PDA

Visualizza versione completa : Usare l'harddisk esterno per la sicurezza del pc



Armandillo
09-10-10, 10: 32
:bai

Ho un harddisk esterno (PackardBell Carbon 1Terabyte, formattato Ntsf) sul quale, oltre ai dati personali, ho provveduto a creare l'intera immagine di Seven e relativo backup.

Ora, avendo notevole spazio a disposizione, volevo anche usarlo, come da titolo, per la protezione e il ripristino in caso di infezioni o crash.

In pratica vorrei usare l'harddisk come "rescue disk" e, perche' no, anche per eventuali formattazioni (tipo GParted).

In rete ho letto di antivirus portabili da copiare su chiavetta ma sembrano essere tutti "non completi" o molto selettivi da cui la domanda:

quali programmi, secondo le mie esigenze, potrei copiare affinche' l'harddisk diventi un vero e proprio salvagente da utilizzare per avviare, controllare, pulire e se necessario ripristinare tutto il sistema operativo ?

Grazie :bai

LadyHawke
09-10-10, 14: 20
Domanda da tot milioni :hap, anche perchè ognuno avrà le sue idee in proposito :sisi

Comunque vediamo: intanto a monte ci avrei installato un Linux (che permette l'installazione su periferica USB), così da avere la possibilità di accedere sempre al disco windows, usare GParted, gestire files.

Antivirus portatili: vanno provati, poichè spesso hanno problemi con gli aggiornamenti o non sono fatti bene, quindi devi trovare versioni veramente funzionanti; comunque prima di parlare strettamente di programmi (vediamo eventualmente più avanti) penserei all'ambiente, poichè software portatili per windows diventano inutili se al sistema non accedi poichè non lavorano sotto linux e necessitano di una base windows per il lancio; la soluzione ottimale potrebbe essere quindi un Linux installato sul disco esterno con una windows sotto macchina virtuale: soluzione mai provata... (ma acc... ora che mi ci fai pensare sarebbe proprio interessante :leg:), per cui non ne conosco i limiti ad esempio sul riconoscimento di altre periferiche esterne/partizioni/dischi

Beh.. ho buttato qualche esca :fleurs, e l'argomento è interessante, vediamo come si sviluppa


:bai

K.a.o.s.
09-10-10, 14: 33
Aggiungo anche che con grub2 installato sul disco si possono avviare le varie immagini iso senza bisogno di masterizzarle su cd. Questa regola credo possa essere applicata anche nei confronti di altri tipi di live (come quelle di antivirus, quelle "finte" di Windows ecc.). Il problema in entrambi i casi è la configurazione sicuramente non semplice per chi non ha una minima esperienza su Linux.

intanto a monte ci avrei installato un Linux (che permette l'installazione su periferica USB)Praticamente tutti, l'unica cosa è che bisogna stare attenti ad evitare (tempo fa era così, non so ora se gli installer lo fanno automaticamente) di modificare l'mbr del disco interno.

Una sistema Linux comunque direi, anche io, che ci debba stare d'obbligo tra gli strumenti per il recupero :eye.

Armandillo
09-10-10, 15: 00
Praticamente tutti, l'unica cosa è che bisogna stare attenti ad evitare (tempo fa era così, non so ora se gli installer lo fanno automaticamente) di modificare l'mbr del disco interno.

Non e' sufficiente copiare una immagine Iso di, che so, Ubuntu e poi avviare dall'harddisk esterno proprio come se si trattasse di un cd ?

Beh, dai vostri discorsi si va su un terreno minato ed anche se conosco il pc mi piacerebbe attivare qualcosa di semplice nell'uso.

:bai e grazie

K.a.o.s.
09-10-10, 15: 28
Non e' sufficiente copiare una immagine Iso di, che so, Ubuntu e poi avviare dall'harddisk esterno proprio come se si trattasse di un cd ?Eh no :hap. Il disco è reso avviabile quando masterizzato, l'hard disk ha il suo mbr/gpt.

Armandillo
09-10-10, 17: 31
Eh no :hap. Il disco è reso avviabile quando masterizzato, l'hard disk ha il suo mbr/gpt.

Quindi per semplificare dovrei installare una distro Linux in dual boot assieme a Seven ?

