;
insomma halloween era ieri, oggi è la commemorazione dei morti, insomma il vostro/loro halloween non c'entra nulla con la commemorazione dei morti della cristianita', piuttosto coincide con la festa di tutti i santi (coincide come data, appunto, ma sono due cose diverse) quindi non capisco questo accostamento che fate, anche se mi dite che 1000 anni fa halloween simboleggiava la fine della vita; una cosa è ogni santi un'altra la comm. dei morti, bisogna separare le cose, se no è lecito anche pensare che il natale duri dal 24 al 6 gennaio.

ho fatto questa osservazione solo perchè non capisco chi possa credere, e si indigna, del fatto che l'imitazione italiana di halloween ( che tutti festeggiano nei locali il 31 ottobre) possa sostituire o stia sostituendo, per qualcuno, la sacra commemorazione dei morti, perchè sono due cose diverse

Sono stati spesi 400 milioni di euro in fiori, è stato superato san valentino

marcella36
02-11-11, 21: 19
Attenzione "fine della vita e rinascita". Una volta in questa data si festeggiava la fine e l'inizio dell'anno, si rinnovava anche il fuoco.
Mi piace la precisione, intervengo per questa ragione, ma penso che già avendo le nostre feste tradizionali potevamo non scomodare gli americani che essendo in molti di antica origine irlandese e scozzese hanno portato con loro le antichissime tradizioni celtiche.

LadyHawke
02-11-11, 21: 35
Se per una header mi fate di questi interventi (se non si è capito amo la cultura celtica, miti e leggende in genere), ve ne cambio almeno una a settimana :lol:

:bai

MarcoStraf
02-11-11, 22: 10
Se per una header mi fate di questi interventi (se non si è capito amo la cultura celtica, miti e leggende in genere), ve ne cambio almeno una a settimana :lol:

:bai
Sei grande...
Se vuoi fare un omaggio a un vostro utente americano (il sottoscritto) la prossima festa per me e' Thanksgiving (quest'anno il 24 ottobre) e di quella ho da parlarne ancora di piu'!

Ricky
02-11-11, 22: 12
Il cristianesimo inglobo' poi tale festa nelle proprie celebrazioni, accomunandola alla festa di ogni santi e dei morti (o meglio, delle anime), Hallowen divenne la vigilia della festa dei santi, era molto popolare nel medioevo, venne poi trascurata dal cristianesimo e rimase invece in altre colture, che continuarono a celebrarla in base ai costumi locali. Per esempio, il decorare le zucche come lanterne inizio' come un simbolo cristiano

Cattolicesimo, non cristianesimo! Il cristianesimo vero, almeno quello di Gesù, degli apostoli e come lo troviamo scritto nella Bibbia chiaramente esprime come tra il mondo dei morti e dei vivi non ci sia e non ci debba essere comunicazione.

Un altro dei discepoli gli disse: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Ma Gesù gli disse: «Seguimi, e lascia che i morti seppelliscano i loro morti». (Matteo 8:21)

Se vi si dice:
«Consultate quelli che evocano gli spiriti e gli indovini,
quelli che sussurrano e bisbigliano»,
rispondete: «Un popolo non deve forse consultare il suo Dio?
Si rivolgerà forse ai morti in favore dei vivi? (Isaia 8:19)

Non si trovi in mezzo a te chi fa passare suo figlio o sua figlia per il fuoco, né chi esercita la divinazione, né astrologo, né chi predice il futuro, né mago, né incantatore, né chi consulta gli spiriti, né chi dice la fortuna, né negromante, perché il SIGNORE detesta chiunque fa queste cose; a motivo di queste pratiche abominevoli, il SIGNORE, il tuo Dio, sta per scacciare quelle nazioni dinanzi a te. Tu sarai integro verso il SIGNORE Dio tuo; poiché quelle nazioni, che tu spodesterai, danno ascolto agli astrologi e agli indovini. A te, invece, il SIGNORE, il tuo Dio, non lo permette. (deuteronomio 18:10-14)

Ecco perché, al di là di quello che dice il vaticano (che dovrebbe anche spiegarmi cosa centra babbo natate e la befana col cristianesimo...), e al di là del consumismo o di quello che può sembare solo un innocente 'dolcetto o scherzetto', Halloween è una festa dichiaratamente satanica, che trova le sue origini in religioni/credenze pagane di culto dei morti, di rapporti spiritici con l'aldilà.

