PDA

Visualizza versione completa : Disabilitare click su touchpad sulle Live è possibile?



Kirk78
04-05-11, 16: 58
Ciao a tutti!

A parte mettere un mouse USB, è possibile disabilitare il click del touchpad (click solo con i tasti in basso) sulle live linux, compreso il SoSlax? Sono incompatibile con il touchpad... e non sempre ho sottomano un mouse USB :ehmm.

Grazie e ciao!
:bai

K.a.o.s.
04-05-11, 17: 33
Intendi il tapping? Generalmente c'è l'opzione nelle impostazioni del mouse. Tempo fa alcuni installavano anche gsynaptics per gestire il touchpad e disabilitare il tapping.

pierino_89
04-05-11, 17: 34
Sicuro... Devi disabilitare il tapping dall'affare dei settaggi del touchpad. Ovviamente se è installato :tong2

EDIT: anticipato... uffa :ghgh

Kirk78
04-05-11, 19: 17
Grazie della(e :eye) risposte ragazzi ... e io che conoscevo solo Amanda Tapping di Stargate :ghgh
A parte gli scherzi, immagino sia quello. Ho sentito che si dice anche tap-click. Ma questa funzione di diabilitazione è possibile anche con le liveCD di linux?
Avevo provato a vedere sulla SoSlax ma mi sembra di non aver trovato quell'opzione sulle impostazioni del "mouse" touchpad (in questo momento non posso riavviare da CD).
Tra un paio di ore posso provare a cercare, ma voi l'avete trovata questa funzionalità? Mi sembrava che ci fosse solamente le opzioni standard del mouse senza sezione touchpad (ma di default funziona). A memoria non ricordo System > Preferences > Mouse > Touchpad
gsynaptics è già inserito nella varie liveCD, come il nostro SoSlax (http://www.collectiontricks.it/forum/guide-sistemi-operativi-e-software/Ct562-windows-non-si-avvia-piu-salviamo-il-salvabile.html)?

Grazie :bai

EDIT: sui moduli di Slax c'è anche TouchFreeze 0.2.3-2 (Touchfreeze docks in your system tray and disables your touchpad while typing) ma, oltre ad essere per forza connessi ad Internet o fare un nuovo SoSlax, c'è scritto l'inquietante

Attenzione: Questo modulo non è stato ancora verificato quindi non è raccomandato usarlo. Non lo consigliamo finchè non sarà rivisto. Questo potrebbe richiedere molti giorni o anche mesi, percio' sii paziente.
Come del resto molti di questi moduli...

pierino_89
05-05-11, 00: 12
Dunque... I settaggi del touchpad vengono settati a richiesta tramite un pirulo che si chiama synclient, a patto che il server X abbia l'opzione SHMconfig attiva nella configurazione del dispositivo.
Dato che synclient non è un programma fondamentale, anzi, tutt'altro, potresti non trovarlo nella live. E tristemente l'unica alternativa è settarlo nello xorg.conf e riavviare X. Che su live è ampiamente scomodo...

Dimenticavo, la gui usa synclient. Da cui no synclient -> no party :oo2

Kirk78
06-05-11, 06: 15
Che scatoline, altro che piruli :ghgh! Insomma no party, yes touch... Confermo che su SoSlax nel centro di controllo sulle impostazioni del mouse ci sono solo le seguenti tab:
Generale -> ordine dei tasti, icone e segnale visivo all'attivazione)
Tema dei cursori
Avanzate -> Accelerazioni, soglia del puntatore, intervallo per il doppio clic, tempo e distanza di inizio trascinamento, linne scorrimento rotella (non c'è ?)
Navigazione mouse -> [ ] Sposta il puntatore con la tastiera (utilizzando il tastierino numerico) -> inaccettabile soluzione

Quindi, la risposta al mio quesito è: NO.... suppongo. Voi che suggerite? Avete mai usato quel modulo di slax? Anche se mi sa che voi non usate slax, ma il CD SoSlax è con slax e devo dire che è un po' più velocino alla partenza di un eventuale live di Ubuntu.

