PDA

Visualizza versione completa : Varie La "Storia" raccontata in TV



marcella36
16-04-11, 14: 53
La “STORIA” raccontata in TV, le sviste ripetute.

150° anniversario dell’Unità d’Italia. Mi piace ancora conoscere, apprezzo l’occasione di tornare con la memoria ha quanto studiato e ciò che ho vissuto, per questo ho seguito il programma in prima serata sulla prima rete nazionale. Qualcuno immagina che chi si prende l’onere e l’onore di illustrarci i vari avvenimenti storici si sia a dovere documentato. Illusione!! Ho notato alcuni strafalcioni ed inesattezze, che mi hanno dato il pruriginoso desiderio di controllare.
Uno dei due presentatori ha ripetuto più volte e almeno in due puntate questa informazione: “Anita Garibaldi è morta nei Lidi ferraresi”. Nessuno lo ha corretto. Sono rimasta sconcertata, non ho studiato bene? Non ho memoria? Come ho fatto ad accompagnare turisti e scolaresche nei Lidi di Ravenna in località Mandriole dove sorge un cippo in memoria dell’eroina? Ma allora sbagliano le guide scritte anche autorevoli! Ravenna usurpa un avvenimento?
Se lo dice in TV un celebrato presentatore e conduttore deve essere vero!!
(Mi ricorda un’insegnante che dette un brutto voto ad un allievo che in una ricerca sul Belgio segnalava Gand come il luogo di una grande sconfitta di Napoleone, poiché secondo lei l’episodio era avvenuto in Inghilterra. Quella volta ho potuto fare il giusto reclamo ma ora?)
Vorrei che chi ha avuto la compiacenza di leggermi mi segnalasse se è la mia memoria ad essere usurata. Ringraziamenti anticipati.

Andy86
16-04-11, 16: 56
:bai

Purtroppo non sono mai stato bravo in storia, e forse questa materia non mi è mai interessata quanto dovrebbe. :ohoh

Comunque, incuriosito dalla tua osservazione, ho fatto qualche ricerca per internet, e, non vorrei spararla più grossa ancora, ma sembra sia solo un problema di nomenclatura.


Nelle valli di Comacchio (http://it.wikipedia.org/wiki/Valli_di_Comacchio) si consuma la tragedia. La donna perde conoscenza. Pur braccati dai nemici, Garibaldi e Leggero la caricano su una piccola barca e poi, su un vecchio materasso, la trasportano nella fattoria del patriota Guiccioli in località Mandriole (http://it.wikipedia.org/wiki/Mandriole) di Ravenna (http://it.wikipedia.org/wiki/Ravenna), dove subito accorre un medico, il quale però può solo constatare che Anita è spirata.

Infatti, come vedi dal trafiletto sopra, Mandriole di Ravenna (il luogo preciso) si trova nelle "valli di comacchio", che a loro volta si trovano nei Lidi di comacchio (http://it.wikipedia.org/wiki/Lidi_di_Comacchio), che, come vedi dalla pagina linkata, sono detti anche lidi ferraresi. :sisi

Ma... a propostito di strafalcioni, parli proprio tu: :lol:


tornare con la memoria ha quanto studiato"Ha"... Con l'acca? :shock

Armandillo
16-04-11, 17: 40
Ma... a propostito di strafalcioni, parli proprio tu: :lol:

Andy Andy :nono ....non si fa !!

Se si dovesssero coregere tutti queli sbagli di chi posta penzo propio che non si parlerebe di altro...non credi ? :ghgh

@Marcella

La tua osservazione e' puntuale e purtroppo spesso capita di ascoltare inesattezze anche piu' gravi ed e' proprio di questi giorni una polemica sui libri di testo scolastici che, a detta dei critici, riporterebbero delle verita' solo parziali circa il nostro passato bellico.

Approssimazione, mancanza di professionalita' e delle volte addirittura malafede sono la causa di certe bestialita' che si devono ascoltare e se poi ci mettiamo la cattiva conoscenza dell'italiano si ha un quadretto sconfortante dei media nostrani !