Ora, chi è ateo non si dà cura (è coerente: non crede esista) della dimensione spirituale, che invece a mio avviso è importantissima. Ma chi si dice 'cristiano' dovrebbe a mio modesto parere come minimo informarsi su quello che Cristo ci ha lasciato scritto, al di là delle credenze o tradizioni umane che poi sono state aggiunte dopo.

MarcoStraf
02-11-11, 22: 28
marco forse sono stato poco chiaro, ...
ti assicuro, sei stato chiarissimo, ho voluto solo precisare come la festa di Halloween sia evoluta nel tempo (a parte sfoggiare la mia cultura americana ... ho paura a volte di assumere un tono troppo cattedratico ... ) Concordo in pieno con te, ai giorni nostri Halloween ha ben poco da fare con la celebrazione dei morti, che in Italia e' il 2 novembre.

--- Post unito in modo automatico ---


... Halloween è una festa dichiaratamente satanica, che trova le sue origini in religioni/credenze pagane di culto dei morti, di rapporti spiritici con l'aldilà ...
scusa ma Satana e' una creazione di Dio, no?
Celebrare i morti non mi sembra affatto celebrare Satana, nella fest di Halloween non c'e nessuna celebrazione del Male (o Satana o come vogliamo chiamarlo) e nessun "rapporto spiritico" con l'aldila'.
Il discorso di Matteo 8:21 non lo ho mai mandato giu'. Se i morti non hanno contatto con il nostro mondo, come faranno mai a "seppellire" se' stessi? Solo riconoscendo la morte siamo coscienti della nostra mortalita', e i nostri "morti" rivivono in noi. Nonostante quello che la Chiesa vuole farmi credere, la mamma rimarra' per sempre nella mia memoria, sia da viva che da morta, la onorero' per sempre e sono felice di essere stato presente il giorno in cui e' stata seppellita.

PS mi sembra che hai le idee piuutosto confuse sul Cristianesimo e il Cattolicesimo...

Ricky
02-11-11, 22: 40
scusa ma Satana e' una creazione di Dio, no?

E' un angelo creato da Dio, ma che nella sua libertà di scelta ha scelto di ribellarsi:

Tu fosti perfetto nelle tue vie
dal giorno che fosti creato,
finché non si trovò in te la perversità. Ezechiele 28:15


Celebrare i morti non mi sembra affatto celebrare Satana

Celebrare i morti è contrario al volere di Dio, anzi, come c'è scritto nei versetti che ho evidenziato, è un qualcosa che dio ha in abominio.
Il rapporto con i morti è da Dio 'vietato' perché dannoso per le sue creature.


Se i morti non hanno contatto con il nostro mondo, come faranno mai a "seppellire" se' stessi?

I 'morti' che dovrebbero seppellire 'i loro morti' sono morti spiritualmente parlando, ovvero che non hanno la vita di Dio in sè:

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché siete simili a sepolcri imbiancati, che appaiono belli di fuori, ma dentro sono pieni d'ossa di morti e d'ogni immondizia. (Matteo 23:27)

Dio ha vivificato anche voi, voi che eravate morti nelle vostre colpe e nei vostri peccati (efesini 2:1)


mi sembra che hai le idee piuutosto confuse sul Cristianesimo e il Cattolicesimo

No, no conosco bene entrambe le realtà, tanto da non definire il Cattolicesimo come una religione 'cristiana', ma una religione che, a partire dagli insegnamenti di Cristo ha sommato tutta una serie di infrastrutture culturali, di tradizioni umane in aperto contrasto col Cristianesimo originale.

MarcoStraf
03-11-11, 00: 51
Ecclesiaste, 3
Per ogni cosa c'è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.
...
un tempo per tacere e un tempo per parlare.