Questo, almeno per ora, lo volevo evitare.

Altri suggerimenti ?

:bai

Andy86
09-10-10, 18: 31
Se indichi al setup di installazione di linux di usare l'hdd esterno come unità di installazione il grub viene installato automaticamente (il complicato è dirgli di non metterlo (ma è un altro discorso)). Il resto del disco non verrà toccato e la partition table solo aggiornata. :sisi

Armandillo
09-10-10, 18: 36
Se indichi al setup di installazione di linux di usare l'hdd esterno come unità di installazione il grub viene installato automaticamente (il complicato è dirgli di non metterlo (ma è un altro discorso)).

Cos'e' il grub ?
"il complicato è dirgli di non metterlo" ....cioe' ??!

:bai

Andy86
09-10-10, 19: 13
Cos'e' il grub ?

Il grub, o meglio: grub2 (che non è un upgrade ma un override) è il boot-loader di linux; come c'è l'ntloader per windows.


"il complicato è dirgli di non metterlo" ....cioe' ??!

Nel senso che si mette in automatico, senza fare nulla. È quando non vuoi metterlo (ma non è il tuo caso) che bisogna cercare l'opzione nascosta.

Armandillo
09-10-10, 19: 20
Allora vediamo se ho capito...

posso installare senza problemi la distro di Linux ma nel fare questo sovrascrive l'avvio di Seven impedendomi l'avvio classico.
In pratica posso solo avviare la distro.

E se poi correggessi l'avvio con il dvd di Seven ?
Mi impedirebbe quello della distro (immagino) ?

Quindi siamo d'accapo...dovrei comunque installare un dual boot !

:bai

K.a.o.s.
09-10-10, 19: 23
Quindi per semplificare dovrei installare una distro Linux in dual boot assieme a Seven ?
No, intendevamo di installare Linux sull'hd esterno. In pratica poi in caso di necessità si fa il boot dall'hd esterno e parte la distribuzione di Linux. Nell'uso quotidiano non viene nemmeno proposta la scelta all'avvio del pc. Nel caso salti l'hd di Seven sarebbe subito utilizzabile Linux.

PS: solo per curiosità, perché vuoi evitarlo? Mica fa danni :eye.


posso installare senza problemi la distro di Linux ma nel fare questo sovrascrive l'avvio di Seven impedendomi l'avvio classico.
In pratica posso solo avviare la distro.
Come scritto sopra Linux risiederebbe solo sull'hd esterno. In ogni caso, anche se si volesse mettere sull'interno o comunque modicando l'mbr di quello interno, si potrebbe lo stesso avviare Seven.

E se poi correggessi l'avvio con il dvd di Seven ?
Mi impedirebbe quello della distro (immagino) ?
Non è questo il caso ma... sì, il bootloader di Microsoft permette solamente di avviare i suoi sistemi operativi...

Armandillo
09-10-10, 19: 36
Ok
A questo punto quale distribuzione mi consigliate da installare su disco esterno che contenga GParted ?

Altra domanda: una volta installata la distribuzione Linux, inserendo l'usb dell'harddisk esterno, si avvierebbe in automatico il sistema operativo o si comporterebbe come un semplice harddisk esterno lasciandomi la facolta' d'avviare in un secondo tempo ?

:bai

K.a.o.s.
10-10-10, 00: 17
Altra domanda: una volta installata la distribuzione Linux, inserendo l'usb dell'harddisk esterno, si avvierebbe in automatico il sistema operativo o si comporterebbe come un semplice harddisk esterno lasciandomi la facolta' d'avviare in un secondo tempo ?
Devi impostare il boot da disco usb (se il tuo computer lo supporta, ma se non è molto vecchio non ci sono problemi in genere). Se è prima dell'hd nell'ordine, partirà Linux se all'avvio sarà collegato. Altrimenti non cambierà niente in ogni caso.

A questo punto quale distribuzione mi consigliate da installare su disco esterno che contenga GParted ?
Ubuntu, nel caso prova ad aspettare la 10.10 che esce fra poco (lascia passare semmai ancora qualche giorno o una/due settimane in modo che vengano alla luce i bug principali). In ogni caso Gparted lo puoi installare indipendentemente dalla distribuzione. Su Ubuntu dovrebbe essere preinstallato.

