PDA

Visualizza versione completa : Componenti Consiglio: acquisto stampante o ricarica cartucce



Andy86
22-12-10, 21: 33
:bai

Aleggia l'idea, per il prossimo futuro, di acquistare una stampante alternativa, in quanto le cartucce per l'attuale lexmark x1100, causa testina integrata, costano più di 20€ l'una e non durano poi così tanto... :triste, dura invece la stampante, che ormai da c/a 14 anni lavora imperterrita... :sisi

Dunque pensavo di prendere una laser a cartucce colore divise (così non si secca l'inchiostro e si può cambiare solo il colore che finisce) ma ho bisogno di una mano per orientarmi tra i modelli e scegliere il miglior rapporto velocità/prezzo (per la qualità delle stampe basta un livello buono, la hd per foto sarebbe solo uno sfizio) e non finire su una paciuga marchiata famosa che magari va più lenta di una normale ink-jet. :sisi

-------------------

Ricapitolando:

- stampa a laser
- cartucce colori divise ed economiche
- buona velocità di stampa

Consigli per il modello su cui orientarmi?

:thx

MarcoStraf
22-12-10, 22: 38
Laser? Ouch. Costono non poco, e la qualita' del colore non e' poi gran che', di certo non ci puoi stampare foto.
Cominciamo dall'inchiostro, che nelle laser non esiste ;-) Le laser usano "toner", che e' secco in partenza, e viene sciolto ad alta temperatura, di conseguenza funzionano sempre finche' il toner finisce, anche se le lasci ferme per anni. A parte quel vantaggio, hanno una qualita' di stampa in bianco e nero molto migliore delle inkjet, e la stampa dura piu' a lungo e non si scioglie facilmente.

Ma hanno anche moltissimi svantaggi, tipo sono ingombranti, non esistono "all in one" (ossia in genere non le puoi usare come copiatrice o fax), generano un sacco di calore (e quando dico "un sacco" non scherzo), la stampa a colori non e' gran che', e infine costano un occhio. Una buona stampante laser a colori si aggira attorno ai 500 dollari. In genere chi usa le laser sono uffici che stampano a grandi volumi e principalmente in bianco e nero (e parlo di stampanti da diversi migliaia di dollari, quindi per giustificare il prezzo si parla veramente di un alto volume di stampa)

Piuttosto che dirci che tipo di stampante vuoi dovresti dire che tipo di uso ne fai, potremmo in tale modo aiutarti meglio. Per esempio le moderne inkjet hanno cassette di inchiostro separate, una di esse per la stampa in nero, e quindi cambi solo quelle che si consumano, anche se poi in genere un uso "normale" della stampante consuma le cassette in modo uguale.

Nel mio caso, ho comprato una iinkjet Canon Pixma all-in-one, perche' mia moglie stampa foto e per il suo lavoro ha bisogno di una fotocopiatrice e di una macchina per fax, con quella stampante ho buttato via tutto il resto (incluso lo scanner) e ho solo un dispositivo (anche se parecchio grosso, ma almeno occupa solo un tavolinetto)

Se hai una rete domestica, vedi se ti conviene l'opzione di potere connettere direttamente la stampante al router, in modo che la puoi usare da tutti i computer di casa senza bisogno che uno dei computer sia sempre acceso.

Ma come dicevo, molto dipende dall'uso che ne fai. Il mercato delle stampanti e' pazzo...

Andy86
22-12-10, 23: 33
:bai


Le laser usano "toner", che e' secco in partenza, e viene sciolto ad alta temperatura, di conseguenza funzionano sempre finche' il toner finisce, anche se le lasci ferme per anni.Lo so, ed è il motivo per cui pensavo ad una laser, ho l'impressione che le mie cartucce durino poco e temo che si secchino.


hanno cassette di inchiostro separate, una di esse per la stampa in nero,Intendi che hanno una cartuccia per il nero ed una per i colori? Anche la mia... :tong2

Il problema è che i tre colori sono tutti in una cartuccia sola, e se, esempio, finisce il giallo, comincia a stampare tutto in viola, :triste, però stampa ancora parecchio. :boh

perciò volevo poter cambiare una cartuccia per volta. :sisi


500 dollariNe ho viste parecchie a meno di 100 €,ma molte erano più lente di alcune ink-jet, cosa che mi ha disorientato. :sisi


Piuttosto che dirci che tipo di stampante vuoi dovresti dire che tipo di uso ne fai, potremmo in tale modo aiutarti meglio.Uso normale, fotocopie e stampe colorate all'occorrenza.