Per me e' il momento di tacere

Rodolfo Tatana
03-11-11, 16: 45
Ecco perché, al di là di quello che dice il vaticano (che dovrebbe anche spiegarmi cosa centra babbo natate e la befana col cristianesimo...), e al di là del consumismo o di quello che può sembare solo un innocente 'dolcetto o scherzetto', Halloween è una festa dichiaratamente satanica

Ricky secondo me prendi un po troppo sul serio la bibbia e via dicendo, ora puoi citarmi ezechiele deuteronomio isaia e se vuoi pure l'apocalisse, per me rimane un bel libro scritto da uomini, non è la legge di Dio, e a meta' dell'antico testamento non crede neanche ratzinger, scritta in parecchi secoli da parecchi uomini in parecchie lingue, alcune parti magari sono sparite, sono state modificate, sono state tradotte in un certo modo e interpretate in vari modi, chiunque potrebbe prendere un pezzetto e leggerci cio' che vuole; di buono potrei prendere la storia di gesu' che (sempre sia esistito) è stato il piu grande uomo della storia, un rivoluzionario pazzesco avanti anni luce. Non puoi chiedermi di credere alla bibbia come un islamico crede al corano, il corano è stato dettato direttamente da Allah. Ora vuoi farmi credere che celebrare i morti è contrario al volere di Dio per qualche versetto scritto da un evangelista? o da qualche uomo vissuto 3000 anni fa?


Ma chi si dice 'cristiano' dovrebbe a mio modesto parere come minimo informarsi su quello che Cristo ci ha lasciato scritto

nulla, Cristo non ci ha lasciato scritto proprio nulla


che dovrebbe anche spiegarmi cosa centra babbo natate e la befana col cristianesimo...

nulla ovviamente, perchè babbo natale o la befana e l'uovo di pasqua l'hanno inventato i cristiani o il vaticano?

Ricky
03-11-11, 20: 27
secondo me prendi un po troppo sul serio la bibbia

:hap Esattamente, la prendo molto sul serio: è quello che Dio ci ha lasciato scritto, le 'istruzioni per l'uso' della Vita sulla terra. Ma non devi prendere questo in maniera legalista: io seguo quello che c'è scritto perché so che e il bene per me, non per seguire regole, regoline e regolette.


a meta' dell'antico testamento non crede neanche ratzinger

:ghgh Affaracci suoi...


scritta in parecchi secoli da parecchi uomini in parecchie lingue, alcune parti magari sono sparite, sono state modificate, sono state tradotte in un certo modo e interpretate in vari modi

Mai sentito parlare dei Rotoli di Qumran? (http://it.wikipedia.org/wiki/Manoscritti_del_Mar_Morto)


Ora vuoi farmi credere che celebrare i morti è contrario al volere di Dio per qualche versetto scritto da un evangelista

No, è un concetto chiarissimo espresso più volte in tutta la Bibbia, sia antico che nuovo testamento.


nulla, Cristo non ci ha lasciato scritto proprio nulla

:hap E' vero lui non ha scritto nulla di persona, però abbiamo i 4 vangeli scritti da testimoni oculari o, come nel caso di Luca, da studiosi che si sono informati direttamente con chi quelle cose le aveva vissute.
Eppoi

Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia (2Timoteo 3:16)


perchè babbo natale o la befana e l'uovo di pasqua l'hanno inventato i cristiani o il vaticano?

Buona la seconda...:hap se ti metti a leggere la Bibbia non trovi nulla, ma proprio nulla di tutto ciò. Tradizione degli uomini, influenze pagane.

