PDA

Visualizza versione completa : Bin laden ucciso in pakistan



Atlas_77
02-05-11, 18: 23
MILANO - «Osama Bin Laden è stato ucciso. Giustizia è fatta». L'annuncio del presidente americano Barack Obama in diretta tv poco prima delle 23 (quasi le 5 del mattino in Italia) scuote gli Stati Uniti e rimbalza nei cinque continenti. Il ricercato numero uno al mondo, il simbolo del terrore, l'uomo che ha incarnato il Male a partire dalla terribile strage del l'11 settembre di 10 anni fa a New York, è morto, ucciso nel corso di un blitz delle forze speciali Usa vicino a Islamabad.

continua (http://www.corriere.it/esteri/11_maggio_02/bin-laden-morto_00034bc2-747a-11e0-a12f-3a82d10cc9fa.shtml)

Fonte
corriere.it (http://www.corriere.it)

Mathew23
02-05-11, 19: 58
Ed ora pensano d'aver creato la pace?

Tutto fumo negli occhi per nascondere le uccisioni che stanno facendo in Libia...:eye

Ricky
02-05-11, 20: 52
Mah anche io non riesco proprio ad esultare per la notizia... mi sa tanto che non era quello il problema...

MarcoStraf
03-05-11, 07: 58
Ed ora pensano d'aver creato la pace?

Tutto fumo negli occhi per nascondere le uccisioni che stanno facendo in Libia...:eye
Se tu avessi sentito o almeno letto il discorso del Presidente Obama avresti evitato di fare una domanda così stupida.
Crediamo di avere raggiunto la pace? Per nulla.

Mathew23
03-05-11, 08: 10
Ricordati che le domande non sono mai stupide, semmai lo sono le risposte :ghgh:ghgh

Io la penso cosi, tanto fumo negli occhi..
Ho sentito dire "giustizia è fatta"... beh la morte di Bin Laden non la vedo come un esempio di giustizia.... catturarlo vivo sarebbe stato meglio:eye

Armandillo
03-05-11, 08: 35
Il rischo dell'ipocrisia in questo caso esiste e la respingo.
Non brindo a questa morte....ma nemmeno verso lacrime di dolore così come non farei nel caso di mafiosi pluriomicidi !

La morte di Bin Laden rappresenta una battuta d'arresto dell'intero mondo integralista-terrorista e simbolicamente decreta il fallimento della guerra santa all'occidente e quindi il fallimento dell'idea del terrore come arma non ortodossa.

MarcoStraf
03-05-11, 15: 29
Ricordati che le domande non sono mai stupide, ...
Non me lo ricordo affatto, e sono fermamente convinto dell'opposto, in quanto io stesso in più di ogni occasione mi sono reso conto di avere sia chiesto domande che dato risposte idiotissime, e sono sempre stato più che contento con chi me lo avesse fatto notare.

Atlas_77
03-05-11, 16: 23
L'unica cosa che mi chiedo: "Ma non lo si poteva prendere vivo anzichè piantargli una pallottola in testa?"

MarcoStraf
03-05-11, 16: 51
Forse, ma a che prezzo di vite umane? Bin Laden si stava facendo scudo con i corpi di donne, alcune erano sue mogli, e c'è stato uno scambio di colpi. Bin Laden era ricercato, vivo o morto, e il gruppo di assalto entrato in quel fortino aveva ordini precisi, non fatevi ammazzare e se non lo potete prenderlo vivo portatene indietro il cadavere, e così hanno fatto. Cinico, lo so, ma la vita non è fatta di eroi che sparano per disarmare il nemico, quello è quello che si vede nei film.

Rodolfo Tatana
03-05-11, 18: 07
Non voglio sembrare il solito bastian contrario, quindi faccio finta di prendere per buone le versioni ufficiali sull'11 settembre (non è questo il posto per avanzare i dubbi che ormai tutti conoscono) sull'irak, sull'afghanistan...ci hanno messo 10 anni a trovarlo, hanno lavorato tanto, non si sono mai arresi, e lo trovano mica in un bunker sotto terra in mezzo al deserto ma in una villa da 5 milioni di euro, mi sembra un po come quando catturano un mafioso, lo sapevano tutti dove stava eppure viveva bello tranquillo, magari salutava pure i vicini e sembrava una brava persona, "era cosi' carino.." :bgg2 non so a voi ma a me sembra una cattura calcolata al momento giusto...ma non volgio scendere in polemica si sa ancora troppo poco e a noi danno le informazioni con il contagocce.

