PDA

Visualizza versione completa : Assicurazione auto, grosso problema



janet
15-07-11, 14: 04
Insomma non capisco, ho la polizza con un amico che mi fa sempre lo sconto, è tanto che non ho incidenti e ora al rinnovo del contratto annuale mi ritrovo con 30 euro in più
Dico sicuramente un eresia ma di questi 800 euro dati per nulla non mi potrebbero ridare qualcosa indietro se uno per anni non ha avuto incidenti ? Mi sembrano soldi proprio buttati e poi aumenta sempre

Rodolfo Tatana
15-07-11, 16: 36
io pago circa 600 euro per una lancia y di 13 anni fa che forse ne vale 1000, mai avuto un incidente, si hai ragione sono davvero soldi buttati

Armandillo
15-07-11, 17: 01
Verissimo....ma i verbi che avete usato (buttati) spero siano solo per modo di dire :oo2

Quello delle assicurazioni e' un settore da regolamentare assolutamente e gia' ho sentito parlare dello studio di nuovi coefficenti che effettivamente permettano un rapporto "meno incidenti-piu' sconto" visto che quello che c'e' ora resta solo sulla carta.

Anche le associazioni dei consumatori lo chiedono a gran voce così come un ritocco in basso delle tariffe ed un controllo serrato a quelle compagnie on-line che talvolta si sono rivelate vere e proprie truffe.

Lo dico subito....non ci credo !!!

L'auto ormai e' considerata una fonte sicura di guadagno e compagnie, governo, benzinai, costruttori, carrozzieri, meccanici, ricambisti formano uno zoccolo duro difficilmente scalfibile.

Rodolfo Tatana
15-07-11, 17: 03
ma i verbi che avete usato (buttati) spero siano solo per modo di dire


forse era piu appropriato il verbo "regalare" :ghgh

Armandillo
15-07-11, 17: 08
forse era piu appropriato il verbo "regalare" :ghgh

:sisi .... visto dalla nostra parte...ma visto dall'altra....:triste

Asterix
15-07-11, 17: 13
Il problema è che gli aumenti applicati di anno in anno superano di ben lunga gli sconti applicati per il passaggio da una categoria ad un’altra, pertanto si paga sempre di più.

Una strada da fare per avere una leggera riduzione è cambiare assicurazione spesso, in questo si dovrebbe ottenere una buona soluzione economica, ma fate attenzione che in molti casi il prezzo vantaggioso è dovuto ad uno sconto d’ingresso e pertanto l’anno seguente l’assicurazione lievita e non di poco quindi molta attenzione e chiedete sempre se tale importo è generato da queste tipologie di sconti.

:bai

Armandillo
15-07-11, 17: 31
Il problema è che gli aumenti applicati di anno in anno superano di ben lunga gli sconti applicati per il passaggio da una categoria ad un’altra, pertanto si paga sempre di più.

Vero....ma chi non commette incidenti dovrebbe usufruire di sconti piu' sostanziosi poiche' l'aumento ha senso, credo, per l'elevato numero di truffe automobilistiche tanto e' vero che in alcune regioni le cifre diventano quasi proibitive specialmente per i motorini !

Se io non ho incidenti in teoria faccio risparmiare la compagnia e quindi avrei diritto a pagare di meno o evitare l'aumento.

ganzo123
15-07-11, 17: 31
Ciao janet!
Purtroppo ti capisco :triste Paghi sempre di più e quando si arriva al momento del dunque, cercano di trovare mille cavilli a cui attaccarsi pur di non pagare.
Le assicurazioni aumentano ogni anno e quest'anno in particolare il federalismo fiscale ha contribuito non poco )addirittura con provincie che hanno decretato l'aumento dei prezzi prima ancora della messa in opera della legge :shock).
L'unica difesa potrebbe essere quella di scegliere di anno in anno l'assicurazione più economica (ci sono siti internet che aiutano in questo) e leggere sempre ogni minima clausola :leg:...niente di più comodo :wall

"Piccolo" OT....
C'è da dire inoltre che l'automobilista è "tartassato" da ogni lato arrivando a livelli quasi surreali:
- aumento delle assicurazioni
- blocchi del traffico spesso organizzati male e/o inutili che il più delle volte creano solo disagi e pochissimi vantaggi. Pare che l'inquinamento sia solo dovuto a mezzi circolanti mentre altre fonti di inquinamento non vengono quasi mai "regolamentate"
- accise sulla benzina: aumentano sempre più e il più delle volte in maniera vergognosa solo per fare soldi. Se si guarda all'elenco delle accise presenti c'è da mettersi le mani nei capelli
- aumento costante dei pedaggi autostradali (ma le strade quando miglioreranno?)
- introduzione del superbollo: per fortuna che è stata modificata la soglia di cavalli che fa scattare questa tassa totalmente inutile e palesemente inserita per fare cassa (e ricordo che il bollo doveva essere eliminato...)
- aumento dell'IPT già approvato ma non ancora operativo
...ci sarebbero anche gli aumenti alle multe volendo.....

Il problema non è solo l'assicurazione: l'automobilista è visto come la mucca da mungere (http://www.quattroruote.it/notizie/economia/aci-l-auto-ci-costa-165-miliardi-di-euro) quando c'è bisogno, tanto di macchine in Italia ce ne sono tante e in pochi rinunciano a usarla. Chissà se gli italiani in massa lasciassero in garage le auto per qualche mese....fantascienza ora come ora.

Un'opinione (http://tv.quattroruote.it/l-opinione/video/contro-l-auto-mai-un-attacco-cosi/) (N.B.: questo video è stato girato prima della modifica della soglia del superbollo da 170CV a 306CV, ma la sostanza rimane la stessa)

Chiudo qui l'OT anche se ci sarebbe da discutere per giorni..