Armandillo
30-10-10, 20: 12
Ubuntu, nel caso prova ad aspettare la 10.10 che esce fra poco

:bai

Ho visto che la 10.10 e' uscita e quindi sarei pronto per l'installazione.
A questo proposito ho letto che comunque installando Ubuntu sull'harddisk esterno, se non si e' accorti, c'e' la probabilita' che il suo bootloader sovrascriva quello di Windows.

Ho trovato navigando questo (http://nonsolosoftware.noiblogger.com/installare-ubuntu-su-un-hard-disk-usb-con-usbuntu-live-creator/) programma che sembrerebbe risolvere in automatico il problema...cosa ne pensate ? Mi confermate che e' effettivamente così ?

Nel caso non fosse, qual'e' il "punto" dell'installazione a cui dovrei fare attenzione per evitare la sovrascrittura ?

Grazie

:bai

K.a.o.s.
30-10-10, 20: 41
Ho trovato navigando questo programma che sembrerebbe risolvere in automatico il problema...cosa ne pensate ? Mi confermate che e' effettivamente così ?
Personalmente lo sconsiglierei. Anche perché poi non sai che problemi potrebbero sorgere in futuro.

Nel caso non fosse, qual'e' il "punto" dell'installazione a cui dovrei fare attenzione per evitare la sovrascrittura ?
Il mio consiglio è quello se possibile di staccare direttamente il disco interno. Altrimenti nell'ultimo passaggio (prima dell'installazione, qui (http://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/Grafica?action=AttachFile&do=get&target=10-lucid.png)) in avanzato indicare sdb al posto di sda. In questo modo dovrebbe funzionare.

EDIT:

Che poi potrebbe anche funzionare lo strumento per creare un disco usb di avvio, nel menu di amministrazione.

Armandillo
31-10-10, 11: 29
Il mio consiglio è quello se possibile di staccare direttamente il disco interno.

Ok, pero' ho letto una guida in cui si dice che Ubuntu ha bisogno ugualmente di scrivere dei file sul disco interno (oltre quelli del bootloader)....se lo stacco cosa potrebbe accadere ?

Ho scaricato l'immagine Iso di Ubuntu ed ero propenso ad installare da cd; pero' potrei farlo anche direttamente dall'harddisk esterno...e' consigliabile ?

Grazie :bai

K.a.o.s.
01-11-10, 22: 58
Ok, pero' ho letto una guida in cui si dice che Ubuntu ha bisogno ugualmente di scrivere dei file sul disco interno (oltre quelli del bootloader)....se lo stacco cosa potrebbe accadere ?
Non ha bisogno di scrivere niente, però meglio se linki la guida :eye. Per il bootloader è quello che si cerca di evitare :hap.

Ho scaricato l'immagine Iso di Ubuntu ed ero propenso ad installare da cd; pero' potrei farlo anche direttamente dall'harddisk esterno...e' consigliabile ?Che vuoi dire? Tipo caricare l'iso sull'hdesterno e poi installarlo sempre su quello? È meglio installare da cd se è per quello :hap.

Armandillo
02-11-10, 16: 38
Non ha bisogno di scrivere niente, però meglio se linki la guida

Ti ringrazio ma penso che rimandero' tutta l'operazione :triste
Leggendo questa (http://ilpico.it/wordpress/?p=1802) guida (dopo schermata n.4) si afferma che esiste il pericolo di cancellare tutti i dati presenti sull'harddisk e questo non posso permettermelo !

Infatti ho copiato parecchi giga di materiale su quello esterno che non posso nemmeno trasferire momentaneamente sull'haddisk fisso per questioni di spazio.

Quindi credo che dovro' aspettare di rimediare un altro harddisk così da lavorare in sicurezza

:bai

K.a.o.s.
02-11-10, 18: 11
Leggendo questa guida (dopo schermata n.4) si afferma che esiste il pericolo di cancellare tutti i dati presenti sull'harddisk e questo non posso permettermelo !Dove il 5% è a causa di un errore del software (in genere per grossi casini sul disco) e il 95% è per una scelta sbagliata dell'utente. Tecnicamente anche con Windows c'è la possibilità che il filesystem del disco esterno si corrompa per qualche motivo.