Il problema di fondo però resta il costo delle cartucce, per 25€ a volta durano troppo poco. Avevo anche pensato a ricaricarle, ma la procedura per le lexmark risulta troppo complessa, in quanto bisogna staccare la cima e praticare uno o più fori. :sisi


ho comprato una inkjet Canon Pixma all-in-oneHo avuto due canon prima della lexmark, mi sono durate in tutto circa 5 anni (meno di 2 e mezzo per una), poi entrambe bisognava spendere più che averla nuova per cambiare le testine, che non erano attaccate alla cartuccia. :mad:

MarcoStraf
22-12-10, 23: 47
La mia Canon ha cinque cartucce: una (grossa) per la stampa solo in bianco e nero, e quattro per il colore (tre per i colori principali e una per il nero/grigio) Bada bene: non sto "spingendo" la Canon, e' quella che per il "mio" uso domestico si e' rivelata la piu' vantaggiosa, ma ci ho messo parecchio per trovarla, buttando via nel frattempo quattro Epson.

Sono sicuro che puoi trovare una laser per meno 100 euro, ma cosa c'e' dentro?

Quello che devi fare e' stimare quante stampe fai durante l'anno, dopodiche' vedere quanto ti costa ogni stampa usando una laser e una inkjet. Per poche stampe (tipico uso domestico) una inkjet e' piu' conveniente, mentre una laser la vince alla lunga.

Tiene anche presente un altro fattore: quanto spesso cambi stampante e computer. Le stampanti cambiano cosi' spesso, che se cambi computer c'e' la grossa possibilita' che non esistano i driver per una stampante vecchia, che diventa cosi' inutilizzabile.

LadyHawke
22-12-10, 23: 53
Le laser hanno tutte un toner per colore, quindi per quelle a colori sono 4, e qui cadde l'asino: sotto i 100 euro sono monocromatiche, per le color si parte più o meno dai 150 euro, se ne hai viste a meno probabilmente stiamo parlando della Samsung Clp-310... personalmente dopo un multifunzione monocromatico, uno colore e quella clp-310, mi taglio le mani se compro un'altra laser Samsung (l'unica che non ha "tradito" è la piccolina a casa).
Il problema più grosso sono i toner, che costano nella migliore delle ipotesi (per 1000 stampe) circa 50 euro cadauno, uguale a dire che ti sarebbe più economico buttare la stampante ogni volta e acquistarla nuova (pure se Samsung i toner in dotazione li riempe al 40%) :boh

Valuta bene perchè se in monocromatico il costo/copia è sempre a favore della laser, sul colore c'è da stare piuttosto attenti pur considerando i rischi della getto d'inchiostro: sulle cartucce separate c'è il rischio di seccare la testina che stà sulla stampante, con quelle a due cartucce il rischio non c'è perchè la testina è sulla cartuccia.

Personalmente sono comunque in linea con la valutazione di Marco sulle Canon

:bai2

Andy86
23-12-10, 18: 13
:bai

:thx delle risposte. Sinceramente non mi aspettavo che un toner costasse così tanto. :shock :shock
Pensavo che non avendo le testine ma solo l'inchiostro sarebbero costate meno.

A questo punto prendo per buona l'idea di ricaricare le cartucce, tra l'altro ho visto che la procedura di rimozione del coperchio verde non è così difficile come sembrava da altre istruzioni.
Vengono via benissimo simulando con un dito il procedimento della clip in queste guide: nero (http://www.producers.it/Lexmark_10N0027.htm) / colore (http://www.producers.it/Lexmark_10N0016.htm).

Anche se le posso ricaricare solo 3/4 volte almeno non devo spendere 25€ euro ogni volta che se ne scarica una, ma solo una volta ogni 4. :hap

Avete consigli sul tipo di kit di ricarica da acquistare? :thx

MarcoStraf
23-12-10, 18: 37
Devo ammettere che la mia esperienza di ricarica cartucce è decisamente negativa. Il problema è che non è facile ricaricarle, e se si mettono a perdere inchiostro danneggiano la stampante in tale maniera che la devi buttare via. Dalle mie parti anni fa i negozi che ricaricavano cartucce crescevano come funghi, adesso non si trovano più.

