PDA

Visualizza versione completa : Clonezilla può salvare le immagini su HDD ntfs?



Kirk78
05-04-11, 10: 50
Ciao :bai
Sto cercando di vedere bene come funziona Clonezilla per salvare il disco di un netbook con Win7, ma ho visto, con mio gran stupore, che Clonezilla non permette di "splittare" su più pendrive le immagini disco, e quindi se non finisce si ferma e si deve ricominciare da capo :shock ... al contrario tutti gli altri software per clonare danno la possibilità di staccare la penna per metterne un'altra ... peccato ... va bhè ..

Quindi ho trovato un HDD che avevo con alcuni video che avevo fatto, con sufficiente spazio libero per salvare il disco del netbook mettendolo sul case USB. Ora però noto che è formattato NTFS, quindi vi chiedo:

è possibile salvare le immagini da Clonezilla su un HDD formattato in NTFS? So che si può backuppare una partizione NTFS, ma non so se può salvarla in un disco con NTFS. In FAT32 funziona ma non sono certo per NTFS.

Che mi dite?

Oppure che software mi consigliate (live che possa partire da USB) che possa splittare su più pendrive quando una finisce?

Grazie. :bai

[EDIT]Già che ci sono chiedo anche: in modalità di compressione di default (gzip mi sembra) gli spazi vuoti di un disco vengono ridotti del 99.99%? Insomma una partizione vuota da 120GB diventa 1KB o giù di lì?

pierino_89
05-04-11, 14: 41
Per quanto ne so io Clonezilla permette di splittare i file, ma salvarli su supporti differenti durante la copia ne dubito fortemente.
Non so come funzioni clonezilla live perché io ho sempre e solo usato clonezilla server, comunque se puoi salvare i file su penna puoi farlo anche su hd esterno... Ntfs è supportato da tempo, non credo ci siano problemi di sorta. Sarebbe molto peggio su fat32, perché dovresti splittare il backup ogni 4 GB. Comunque, per i cloni in azienda uso sempre o clonezilla server o acronis.

Per quanto la compressione del niente, teoricamente se il file system è abbastanza furbo dovrebbe fare uno sparse file. File sparso - Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/File_sparso)
Se comunque intendi ottimizzare lo spazio, sicuramente è meglio usare bzip2.

Kirk78
05-04-11, 14: 51
Grazie pierino_89 :bai!

su supporti differenti durante la copia ne dubito fortemente.
Acronis (che però non ho comprato, ne ho uno antico) si ... clonezilla pare proprio di no....

Se comunque intendi ottimizzare lo spazio, sicuramente è meglio usare bzip2.
Avevo letto che con una differente compressione è possibile che non funzioni bene con Win7 con NTFS, ma magari ho letto sciocchezzuole. Comunque parlo, in questo caso, di un netbook nuovissimo che ho appena comprato, che ha una 2° partizione totalmente priva di dati. Quindi dici che non mi occupa molto?

pierino_89
05-04-11, 16: 05
Provare per credere, comunque non credo ci siano problemi a usare qualunque compressione. Tanto riguarda solo il contenuto del file, che è uguale su qualunque FS lo metti. Semmai può essere un problema prestazionale, dal momento che ntfs in scrittura è iperlento essendo montato in userspace.

Kirk78
05-04-11, 17: 10
Come giustamente dici ho provato (gzip) e ha funzionato (velocità media un po' più di 200MB/min su HDD NTFS in USB). Io splitto in file da 700MB perché così magari me li salvo su un DVD e lo archivio, ma ho notato che facendo il verifica archivio con 7zip alla fine dice che è danneggiato :shock: non è un normale file gzip l'immagine?
Infine, scusa delle domande ma voglio impararlo bene, esiste un modo per fare un browse dei file nell'immagine creata, come fa(ceva) Acronis?
Grazie! :bai

pierino_89
05-04-11, 17: 51
Come giustamente dici ho provato (gzip) e ha funzionato (velocità media un po' più di 200MB/min su HDD NTFS in USB).
Ehehehe, di gran lunga lontano da clonezilla server :ghgh