Rodolfo Tatana
04-11-11, 16: 26
Esattamente, la prendo molto sul serio

Io la rispetto, e rispetto te che trovi nei suoi scritti insegnamenti importanti per la tua vita, cosi' come rispetto le altre religioni, sono nato in una famiglia cattolica, di quei paesini sardi dove c'era il confronto tra cattolici e comunisti i miei nonni erano DC, ho un prozio prete, mia nonna faceva la servitora da un prete, ho un cugino prete, ho fatto il chierico fino alla cresima, mia madre ha una laurea in scienze religiose e insegnava religione (è in pensione da settembre), credici massimo rispetto nei tuoi confronti, io mi sono allontanato definitivamente dalla chiesa, ma ho frequentato l'ambiente fin da piccolo e sono cresciuto con quel tipo di cultura, trovo quindi piuttosto singolare questa rivelazione che ci fai, Dio non vuole che vengano celebrati/ricordati/commemorati i morti, è una cosa che ho sentito solo da te, ripeto massimo rispetto ma per me rimane una tua unica interpretazione/convinzione che non trovo da nessun'altra parte. :bai

Kirk78
04-11-11, 16: 51
Se per una header mi fate di questi interventi (se non si è capito amo la cultura celtica, miti e leggende in genere), ve ne cambio almeno una a settimana :lol:
Cha faccio: ci spero? :oo2
:bai

Ricky
04-11-11, 19: 32
mia nonna faceva la servitora da un prete, ho un cugino prete, ho fatto il chierico fino alla cresima, mia madre ha una laurea in scienze religiose e insegnava religione

Allora abbiamo esperienze simili in famiglia....:ghgh


Dio non vuole che vengano celebrati/ricordati/commemorati i morti, è una cosa che ho sentito solo da te, ripeto massimo rispetto ma per me rimane una tua unica interpretazione/convinzione che non trovo da nessun'altra parte.

Allora, io non ho convinzioni personali, semplicemente leggo quello che c'è scritto nella Bibbia e mi adeguo: quindi se qualcuno mi trova un solo versetto che dice di farlo io lo faccio. :hap

A dire il vero, che la comunicazione tra il mondo dei vivi e quello dei morti non sia possibile lo trovo per esempio scritto nel Vangelo di Luca, al capitolo 16:

«C'era un uomo ricco, che si vestiva di porpora e di bisso, e ogni giorno si divertiva splendidamente; e c'era un mendicante, chiamato Lazzaro, che stava alla porta di lui, pieno di ulceri, e bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola del ricco; e perfino i cani venivano a leccargli le ulceri. Avvenne che il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno di Abraamo; morì anche il ricco, e fu sepolto. E nell'Ades, essendo nei tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abraamo, e Lazzaro nel suo seno; ed esclamò: "Padre Abraamo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro a intingere la punta del dito nell'acqua per rinfrescarmi la lingua, perché sono tormentato in questa fiamma". Ma Abraamo disse: "Figlio, ricòrdati che tu nella tua vita hai ricevuto i tuoi beni e che Lazzaro similmente ricevette i mali; ma ora qui egli è consolato, e tu sei tormentato. Oltre a tutto questo, fra noi e voi è posta una grande voragine, perché quelli che vorrebbero passare di qui a voi non possano, né di là si passi da noi". Ed egli disse: "Ti prego, dunque, o padre, che tu lo mandi a casa di mio padre, perché ho cinque fratelli, affinché attesti loro queste cose, e non vengano anche loro in questo luogo di tormento". Abraamo disse: "Hanno Mosè e i profeti; ascoltino quelli". Ed egli: "No, padre Abraamo; ma se qualcuno dai morti va a loro, si ravvedranno". Abraamo rispose: "Se non ascoltano Mosè e i profeti, non si lasceranno persuadere neppure se uno dei morti risuscita"».

Oppure:

Se vi si dice:
«Consultate quelli che evocano gli spiriti e gli indovini,
quelli che sussurrano e bisbigliano»,
rispondete: «Un popolo non deve forse consultare il suo Dio?
Si rivolgerà forse ai morti in favore dei vivi? (isaia 8:19)

Rivolgersi a dei morti per pregarli o altre cose per Dio è un'abominazione. Che poi le religioni, col passar del tempo abbiano aggiunto altre usanze e tradizioni (mutuate dal paganesimo), beh questo è sotto gli occhi di tutti. Ma io non mi baso su quello che mi dicono o insegnano gli uomini, ma vado direttamente alla fonte. Così evito di farmi fregare. :hap