PDA

Visualizza versione completa : Periferiche Inizializzare un HDD nuovo



Kirk78
07-04-11, 20: 44
Ciao a tutti :bai

Ero in dubbio se postare quì, ma essendo un consiglio su un HDD che non deve andare su un determinato sistema operativo (linux o win XP / 7o addirittura su un registratore multimediale) pensavo questa la sezione adatta se no :ehmm

Ho preso questo (http://www.seagate.com/ww/v/index.jsp?name=barracuda-7200-12-sata-3-0-gb/s-500gb-hd-st3500418as&vgnextoid=c501895c8ccce110VgnVCM100000f5ee0a0aRCRD&locale=en-US&pf=1) HDD da 500GB dove voglio salvare le immagini disco del netbook e anche le altre per backup. Ma se poi mi compro uno da 1 o 2TB allora potrebbe anche andare sul mio registratore digitale. Per ora l'ho messo su un case USB (per via del netbook) e penso di fare 2 partizioni NTFS, almeno per ora.

Ovviamente il disco non è "inizializzato". Ora mi chiedevo posso fare l'inizializzazione su un qualsiasi sistema operativo o mi conviene farlo su linux?

Ho per adesso fatto vedere il disco da un mio vecchio notebook con Windows XP Home SP2 e aperto la gestione disco, che ovviamente mi dice che non è inizializzato.

Lo faccio tranquillamente da lì, anche se poi magari devo fare un'immagine disco del PC della mia compagna con Ubuntu (tramite live)?

Immagino che se lo metterò poi sul registratore digitale farà tutto il firmware cancellandomi completamente il disco ... forse :boh

Insomma alla fine vorrei sapere anche se si può reinizializzare di nuovo il disco con altro sistema operativo, facendolo tornare come adesso, per poi partizionarlo e formattarlo in altra maniera, o l'inizializzazione si può fare un'unica volta?

Leggo su wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Formattazione):

Attualmente viene chiamata erroneamente formattazione a basso livello un'operazione di reinizializzazione del disco, possibile con apposite utility (http://it.wikipedia.org/wiki/Utilit%C3%A0_%28informatica%29) fornite dal produttore del disco stesso che consiste nel controllo di tutta la superficie del disco azzerandone il contenuto.Quindi suppongo di sì, ma mi fido più di voi :eye

Grazie e :bai

Ho visto anche che c'è un tool di Seagate chiamato DiskWizard, che tra l'altro fa anche l'immagine disco! :m:
C'è anche una bella presentazione in flash sul sito di Seagate (http://support.seagate.com/kbimg/flash/laptop/laptop.html) di come farlo con un Notebook, che mi sembra fatta anche bene (in english). Che dite forse è meglio con quella oppure devo fare quel passagio solo per l'eventuale re-inizializzazione?

Comunque la presentazione, appena vista, spiega come clonare il disco, tra l'altro 2.5", e non come reinizializzarlo.

LadyHawke
07-04-11, 21: 23
L'"inizializzazione" non è altro che la creazione di una o più partizioni su uno spazio non allocato (come è un disco "vergine"), seguita dalla formattazione: va da se che se tu poi ad un certo punto togli tutte le partizioni ti ritrovi di nuovo lo spazio non allocato e devi "reinizializzare"

Del software della Seagate (che poi è Acronis) ne avevo parlato qui (http://www.collectiontricks.it/forum/software-gallery/Ct942-acronis-true-image-light-siglato-seagate-immagini-partizioni-e-clonazione-hdd.html)