Io splitto in file da 700MB perché così magari me li salvo su un DVD e lo archivio, ma ho notato che facendo il verifica archivio con 7zip alla fine dice che è danneggiato :shock: non è un normale file gzip l'immagine?
Allora. Stai facendo un pasticcio, ma ammetto che la questione non è così banale.
Su *nix l'archivio per eccellenza è il file .tar.
Quando impacchi cartelle, file e cose varie, generi un file .tar che generalmente comprimi in seguito con un algoritmo tipo gzip, bzip2, lzma da cui le estensioni .tar.gz, .tar.bz2, tar.lzma e così via.
Di per sé i comandi bzip2, gzip, etc.. non creano un archivio, si limitano a comprimere un file singolo.
Facendo una supposizione grezza, dato che clonezilla usa partimage (che è una versione più rapida di dd, dato che skippa lo spazio vuoto e ha ottimizzazioni varie per il filesystem), puoi immaginare il clone come una cosa tipo:

Only registered members can view code.
Ovvero leggi i dati raw del disco, passali a gzip e buttali su un file.
Quindi come avrai a questo punto capito, se tu fai un gunzip del file ottenuto dopo averne riattaccato i vari pezzi (occhio! aprirlo con ark o file-roller non è la stessa cosa, perché è un file compresso con gzip, non un archivio) ottieni un bel file immagine che puoi montare in loop.



Infine, scusa delle domande ma voglio impararlo bene, esiste un modo per fare un browse dei file nell'immagine creata, come fa(ceva) Acronis?
Grazie! :bai
Vedi sopra :tong2

Kirk78
05-04-11, 20: 36
Allora. Stai facendo un pasticcio, ma ammetto che la questione non è così banale.
Chiedendo si impara :eye e quindi continuo con domanda e considerazioni visto che, oltre che gentile, penso tu sia anche moooolto esperto :sisi!
In realtà era solo una curiosità e quindi ho preso il primo file (esempio sdb1.vfat-ptcl-img.gz.aa o sdb2.ntfs-ptcl-img.gz.aa) e l'ho dato in pasto al verifica di 7zip, non l'ho unito ovviamente per non danneggiarlo. Poi ci sono i vari ab, ac .... etc etc. Vedo però che il file non è un nomepartizione.tar.gz.XX ma immagine che comunque sia un .tar?
Pensavo che visto 7zip accetta sia tar che gzip le estensioni a* fossero un semplice split del file immagine ma pare di no quindi.

Ho visto che il comando, se non ho scritto male (quale è il log del salvataggio non so), è

Only registered members can view code. :confused:

Ok per farlo con *nix ma con Windows non è possibile quindi farne il browse? Il bello di Acronis (versione liveCD che avevo) è che aveva anche un tool per vedere (ed eventualmente ripristinare) anche un singolo file. Parlo di Win perchè l'immagine disco è di un netbook Win7, solo per questo.
Che sia forse dentro a clonzilla SE? Ma quello lo si deve installare suppongo, quindi non va bene su un netbook Win7....
:bai

pierino_89
05-04-11, 21: 21
Chiedendo si impara :eye e quindi continuo con domanda e considerazioni visto che, oltre che gentile, penso tu sia anche moooolto esperto :sisi!
Eddai, aspetta almeno che finisca di prendere la LPIC-1 prima di farmi montare la testa:tong2



In realtà era solo una curiosità e quindi ho preso il primo file (esempio sdb1.vfat-ptcl-img.gz.aa o sdb2.ntfs-ptcl-img.gz.aa) e l'ho dato in pasto al verifica di 7zip, non l'ho unito ovviamente per non danneggiarlo. Poi ci sono i vari ab, ac .... etc etc. Vedo però che il file non è un nomepartizione.tar.gz.XX ma immagine che comunque sia un .tar?
Pensavo che visto 7zip accetta sia tar che gzip le estensioni a* fossero un semplice split del file immagine ma pare di no quindi.
Aspetta, allora non mi sono spiegato bene.
Partiamo dalle nozioni semplici.
1- un file .gz non è un archivio. È un file compresso.
2- un file .tar è un archivio.
3- file compresso != archivio.
4- un file .tar.qualcosa è un archivio compresso con "qualcosa".

