PDA

Visualizza versione completa : Firefox applica gli aggiornamenti solo se eseguito da super utente, è normale?



Andy86
15-12-10, 19: 12
:bai

Me n'ero già accorto, ma non ci avevo dato caso, pensando ad un problema momentaneo, ora con l'aggiornamento di no-script è successo ancora: Firefox, se non avviato come "sudo", non è in grado di applicare gli aggiornamenti (resta l'avvertimento "riavviare firefox per... [bla, bla, bla...]").

Ovviamente prima di capire ho verificato l'effettiva terminazione di tutti i processi legati, l'eliminazione del ".parentlock" e la ricreazione del profilo (mantenendo gli stessi file condivisi con windows).

Al terzo tentativo ho dato da terminale "sudo firefox", e gli aggiornamenti sono stati applicati. :boh

Da novello di ubuntu potevo pensare che fosse una normale procedura di sicurezza, ma poi ho letto che avviare firefox da root crea spesso problemi... :shock

Continuo a usare sudo per aggiornare o applico gli aggiornamenti solo da windows?


PS: Con gli aggiornamenti base del programma no problem, ci pensa "gestore aggiornamenti", che chiede i permessi di super user per aggiornare qualunque cosa. :ghgh

K.a.o.s.
22-12-10, 01: 23
I plugin risiederebbero normalmente nella home, in .firefox o .mozilla, non mi ricordo più. Quindi l'utente avrebbe i permessi di aggiornarli/modificarli a suo piacimento senza ricorrere a root. I problemi nell'utilizzare il super user stanno (anche) nel fatto che i file scritti da root diventano di sua proprietà e non più modificabili dall'utente.
Condividendo il profilo di Firefox su una partizione di Windows c'è una struttura di permessi differente. Devi guardare che permessi possiede questa cartella e garantirgli la modifica all'utente. Generalmente se non si passano parametri è permessa solo a root.

Comunque, a parte tutto, io eviterei di mantenere il profilo condiviso. Ci sono estensioni e temi che non funzionano su entrambi i sistemi. Ci sono questi problemi di permessi e potrebbero sorgerne altri di vario tipo. Per mantenere i segnalibri ci sono estensioni come xmarks che permettono di sincronizzarli online. Altri software come LastPass conservano anche le password.

Andy86
22-12-10, 17: 52
:bai


Ci sono estensioni e temi che non funzionano su entrambi i sistemi.

Per questo motivo la compatibilità viene espressamente dichiarata nel build.
In questo modo i componenti aggiuntivi non compatibili risultano automaticamente disattivati.

L'unico altro inconveniente, oltre i permessi, è l'apparsa della scheda "nuova versione" ogni volta che cambio sistema... ma fastidio non da.

Comunque tengo i profili condivisi in una partizione FAT, che ho letto essere molto consigliata per questo tipo di condivisioni, e penso che non abbia permessi, perché "chown" non riesce a settarli. (l'errore di chown te lo posto dopo, perché ora sono sotto win... :ehmm).

Andy86
28-12-10, 15: 52
:bai


Funzione non permessaSemplicemente questo è l'errore di chown. :bgg2

Comunque ho avuto problemi di permessi con altre applicazioni, tipo wine o eclipse, per i file presenti sulla partizione in fat e cercando su google ho trovato che il problema potrebbe risiedere nelle istruzioni di mount, che non riportano il proprietario corretto.

Ho fatto un po' di prove, ma senza apparenti risultati. L'istruzione ora è questa:


Only registered members can view code.Notate qualcosa? :thx

Andy86
03-01-11, 18: 42
:bai

Problema (definitivamente?) risolto.

Modificando il fstab come sopra ho re-settato il gruppo della partizione fat, che è diventato il "mio", ed ora posso agire a 360° sulla partizione senza bisogno di sudo. :sisi

Ora ho provato a mettere così:


Only registered members can view code.e vedo se setta anche il proprietario. :sisi