In ogni caso, come preferisci :eye. Tieni sempre però una live da parte (controlla che funzioni).

Armandillo
07-11-10, 10: 42
:bai rieccomi, non volendo ancora arrendermi ho pensato ad una alternativa per poter installare Ubuntu sull'harddsik esterno senza rischiare di cancellarne i dati....partizionare il disco !?

Ho messo il punto interrogativo perche' nella discussione nessuno di voi me lo ha proposto e quindi traggo l'idea che forse non sia la migliore cosa da fare...e' così ?

Ho gia' avuto occasione di usare, con successo, GParted per partizionare il disco fisso e penso di poterlo usare di nuovo per creare una partizione atta ad accogliere Ubuntu sull'harddsik esterno di 1 Terabyte.

Non so se potro' andare incontro a problemi, ma dalle esperienze passate credo che l'unico rischio sia quello dello spostamento di dati che inevitabilmente GParted dovra' fare....o sbaglio ?

C'e' qualcuno che puo' illuminarmi ? :hap
Vi sono per caso altri rischi a cui non ho pensato ?
L'eventuale partizione da creare deve alloggiare "alla sinistra" di quella attuale o deve avere delle caratteristiche particolari ?

Grazie :bai

K.a.o.s.
07-11-10, 11: 09
rieccomi, non volendo ancora arrendermi ho pensato ad una alternativa per poter installare Ubuntu sull'harddsik esterno senza rischiare di cancellarne i dati....partizionare il disco !?

Beh... era sottointeso :hap. Devi comunque partizionarlo per installare Ubuntu, ma dovrebbe pensarci lui. Nel caso, potresti ridurre la partizione dei dati e lasciare lo spazio rimanente a Ubuntu (senza partizionarlo, dovrebbe chiedere se si vuole installarlo lì durante l'installer).
Ubuntu non può installarsi su fat32/ntfs.

Non so se potro' andare incontro a problemi, ma dalle esperienze passate credo che l'unico rischio sia quello dello spostamento di dati che inevitabilmente GParted dovra' fare....o sbaglio ?Tecnicamente Gparted usa parted per partizionare il disco, come anche l'installer di Ubuntu, quindi è la stessa cosa.

Non so se potro' andare incontro a problemi, ma dalle esperienze passate credo che l'unico rischio sia quello dello spostamento di dati che inevitabilmente GParted dovra' fare....o sbaglio ?Il rischio c'è sempre, ovviamente è basso però. Se riesci prima fagli fare un checkdisk da Windows così almeno si può stare ancora più sicuri. :eye

Vi sono per caso altri rischi a cui non ho pensato ?
La sicurezza (anche dai rischi) al 100% non esiste :tong2

L'eventuale partizione da creare deve alloggiare "alla sinistra" di quella attuale o deve avere delle caratteristiche particolari ?
Non cambia dove è messa, fai conto però che se è più a sinistra (all'inizio), andrà più veloce, più a destra invece più lento. Questo non vale solo per Ubuntu, ma per tutti i file su hd non ssd.

Comunque se non ti senti sicuro, basta che tieni appunto un cd con una live. Quando e se Windows (o l'hd interno) salta, puoi sempre avviare da lì.

Armandillo
07-11-10, 19: 24
Non cambia dove è messa, fai conto però che se è più a sinistra (all'inizio), andrà più veloce, più a destra invece più lento. Questo non vale solo per Ubuntu, ma per tutti i file su hd non ssd.

Nel caso volessi azzardare il partizionamento riducendo lo spazio per i dati, mi confermi che Seven vedrebbe solo l'harddisk esterno come prima, cioe' come la sua unita' di backup (attuale impostazione) ?

:bai

K.a.o.s.
07-11-10, 19: 29
Nel caso volessi azzardare il partizionamento riducendo lo spazio per i dati, mi confermi che Seven vedrebbe solo l'harddisk esterno come prima, cioe' come la sua unita' di backup (attuale impostazione) ?

Sì, a quanto ne so, lo vedrà in maniera identica a prima (stessa lettera anche). :eye