PDA

Visualizza versione completa : Hardware Le vendite dei Netbook sono in negativo: effetto iPad?



MarcoStraf
21-09-10, 01: 42
EDIT: ho appena riletto quello che ho scritto. Per non so quale arcano motivo ho parlato di "netbook" invece che "notebook". Chiedo scusa.

Morgan Stanley, autorevole societa' finanziaria americana, ha appena pubblicato i risultati delle vendite nei netbook durante gli ultimi dodici mesi. E i risultati sono interessanti.
Il mercato dei netbook ha sempre fatto fatica a prendere, ma era in constante aumento. L'anno scorso ebbe un notevole aumento durante le feste di fine anno, ma sorprendentemente il mercato e' crollato a partire dallo scorso Gennaio. Nell'Agosto del 2009 il mercato aveva un aumento del 30% in positivo. Nell'Agosto di quest'anno l'andamento e' in negativo per la prima volta (-4%) da quando i netbbok sono usciti.
Il grafico mostra come la diminuzione delle vendite sia in correlazione prima con l'annuncio dell'iPad, per poi crollare quando l'iPad venne messo in commercio.

http://fortunebrainstormtech.files.wordpress.com/2010/09/screen-shot-2010-09-17-at-6-40-18-am.png

Fonte: la rivista finanziaria Fortune
Notebook sales growth goes negative. Can we blame the iPad yet? - Apple 2.0 - Fortune Tech (http://tech.fortune.cnn.com/2010/09/17/notebook-sales-growth-goes-negative-can-we-blame-the-ipad-yet/)

Commento personale:

Quando l'iPad usci', ci fu chi si chiese se potesse rodere il mercato dei computer.
La risposta ovviamente e' scontata: l'iPad non e' un computer, quindi chi ha bisogno di un computer continuera' a comprare un computer. Ma molte persone compravano un computer anche senza averne completamente il bisogno per le proprie esigenze. I netbook sono stati un "surrogato" temporaneo, ma quella stessa gente (che poi sono la maggioranza degli utenti "normali") si e' accorta che in effetti per un "leggero" uso domestico un piccolo tablet, sempre acceso e con una autonomia di dieci ore, con migliaia di applicazione (app) a poco prezzo che sono facili da installare, e soprattutto manutenzione zero, e' di fatto il portatile che fa per loro.

vane
21-09-10, 14: 30
Io credo che c'entri il fatto che ormai sono in tanti ad avere già un pc a casa. Che sia un desktop o un notebook c'è già, per cui l'iPad può integrare i pc che già si posseggono.

Io con il netbook continuo a trovarmi bene, fa quello che deve fare e pesa poco, di un iPad non saprei che farmene.

Però credo che costi troppo e che, ad esempio, per la casalinga che si avvicina al pc o l'adolescente che vuole fare il figo, un iPad sia inadatto. Ci sono sicuramente delle app particolari e avrà le sue peculiarità rispetto al notebook, però penso che in molti l'abbiano acquistato solo per la grande capacità comunicative di Steve Jobs e per il marketing, perché è un oggetto da sfoggiare, un accessorio di moda.

Mi ha meravigliata dell'iPad solo un video visto tempo fa in cui genitori di bambini autistici o comunque con problemi anche a scuola hanno trovato nell'iPad uno strumento di gioco, di apprendimento e di comunicazione. I genitori ne erano soddisfatti perché ci sono applicazioni destinate ai bambini e che nel loro caso si sono rivelate molto utili.

:bai

MarcoStraf
21-09-10, 17: 14
di un iPad non saprei che farmene. ...
Vedi vane, quello è lo sbaglio che fanno in molti. "A me non serve e quindi..."
Innanzi tutto, occorre provare per dirlo.
Secondo, e più importante, non si deve assumere che siamo tutti uguali a abbiamo gli stessi interessi e bisogni. Guarda le altre cose. Per esempio automobili e macchine fotografiche. Ce ne è per tutti i prezzi e per tutti i gusti, eppure nessuno dice "a me non serve una berlina e quindi non serve a nulla", ovvio che c'è anche chi la compra per farsi bello, ma nessuno pensa che sia solo quello il motivo. Anche i computer possono essere diversi, nessuno a casa ha un "server" (anzi, qualcuno ce l'ha anche) ma nessuno dice che serve a nulla.


Mi ha meravigliata dell'iPad solo un video visto tempo fa in cui genitori di bambini autistici o comunque con problemi anche a scuola hanno trovato nell'iPad uno strumento di gioco, di apprendimento e di comunicazione. I genitori ne erano soddisfatti perché ci sono applicazioni destinate ai bambini e che nel loro caso si sono rivelate molto utili.
Vedi? :-)
Vuoi che cominci ad enunciarti tutti gli usi che i tablet già hanno?

