PDA

Visualizza versione completa : Sistemi nucleari iraniani sotto attacco del Virus Stuxnet



janet
27-09-10, 22: 53
Secondo quanto confermato dai funzionari iraniani sarebbero oltre 30.000 i PC Windows infettati nel paese e sembrerebbe (http://ilblogdijanet.blogspot.com/2010/09/sistemi-nucleari-iraniani-sotto-attacco.html)soprattutto essere stato preso di mira il reattore di Bushehr e gli iraniani hanno dato la colpa ai servizi segreti di Istraele impegnati secondo loro, in una vera e propria cyberwar. Sul sito web dell'Organizzazione sull'energia atomica iraniana c'è scritto che ci sono stati gravi danni nella struttura. Il virus Stuxnet era stato segnalato da VirusBlokAda, una società di sicurezza con sede in Bielorussia e circa un mese dopo, la Microsoft ha riconosciuto che sfruttando le vulnerabilità 0-day, il virus si riesce ad insinuare nei computer che controllano gli impianti industriali di grosse aziende.

Il reattore colpito, è stato al centro di grosse tensioni fra Iran ed Occidente in quanto si crede che il combustibile esaurito del reattore potrebbe essere ritrasformato in plutonio di alta qualità ed usato per costruire armi atomiche. Vero è che come ha fatto sapere Symantec l'Iran ha subito l'attacco più massiccio da parte del virus Stuxnet con oltre il 60% dei computer colpiti. Come detto il virus, utilizza le vulnerabilità -0-day di Windows per insinuarsi dentro le macchine e nasconde il suo codice utilizzando un rootkit nelle macchine di controllo dei processi industriali. La Microsoft ha provveduto a risolvere due, delle quattro vulnerabilità-0-day che possono aprire la strada al worm, ed ha detto che presto avrebbe fornito patch per le altre due.