PDA

Visualizza versione completa : C'e' posta per voi - Pensieri in liberta'



Armandillo
05-06-11, 17: 09
:bai

apro questo thread nella speranza che possa piacere l'idea di inviare una lettera a chiunque sia esso reale o meno in cui poter esprimere ogni sorta di sentimento.
Uno spazio di libero pensiero senza contraddittorio con l'unica regola di specificare all'inizio il destinatario della missiva.

Non so se avra' un seguito ma io ci provo....ed inizio....

Miei cari vicini,
so bene che il passaggio dall'affitto alla casa di proprieta' non sia stato indolore e so bene quanti sacrifici esso abbia comportato.
Mi rendo conto che il "possedere" qualcosa di cosė prezioso (di questi tempi poi) possa ingenerare in voi un sentimento egoistico, di protezione spinta quasi che che si trattasse della vostra stessa vita !

Capisco anche che la fase iniziale sia stato uno shock, con spese non preventivate e regole che prima non esistevano, ma credo che sia indispensabile entrare nell'ottica di una maggiore collaborazione tra tutti gli interessati senza porre ostacoli pretestuosi e senza giudizi preventivi.

Una comunita' salda e' un corpo sano che puo' affrontare i problemi, anche quelli piu' spinosi, con vigoria ragionando sulle misure corrette da prendere a favore del bene collettivo.

In piu' occasioni infatti ho potuto constatare che, invece, la tendenza sia quella di proporre ognuno per proprio conto, mille idee senza costrutto che alla fine creano solo confusione vanificando anche quelle buone e condivisibili !

Il dialogo va bene, la baruffa no !

Purtroppo bisogna rendersi conto che la "proprieta'", che si voglia o meno, necessita' di seguire parametri ben specificati e cio' per non ritrovarsi un giorno a dover pagare caro sbagli e decisioni azzardate.

Quindi direi che per quanto riguarda la localizzazione di questa benedetta rastrelliera per biciclette non occorre ergere palizzate in quanto nel giardino c'e' posto e non credo che i possessori di bici possano fare baccano piu' di tanto ! :boh

Poi, riguardo ai turni per poter accedere alla rastrelliera, non penso che sia corretto prenotarla in anticipo per i nipotini :ghgh ....essa e' destinata soprattutto a chi faccia uso del mezzo per lavoro e ricordo comunque che e' vietato scorazzare nel cortile anche perche' nel caso di incidente, sia chiaro, il contuso potrebbe rivalersi su tutti noi per i danni :sisi

Un po' di saggezza Signori non guasterebbe !!

Infine augurandovi di passare una notte tranquilla (la notte, si sa, porta consiglio) vi invito a prendere in considerazione la possibilita' di destinare quei soldi per il rifacimento degli androni delle scale che cadono in pezzi !! :oo2

Un saluto dal vostro condomino :bai

Armandillo
20-11-11, 12: 47
Egregio Presidente Monti,
sono uno dei tanti cittadini speranzosi delle capacita' di questo governo di risolvere quegli annosi problemi che la classe politica tutta non e' riuscita o non ha voluto affrontare per timore di perdere quel consenso alla base del loro successo e i privilegi derivati dallo status di parlamentari.

In un momento cosė delicato di crisi etico-morale ed economica mi sarei aspettato, povero illuso, un soprassalto di orgoglio nazionale in risposta alle pressioni internazionali di quelle lobbies causa recente o meno di un susseguirsi di intromissioni lecite ed illecite atte a sconquassare la stabilita' di diverse nazioni, tra cui la nostra.

Non sono un grande esperto di affari politici ma neanche un ingenuo qualunquista soffrendo sulla pelle mia e di chi mi circonda gli effetti della mancanza di provvedimenti equi e di giustizia sociale.

La mancanza di coraggio e l'arroganza a curare a tutti i costi i propri interessi particolari di chi Vi ha preceduto negli anni ha portato questo paese sull'orlo di una guerra tra poveri tanto e' cresciuto l'individualismo e l'egoismo nella gente portando a loro giustificazione il cattivo esempio di chi li ha governati ed illusi.

La politica ha fallito, o meglio, si e' sottratta alle responsabilita' demandando "altri" per fare quel "lavoro sporco" che sapevano dovesse essere fatto prima o poi !

Il mio augurio e' che se dei sacrifici ci sara' da fare, non ne ho dubbi in proposito, questi vedano protagonisti coloro che hanno contribuito a sfasciare il paese cancellando le speranze di intere generazioni.

Spero inoltre, ma non mi illudo, che gli italiani ricordino bene queste settimane e facciano un esame di coscienza a futura memoria non tanto per loro stessi ma almeno per i loro figli.


Speranzoso saluto

Armando, operaio di cooperativa.

jacklostorto
20-11-11, 19: 55
Egregio Presidente Monti,
sono uno dei tanti cittadini speranzosi delle capacita' di questo governo di risolvere quegli annosi problemi che la classe politica tutta non e' riuscita o non ha voluto affrontare per timore di perdere quel consenso alla base del loro successo e i privilegi derivati dallo status di parlamentari.

In un momento cosė delicato di crisi etico-morale ed economica mi sarei aspettato, povero illuso, un soprassalto di orgoglio nazionale in risposta alle pressioni internazionali di quelle lobbies causa recente o meno di un susseguirsi di intromissioni lecite ed illecite atte a sconquassare la stabilita' di diverse nazioni, tra cui la nostra.

Non sono un grande esperto di affari politici ma neanche un ingenuo qualunquista soffrendo sulla pelle mia e di chi mi circonda gli effetti della mancanza di provvedimenti equi e di giustizia sociale.

La mancanza di coraggio e l'arroganza a curare a tutti i costi i propri interessi particolari di chi Vi ha preceduto negli anni ha portato questo paese sull'orlo di una guerra tra poveri tanto e' cresciuto l'individualismo e l'egoismo nella gente portando a loro giustificazione il cattivo esempio di chi li ha governati ed illusi.

La politica ha fallito, o meglio, si e' sottratta alle responsabilita' demandando "altri" per fare quel "lavoro sporco" che sapevano dovesse essere fatto prima o poi !

Il mio augurio e' che se dei sacrifici ci sara' da fare, non ne ho dubbi in proposito, questi vedano protagonisti coloro che hanno contribuito a sfasciare il paese cancellando le speranze di intere generazioni.

Spero inoltre, ma non mi illudo, che gli italiani ricordino bene queste settimane e facciano un esame di coscienza a futura memoria non tanto per loro stessi ma almeno per i loro figli.


Speranzoso saluto

Armando, operaio di cooperativa.
mi associo
Antonio, pensionato INPS.