PDA

Visualizza versione completa : Raccolta differenziata a singhiozzo



Armandillo
24-07-10, 18: 58
Ancora la solita storia !!
Questa mattina, come tante altre purtroppo, dovendo gettare dei rifiuti gia' differenziati ho ritrovato la solita scena: contenitori di plastica e carta stracolmi e decine di sacchetti lasciati a terra e parzialmente rovesciati !! :furious

Dico....uno cerca di fare il suo dovere di cittadino occupando una parte di balcone per stipare gli scarti divisi e poi il lavoro viene vanificato dalla superficialita' e male organizzazione di chi dovrebbe, invece, fare gli interessi di tutta la comunita' per risparmiare e sporcare meno !!

Come al solito in Italia prima si pensa di adottare le norme e poi ci si preoccupa di preparare tutto quello che serve per poterle applicare come si deve !

Da poco qui a Roma hanno consegnato i kit per la differenziata partendo gia' zoppicando ( leggere (http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=111468&sez=HOME_ROMA)) e la situazione non e' stata assolutamente prevista dato che quei contenitori, ormai sorpassati, risultano essere troppo piccoli, fatti male tecnicamente e soprattutto vengono raccolti con poca frequenza così da provocare malcontento e, quasi, obbligare a gettare i rifiuti divisi assieme a quelli organici vanificando gli scopi per cui erano predisposti !
Oltre cio', spesso, quei sacchetti poggiati a terra ostacolano il passaggio e puo' accadere che dei deficienti ne approfittino per prenderli a calci col risultato di avere bottiglie di vetro spaccate pericolose per le persone e per le auto di passaggio !

E' vero, c'e' gente incivile....ma se pure il Comune ci mette del suo allora tutti i buoni propositi si vanno a far benedire !

Ora, non conosco la situazione di altre citta' (a Milano so che funziona abbastanza bene) ma mi chiedo: possibile che una grande e bella citta' ammirata in tutto il mondo debba sempre restare dietro anche quando la volonta' dei cittadini, una volta tanto, si manifesta in modo non contraddittorio ?

Cosa mi dite delle vostre situazioni ?

:bai

MarcoStraf
24-07-10, 23: 08
... ma mi chiedo: possibile che una grande e bella citta' ammirata in tutto il mondo debba sempre restare dietro anche quando la volonta' dei cittadini, una volta tanto, si manifesta in modo non contraddittorio ?
E' una domanda interessante.
Vedi, il problema non e' semplice, non e' facile iniziare a mandare avanti un progetto come questo, in genere funziona a tentativi, si inizia in un modo e si vede come funziona, e l'esempio delle altre citta' in genere non serve a nulla in quanto ogni citta' e' diversa (e questo e' vero specialmente in Italia)
Purtroppo in Italia c'e' un altro grosso problema: la politica. La raccolta differenziata dei rifiuti e' un problema che dovrebbe essere affrontato da una commissione specialistica che sia al di sopra delle parti, e' un problema tecnico che dovrebbe essere studiato da tecnici. Purtroppo, come tutte le altre cose, in Italia diventa subito un problema politico, con la conseguenza che non si riesce a cavarne un bel nulla se la citta' non ha una amministrazione decente.

Ale
25-07-10, 02: 08
Invece Marco il problema secondo me è proprio che è sempre troppo facile iniziarli progetti come questo grazie agli iniziali stanziamenti della Comunità Europea, poi sono in genere le autorità comunali a dover proseguire cio che si è inziato e li cominciano i dolori visto che le casse sono quasi sempre vuote e mal gestite.

Sono due anni che dico a tutti che voglio proprio vedere come andrà avanti questa differenziata quando finiranno le sovvenzioni europee ed ecco che anche dalle mie parti come a Roma e in chissà quanti altri Comuni in Italia dopo una partenza sprint cominciano ad accumularsi i sacchi, a sparire i contenitori, a calare la frequnza delle raccolte ...

Da noi c'era già una raccolta differenziata con grandi contenitori per vetro, plastica, pile, lattine e medicinali e la gente era abbastanza educata da farla già senza che arrivasse il circo dei colori e dei bidoncini maleodoranti da trattenere in casa a piacimento di questi signori.

La solita buffonata all'italiana, ci si fa belli con la storia dell'ambiente ma dietro come sempre ci sono solo interessi commerciali, sperpero di fondi e disorganizzazione allo stato puro :shock

La civiltà è un valore morale da coltivare ed insegnare ai bambini, non si crea da un giorno all'altro piazzando quà e là qualche bidone colorato :triste

Armandillo
25-07-10, 11: 42
Purtroppo in Italia c'e' un altro grosso problema: la politica.


Invece Marco il problema secondo me è proprio che è sempre troppo facile iniziarli progetti come questo grazie agli iniziali stanziamenti della Comunità Europea, poi sono in genere le autorità comunali a dover proseguire cio che si è inziato e li cominciano i dolori visto che le casse sono quasi sempre vuote e mal gestite.

