PDA

Visualizza versione completa : Atletica - Il punto della situazione dopo i Mondiali



Lo Zio T
05-09-11, 18: 54
Dal 27 Agosto al 4 Settembre, a Daegu, si sono svolti i Mondiali di atletica che hanno visto, ancora una volta, la Nazionale Italiana come comprimaria. Alla fine abbiamo vinto una sola medaglia, ossia il bronzo nel salto in alto, grazie alla Di Martino, ma per il resto c' solo da registrare un quarto posto in una gara di marcia (visto come un successo) ed un quinto posto nella staffetta 4x100 maschile.

Ok, ogni Nazione ha il suo Sport e sicuramente siamo protagonisti in altri settori (ma anche qui ci sarebbe da aprire una parentesi) ma mai possibile che su 60 milioni di abitanti non riusciamo a trovare 10 atleti di talento?

Mi sembra veramente clamoroso: abbiamo vinto lo stesso numero di medaglie delle isolie Saint Kiss and Nevis (l'ho scritto giusto?) e con tutto il rispetto, si tratta di uno smacco clamoroso!

Anche perch, le aspettative erano veramente poco. L'unico in grado di vincere una medaglia era Schwarzer nella marcia, ma complice una situazione fisica non ottimale (a causa di un infortunio) non andato al di la di una gara anomina. Volendo, ci poteva stare anche Howe nel lungo e basta.

Probabilmente non si investe molto nell'atletica, prediligendo altri sport. Giusto o sbagliato che sia, non ritengo corretto declassare l'atletica a sport minore, quando, anzi, l'esatto opposto.

Speriamo che questo disastro svegli un po' di menti e si inizi a puntare sullo sport a 360. :bai

Armandillo
05-09-11, 19: 15
Non sono ferrato sull'argomento anche se l'atletica mi piace molto piu' di altri sport.
Ormai sono anni che ci trasciniamo questo problema e ancora una volta dipende dalla volonta' di chi ci governa.
Tranne il calcio tutto il resto e' lasciato al talento del singolo.

Le infrastrutture non esistono e non vengono valorizzate ed ancora, nelle scuole, l'educazione fisica rimane una materia giudicata di secondo piano.
Non abbiamo una educazione sportiva !!
Questo lo si vede nei risultati ma anche nei comportamenti sia casalinghi che a livello internazionale.

I campi o campetti di pallone si trovano piu' o meno dappertutto, i campi da tennis sono accessibili a chi se lo puo' permettere, le piscine pubbliche sono sparite e chi vuol correre si accontenta d'un prato.

Per esempio s'e' fatta una riforma scolastica ma non mi risulta si sia parlato di attivita' fisica :boh e le varie contestazioni conseguenti non mi pare abbiano comportato un richiamo a questo argomento.
C'e' una mancanza anche da parte della gente che forse non predilige quel sacrificio indispensabile per emergere ed i costi dello sport ci mettono sopra un mattone definitivo.

Ritengo lo sport importante alla pari della ricerca scientifica per la crescita dell'essere umano ma per ambedue i settori si fa poco o niente poiche' essendo investimenti a lungo termine non danno quegli immediati risultati o tornaconti che politici coi paraocchi si aspettano !!
Siamo alle solite.

Questo e' un paese vecchio, pieno di vecchi e con vecchi vizi e le virtu', quando ci sono, appartengono solo a volenterosi talentuosi pieni di speranza.

:bai

Eres
05-09-11, 19: 32
L'atletica leggera italiana ormai da molti anni in crisi profonda, almeno per ora abbiamo sostituito con nuoto e pallanuoto che stanno andando molto bene :ghgh