Andy86
23-12-10, 19: 03
e se si mettono a perdere inchiostro

Credo che proprio per questo su quella guida c'è scritto di attendere 10min prima di usarla e vedere che non perda. Penso che se non perde prima non perderà neanche dopo. :ohoh

MarcoStraf
23-12-10, 20: 55
Non e' detto, e' possibile che perda solo quando sia in funzione, ho buttato via una inkjet proprio per quel motivo. Quello che occorre fare e' di togliere la cartucce ricaricate ogni tanto, per controllare che non abbiano iniziato a perdere. Personalmente, visto che ho una stampante costosuccia, preferisco non rischiare piu'. Ricorda che le cartucce non sono fatte per essere ricaricate

C'e' anche da dire che ormai certe cartucce hanno un chip di sicurezza, che non ne permette la ricarica (ossia, anche se le si ricarica il chip continua a dire che sono scariche, per cui la stampante non funziona. Ormai i costruttori di stampanti si sono fatti furbi, come pure noi: e' possibile infatti comprare dispositivi che "resettano" tali chip. Ma quanto uno vuole continuare a spendere tempo e soldi?

Personalmente, uso la stampante solo come scanner :-) In casa e' solo mia moglie che la usa (e ne fa un uso pesantuccio anche...)

Andy86
23-12-10, 21: 19
Non e' detto, e' possibile che perda solo quando sia in funzione, ho buttato via una inkjet proprio per quel motivo.Stavo pensando, non è che il danno che dici lo fa alle testine, che nel mio caso sono integrate nella cartuccia? Perché nella mia sotto l'alloggio cartucce c'è il niente. I rulli per il foglio sono prima e dopo. :sisi



Ricorda che le cartucce non sono fatte per essere ricaricate:m:... e allora perché vendono i kit apposta?

Un conto è che qualche produttore "càta palànc"* non voglia che si compri l'inchiostro da altri, e fa in modo che la cosa sia difficile, ma che ti fa le cartucce che rompono la stampante se ricaricate... :boh

(* tipica espressione milanese, letteralmente "cogli soldi", ma dal significato più ampio.)


C'e' anche da dire che ormai certe cartucce hanno un chip di sicurezza, che non ne permette la ricarica (ossia, anche se le si ricarica il chip continua a dire che sono scariche, per cui la stampante non funziona. Ormai i costruttori di stampanti si sono fatti furbi, come pure noi: e' possibile infatti comprare dispositivi che "resettano" tali chip.Lo so. :tong2

Nel mio caso sono fortunato, perché la mia resetta il chip in automatico (se di chip e non software si tratta, perché a volte, stampando in rete o da linux non viene conteggiato il consumo) quando gli si dice che si è installata una nuova cartuccia. Bisogna dirglielo, perché si accorge che l'hai tolta e rimessa. :sisi



Ma quanto uno vuole continuare a spendere tempo e soldi? Il tempo non mi fa problemi, i soldi sì. È per questo che sto cercando una soluzione alternativa allo spendere 25 euro a cartuccia... :sisi

LadyHawke
23-12-10, 22: 00
E' vero che le cartucce non sono state progettate per essere ricaricate, ma ciò non toglie che questo sia parzialmente possibile... di certo ci sono cartucce che si prestano meglio ed altre più ostiche, così come ci sono cartucce che si ricaricano semplicemente ed altre che necessitano dell'ausilio di strumenti esterni (chip-reset, pompette per "succhiare" l'aria etc.): quelle che si ricaricano meglio sono Canon e HP, le peggiori sono le Epson (che perdono spesso) e, almeno un tempo, le Lexmark.

Avevo parlato abbastanza di alcune problematiche, o meglio delle cose delle quali tenere conto quando si vuole ricaricare le cartucce in questa (http://www.collectiontricks.it/forum/sweetbar/Ct1367-esperienze-con-le-cartucce-ricaricate.html#post24988) discussione, aggiungo che ovviamente i produttori si adoperano sempre di più per mettere i bastoni fra le ruote, perchè come dicevo, il loro guadagno è primariamente sui consumabili (almeno dei modelli economici).

In base a quanto esposto in quel post, credo che quando si decide di provare ad effettuare delle ricariche, non si dovrebbe comunque prendere questa via come politica di sopravvivenza, ma partire dal presupposto che ogni ricarica riuscita sia un punto a favore, perchè variabili di fallimento è innegabile che ce ne siano se non si seguono certe regole.