:bai

Kirk78
07-04-11, 21: 42
Grazie Lady della risposta ... tra l'altro ti avevo anche ringraziato, cosa che rifaccio adesso, lo scorso anno ... che memoria ragazzi! :ehmm
Comunque intendo la primissima operazione, quella che si deve fare prima ancora di poter fare delle partizioni. Quì c'è How to install an additional hard drive using Windows XP/2000 Disk Management. [199419] (http://seagate.custkb.com/seagate/crm/selfservice/search.jsp?DocId=199419&NewLang=en) sempre dal sito Seagate (passo e Figura 4 - Inizialize the drive). Dopo si possono creare e formattare le partizioni.
Penso che agisca, forse, sull'MBR :boh
Che tu sappia questa operazione si può rifare? Non vorrei che Ubuntu o il recorder digitale di casa poi faccia i capricci per colpa del "caro" XP :boh
:bai

ginalfa
08-04-11, 11: 51
La creazione delle partizioni non va a scrivere propriamente nel MBR, ma nella tavola delle partizioni.
La crazione di partizioni la puoi fare con qualsiasi sistema operativo, ma con windows potrai solo formattare in FAT32 e NTFS, mentre in linux puoi fomattare anche in ext3 ext4 ecc. ecc.
In un'unità disco fisica i primi 512 bytes contengono il MBR, che viene letto per avviare un SO e la tavola delle partizioni.
Più precisamente i primi 446 bytes costituiscono il MBR, i restanti la tavola delle partizioni.

Se crei una o più partizioni, primarie, estese, logiche puoi sempre cancellarle e gestire a tuo piacimento lo spazio non partizionato. in Linux si può anche modificare la dimensione di una partizione senza cancellarla, mentre in windows, a partire da seven, questo è possibile con qualche limitazione.

La c.d. formattazione di basso livello è retaggio di tempi antichi e non conviene mai metterci mano.

Kirk78
09-04-11, 11: 15
Ciao ginalfa, grazie della risposta :sisi. Forse non riesco a farmi capire bene (scusate non sto proprio un fiore :triste). Parlo della "cosa" che sia fa prima di poter creare, togliere, modificare, formattare le partizioni. Quella che in Windows si chiama (forse erroneamente :boh) inizializzazione (vedere figura 4) senza la quale non si può fare nessuna partizione.
Parlavo dell'MBR perchè ho letto da Microsoft

Disco Non inizializzatoLo stato Non inizializzato viene visualizzato quando un disco non include una firma valida. Dopo aver installato un nuovo disco, Windows XP Professional o i sistemi operativi della famiglia Windows Server 2003 devono scrivere un record di avvio principale (MBR) o una tabella di partizione GUID (GPT) per consentire la creazione di partizioni nel disco. Quando si avvia Gestione disco per la prima volta dopo aver installato un nuovo disco, viene visualizzata una procedura guidata con un elenco dei nuovi dischi rilevati. Se si annulla la procedura guidata prima della scrittura della firma del disco, lo stato del disco rimane Non inizializzato fino a quando non si fa clic con il pulsante destro del mouse sul disco e si sceglie Inizializza disco. Lo stato del disco passa rapidamente da Inizializzazione in corso a Pronto.Sapevo, ma avete fatto benissimo a ribadirlo, che cancellando una partizione poi posso anche rifarne un'altra, magari ext3 o addirittura per mac, ma io parlo, come adesso ho cercato di specificare meglio, l'operazione precedente alla creazione di partizioni. Ho letto che Windows ha un "Riattiva disco specificato" ma non l'ho mai prova ne visto, quindi non so se significa come un "Reinizializza disco".


Quella operazione cosa esattamente fa, per voi, visto che Microsoft dice che fa o una MBR o una GUID? Si può ripetere l'operazione nel caso di problemi (non la cancellazione di partizioni ma l'inizializzazione) e se no cosa mi consigliate?
Grazie, comunque, delle preziose :sisi informazioni che date e che condividete con CT. :bai

[EDIT] sopra i 2TB a quanto ho letto NON si può fare dischi MBR, quindi incomincio quasi ad essere certo che l'inizializzazione scrivi l'MBR nei dischi sotto i 2TB:

I dischi MBR (Record di avvio principale, Master Boot Record) utilizzano la tabella di partizione BIOS standard. I dischi GPT (Tabella di partizione GUID, GUID Partition Table) utilizzano EFI (Extensible Firmware Interface). Un vantaggio offerto dai dischi GPT è rappresentato dal fatto che è possibile disporre di più di quattro partizioni in ogni disco. Lo stile GPT è inoltre necessario per dischi di dimensioni superiori a 2 TB.