:bai

MarcoStraf
17-04-11, 23: 04
... e' proprio di questi giorni una polemica sui libri di testo scolastici che, a detta dei critici, riporterebbero delle verita' solo parziali circa il nostro passato bellico. ... i
Beh, veramente è da tanti anni che gli storici cercano di rivisitare i testi scolastici, specialmente cercando di eliminare gli elogi all'imperialismo italiano, da quello della antica Roma a quello dei Savoia e di Mussolini. Purtroppo non è facile in Italia pubblicare certi libri e scoprire certi altarini non proprio piacevoli del nostro passato, occorre leggere come la storia italiana viene raccontata nei testi stranieri per renderci conto di quante idiozie ci hanno messo in testa e continuano a farlo. Quando poi ci si mettono politici corrotti, presentatori da strapazzo e persone di spettacolo, il carrozzone è bello pieno.

Ma a riguardo di Anita Garibaldi, questa volta ci hanno quasi azzeccato. Anita non morì nei Lidi Ferraresi, bensì nelle valli di Comacchio, allora delle paludi dove la malaria imperversava, che sono in provincia di Ferrara (da dove viene la mia famiglia), ma che confinano a sud con Ravenna. Ed è in provincia di Ravenna dove Anita venne portata, e il dottore chiamato non potè fare nulla ma accertarne la morte.

Andy86
17-04-11, 23: 17
:bai

Quindi, secondo la tua personale conoscenza dei luoghi, sbaglia anche Wikipedia quando dice:


All'interno del territorio sono presenti l'antica Abbazia di Pomposa nei pressi di Codigoro, le Valli di Comacchio, i comuni di Goro, Mesola e Lagosanto dove, a pochi chilometri, è ubicato l'Ospedale del Delta.

marcella36
18-04-11, 11: 31
:bai

Quindi, secondo la tua personale conoscenza dei luoghi, sbaglia anche Wikipedia quando dice:

@Andy, attenzione, Seguendo le notizie della"trafila" (1849) con la quale riesce a salvare Garibaldi braccato dagli Austriaci, dopo la caduta della Repubblica Romana, troviamo che Anita mori' probabilmente per complicazioni dovute al fatto che era in attesa del quinto figlio al quinto mese di gravidanza nella Cascina Guiccioli a Mandrioli nei pressi di Ravenna,fattoria in cui fu ospitata con Garibaldi. Il casolare poi prese il nome di
" Capanno Garibaldi", questo si trova in uno dei luoghi più suggestivi del Parco del Delta del Po ad 8 km a nordest della città, ed è perfettamente conservato e visitabile. Per maggiori informazioni consultare tra gli altri il sito di Ravenna, dove è suggerito anche il percorso fatto da Garibaldi dai pressi di Cesenatico "Località che ha preso il nome di Porto Garibaldi" fino a Ravenna. Percorso che ho fatto ripetutamente.
Posso anche essere imprecisa, ma non sbagliare del tutto. Forse sarebbe utile guardare il sito di Ravenna e le proposte storico turistiche.
A proposito di errori, quello segnalatomi da te è veramente un errore, ma di battitura, ddevi leggere "Ho" e non ha.:hap

Andy86
18-04-11, 12: 49
:bai

Non ci sto capendo più niente. :boh

La mia domanda era se secondo chi conosce il posto è sbagliato dire che le Valli di Comacchio (regione in cui si trova la regione di Ravenna (Mandriole) in cui c'è il capanno Garibaldi) si trovano nei Lidi di Comacchio(/Ferraresi). :sisi

In effetti dalla cartina sembra che l'indirizzo della capanna sia un po' giù delle Valli di Comacchio, però forse i Lidi di Comacchio(/Ferraresi), che non sono indicati, comprendono entrambe. :boh

http://img560.imageshack.us/img560/7775/20110418123949.th.png (http://img560.imageshack.us/i/20110418123949.png/)

marcella36
18-04-11, 15: 17
:bai

Non ci sto capendo più niente. :boh

La mia domanda era se secondo chi conosce il posto è sbagliato dire che le Valli di Comacchio (regione in cui si trova la regione di Ravenna (Mandriole) in cui c'è il capanno Garibaldi) si trovano nei Lidi di Comacchio(/Ferraresi). :sisi

In effetti dalla cartina sembra che l'indirizzo della capanna sia un po' giù delle Valli di Comacchio, però forse i Lidi di Comacchio(/Ferraresi), che non sono indicati, comprendono entrambe. :boh

http://img560.imageshack.us/img560/7775/20110418123949.th.png (http://img560.imageshack.us/i/20110418123949.png/)