Per synaptics, ho comunque visto che ci sono anche questi moduli:

- Synaptics touchpad driver
- xf86-input-sunaptics 1.1.3

Ma sempre con l'inquietante messaggio

Attenzione: Questo modulo non è stato ancora verificato quindi non è raccomandato usarlo. Non lo consigliamo finchè non sarà rivisto. Questo potrebbe richiedere molti giorni o anche mesi, percio' sii paziente.In realtà penso che nessuno prenda la briga di verificarlo, perché ce ne sono alcuni (tutti?) con questo messaggio anche lì da anni... (ci sono 6 moduli di sistema "verificati")

P.S. TouchFreeze 0.2.3-2 richiede ... Google Earth 4.3...
:bai

EDIT: ho fatto partire la macchina dalla live di Ubuntu e lì ci sono le opzioni touchpad ... ma la differenza di tempo per il boot tra la live di Ubuntu (avevo la 9.10) e SoSlax è enorme. Voi direte: più "party" più tempo... ma accipicchia .... 6-7 minuti prima di avere il desktop!

K.a.o.s.
06-05-11, 13: 21
Prova le ultime di Ubuntu, sono molto migliorate nel boot con upstart.

Avete mai usato quel modulo di slax? Anche se mi sa che voi non usate slax, ma il CD SoSlax è con slax e devo dire che è un po' più velocino alla partenza di un eventuale live di Ubuntu.
Ubuntu è tra le migliori live e personalmente ritengo non abbia particolarmente senso usare una distribuzione tipo Slax. Avrà un avvio più veloce (forse, da confrontare con le ultime) ma il supporto hardware di Ubuntu è sicuramente migliore e mette in condizioni anche l'utente meno esperto di poterlo usare.

Poi se è basata su Slackware come dicono, l'utente trova subito problemi nell'installare software aggiuntivo. Slackware o la ami o la odi.

Kirk78
06-05-11, 14: 08
:m: dici che le ultime versioni di Ubuntu live non mi ci mettono una vita e mezzo.... Domani provo a scaricare l'ultimissima versione e vi dico. Questa live dovrebbe essere quella di emergenza quindi basterebbe le cose basilari, ma se mi ci mette tanto, allora mi tengo questo cavolo di touchpad sperando di non fare macelli col ditone, oppure legandomi alla cintura un mouse USB. Pensate che una live di Ubuntu su pendrive sia più veloce di un CD? Certo potevano anche metterci l'opzione touchscreen ... a meno che Lady non ha fatto il CD con un vecchio core e quello nuovo ce lo hanno messo... altra prova che devo fare. Guarda che si deve fare per colpa del ditone malefico...

Slackware o la ami o la odi.
Vero :ghgh
:bai

K.a.o.s.
06-05-11, 15: 01
Pensate che una live di Ubuntu su pendrive sia più veloce di un CD?Sicuramente, è molto più rapida all'avvio e nell'esecuzione. C'è il tool nella live per creare una chiavetta persistente (che mantiene le modifiche).

pierino_89
06-05-11, 16: 24
Kirk, hai controllato tutte le cose possibili tranne che vedere se da riga di comando potessi lanciare synclient :tong2

Con questi tre dovresti disabilitare il tapping. Teoricamente basta il primo.

Only registered members can view code.

Kirk78
06-05-11, 17: 45
Comando non trovato pierino_89 :triste

Only registered members can view code.

pierino_89
06-05-11, 17: 52
Allora non hai alcuna possibilità di settare il touchpad. Viene trattato come un banalissimo mouse.

Kirk78
06-05-11, 19: 13
:m: sto creando una nuova versione di Slax (non ci sarà il Jedi Linux P2PForum ... poi me lo farò spiegare come fare) con il core 6.1.2 e di base Slax Xorg 6.1.2 dove leggo:

Slax Xorg implements the X display protocol and provides windowing on the display. It contains variety of drivers for graphics cards and input devices like keyboards, touchpads and mice. It also adds support for many image formats like JPEG, PNG and GIF. Furthermore, it includes libraries like SDL or GTK to run most of the graphical applications. Insomma con il nuovo core dovrebbe apparire anche la tab per il touchpad per il no Tap, yes party?