K.a.o.s.
09-04-11, 19: 17
La "firma" del disco (o meglio Disk signature) è un codice univoco generato in maniera casuale alla creazione della tabella delle partizioni e contenuto nel MBR. Serve a Windows per individuare da quale disco avviarsi. Grub e Linux dovrebbero ignorarlo.

Io lo ignorerei tranquillamente.

in Linux si può anche modificare la dimensione di una partizione senza cancellarla, mentre in windows, a partire da seven, questo è possibile con qualche limitazione.Anche in Vista.

sopra i 2TB a quanto ho letto NON si può fare dischi MBR, quindi incomincio quasi ad essere certo che l'inizializzazione scrivi l'MBR nei dischi sotto i 2TB:GPT è retrocompatibile con MBR.

Kirk78
09-04-11, 19: 25
Ciao e Grazie molte dell'informazione Air!
Quindi vado tranquillo con la iniz di XP Home SP2 anche se poi lo metterò sul registratore digitale, giusto?
Ma sai se si può, comunque per informazione a me e ai posteri, rifare questa operazione oppure la fai una volta e poi non puoi comunque tornare indietro per renderlo no-initialized? :bai

K.a.o.s.
09-04-11, 19: 38
Se cancelli l'mbr dovresti toglierlo, ma non ha comunque un senso particolare come azione. Il registratore dovrebbe semplicemente ignorarlo.

Kirk78
09-04-11, 20: 00
Grazie Air, mi sento più tranquillo (il tuo "dovrebbe" mi preoccupa solo un'minimo :triste). Precederò domani con XP. Ora che ci penso mi ricordo del FIXMBR e/o FIXBOOT, forse con quello si può rifare l'MBR in caso di problemi.

K.a.o.s.
09-04-11, 20: 18
il tuo "dovrebbe" mi preoccupa solo un'minimoNel senso che non posso assicurartelo al 100%, ma non vedo per quale motivo dovrebbe utilizzarlo :hap.

Ora che ci penso mi ricordo del FIXMBR e/o FIXBOOT, forse con quello si può rifare l'MBR in caso di problemi.Riparano il bootloader principalmente se non ricordo male. Puoi ricreare l'mbr anche da una qualsiasi live di Linux.

Kirk78
13-04-11, 08: 10
Ho inizializzato (un micro secondo) e sto formattando da USB NTFS. Dovrò come al solito disabilitare il ripristino su quell'unità per evitare la cartella, ma mi chiedevo se era possibile, con XP Home SP2, dare un comando di default che disabiliti sempre nelle unità esterne USB il ripristino, inutile. :bai

ginalfa
13-04-11, 11: 21
FIXMBR riscrive il MBR col il bootloader di win, quindi ti elimina GRUB e non potrai avviare linux.
Esistono tools (http://www.supergrubdisk.org/) più flessibili e potenti per il ripristino del bootloader.

Kirk78
15-04-11, 09: 16
Ciao :bai
Allora ricapitolo: l'inizializzazione non è la creazione di una o più partizioni, ma la creazione del settore di avvio del disco (dovrebbero essere i primi 512 byte). Per reinzializzare questo settore si devono usare i tool per il sistema operativo usato, FIXMBR per Windows (ma non per linux). Guardare i tool suggeriti dal buon ginalfa per linux (e non solo) Rescatux, Super Grub2 Disk e Super Grub Disk.
Direi che si può mettere un bel Risolto nella discussione, se ho ricapitolato bene.
Grazie! :bai