PDA

Visualizza versione completa : Windows Vista/ 7 Come fare un recovery disk da un netbook Asus / MSI con Win7?



Kirk78
01-04-11, 23: 36
Ciao,
qualunque netbook decida di prendere domani (quì (http://www.collectiontricks.it/forum/hardware-e-reti/Ct3115-consiglio-tra-2-netbook.html) ci sono i modelli se serve per farvi capire meglio e se ci sono soluzioni diverse per diverse marche), vorrei sapere come faccio a fare un recovery disk (disk?) da un netbook Asus o MSI con Windows 7.
Visto che non ha un masterizzatore penso su pendrive USB? :boh

Ho sempre fatto anche l'immagine disco prima ancora che partisse per la prima volta il PC o il Notebook, ma senza una unità ottica non saprei come fare. L'unica opzione che mi viene in mente è quella di fare una pendrive autopartente con un tool che mi faccia questa immagine disco su una 2° pendrive: mai fatto quindi magari se qualcuno lo ha fatto mi potrebbe venire incontro? :confused: grazie!

Poi ci sarebbe il famoso (o famigerato alle volte :shock) software del produttore per creare il Recovery disk: ma se, come un paio di volte è successo, non funziona bene e dopo NON avermi fatto un disco buono, mi cancella anche la partizione di backup?

Ho solo una volta avuto a che fare con un netbook, quindi un'aiutino non mi dispiacerebbe proprio :sisi

:thx

LadyHawke
02-04-11, 15: 06
Il software del produttore crea un recovery/backup nella partizione non di sistema, o su CD/DVD (poco importa se il netbook non ce l'ha).
L'alternativa è un software tipo Acronis, ma meno macchinoso di usare due chiavette sarebbe:

-Creare dall'Acronis il supporto avviabile (una chiavetta capiente) e anche una .ISO avviabile
-Creare l'immagine di recovery sulla seconda partizione del disco (più sicuro che la scrittura diretta su chiavetta)
-Copiare il file .tib e la .iso nella chiavetta già resa avviabile.

A questo punto avresti recovery e avvio su un'unica pendrive, ma anche la possibilità di scindere le due cose se qualcosa va storto e devi per forza ricorrere ad un lettore esterno

:bai

Kirk78
02-04-11, 15: 48
Ciao LadyHawke e grazie!
Pensa un po' io le chiavette intelligenti conoscevo solo le U3 (o al massimo quella dell'antifurto della macchina :lol: ..... battuta bruttissima), comunque sono riuscito solo a fare una volta il boot linux (mi sembra slax antico) da USB, ma non altro.

Creare dall'Acronis il supporto avviabile (una chiavetta capiente) e anche una .ISO avviabileLa mia licenza di Acronis è ... anacronistica e credo che non sia neanche compatibile con Vista. Esiste un'altro sofware nuovo, ma a questo punto free/open, che si possa mettere su USB autopartente? Avrei anche la licenza di Ghost, ma quella è ancora più antica! La presi per Windows 95 (forse quindi neanche compatibile con XP) ... addirittura su floppy!

Mi ricordavo di un tool di HP che rendeva le pendrive USB bootabili ma non so se è free, e avevo sentito del "Windows 7 USB/DVD Download Tool" by Free Software Foundation che però dovrebbe servire se uno ha acquistato una ISO dal Microsoft store e poi la dovrei installare (sul fisso ho XP). Altra cosa non le ho mai usate...
Il mio primo scopo è quello di salvare tutto prima della prima accensione. Un vecchio Acer non mi ha fatto bene il disco di ripristino, ma in compenso mi ha cancellato automaticamente la partizione di backup :furious

In ultima istanza posso vedere se qualcuno mi presta un masterizzatore esterno USB (sulle liveCD non ho certo problemi :ghgh), ma per ora vorrei restare in ambito USB senza accendere ancora il netbook.

Stavo anche pensando di provare la SoSlax su USB, ma non so se il software sopra va bene per fare un'immagine sia della partizione di backup che quella ancora non preparata dal produttore.

Proverò comunque a riprendere il vecchietto Acronis e vedere un po' che tib mi fa ... appena comprato oggi il net. Visto che non ho avuto consigli comunque penso di prendere il MSI.