Credo che le due affermazioni non siano poi così distanti !

Fare politica significa scegliere ....e la sensazione che queste scelte vengano poste in essere solo quando esiste un ricavo e' palese !!
Poi certamente quando si deve proseguire con le proprie risorse iniziano i problemi.

Quello che rimarco e' questa "miopia progettuale", voluta o meno, che si manifesta con quelle "pezze" messe sempre tardi senza poter (o voler) prevedere quei disguidi che sempre ci sono.

Nel caso in questione non penso che, in attesa dell'applicazione delle norme europee, fosse impossibile prevedere la necessita' di container piu' capienti ed efficienti e accordi piu' chiari e significativi con le societa' interessate allo smaltimento, il tutto in tempi rapidi e senza attendere lentezze burocratiche :boh

D'altra parte segnali opposti gia' erano evidenti da anni pensando, per esempio, alla mancanza di progettualita' in caso di lavori di posa di cavi, fogne e quanto altro....strade riaperte piu' e piu' volte nel medesimo punto per permettere lavori che se coordinati avrebbero fatto risparmiare denaro pubblico e disagi ai cittadini....mah !

E di casi esemplari se ne troverebbero a decine !

Ci si e' spesso lamentati della mancata collaborazione della comunita', ma quando c'e', la si umilia invece di spronarla a comportamenti piu' civili e responsabili !

Forse paghiamo il prezzo di anni di tolleranza e inadeguatezza e di un permessivismo interessato che certo non fa ben sperare per il futuro....povera Italia !!

:bai

danystreet
25-07-10, 16: 53
dalle mie parti son parecchi anni ormai che esiste la differenziata almeno 5 se non sbaglio
e fila tutto a meraviglia ...si è vero piccoli comuni, non grandi citta...
ma fila...e cè ne di lavoro addietro, una mole di lavoro impressionante...
se penso pero che con tutta la buona volontà e il dispendio di energie che comunque la differenziata apporta "non propio indifferente" si debba ancora pagare la 100 erotti euro di tassa sull'immodizzia mi vien voglia di madare tutto "alla discarica" per modo di dire...ma siam sempre lì il "magna magna" generale che cè dietro le cose...
eppure oltre al benessere delle citta con tale inizziative di lavoro se ne crea..
"non compredo propio":shock per quale motivo si debba sempre agevolare qualche bell'industriale magari di qualche bell'inceneritore a favore di tali inizziative
eppure di ingenierie addietro a raccolte differenziate ve ne sono a valanga
fonti di guadagno enormi...


da noi si raccoglie praticamente tutto plastica, vetro, oli usati, pile ecc.. tutto!!!
e funziona a merviglia, senza nessun problema quali contenitori o sciocchezze simili
dietro alle quali penso propio non ci si debba nascondere:bai:bai:bai

Rodolfo Tatana
22-08-10, 19: 09
Ciao ho scoperto la discussione adesso, la differenziata è un tema importante, posso parlare della situazione in sardegna e l'esempio di due paesi dove vivo che hanno adottato la raccolta casa per casa, qui la differenziata funziona abbastanza bene, dopo un avvio un po stentato e le solite resistenze degli ignorantoni, la raccolta casa per casa ti obbliga a differenziare, anche perchè se ti aprono il sacchetto e vedono che non l'hai fatta te la lasciano a casa, e non esistono cassonetti in giro, nel giro di un anno abbiamo raggiunto il 45% di differenziata sul totale di rifiuti, e non è poco per chi prima non l'aveva mai fatta, addirittura sentito che adesso la sardegna è la seconda regione d'italia piu virtuosa, vuoi per il numero piccolo di abitanti (1,5 milioni) i paesi piccoli, e strutture di raccolta ben organizzate, qui funziona molto bene, certo ci sono molte cose da migliorare per es in estate non è piacevole tenere l'umido e il secco due o tre giorni a casa, magari passare una volta la settimana di piu, ma nel complesso l'avvio è stato piu che positivo e la gente si è adeguata in fretta, certo i soliti maleducati ci sono sempre, gente che preferisce farsi la discarica dietro casa invece che sparecchiare la tavola in maniera intelligente...ma spazzatura in giro non se ne vede

danystreet
22-08-10, 19: 18
concordo rod tenere l'umido troppo a lungo comincia a divetare fastidioso:bgg2
fà piacere sentire che sta prendendo piede anche in terra sarda tale inizziativa
certo è che i piccoli paesi sono avvantaggiati rispetto le grandi citta.

qui da noi per esempio cè da attrezzarsi per il vetro e plastica perche non passa così frequentemente, come l'umido, non che sia una fatica estenuante dividere l'immondizzia
però quando mi dicono che devo ancora pagare la tassa sui rifiuti...un po la voglia passa
visto che facendo ciò vi è anche chi vi guadagna!:bai:bai:bai

Armandillo
22-08-10, 19: 22
Mi spiace farlo ma debbo purtroppo registrare alcune voci, apparentemente attendibili, che mi hanno informato che qui, in discarica, i rifiuti ritirati separati vengono gettati assieme !! :furious

Spero vivamente che non sia vero !!