Vane, inutile mettere la testa nella sabbia. I dati e l'andamento del mercato parla chiaro, e ormai lo hanno capito tutti, ecco perché tutti i produttori di computer sono in corsa per creare un loro tablet: il mercato c'è, ed è pronto. Ma per ora, c'è solo la Mela... che ha colto la mela al balzo :-)

vane
21-09-10, 17: 24
Marco ovviamente parlavo per me quando dico che non serve, non per gli altri. Fermo restando che ognuno può spendere i propri soldi come meglio crede, io credo che comprarlo perché è di moda o per mostrarlo sia sbagliato.

Il punto è che ora come ora l'iPad non lo userei. Io odio il touch del netbook e non lo uso mai, per cui mi scoccerei a navigare su internet solo con 2 dita (lo so che è diverso lo schermo, però mi dà fastidio lo stesso). Non guarderei un film sull'Ipad, se posso preferisco vederli in tv. Ci sono sicuramente giochi e applicazioni interessanti, ma non ne sono una patita. Ho comprato a mia madre il Nintendo ds perché lei si rilassa con quei giochi tipo Nintendo Brain Training e ogni tanto ci gioco anch'io ma finisce lì.

Per me spendere 700 euro per un tablet che non mi serve è una follia. Con questo non voglio dire che l'iPad è inutile in senso assoluto per tutti, ma che non risponde alle mie esigenze, magari ci saranno tanti uomini e donne che invece lo apprezzano di più e soprattutto lo sfruttano al 100%.

:bai

MarcoStraf
21-09-10, 17: 58
...
Il punto è che ora come ora l'iPad non lo userei. ...
Provalo, poi ne parliamo ;-)

vane
21-09-10, 18: 04
Insisti eh :lol: Sono più cocciuta. :ghgh

Scherzi a parte, se ne avrò l'occasione ci giochicchierò, ma dubito che sentirò il bisogno di comprarlo. :bai

MarcoStraf
21-09-10, 18: 16
Vane, insisto perchè purtroppo troppi parlano con partito preso.
Con questo non voglio dire che l'iPad debba per forza essere per te. Ognuno deve valutare i propri bisogni (e le proprie tasche)

vane
21-09-10, 18: 29
Marco non sono una fanboy né una detrattrice Apple, è proprio una questione di esigenze e secondo me l'iPad non corrisponde alle mie. :bai

LadyHawke
21-09-10, 21: 15
Premessa: mi sono sempre astenuta dalle diatribe di piattaforme :fleurs perchè, anche se utilizzatrice windows, non sono riuscita mai ad avere tempo di scoprire cosa c'è "oltre la porta" ma non nego che mi piacerebbe parecchio... ma stavolta farò un'eccezione, esclusivamente come apporto di esperienze :sisi perchè comunque il momento di accettare e apprezzare qualcosa di nuovo deve venire da se: ho tenuto a lavoro un MacBook 5 mesi senza tempo e onestamente neppure tanta voglia di scoprirlo finchè non l'ho venduto... quando un'amico mi ha fatto vedere il suo iPad dopo tre minuti ho detto... Lo voglio :bgg2

Per me è abbastanza anomalo perchè prima di acquistare qualcosa vaglio, osservo, confronto, soffro nell'attesa di non avere l'oggetto nel tempo impiegato a scegliere il modello migliore per me, ma devo spaccare in due tutte le possibilità... per l'iPad è stato amore a prima vista :boh

Ora, ammetto che l'iPad è una cosa un pò particolare, e devo dire che in ogni caso avrei acquistato un'ebook-reader, ma viste le possibilità dell'iPad non ho esitato a spendere il doppio perchè effettivamente in diverse occasioni riesce a sostituire il mio pur piccolo netbook, e allora ci guadagno in peso, in ingombro e praticità.
Quando devo praticamento solo navigare, o leggere, o rilassarmi dieci minuti con qualche stupido giochino; quando sono in ferie che faccio solo queste cose qui, in barca o in montagna; quando devo far vedere qualcosa alla mia mamma o a un'amico, senza starmi a portare dietro tutto il netbook... e ancora tante apps le devo scoprire :hap

Lancia spezzata :tong2, ma capisco che è soggettiva e personale; di certo l'iPad non sostituisce il PC, ne è però un valido complemento


:bai

MarcoStraf
21-09-10, 21: 52
Premessa: mi sono sempre astenuta dalle diatribe di piattaforme ...
E fai benissimo, infatti secondo me in questa notizia particolare il fatto che l'iPad sia Apple non e' poi cosi' importante, lo prova il fatto che gli altri produttori stanno cercando di entrare anche loro nel mercato. Quando altri tablet usciranno e saranno competitivi, finalmente si perdera' l'associazione tablet-iPad, come successe con gli iPod (lettore mp3) e l'iPhone (multitouch smartphone)

Quello che bisogna dare al consumatore e' la possibilta' di scelta, e piu' opzioni ci sono meglio e'.