Domanda sciocca (per voi): in Slax come faccio a sapere quale core è installato? Dal centro di controllo trovo la versione del KDE (3.5.10) e Release 2.6.27.8, ma per sapere che "core" slax c'è? :ehmm

K.a.o.s.
06-05-11, 19: 28
Domanda sciocca (per voi): in Slax come faccio a sapere quale core è installato? Dal centro di controllo trovo la versione del KDE (3.5.10) e Release 2.6.27.8, ma per sapere che "core" slax c'è? Generalmente non c'è un modo specifico, anche perché una distribuzione è semplicemente un insieme di pacchetti. A volte alcuni distributori usano dei file dove indicano la versione (lsb_release su Debian/Ubuntu).
Comunque è sempre la 6.1.2, visto che ha il 2.6.27.x come kernel e kde 3.5.10.

non ci sarà il Jedi Linux P2PForum ... poi me lo farò spiegare come fareSarà qualcosa tipo estrarre il tar, modificare l'immagine di sfondo e poi masterizzare.

Kirk78
06-05-11, 19: 32
Ho appena montato un'attimo il CD (avevo fatto il copy to ram) e ho visto che c'è un changelog che mi dice che non è la "nuova" 6.1.2 ma la 6.1.1 ... non so se ci sarà questa differenza per il touch, comunque tra poco ve lo dico.


Sarà qualcosa tipo estrarre il tar, modificare l'immagine di sfondo e poi masterizzare.
Esatto ma ora ho scaricato la ISO e masterizzo il CD. L'immagine si chiama sempre slax-wallpaper.jpg. Ma ci penso dopo.

Niente, nonostante quello che c'è scritto, Nel centro di controllo non mi trovo le opzioni del touchpad...
Ho attivato online anche Synaptics touchpad driver ... non vedo combiamenti, tranne che se provo ad aprire Shell - Konsole e dare il comando synclient ora non mi dice che non trova il comando, ma rimane il cursore in basso e non succede nulla... E' cambiata solo la release Release 2.6.27.27

EDIT: ora mi fa

Only registered members can view code. :boh
Attivato anche TouchFreeze 0.2.3-2 doppio click ... nulla -> CONTRORDINE sembra che nonostante appaia che il modulo è caricato, ci metta un sacco di tempo in più per attivare il modulo. TouchFreeze 0.2.3-2 .... L'opzione c'è, tolgo la spunta da Enable touchpad ... ma il tap c'è ancora, e usa il synclient (using synaptics driver) ... che faccio abbandono l'idea?

Sapete perché questo ritardo dall'attivazione, alla funzionalità? Allora ditelo :ghgh

pierino_89
07-05-11, 02: 26
Allora.
1- avere un driver per il touchpad significa poter usare il touchpad. Ma il driver per il touchpad c'è dalla notte dei tempi, quindi a meno che tu non abbia un touchpad uscito ieri, non cambia assolutamente niente.
2- TouchFreeze mi sembra l'approccio sbagliato. Cioè si può fare dallo xorg.conf, si può fare con synclient, non vedo perché caricare un modulo aggiuntivo. È come installare un driver aggiuntivo per inibire un driver. Tanto vale non installarlo, no?
3- Assicurati di avere SHMConfig abilitato nello xorg.conf nella sezione relativa al touchpad, altrimenti synclient non può operare. Assicurati inoltre che stia lavorando sul device giusto... Insomma, leggi la manpage :tong2
4- L'idea di kaos di usare ubuntu in fondo non era poi così male. Se proprio vuoi stare un po' più snello Debian, via. Slackware e derivate a lungo termine portano nel girone dei masochisti :lol:

Kirk78
07-05-11, 04: 46
Carissimo pierino_89 mi stai, non per scherzo, veramente simpatico e penso tu sia molto preparato linuxando parlando! Probabilmente voglio essere un masochista perché vorrei usare la Slax che ho usato da quando si chiama Killi Bill che mi ha fatto veramente scompisciare dalle risate ma anche approcciare a Linux :ghgh parecchi anni fa.
Poi SoSlax di P2P + CT vorrei portarmela sempre dietro per antichi vanti e futuri complimenti CT.
Ti chiedo: esiste per te, o per gli altri bravi linuxutenti (ahimé non sono ancora ben preparato :cry3) una soluzione per la Salx? Anche l'ultima Ubuntu parte mooooolto più lentamente a parità di notebook.
Capisco che la Slackware (se è come dice Air o la ami o la odi) è "diversa" ma è possibile che non esista una soluzione interessante quantomeno?
Su una LIVE, ripeto, LIVE

Uno dei miei scopi è di far partire il PC da una live (che parte velocemente) linux da amici e far dire: "Accipicchia che bello! Ma funziona meglio di Win!" :oo2
:bai

pierino_89
07-05-11, 13: 23
Mhm. Prima di tutto, assicurati di aver installato tutte le dipendenze. Avevo capito che alla fine slackware avesse adottato una parodia di apt-get, ma non ho capito quanto bene risolva le dipendenze, dato che una volta era tutto a carico dell'utente. Parti con la soluzione dello xorg.conf, magari facendo una regola xorg.conf.d che sembra essere la nuova figata del momento da quando hanno buttato via hal. Poi vediamo le altre strada facendo.

Kirk78
07-05-11, 18: 49
:m: quindi praticamente o solo con la pendrive o facendo una ISO, modificare il xorg.conf e masterizzare. Per le dipendenze quando carichi un modulo online per creare la tua ISO (o tar) personale ti dice se mancano delle dipendenze, e quindi le aggiungi. Una volta c'era anche un "Add them all by a single click (TODO)" ma adesso non funziona. Forse non va bene per FF 3.6.17 :boh
Ti dice anche quali sono tutte le dipendeze e anche per quali moduli servono. Esempio, come detto, TouchFreeze 0.2.3-2 ha bisogno di Google Earth 4.3 (perché ha libQt*.so) e queste sono tutte le sue dipendenze:

Only registered members can view code.Almeno per quello dovrebbe andare, ma non ci metterei nulla sul fuoco :nono
:bai

pierino_89
08-05-11, 00: 19
Ma non ha senso!!
Cioè, google earth dipendenza di un tool per disabilitare il tapping?

libQt sta per librerie grafiche QT, quelle usate da kde per disegnare bottoni, comandi e finestre. Sono l'alter ego delle GTK. Gtk sta a GNOME come QT sta a kde. Poi per carità, si possono usare anche senza il DE.

Da come vedo, per risolvere le dipendenze installa il primo pacchetto a caso che contenga quella libreria, indistintamente se sia sensato o no. Se servono le librerie QT si installano le QT, non Google Earth solo perché contiene alcune librerie QT probabilmente compilate staticamente.
Così come libX11 è la libreria del server X, anche se e presente all'interno del pacchetto vlc.

Il verdetto è: incoerente. Installa a mano le dipendenze, o finirai con un sistema completamente inconsistente. Le QT e Google Earth sono cose molto diverse.

Kirk78
08-05-11, 08: 54
Ma non ha senso!!
Perfettamente daccordo, si vede che è la "politica" Slax per utenti poco esperti. Come ha detto Air "Slackware o la ami o la odi" per ora non nessuno di questi 2 sentimenti, alcune cose sono buone, altre semplicemente non funzionano come quella oggetto di questa discussione.
Poi adesso parlo di live, su un sistema installato è un'altro paio di maniche, si ottimizzano le dipendenze, non inserendo quelle in più, si fanno regole di quella "figata" di Xorg (obbligatorio montare xf86-input-synaptics) e quantaltro. L'opzione TouchFreeze 0.2.3-2 sembrava essere quella fatta poprio per risolvere quella situazione (28KB).
Potrei anche provare a cimentarmi a creare un nuovo modulo Slax per mettere solo le dipendenze corrette (ma non è così immediato mo2lzm deb2lzm dir2lzm tgz2lzm) altrimenti è meglio perdere 21MB sul CD e montare anche il modulo Google Earth così magari uno lo usa per vedere dove è il mondo degli svarioni :ghgh.
:bai

K.a.o.s.
08-05-11, 10: 50
Secondo me se proprio trovi pesante Ubuntu, puoi crearti una live tua. C'erano a suo tempo dei semplici tool che aiutavano a creare una derivata.
Anche se ritengo che la soluzione migliore è farsi una live con Arch. Fulmine all'avvio e occupa pochissimo spazio. Ovviamente richiede già una conoscenza più profonda del sistema (e fai tutto manualmente).