L'hanno fatto fuori, bin laden non meritava di vivere per quello che ha fatto, certamente sarebbe stato piu utile da vivo...ma vabbè..

Molti non credono neppure che sia stato ucciso, sembra quasi il modo per farlo uscire di scena, dire al mondo abbiamo vinto noi...suvvia per evitare questi dubbi avrebbero dovuto farcelo almeno vedere, e invece no (due foto taroccate con fotosciop, nel frattempo che aspettiamo le vere imaggini) analisi del dna che nessuno puo' verificare e tomba in mezzo al mare, ora vi sfido ad andare a controllare se sia veramente lui :ghgh

a parte tutti questi ragionevoli dubbi, perchè io ormai non mi bevo piu neanche mezza parola di quello che ci raccontano perchè su 4 che ne dicono tre sono balle clamorose, concludo dicendo che mi stupisce vedere un premio nobel per la pace annunciare l'uccisione di un nemico come fosse una vittoria, una opezione ordinata da lui, ma quando glielo hanno dato si rendevano conto che si trattava del presidente degli stati uniti e non del dalai lama? questa storia non mi è piaciuta per niente e non mi ha convinto

Mathew23
03-05-11, 18: 48
non so a voi ma a me sembra una cattura calcolata al momento giusto.
stessa cosa che ho detto io...
ma si sa che gli americani sono da sempre bravi a gettare fumo negli occhi...:ghgh

MarcoStraf
03-05-11, 19: 09
... e lo trovano mica in un bunker sotto terra in mezzo al deserto ma in una villa da 5 milioni di euro, mi sembra un po come quando catturano un mafioso, lo sapevano tutti dove stava eppure viveva bello tranquillo, magari salutava pure i vicini e sembrava una brava persona, "era cosi' carino.." ...
Niente di tutto questo. La "villa" era all'interno di un recinto di cemento armato alto dieci metri, con una sola apertura conttrollata da un cancello e sorvegliata giorno e notte da guardie armate. Chi viveva all'interno non si faceva mai vedere all'aperto, e non uscivano neppure per eliminare i rifiuti, che bruciavano in un inceneritore. Sembra che i servizi segreti americani abbiano lo abbiano scoperto mediante foto prese da aerei telecomandati (drones) e che il governo pachistano (o parte di esso) non solo fosse a conoscenza del posto, ma anche chi ci fosse dentro (i pachistani al momento sono imbarazzati e arrabbiati con il loro governo, letto stamattina in un giornale pachistano in lingua inglese)


io ormai non mi bevo piu neanche mezza parola di quello che ci raccontano perchè su 4 che ne dicono tre sono balle clamorose,
e fai bene, specie se leggi i giornali e segui i media italiani.


mi stupisce vedere un premio nobel per la pace annunciare l'uccisione di un nemico come fosse una vittoria, ...
Il Presidente Obama non ha detto che sia stata una vittoria, anche se in realta' lo e' stata visto che Bin Laden era il ricercato numero uno nella lista dei terroristi (e perfino il mondo arabo e' contento che lo abbiano fatto fuori)

YouTube - President Obama on Death of Osama bin Laden (http://www.youtube.com/watch?v=ZNYmK19-d0U&feature=topvideos_news)

Rodolfo Tatana
03-05-11, 20: 32
Niente di tutto questo

ovvio, era per enfatizzare la questione, non credo andasse in giro a fare la spesa, ma non era certo nascosto in una grotta in mezzo al deserto, insomma ce ne sarebbero di nascondigli migliori, ora mi dici che l'hanno scoperto tramite foto, l'hanno fotografato di persona in giardino per scoprirlo? Ho letto che seguivano il posto da agosto, allora qualcuno avra' detto chi c'era dentro, oppure lo sapevano gia e aspettavano solo il momento giusto per andare a prenderlo


stessa cosa che ho detto io...
ma si sa che gli americani sono da sempre bravi a gettare fumo negli occhi...