A questo punto ti spiego passo passo come avviene la creazione dell'immagine:
1- partclone (o chi per lui) crea il file sdb2.ntfs-ptcl-img
2- il file succitato viene passato a gzip e diventa sdb2.ntfs-ptcl-img.gz
3- a questo punto viene passato a split, che si occupa di ritagliarlo in tanti quadratini grossi X byte. Otteniamo così sdb2.ntfs-ptcl-img.gz.aa sdb2.ntfs-ptcl-img.gz.ab ...

In realtà i tre passaggi avvengono circa in contemporanea (partclone scrive i dati sull'input di gzip, che invia i dati compressi come input di split), ma il risultato non cambia.

Detto questo, con 7zip e compagnia bella non puoi aprire il file creato da clonezilla per due motivi:
- perché 7zip e i compari di windows probabilmente in input si aspettano archivi.
- perché il file compresso non è un archivio, e quindi è stato splittato troncandolo ogni X byte senza alcun header a dire cos'è, da chi dipende e cosa ci fa lì.




Ho visto che il comando, se non ho scritto male (quale è il log del salvataggio non so), è

Only registered members can view code. :confused:
Sì, esatto. Ma non ci dice niente di peculiare, è il comando standard.



Ok per farlo con *nix ma con Windows non è possibile quindi farne il browse? Il bello di Acronis (versione liveCD che avevo) è che aveva anche un tool per vedere (ed eventualmente ripristinare) anche un singolo file. Parlo di Win perchè l'immagine disco è di un netbook Win7, solo per questo.
Allora, provo a spiegarti la tecnica di montaggio dell'arnese.

Only registered members can view code. concatena tutti i file (non so come tu possa farlo su win, ma puoi sicuramente farlo, magari anche con un .bat)

Only registered members can view code. unzippa il file unico (se 7zip supporta i file gzippati non archivi, hai vinto)

Only registered members can view code.monta in loop il file estratto (puoi farlo con un aggeggio che monta le iso su unità virtuale tipo i daemon tools, ma non so dirti se possa funzionare)



Che sia forse dentro a clonzilla SE? Ma quello lo si deve installare suppongo, quindi non va bene su un netbook Win7....
:bai
Nein, clonezilla server è banalmente una ubuntu server/debian/quel che ti pare con su tutta la suite clonezilla+drbl, e fondamentalmente offre la possibilità di fare cloni multipli via rete avviando clonezilla con PXE.

Kirk78
05-04-11, 23: 54
che finisca di prendere la LPIC-1
Che delusione ... pensavo tu fossi un Senior Level Linux Professional :tong2

Forse non conosci l'ultima versione di 7zip (che tra l'altro ha una command line version per linux (http://sourceforge.net/projects/p7zip/)) che apre gli archivi TAR e i file compressi GZIP



Packing / unpacking: 7z, XZ, BZIP2, GZIP, TAR, ZIP and WIM
Unpacking only: ARJ, CAB, CHM, CPIO, CramFS, DEB, DMG, FAT, HFS, ISO, LZH, LZMA, MBR, MSI, NSIS, NTFS, RAR, RPM, SquashFS, UDF, VHD, WIM, XAR and Z.