Andy ti dò qualche elemento che dovrebbe chiarire i tuoi dubbi: Porto Garibaldi è una frazione della Provincia di Ferrara, che si trova sul litorale del mare Adriatico. È un importante porto di pesca e porto turistico, oltre che centro balneare.
Il paese di Porto Garibaldi è nato sul lato nord del porto canale, ed è l'insediamento più antico di una serie di sette località balneari, tutte comprese all'interno del comune di Comacchio, dette Lidi di Comacchio.
Il nome originaio dell'abitato era Porto di Magnavacca (gli abitanti infatti si chiamano Magliavacchesi), poi il paese fu intitolato a Giuseppe Garibaldi per ricordare lo sbarco in zona dell'eroe del Risorgimento nel 1849.
NB. Le valli di Comacchio (Emilia)sono confinanti con la provincia di Ravenna.(Romagna)
Garibaldi e i molti rimastigli fedeli intendevano arrivare a Venezia, ma alcune imbarcazioni furono attaccate e affondate, quelli che poterono raggiunsero la costa (Porto Garibaldi), si portarono verso Ravenna attraverso paludi e pinete, ma erano inseguiti, e molti furono trucidati, per esempio Ciceruacchio e il figlioletto, Ugo Bassi e via così…….Non potendo risalire verso Venezia, Garibaldi dopo la morte di Anita proseguì non senza pericolo verso Forlì. E la storia continua.
Se non sono chiara o convincente mi dispiace, vorrei portare a supporto di quanto dico la visione della cartina dell’Emilia-Romagna e delle sue coste.
Spero di non essere stata troppo pedante

Kirk
18-04-11, 18: 04
La mia domanda era se secondo chi conosce il posto è sbagliato dire che le Valli di Comacchio (regione in cui si trova la regione di Ravenna (Mandriole) in cui c'è il capanno Garibaldi) si trovano nei Lidi di Comacchio(/Ferraresi). Se vogliamo essere pignoli..si ha sbagliato, se invece la guardiamo da una visuale piu' ampia no.
I lidi ferraresi sono nel comune di Comacchio, e riguarderebbero i soli paesini balneari (in ordine da Nord, lido Nazioni, Pomposa, Scacchi, Porto G., Estensi e Spina).
Volano è staccato piu' a Nord, e PortoGaribaldi è anche centro balneare non solo un paese.
Le valli sono appunto un territorio piu' vasto dove vengono allevate le anguille, in comune di Comacchio, Argenta e Ravenna.

P.s. I Comacchiesi si sentono Romagnoli e vogliono andare in provincia di Ravenna, mentre i ferraresi dell' alto (come me) sono Emiliani.

Riguardo ad Anita, beh stava andando verso Sud e fu sepolta in provincia di Ra ma il suo peregrinare finale (e la sua agonia) è stato per lo piu' in provincia di FE, da P.Garibaldi appunto attraverso le valli, dunque credo che entrambe le province abbiano titoli in merito a proposito.

Diciamo che in TV se ne sentono di peggio e ogni giorno, di strafalcioni :eye

marcella36
18-04-11, 20: 50
Riguardo ad Anita, beh stava andando verso Sud e fu sepolta in provincia di Ra ma il suo peregrinare finale (e la sua agonia) è stato per lo piu' in provincia di FE, da P.Garibaldi appunto attraverso le valli, dunque credo che entrambe le province abbiano titoli in merito a proposito.
Diciamo che in TV se ne sentono di peggio e ogni giorno, di strafalcioni :eye

Quando si narra la "storia" è doveroso essere precisi, Anita era malata gravemente quando fu lasciata la provincia di Ferrara e morì nel territorio di Ravenna. Per ultimare la discussione è sepolta sotto il basamento della statua equestre di Garibaldi sul Gianicolo a Roma.

E' vero che in TV c'è chi dice strafalcioni e parla un italiano sgrammaticato, ma possiamo avallare tutto supinamente? Allora devono passare le quasi precisioni e gli strafalcioni anche nelle scuole?

Piccola nota personale: Conosco bene sia Ferrara che Ravenna. Amo la storia e le bellezze di entrambe, senza distinzioni. Io sono Romana, vera.