mat, gli americani, i loro alleati, gli italiani... siamo tutti governati da una bella combriccola di gente dove il piu trasparente ha come minimo la peste, non parlerei quindi solo di americani, in fondo 3100 soldati in afghanistan ce li abbiamo pure noi

MarcoStraf
03-05-11, 21: 07
Sai chi e' Eric Rudolph? E' l'americano che ha messo la bomba nello stadio di Atlanta durante le olimpiadi del 1996, una delle tante da lui usate, uccidendo e ferendo centinaia di persone. Fu trovato solo cinque anni dopo nel 2003 per caso in un negozio da un poliziotto che penso' ci fosse una rapina in corso, a poche miglia dall'ultima sua ultima nota residenza. Dimostrazione che uno che e' motivato, non fa sbagli e ha conoscenti che lo aiutano si puo' nascondere perfino negli States. Figurati uno con i soldi di Bin Laden, che si nascondeva all'estero.

Non si sanno ancora tutti i dettagli, solo che ci fossero dei sospetti su chi ci fosse in quel fortino (visto che nessuno si faceva mai vedere al di fuori degli edifici interni), e non hanno ancora rivelato quando e come hanno avuta conferma di quei sospetti (se c'e' stata una spia, probabilmente non lo sapremmo mai o verra' rivelato chissa' quando, come "Deep Throat", nientemeno che l'allora direttore del FBI, Mark Felt, durante lo scandalo Watergate)

A riguardo il "momento giusto per trovarlo". Quale sarebbe stato secondo te? Se lo si sapeva da anni, il momento opportuno sarebbe stato durante le elezioni del 2008, quando ormai si era capito che McCain non avrebbbe mai vinto contro Obama, mentre adesso siamo ancora troppo lontani dalle prossime elezioni e al momento non c'e' nessun forte candidato nel partito repubblicano.

Ricky
03-05-11, 21: 36
La "villa" era all'interno di un recinto di cemento armato alto dieci metri

Al massimo 5,5 metri, per la maggior parte del perimetro la recinzione era alta solo 3 metri...e la grande protezione, stando al grafico della cia (http://tv.repubblica.it/mondo/il-covo-di-bin-laden-il-grafico-della-cia/478?gallery), erano i vetri oscurati.:ghgh

Una cosa poi che mi turba è questa: ma da quando in qua la sepoltura islamica prevede la cremazione e poi il disperdimento delle ceneri in mare?

MarcoStraf
03-05-11, 21: 50
Un muro di 10 metri???? ooops, my bad, ho letto "ten feet" a automaticamente (non) ho tradotto le unita' :-) Grazie per la correzione, le mie piu' grosse scuse.

La tradizione musulmana prevede che il cadavere sia tornato alla famiglia, lavato e "disposto" entro 24 ore dalla morte, in maniera anonima (ossia se sepolto deve essere in una tomba senza nome) Il caso di Osama e' complicato, in quanto e' stato disconosciuto dalla sua famiglia, e nessuno in Saudi Arabia (la sua nazione natale) lo avrebbe voluto, quindi l'esercito americano afferma che il corpo e' stato affidato a islamici che lo hanno trattato secondo le loro usanze, e venne poi buttato a mare (non so cosa sia stato usato per il test DNA) Come e' andata veramente e' ancora presto per dirlo, in internet si leggono tante di quelle bufale che vengono smentite a pie' pari, e non ho perfino mai letto che sia stato cremato (lo credo poco probaile), ma propriamento avvolto in un panno tradizionale prima di essere rilasciato in mare.

Ricky
03-05-11, 22: 02
rettifico: :ghgh è stato sepolto in mare (http://edition.cnn.com/2011/WORLD/asiapcf/05/02/bin.laden.burial.at.sea/index.html), ma non cremato come dicono alcuni (http://www.4minuti.it/showPage.php?template=news&id=15644&masterPage=articolo.htm).

C'è da dire che noi in Italia non capiamo tutta quella gente che negli USA è andata in piazza ad esultare come qui si fa da noi per il derby: personalmente la trovo una cosa assurda, in pieno spirito cow-boy americano.