ecco perché ne parlavo. Per lo splittamento quindi a quanto mi dici è un semplice ZAC ad un determinato byte, quindi oltre che con cat *nix potrei usare

copy /b <source1> + <source2> /b [...] <targetfile>
A questo punto, visto che ho appena estratto un sorgente .TAR con 7zip, quindi mi potrei ritrovare i file? Ora non posso provare perché sono parecchi GB (pensa un po' se il netbook non era nuovo!!!!) ma appena posso provo e ti faccio sapere: non vedo l'ora di sbirciare cosa c'è dentro. :leg1:
Ovvio se in *nix esistono 2 tipi di TAR mi arrendo e getto la spugna mortificato :ehmm

Ti do comunque la Junior Level Linux Professional ad honorem per lo sforzo che hai fatto a spiegarmi, e bene per giunta! Bravo! :sisi

P.S. le nozioni semplici le conoscevo già :oo2 ma hai fatto bene ad esplicitarle, anche se con la parola "archivio" si può un po' voler dire tutto o niente.
:bai

pierino_89
06-04-11, 00: 10
Che delusione ... pensavo tu fossi un Senior Level Linux Professional :tong2
Eh, quando trovo altri 2000 euro :lol:



Forse non conosci l'ultima versione di 7zip e i file compressi GZIP
Lo so, quel che continuo a dire è che non è detto che il supporto alla compressione gz implichi che ti apra un file compresso gz e non un archivio tar.gz. Anche se la cosa sembra strana.



(che tra l'altro ha una command line
version per linux (http://sourceforge.net/projects/p7zip/)) che apre gli archivi TAR
Si, ce l'ho pure io, ma non ci avevo mai fatto caso. Alla fine è un doppione in questo caso, visto che tar non si può togliere...



ecco perché ne parlavo. Per lo splittamento quindi a quanto mi dici è un semplice ZAC ad un determinato byte, quindi oltre che con cat *nix potrei usare
Sì, perfetto!



A questo punto, visto che ho appena estratto un sorgente .TAR con 7zip,

Argh! Un .tar.gz e un .gz sono due cose diverse!
Se riesci a prendere un file.tar.gz e farlo diventare un file.tar, allora ci siamo.



quindi mi potrei ritrovare i file? Ora non posso provare perché sono parecchi GB (pensa un po' se il netbook non era nuovo!!!!) ma appena posso provo e ti faccio sapere: non vedo l'ora di sbirciare cosa c'è dentro. :leg1:
Vedi sopra.



Ovvio se in *nix esistono 2 tipi di TAR mi arrendo e getto la spugna mortificato :ehmm

Anche più di due, ma in linux c'è quasi sempre il tar GNU. E comunque sono grossomodo interoperabili fra loro.



Ti do comunque la Junior Level Linux Professional ad honorem per lo sforzo che hai fatto a spiegarmi, e bene per giunta! Bravo! :sisi

:lol: ma mi manca solo l'esame 102, il 199 e il 101 li ho già dati!



P.S. le nozioni semplici le conoscevo già :oo2 ma hai fatto bene ad esplicitarle, anche se con la parola "archivio" si può un po' voler dire tutto o niente.
:baiArchivio: file che al suo interno ospita una gerarchia di file e cartelle. Comunque ti capisco, fa parte di quei concetti talmente semplici da essere complicatissimi, come per esempio i soft/hard link...

Kirk78
13-04-11, 12: 34
Ciao. Ho fatto l'immagine disco con Clonezilla, e ho visto che ogni tanto uscivano degli errori come "buffer i/o error", "unable to enumerate USB device" o "error -71" :shock ma alla fine a detto che aveva fatto la copia e che tutte le immagini erano ripristinabili :boh: ma da qualche parte c'è un log di questi errori e se inficiano le immagini fatte?
E' frustrante però non poter visionare "al volo" almeno l'elenco dei file, come nel vecchio Acronis, e la possibilità di estrarne anche uno solo tramite un tool di clonezilla stesso invece del

Only registered members can view code.
:bai