PDA

Visualizza versione completa : Primo giorno di processo per Pirate Bay



janet
30-09-10, 16: 59
Il processo d'appello si apre subito con un colpo di scena, infatti gli imputati, presenti dovevano essere quattro ma risulta assente Gottfrid Svartholm che Ŕ malato in Cambogia e non ha potuto affrontare il viaggio, i giudici chiedono comunque che debbono essere inviate certificazioni mediche entro il 7 Ottobre.

Hanno poi parlato gli avvocati della difesa chiedendo l'assoluzione per i loro clienti e che la cifra, che essi sono condannati a pagare, venga ridotta. L'avvocato, invece di Peter Sunde e di Carl Lundstr÷m hanno chiesto, sempre l'assoluzione per i loro clienti, senza danni da pagare. Gli avvocati dell'accusa hanno poi riepilogato la storia del sito di Pirate Bay che era all'inizio molto piccolo e gestito da Gottfrid Svartholm e Fredrik Neij, che tramite una societÓ israeliana sono entrati in contatto con Carl Lundstr÷m, che era allora presidente della societÓ Rix Telecom. In seguito fu deciso il lancio internazionale del sito basato sulla condivisione file e fu creata una societÓ di cui Lundstr÷m, possedeva il 40% e gli altri due il 60%, nel gennaio 2005. Sempre secondo l'accusa e dalle email, sequestrate durante il raid, Lundstr÷m, si preoccup˛ che in seguito al cambiamento delle legge sul copy-right, Pirate Bay potesse essere considerato illegale in Svezia e cerc˛ di convincere gli altri a spostare i server in Russia od Argentina.
Nel frattempo, per˛ i responsabili del sito avevano stretto accordi con una societÓ australiana di pubblicitÓ e cominciarono a guadagnare tramite gli annunci pubblicitari sul sito. Anzi l'accusa a conferma di ci˛ dice che al momento del raid sui server nel 2006, sui computer sequestrati risulta la prova che sul sito, c'erano 64 annunci pubblicitari.
Nel pomeriggio poi viene mostrato un video su come funziona il sito e viene anche dimostrato che spesso i responsabili non hanno ottemperato alle richieste di take-down. Altre email, prese durante il raid dimostrano che anche Peter Sunde era coinvolto nella gestione del sito e che tutti gli imputati hanno guadagnato tramite gli annunci pubblicitari.

Altre notizie su Pirate Bay: secondo giorno (http://ilblogdijanet.blogspot.com/2010/09/pirate-bay-secondo-giorno-dellappello.html)