Ma sicuramente tu marco ci puoi spiegare cosa state vivendo voi in america, e farci capire cosa avete sentito quando avete appreso la notizia. Da qui purtoppo abbiamo una visione limitata e parziale. :hap

MarcoStraf
03-05-11, 22: 43
... C'è da dire che noi in Italia non capiamo tutta quella gente che negli USA è andata in piazza ad esultare come qui si fa da noi per il derby: personalmente la trovo una cosa assurda, in pieno spirito cow-boy americano.

Ma sicuramente tu marco ci puoi spiegare cosa state vivendo voi in america, e farci capire cosa avete sentito quando avete appreso la notizia. Da qui purtoppo abbiamo una visione limitata e parziale.
Guarda, ho speso un'ora questa mattina con FaceBook parlando con i miei amici italiani cercando di fare capire come la stampa italiana abbia stravolto le cose (in genere ci spendo pochi minuti)

Ci sono molte considerazioni da fare, e potrei scrivere a fiume visto il numero di giornali e trasmissioni radio (non guardo la tv) che mi scolo giornalmente.

Tale esultanza non e' stata condivisa da molti, non dico sia stata condannata (qui c'e' la liberta' di parola, puoi fare e dire quello che vuoi purche' sia legale) ma molti hanno affermato che sia stata di cattivo gusto. Facile (per noi americani) capire l'esultanza mostrata nelle citta' di New York e Washington DC, dove migliaia di famiglie hanno visto la loro vita distrutta quel tragico undici settembre. Bisognerebbe avere vissuto la' per capire cosa abbia voluto dire l'annuncio della morte di Bin Laden. Meno facile capire l'entusiasmo in citta' come Los Angeles, anche se la' ogni notte si trova una occasione per scendere in strada e fare baldoria. Ho letto interviste di familiari delle vittime del undici settembre che non si sono sentite assolutamente di celebrare, tanto i loro cari nessuno glieli puo' ridare indietro. E ho sentito anche molte interviste dei dimostrandt, che piu' che giubilanti si sono sentiti "sollevati", e anche preoccupati per le possibile conseguenze di questa morte. Altri erano perfino troppo giovani e non si ricordono neppure di quella data, e sono scesi in strada solo per "partecipare all'avvenimento".

Personalmente non conosco nessuno che abbia partecipato a queste feste. Pensate che nel momento in cui hanno dato l'annuncio ero a Berkeley partecipando in una vigilia di pace, con tanto di candele accese, in una riunione di un centinaio di persone di molte razze e nazioni, per celebrare l'amicizia e la fraternita' dei popoli.

Armandillo
04-05-11, 12: 13
Non so, sara' un vizio italiano ma ascoltando telegiornali e trasmissioni dedicate mi pare di poter dire che c'e' una rincorsa al mistero, a quel qualcosa di oscuro su cui parlare e sparlare.

Mi chiedo: come mai tanti scrupoli ?
Ma ci si rende conto di chi stiamo parlando ?

Aldila' delle ombre passate riguardanti l'Afghanistan, aldila' delle considerazioni circa i fondi che Bin Laden riceveva da stati con basi americane, aldila' dalle probabili connivenze del Pakistan, resta il fatto che questo tizio incitava alla distruzione d'Israele, dell'impero americano, incitava i "martiri" a farsi esplodere senza badare alle vittime innocenti e credo le immagini degli sgozzamenti dovrebbero far meglio riflettere su quegli "scrupoli" che ora sembrano emergere dove si fa una "colpa" agli Usa e si dimenticano le atrocita' e le stragi compiute nel nome di un dio !!

Eres
10-05-11, 20: 42
Per fortuna che il buon Obama quando ha dato l'ordine di ucciderlo non si è sbagliato con la s al posto della b: sarebbe stato "Uccidete Obama!" erano azzi per lui! :ghgh

Ma qui sotto ho trovato in assoluta anteprima mondiale il video dall'assalto al bunker di Ob... ops Osama, non so se l'avevate visto :shock

AoTb_JhuWAM&feature
Ma ecco un'immagine che riassume molto bene l'importanza della notizia, un'immagine vale più di mille parole

(][IMG)]