Avevo capito che alla fine slackware avesse adottato una parodia di apt-get, ma non ho capito quanto bene risolva le dipendenze, dato che una volta era tutto a carico dell'utente.Se non hanno cambiato recentemente, l'unica via ufficiale sono i pkgtools. slapt-get non tutti lo consigliano.

Kirk78
08-05-11, 11: 16
farsi una live con Arch. Fulmine all'avvio e occupa pochissimo spazio. Ovviamente richiede già una conoscenza più profonda del sistema (e fai tutto manualmente).
Interessante opzione, sopratutto per studiare, però non riesco a collegarmi al loro sito.... dice connessione non riuscita. Immagino anche con quella si possa disabilitare il touch, ovviamente come dici tu manualmente, e poi creare la liveCD pronta.

trovi pesante Ubuntu
Alcuni vecchi notebook addirittura non hanno la possibilità di fare il boot da Usb e il boot è veramente lento come avevo accennato. I 6 minuti ci mette con Celeron M540.

K.a.o.s.
08-05-11, 11: 21
Il loro sito ( Arch Linux Italia (http://www.archlinux.it/) ) a me funziona in questo momento.

Immagino anche con quella si possa disabilitare il touch, ovviamente come dici tu manualmente, e poi creare la liveCD pronta.
Puoi fare quello che vuoi :eye. Praticamente come con ogni live: più facilmente con alcune, meno con altre.

Kirk78
08-05-11, 11: 26
Il loro sito ( Arch Linux Italia (http://www.archlinux.it/) ) a me funziona in questo momento.
Puoi fare quello che vuoi :eye. Praticamente come con ogni live: più facilmente con alcune, meno con altre.
No avevo pensato a quello italiano, di solito inizio a vedere quello ufficiale che dovrebbe essere questo (http://www.archlinux.org/). :boh

K.a.o.s.
08-05-11, 11: 29
Ok, ora non va nemmeno a me, sia quello italiano che quello inglese. :hap
Comunque per Arch la prima regola è: cerca sul wiki del sito. il 95% di problemi/consigli/guide si trova lì. C'è anche la guida per principianti per iniziare.

pierino_89
08-05-11, 15: 29
Kirk, ricorda sempre: tutte le distro sono semplicemente un insieme di sorgenti pacchettizzati assieme. Ciò che rende diverse le distribuzioni sono la diponibilità di pacchetti pronti, il gestore di pacchetti, e i vari abbinamenti di versioni.
Questo ti spiega anche il motivo degli approcci a rilascio periodico o rolling release: dato che ciò che cambia sono solo le versioni dei pacchetti, quando il gestore lo permette e c'è sufficiente forza lavoro si può rilasciare l'aggiornamento di una libreria assieme a tutti gli aggiornamenti dei pacchetti che dipendono da quella libreria. Quando invece è troppo macchinoso, o si preferisce avere un ambiente pronto stabile, si parte ogni volta da zero, si decide il software da includere e si cercano tutte le relative dipendenze.

Kirk78
08-05-11, 20: 01
Ho montato solo il modulo xf86-input-synaptics e mi dice

Only registered members can view code.
Forse devo montare anche il modulo xorg-server-1.6.3 (superiore a 1.5 se è quello) che dice di aver bisogno del modulo libpciaccess 0.10-1
Dite che procedo bene?
@pierino devo studiare di più lo so...
:bai

pierino_89
08-05-11, 20: 24
Ma non è che devi studiare di più, è che questo non è un modo per imparare. Quello è il lavoro del gestore pacchetti, non il tuo.
Per il momento sei sulla via giusta, comunque. Assicurati di non avere più hal dopo aver aggiornato xorg all'1.6.