:bai

Rodolfo Tatana
15-07-11, 17: 56
e ricordo che il bollo doveva essere eliminato..

gia..:ghgh:ghgh qualcosa dev'essere andato storto..:m:


Chissà se gli italiani in massa lasciassero in garage le auto per qualche mese....fantascienza ora come ora.

appunto, fantascienza, c'è gente disposta a morire di fame pur di girare in auto o comprarsi l'ultimo telefonino in commercio..c'è anche molta gente che se ne priverebbe ma senza non arriverebbe al posto di lavoro

Ricky
16-07-11, 10: 27
Comunque un consiglio è quello di perdere un po' di tempo e farsi fare tanti preventivi, anche da assicurazioni online. Facendo così ho risparmiato più di 200 euri rispetto al preventivo peggiore (quello dell'assicurazione 'di famiglia', dove sono tanto gentili ci conoscono da tanto e bla bla bla...:ghgh)

janet
24-07-11, 02: 10
grazie dei consigli ragazzi, vedrò su internet

C'è da dire inoltre che l'automobilista è "tartassato" da ogni lato arrivando a livelli quasi surreali
Giustissimo e non ci dimentichiamo la revisione biennale, fortuna che ora le officine mandano l'avviso altrimenti chi se lo ricorderebbe ?
Poi nel mio caso, a parte che uso essenzialmente la mia macchina per andare al lavoro ed ho fatto meno di cinquanta mila chilometri in cinque anni poi non ci capisco niente di motori e la debbo tenere per forza a postom altrimenti se si fermasse non saprei proprio che fare. E' vero che prima c'erano in giro macchine veramente in condizioni disastrose ma forse sarebbe meglio metterla ogni tre o quattro anni.

Armandillo
24-07-11, 10: 42
Giustissimo e non ci dimentichiamo la revisione biennale..... ma forse sarebbe meglio metterla ogni tre o quattro anni.

Mmmhhh....:m:....il discorso e' piu' ampio di quanto si creda.

Sono in mezzo ai motori da molti anni e ne vedo troppe ogni giorno per affermare che il metodo attuale non funziona, o meglio, funziona solo per chi e' corretto e onesto.
Come tante altre cose in Italia vige una illegalita' diffusissima che ramifica tranquillamente anche nell'ambito dei trasporti persino quelli comunali col risultato che per le strade girano centinaia e centinaia di mezzi rattoppati, pericolosi e quindi fuorilegge.

Controlli e severita'.
Queste le parole d'ordine per cercare di ristabilire una decenza di regole soprattutto per i mezzi pesanti causa di vere stragi.

La revisione per le autovetture, se fosse fatta e organizzata bene, potrebbe essere anche annuale a tutto nostro e altrui vantaggio.

:bai

ganzo123
25-07-11, 22: 05
Giustissimo e non ci dimentichiamo la revisione biennale, fortuna che ora le officine mandano l'avviso altrimenti chi se lo ricorderebbe ?
....
E' vero che prima c'erano in giro macchine veramente in condizioni disastrose ma forse sarebbe meglio metterla ogni tre o quattro anni.
Non l'ho messa in elenco perchè io trovo che far controllare la propria vettura sia una cosa doverosa e giusta. Capisco che a volte può essere costosa ma quando si parla di sicurezza io guardo meno al portafoglio, sono altre le cose che andrebbero ridimensionate a mio avviso.
Invece secondo me si potrebbe diminuire la frequenza del bollino blu per le auto più nuove equiparandolo alla revisione: se si escludono le auto molto vecchie, trovo piuttosto inutile doverlo fare ogni anno.

Per quanto riguarda il ricordarselo, siamo nel 21° secolo e di mezzi ce ne sono tanti: si può segnare sul calendario, ci sono i promemoria (più o meno "virtuali"), agende,...ci sono anche servizi online che ti avvisano.

:bai

Ricky
25-07-11, 22: 26
si potrebbe diminuire la frequenza del bollino blu per le auto più nuove

Il bollino blu? Ma vogliamo scherzare? E' una farsa... solo un'ennesima tassa. Penso che in Italia non esista manco un'auto che NON abbia passato il bollino blu :ghgh

Eres
16-08-11, 17: 46
Anch'io quest'anno ho avuto parecchi problemi con la polizza, decisamente troppo alta per una cilindrata 1200 senza mai incidenti quindi categoria alta, più bollo e revisione ormai sforavo i 1200 euri all'anno. Mi è sembrato davvero troppo, di essere sfruttato in maniera ingiusta, sapendo inoltre di altre auto di grossa cilindrata tipo mercedes che pagavano quasi come me. Ho fatto molti preventivi senza risultati apprezzabili. Allora ho deciso; avendo moglie straniera ho rottamato l'auto in Italia e l'ho passata all'estero, adesso mi costa circa 95 euri all'anno tutto compreso, se aggiungiamo che vado pure a metano ho l'auto praticamente gratuita :ghgh :oo2 :bai

Eres
17-08-11, 19: 17
Per quanto riguarda il ricordarselo, siamo nel 21° secolo e di mezzi ce ne sono tanti: si può segnare sul calendario, ci sono i promemoria (più o meno "virtuali"), agende,...ci sono anche servizi online che ti avvisano
Ma figurati se le officine non te lo mandano l'avviso, con quello che ci guadagnano co ste revisioni continue...in Italia ormai siamo tassati e tartassati. Il bollino blu non so manco cosa sia e manco m'interessa più ormai :ghgh