PDA

Visualizza versione completa : Applicativi Il ramdisk virtuale - Spazio dati alla velocità della ram al nostro servizio



Andy86
12-06-11, 00: 44
:bai

Chissà quanto spesso ci sarà capitato di maledire il nostro hdd magnetico perché pur macinando dati in continuazione non riesce a darci la prontezza di dati che ci serve.

Certo, ormai sempre più pc sono equipaggiati con dischi ssd, seppur piccoli, e quindi il più dei problemi sono già risolti.

Esiste però una terza tipologia di memoria, la ram, e con essa anche i ram-disk. Che cos'è un ram-disk?

In pratica si tratta di un drive composto interamente da banchi di ram, che al prezzo dell'impossibilità di memorizzare dati in modo permanente, caratteristica della ram, mette a disposizione un vero e proprio spazio dati con tempi di caricamento ridotti a zero.

Ma è davvero necessario possedere un ram-disk per usufruire di tale vantaggio? Ovviamente no.

Dopotutto quale pc non dispone di memoria ram? Facile: nessuno.

Anzi, ormai, su pc fissi e trasportabili, per renderli più "appetibili", ne viene montata sempre in eccesso.
Alzi la mano chi non ha 3 o 4 gb di ram su un sistema a 32bit, che può allocarne al massimo 2gb per applicazione, e magari fa solo utilizzi che ne richiedono si e no uno soltanto.

Allora perché non sfruttare la ram in eccesso come un disco più veloce?

No, non dovete costruirvi un ram-disk prelevando la ram dal vostro pc. :ghgh

Esistono software capaci di creare un ram-disk virtuale, ovvero di simulare un disco immagazzinando i dati nella ram.

Uno dei più diffusi per win è ramdisk (http://memory.dataram.com/products-and-services/software/ramdisk#download-ramdisk) (che nome azzeccato, eh? forse per attirare utenti? :bgg2), molto semplice e intuitivo.

Basterà impostare la quantità di ram da dedicare al disco (non troppa, altrimenti ne resta poca per il sistema), il tipo di filesystem (fat16 o 32).

A questo potete mettere nel nuovo disco creato i dati che intendete elaborare, e se avete un disco eccessivamente lento potete mettere le cache dei programmi più problematici (es. firefox) o installarceli direttamente (in questo caso ricordate di impostare un immagine per il disco, che andrete poi a ricaricare al successivo avvio).

Un esempio? Io ho convertito un video di 1gb con sorgente e destinazione nel ramdisk in 40 minuti:

1291

Di solito ci volevano si e no un paio d'ore. Provare per credere. :sisi:sisi

E se volete ringraziare, sareste così gentili da indicarmi un software che faccia la stessa cosa su ubuntu? :bgg2:bgg2:bgg2

K.a.o.s.
12-06-11, 01: 48
E se volete ringraziare, sareste così gentili da indicarmi un software che faccia la stessa cosa su ubuntu?

Ovviamente non sono necessari tool aggiuntivi

Only registered members can view code.
Lo utilizzavo tantissimo quando emergevo l'intero sistema anni fa.

Andy86
12-06-11, 16: 33
:bai

Grazie del comando, ma... non funziona. Nessun output, nessun errore, nessun disco montato, niente. :boh
Avevo letto che per farlo a mano bisogna impostare il kernel... perciò pensavo ad utility per farlo in automatico. :bgg2

K.a.o.s.
12-06-11, 16: 45
Nessun output, nessun errore, nessun disco montato, niente. Non deve mostrare niente. Semplicemente crea una cartella /ram e questa viene montata in memoria. I file all'interno sono in ram.
Puoi farlo ovviamente con qualsiasi cartella.

Avevo letto che per farlo a mano bisogna impostare il kernel... perciò pensavo ad utility per farlo in automatico.
Bisogna attivare il modulo del kernel di tmpfs nella configurazione e ricompilarlo, ma è attivo di default su praticamente tutte le distrubuzioni.

Andy86
13-06-11, 21: 32
:bai

Vero, grazie. Pensavo apparisse un unità in "compiuter" e sul desktop, come per tutti gli altri drive e unità. Per completezza ecco la riga da mettere nell'fstab per fare tutto in automatico:


Only registered members can view code.Tra l'altro ubuntu non "prenota" la ram come in win, ma la occupa in modo dinamico, quindi è molto comodo averlo sempre montato. :sisi

K.a.o.s.
13-06-11, 21: 45
Tra l'altro ubuntu non "prenota" la ram come in win, ma la occupa in modo dinamico, quindi è molto comodo averlo sempre montato.Perché appunto non è un programma che fa da intermediario.
In ogni caso occhio che tmpfs non swappa, quindi non bisogna esagerare con la RAM assegnata.
Per chi fosse interessato tempo fa c'era una patch di un progetto per swappare il contenuto della RAM nella RAM stessa.