:bai2

Andy86
24-12-10, 10: 26
:bai



forzarla si può ma non per sempreNon è mia intenzione, 3 ricariche possono essere più che sufficienti. :sisi



Il conteggio del livello dell'inchiostro ovviamente non è preciso
Ci sono abituato. Con la mia lexmark non è mai stato preciso, soprattutto da quando stampo dalla rete o da ubuntu. :sisi


e otteniamo un bel verdolino (che però non va bene al posto del giallo :shock);A me capita spesso di ottenere colori sballati a cartuccia (non ricaricata) scarica solo per un colore; ma si tratta sempre della somma dei due colori restanti, più spesso si è in effetti finito il giallo, ma la stampa è proseguita in tonalità di viola/fucsia, non in verdino... :ohoh; altre volte si è finito invece il ciano, e la stampa è continuata in tonalità di arancione. E sono sicuro che non era la spugna sporca, perché facendo la pulizia delle testine si ottiene una riga per ogni colore, e quella del colore mancante era proprio... mancante. :sisi



variabili di fallimento è innegabile che ce ne siano se non si seguono certe regole.Farò in modo che siano seguite. Per le guide che ho linkato prima cosa mi dici? Sono affidabili?
Per il kit di ricarica devo stare attento a cosa compro o vanno bene anche quelli da 5 euro?

:thx

LadyHawke
25-12-10, 00: 26
Le guide ritengo siano corrette, per l'inchiostro non ti so dire, anche perchè spesso dipende dalla serietà del venditore: spesso apparentemente sono tutti uguali, e sono dell'idea che poco cambiano secondo i modelli, mentre di certo cambiano da produttore a produttore per composizione e fluidità (e questo potrebbe essere uno dei motivi per cartucce che "perdono" o che, al contrario, non permettono abbastanza fuoriuscita di inchiostro per funzionare correttamente anche se tamponandole si vede che l'inchiostro c'è)
L'unica è provare eventualmente fino a quando non sei soddisfatto del risultato.


:bai2

Andy86
27-06-11, 16: 03
:bai

Ho trovato un piccolo trucco "metropolitano" che penso confermi la mia ipotesi delle cartucce non usate totalmente, ma secche. :hap

Infatti, per già due volte, quando sembrava finito un colore (anche da risultato della pulizia automatica), prima col blu e poi col giallo, ho pulito a mano le testine, con un cotton-fioc inumidito di solvente per unghie, poi ho rifatto la pulizia automatica (che penso consista in una grande fuoriuscita di inchiostro per pulire col getto) ed il colore mancante ha ripreso magicamente a funzionare ed ha continuato a farlo.

Risultato: la cartuccia attuale ha l'età di tre cartucce (secondo media cambio) e funziona ancora. :gogo

Andy86
22-03-12, 21: 59
:bai

Vorrei ritornare un attimo sull'argomento, poiché avrei visto che esiste una nuova tecnlogia di stampa a led (http://www.stampantihp.com/stampanti-laser/la-nuova-generazione-di-stampanti-laser-a-colori-single-pass), che elimina i problemi della stampa laser.
Qui un esempio -> Epson Epson AcuLaser CX17 (http://www.epson.it/Store/Stampanti-e-multifunzione/Epson-AcuLaser-CX17), ma sono sicuro che saprete consigliarmi modelli migliori, voi trovate sempre il pelo nell'uovo.

Considerato che faccio, diciamo 3/4 stampe al mese, e dopo qualche tempo (non è facile tenere il conto) la cartuccia è secca, e praticamente con 25 euro di cartuccia faccio quasi niente, conviene ancora stare sulla inkjet rispetto a questo nuovo tipo di stampante? :m:

Lo so che il costo per quelle stampante laser è un po' alto, ma visto che con i toner inclusi di solito garnatiscono qualche centinaio di stampe (e non si seccano), il costo dovrebbe essere più che compensato. :sisi


:thx

ps: Il problema delle foto in teoria è di seconda importanza, tanto se dobbiamo farne parecchie preferiamo andare dal fotografo.

calaf
23-03-12, 20: 03
Ero contrario ad una multifunzione e pertanto al momento del forzato acquisto (drive a 64 per W7 ) ho optato per una jet con opzione fax. La Canon è la sola marca con inchiostri meno soggetti ad inaridirsi.
Ho anche una laser ma per la sola stampa in nero.
Premetto che per ragioni di lavoro le ho provate tutte meno le Brothers.
Per corretteza non mi posso pronunciare.