:bai

LadyHawke
02-04-11, 23: 37
Le vecchie versioni di Acronis non ricordo se possono creare bootable una pendrive :boh e comunque dubito siano compatibili con i nuovi sistemi.
Se però la necessità è solo quella di avere un recovery del primo avvio non vedo il problema: l'hai già pronta e sempre disponibile nella partizione di recovery del netbook (nascosta); per sicurezza potresti (tramite una live di linux) copiare il contenuto di quella partizione altrove, in modo da essere pronto a ricrearla (con lo stesso nome) su un disco nuovo se il tuo si dovesse rompere: dovrebbe funzionare.

:bai

Kirk78
04-04-11, 06: 56
copiare il contenuto di quella partizione altroveDovrei fare l'immagine di quella partizione, perché altrimenti non funziona, con un software che parte con USB: che mi consigli? Clonezilla o cosa? Non ho mai fatto partire Clonezilla da USB quindi spero funzioni. Con tuxboot?
Poi visto che alle volte non funziona copiare la sola partizione backup, mi conviene probabilmente fare l'immagine dell'intero disco, Wiin7 compreso: Clonezilla qualcuno mi ha detto che non copia bene bene questo sistema operativo. Certo che se i produttori mettessere una piccola pendrive autopartente, o mettessero a disposizione un file con relativo software di boot per far partire la macchina da USB, non sarebbe male!
:bai

[EDIT] Ho fatto una penna bootabile con SoSlax. Mi ha fatto il primo menù inziale, ho scelto la KDE, mi si ferma parecchio tempo su triggering udev events, che poi esce con failed. Dopo un paio di minuti parte. Non mi sembra però di vedere applicazioni per fare l'immagine di una partizione: oppure sbaglio?
Ora che è bootabile, come faccio a metterci su un software per fare ciò che mi serve?
Vedo che anche Clonezilla ha una suo BAT per rendere bootabile la pendrive, ma mi chiedo se devo riformattare la penna, copiare solo la live di clonezilla e poi fare makeboot. Oppure basta quella che ho fatto con SoSlax usb mettendo solo i file di clonezilla?

Fatemi anche sapere se con clonezilla risolvo oppure se mi consigliate altro. Grazie.

ginalfa
04-04-11, 19: 08
scusa, visto che hai varcato la soglia con slax. prechè non pensi a clonezilla (http://clonezilla.org/)?

Kirk78
04-04-11, 19: 44
prechè non pensi a clonezilla (http://clonezilla.org/)?
:shock gianalfa ... in effetti avevo scritto proprio questa ipotesi e chiedevo lumi: non leggiamo èèèèè :tong2 :ghgh
Ssopratutto se "clona" partizioni Win7, e se devo riformattare per fare clonezilla bootabile da USB (volevo utilizzare il semplice .bat).

ginalfa
04-04-11, 20: 28
clona di tutto, sia a livello di partizioni sia di unità fisiche
può esssere installato su chiavetta USB
usa syslinux per il boot
permette di creare direttamente dvd di ripristino bootabili

Kirk78
04-04-11, 20: 43
clona di tutto, sia a livello di partizioni sia di unità fisiche
Ok grazie, quindi anche Win7. Per la USB pensi che devo riformattare la chiavetta o basta come ho scritto sopra (http://www.collectiontricks.it/forum/software/Ct3124-come-fare-un-recovery-disk-da-un-netbook-asus-msi-con-win7.html#post78319)?

di creare direttamente dvd di ripristino bootabili
Se facesse delle .ISO potrebbe essere utile, ma altrimenti non ho un masterizzatore esterno per il netbook. Nel caso facesse ISO allora poi potrei masterizzarle sul fisso.

[EDIT] Ho provato con Clonezilla e, come volevasi dimostrare, NON è partito da pendrive ma Windows :furious perso il primo avvio.... pazienza :wall ora però mi chiedo il perché non è partito sul netbook. La prima cosa che ho fatto è quella di mettere nella sequenza di boot l'HDD all'ultimo posto dopo USB HDD e USB CD ....
[EDIT 2] Mi sono risposto da solo, non solo bisogna dirgli che deve partire dalle device USB .... ma bisogna mettere anche nel Boot HD sequence anche la pendrive! :shock no comment

Ho provato a fare l'immagine di 2 partizioni su pendrive (accipicchia parecchi GB occupati!) e mi aspettavo, come faceva sia Acronis che Ghost, che una volta che la prima pendrive finiva lo spazio, mi chiedesse di rimuoverla e di mettere la successiva, che avevo già preparato: niente da fare, dice che è piena e quindi chiude il software ... che delusione...
Ora devo cercare un HDD USB più capiente per poter salvare il tutto. Oppure sono io che non ho letto bene qualche opzione (expert mode)?

ginalfa
05-04-11, 10: 34
leggi questa pagina (http://clonezilla.org/liveusb.php).
Anche se dicono che la iso ibrida scritta sul pendrive può partire da USB, non è sempre così.
Io ho usato Tuxboot (da linux, ma c'è la versione per windows) per avere una pennetta avviabile.