Purtroppo i grossi produttori (vedi Microsoft, Intel e HP, per citarne alcuni) per anni ci hanno bombardato con l'idea che ognuno abbia bisogno di un computer multi-uso, perche' e' ovvio che e' quello che producono e vogliono vendere. La gente quindi che accusa Steve Jobs (il CEO di Apple) di "convincere la gente a comprare quello che vuole lui" devono stare attenti a parlare... perche' e' quello che loro stessi hanno fatto per anni: dare ascolto ad altri.

PS: tanto per essere chiari: ovvio che la mia non e' una accusa a te madame LadyHawke :fleurs, tu hai fatto proprio quello che tutti dovrebbero fare: provare e comprare quello che ti serve e piace a te, non quello che ti propinano altri

ercoppa
22-09-10, 00: 16
Quando l'iPad usci', ci fu chi si chiese se potesse rodere il mercato dei computer.
La risposta ovviamente e' scontata: l'iPad non e' un computer, quindi chi ha bisogno di un computer continuera' a comprare un computer. Ma molte persone compravano un computer anche senza averne completamente il bisogno per le proprie esigenze. I netbook sono stati un "surrogato" temporaneo, ma quella stessa gente (che poi sono la maggioranza degli utenti "normali") si e' accorta che in effetti per un "leggero" uso domestico un piccolo tablet, sempre acceso e con una autonomia di dieci ore, con migliaia di applicazione (app) a poco prezzo che sono facili da installare, e soprattutto manutenzione zero, e' di fatto il portatile che fa per loro.

Secondo me sono conclusioni affrettate. Come dici tu tablet != notebool, io aggiungio tablet != netbook. Prodotti distinti, target distinti. I tablet sicuramente servono a qualcosa e troveranno un loro ben preciso spazio nel mercato (a scapito di altri prodotti), esattamente come è stato per i netbook.

Nel grafico c'è tanto marketing, viene mostrata la crescita, non i valori assuluti (mi ricorda tanto quelle analisi faziose fatte da alcuni utenti quando raccontano come gli utenti GNU/Linux stiano crescendo a scapito di Windows). Senza sapere quest'ultimi difficile dire quanto sia stato temporaneo questo surrogato. Inoltre sarebbe doveroso studiare anche l'andamento delle vendite dei PC per capire se anche quest'ultima hanno subito una diminuzione della crescità (magari si può intuire che alcuni "cali" sono dovuti anche alla crisi, oltre che al lancio di altri prodotti sul mercato).

Saluti.

P.s. non ho ben capito se il grafico include anche i dati sui netbook.

MarcoStraf
22-09-10, 00: 47
Secondo me sono conclusioni affrettate. Come dici tu tablet != notebool, io aggiungio tablet != netbook. Prodotti distinti, target distinti.
Perfettamente in accordo.
Ma dovrai ammettere che molte persone prima compravano un notebook o un netbook perche' non esistevano tablet con valide alternative. Con l'iPad, tale alternativa esiste, e ne avremo altre appena nuovi tablet saranno immessi nel mercato.


... Nel grafico c'è tanto marketing, ...
Qui sono meno in accordo.
L'andamento delle vendite e' stato analizzato da Morgan & Stanley, e' una ditta finanziaria che non vende nulla, ma fa queste analisi di mercato per sapere quali sono i titoli che potranno valere di piu' in futuro. A loro quindi interessa nulla "dirigere" il mercato, ma bensi' e' sapere "dove" si dirige.
Ma come puoi vedere, il crollo delle vendite dei notebook e' iniziato a gennaio di quest'anno, e la sua diminuzione rispecchia l'aumento delle vendite dell'iPad. E' una coincidenza un po' troppo forte per non tenerla in considerazione.

Del resto se vogliamo parlare di marketing dobbiamo andare a sentire cosa ha detto il direttore di Best Buy (una delle piu' grosse catene americani di prodotti elettrici e elettronici) Brian Dunn. La scorsa settimana in una intervista al Wall Street Journal ha detto che le vendite dei notebook sono diminuite del 50% a causa dell'iPad. Questa settimana ha smentito, dicendo che e' vero che le vendite sono diminuite, ma che il numero era esagerato, senza pero' specificare di quanto. Una smentita un po' povera di contenuti che non ha convinto molti, me incluso, che invece hanno presupposto si sia reso conto che cosi' dicendo non abbia fatto altro che influenzare il mercato ("se altri comprano l'iPad invece di un laptop, magari lo posso fare anche io...") e cio' va a discapito delle "sue" vendite, e di quelle dei suoi fornitori, i produttori dei laptop, che probabilmente lo hanno chiamato dicendogli "ma che c... stai dicendo???"
Uno dei tanti commenti a tale notizia:
Tablets Replacing Laptops? (http://the-gadgeteer.com/2010/09/21/tablets-replacing-laptops/)