Kirk78
25-03-12, 16: 57
Io ho per lavoro una laser professionale, con i toner molto costosi ma che durano parecchie pagina (5% di copertura mi sembra). Io consiglio sempre una laser a chi deve stampare poco, appunto perché i toner non si seccano... essendo appunto, diciamo, già secchi, come detto.

Di laser a colori ce ne sono anche di basso costo con toner compatibili iso9000, con cui ho avuto a che fare e devo dire non mi hanno mai deluso. MAI, e ripeto MAI utilizzare i toner o le polveri cinesi perché sono potenzialmente pericolose (esempio polvere sottili).

Devo dire che ci sono anche delle cartucce compatibili iso9000, ma essendo passato definitivamente alle laser non ho esperienza diretta anche se so che funzionano quelle certificate iso.

Non bisogna vedere il costo "globale" del toner, ma il costo per pagina (sempre con la stessa copertura che se non erro è il 5%), che se vi fate 2 conti è enormemente a favore delle laser/led rispetto alle cartucce liquide per inkjet.

Quindi se non devi stampare fotografie: cosa devi stampare?

Ricorda che se sono stampanti appena uscite è probabile che non ci sia ancora il toner iso9000 compatibile.

:bai

Andy86
25-03-12, 17: 12
che se vi fate 2 conti è enormemente a favore delle laser/led rispetto alle cartucce liquide per inkjet.

Non sono un genio della matematica, me è proprio ciò che sospettavo. Probabilmente non vale per chi fa 2000 fotocopie al giorno, ma io devo avere questo risparmio. :sisi


Quindi se non devi stampare fotografie: cosa devi stampare?

Principalmente stampo fotocopie e biglietti di auguri (a colori!!!) e roba del genere.


Ricorda che se sono stampanti appena uscite è probabile che non ci sia ancora il toner iso9000 compatibile.

E probabilmente neanche i soldi... :lol:

Scherzo, comunque su marca/modello sai consigliarmi qualcosa?

Kirk78
25-03-12, 17: 27
Io a prescindere preferisco staccare la parte "scanner" da quella di stampa. Ho infatti un mitico HP Scanjet che funziona alla perfezione, e con quello faccio anche le fotocopie utilizzando i tasti appositi. Poi se si dovesse (speriamo mai) scassare ho comunque almeno l'apparato non rotto, mentre una all-in-one.

Io partirei al contrario: guarda un toner compatibile iso9000 (esempio la uPrint francese se non erro) di un modello laser/led appena uscito con basso costo per pagina e vedi poi quanto ti costa la stampante.

Personalmente ti consiglio di vedere se è totalmente compatibile con linux, così la puoi utilizzare nei 2 sistemi operativi.

I biglietti di auguri, ti va bene 600 dpi? Allora trovi parecchie alternative. Le marche... personalmente odio profondamente la Lexmark, ma forse per passati travagliati. Se non vuoi delle peculiarità particolari io mi orienterei su una stampante colore che abbia il minor costo per pagina più che marca, viste le tue modeste esigenze.

Altra cosa da valutare è se hai un particolare protocollo che vuoi utilizzare, esempio il PostScript?

:bai

Andy86
25-03-12, 17: 50
:bai

:m: A voler ben vedere come scanner potrei ancora utilizzare la lexmark, ma sai... c'è il fattore spazio e comodità da valutare.

Per linux ci avevo pensato, infatti epson e hp sono le migliori per compatibilità, ovvero sono le due marche che offrono i driver ufficiali per tutti i sistemi.

Ai protocolli di stampa non mi sono mai interessato a sapere cosa sono (tremenda vergogna... :ehmm), comunque più che averla condivisa con gli altri pc non mi interessa altro.

600 dpi possono andare bene, forse non li ho neanche mai usati. Di solito lo standard hd non è 300? :m:

Per il toner della epson non c'è un prezzo che sia uguale... 0,03 nero e 0,04 colori per stampa ti sembra tanto? :m: :ohoh

Andy86
26-03-12, 23: 30
:bai

Cosa vedono i miei occhi...

EPSON AcuLaser CX17 (http://compraonline.mediaworld.it/webapp/wcs/stores/servlet/ProductDisplay?catalogId=20000&storeId=20000&productId=12869878&langId=-1&category_rn=1515)

Possibile che costi così poco? Sul sito epson la danno a più di 200...

Mi raccomando: non compratela prima di me, che poi magari non c'è ne più!! :tong2