[edit]
come al solito non avevo letto in fondo il tuo post.
le dimensioni del file immagine dipendono dal sistema utilizzato
ntfsclone, per forza di cose produce dei file più grandi.
Tra le istruzioni a video il wizard ti dice chiaramente che se il backup del disco fallisce... "check disk space" (non leggiamo eh?:ghgh:lol:)

non so se c'è un'opzione tra le avanzate. è un limite, ma tutto sommato sopportabile.

Se vuoi avere un backup del disco così com'è al momento dell'acquisto ti conviene clonare l'intero disco e non le sigole partizioni, così ti salvi anche partizioni di ripristino e se c'è la partizione nascosta dell'ambiente di ripristino, tavola delle partizioni e bootsector.
I file saranno corposi, ma la sicurezza massima.

Kirk78
05-04-11, 11: 07
"check disk space" (non leggiamo eh?
Una pari, palla al centro :ghgh In realtà lo avevo letto (difatti ho fatto una prova su una pendrive da soli 4GB), ma c'è scritto anche sugli altri software, ma quando non basta si passa alla prossima pendrive. Spero comunque che nella prossima release di clonezilla ci mettano anche questa opzione, per me, fondamentale (altrimenti si può backuppare solo su HDD esterno grosso)! Hanno messo la possibilità di splittare su file di dimensione XXXMB e poi mi cascano su questa opzione :boh? Immagino quindi che non possano fare neanche l'immagine direttamente su DVD(RW) visto che 4.3GB non riesci a metterci poi molto...

ti conviene clonare l'intero discoPensavo anche io, ma ho letto che l'MBR lo registra comunque anche se fa il backup di una sola partizione. Ho visto che ha 3 partizioni: 1 nascosta FAT32, 2 ntfs (suppongo quella di sistema Win7 e una dati suppongo vuota).

ntfsclone, per forza di cose produce dei file più grandi.non ho utilizzato quella ma quella di default, mi sembra "-z1, --gzip-compress Compress using gzip when saving: fast and small image file" e ha backuppato MBR, table, partizione nascosta e un pezzo di quella NTFS principale.
Nella scelta priorità -q2 partclone > partimage > dd

ginalfa
07-04-11, 10: 45
Immagino quindi che non possano fare neanche l'immagine direttamente su DVD(RW) visto che 4.3GB non riesci a metterci poi molto...
Io backuppo su hd esterno e quindi non mi sono posto il problema, ma leggevo che può crare i DVD. Forse, comunque deve prima creare il file su un supporto e poi li scrive su DVD. Bisognerebbe provare.

, ma ho letto che l'MBR lo registra comunque anche se fa il backup di una sola partizione.
vero, ma avere l'immagine dell'intero disco ti dà meno pensieri, tanto le partizioni vuote alla fine occupano poco o niente nell'immagine.

non ho utilizzato quella ma quella di default, mi sembra "-z1, --gzip-compress Compress using gzip when saving: fast and small image file" e ha backuppato MBR, table, partizione nascosta e un pezzo di quella NTFS principale.
Nella scelta priorità -q2 partclone > partimage > dd
Una cosa è il metodo di lettura della partizione, altra cosa è il metodo di compressione. per quello gzip è un buon compromesso tra velocità ed efficienza.
ntfsclone credo utilizzi un metodo RAW cioè copia brutalmente tutto quello che incontra. Questo comporta un aumento della massa di dati da comprimere.
Alla fine della fiera, però, poichè è un lavoro che devi fare una sola volta, qualche decina di MB in più è sopportabile, a fronte della certezza di avere un'immagine speculare dell'hd.

qui (http://drbl.sourceforge.net/faq/fine-print.php?path=./2_System/69_partclone_ntfsclone_different.faq#69_partclone_ ntfsclone_different.faq) le differenze tra ntfsclone e partclone.ntfs
vedi anche qui (http://partclone.org/feature.php)