Se fosse così, oltre la presa in giro, si dimostrerebbe quella "miopia" di cui avevo parlato in precedenza e siccome noi non ci facciamo mai mancare nulla, il sospetto che vi siano comportamenti del genere e' reale !

Non vorrei apparire pessimista ma quando paragono i nostri sistemi a quelli gia' presenti in altri paesi che mi vengono riportati da amici, oltre allo sconforto si aggiunge la rabbia di veder vanificato anche il proprio sforzo.

:bai

danystreet
22-08-10, 19: 30
quì il vetro e la plastica son sicuro che vengono separati...anche perche vi sono industrie ben attrezzate che vi mangiano sopra senza sforzo alcuno, prelevando i materiali a costo zero, che noi tanto faticosamente separiamo (pagando la tassa dello smaltimento) e rivendendoli dopo averli raffinati...
non che il vederli gettati assieme, come può accadere nelle grandi citta sia meglio anzi...(:furious) però a me girano comunque le scatole per la situazione che può sembrare pulita,, delle mie parti e non lo è comunque!:bai:bai:bai

Rodolfo Tatana
22-08-10, 19: 31
i rifiuti ritirati separati vengono gettati assieme !!

è un classico, e purtroppo in molti casi è verissimo


qui da noi per esempio cè da attrezzarsi per il vetro e plastica perche non passa così frequentemente

qui da noi carta plastica e alluminio e vetro passano solo due volte al mese, comunque non puzza e non produci una montagna di roba molto in fretta, ma nel caso puoi portarla direttamente tu al centro o raccolta senza aspettare che arrivi il giorno in cui ti passano a casa, il secco passa tre volte la settimana, l'umido solo due, certo a 30 gradi bastano due giorni e l'umido puzza tantissimo e a seconda di cosa ci butti anche il secco, pero' non possiamo neanche pretendere che passino ogni giorno, costarebbe un sacco


però quando mi dicono che devo ancora pagare la tassa sui rifiuti..

il differenziato è una risorsa ma non puoi neanche pretendere di liberarti dei rifiuti gratuitamente, il secco finisce in discarica e si dovrebbe pagare sopratutto su quello, la tassa sui rifiuti è giusta ma si spera che il costo diminuisca grazie alla differenziata, è la prima promessa che ci hanno fatto, i paesi che ancora non ce l'hanno pagano multe salatissime allo stato e le loro bollette risultano anche piu care

Lo Zio T
22-08-10, 22: 14
Abito in un comune che conta un numero esiguo di abitanti e funziona in questo modo: ci sono i bidoni adatti alla raccolta differenziata ed altri "classici", per chi non vuole farla e preferisce buttare via tutto insieme.

Il tutto dipende, perciò dalla volontà del singolo, ma cmq tutti o quasi fanno la loro parte, anche se purtroppo devo registrare che a volte ti ritrovi paradossalmente immondizia gettata nel bidone sbagliato, tipo la plastica che finisce nel contenitore adatto alla carta. :boh

Non tutti fanno la raccolta differenziata e punto il dito contro questo genere di persone superficiali e pigre:

Pigre perchè alla fine con un minimo di organizzazione non costa tanto tempo il più suddividere i propri rifiuti in 3-4 bidoni. Cosa costa buttare dei fogli di carta nel bidone adatto alla carta, rispetto ad un'altro? Niente, è questione di pigrizia appunto (il bidone della carta è troppo lontano e quindi butto tutto in questo, ecc. ecc.)

Superficiali, perchè poi sono le stesse che buttano tutto per terra, fregandosene dell'ambiente e mancano di rispetto nel mondo in cui vivono. Direi che non è neanche una questione di età, perchè di persone del genere ne trovi molte, sia che hanno 15 anni, piuttosto che 20, 30 ecc.

Chiaramente oltre ai singoli cittadini, c'è da considerare il problema politico che come sempre guarda i propri interessi invece che al benessere delle persone. Argomenti come questo, sono, secondo me, sono usati solamente come propaganda elettorale, che vengono gridati a gran voce i primi tempi, per poi finire nel dimenticatoio dopo qualche mese. E questo vale per tantissimi altri problemi del genere e così il disagio e la delusione crescono inevitabilmente.

:bai

Armandillo
23-08-10, 00: 14
Potrei dire :"Invidio quelli di voi che vivono in piccoli centri dove tutto e' piu' amministrabile e controllabile !", ma non sono ipocrita e non lo dico !

Resta pero' il fatto che un conto e' mal gestire certi interventi, un altro la volonta' politica di realizzarli !!
In una grande citta' come Roma, dove vivo, gia' esiste il caos del traffico, il parcheggio selvaggio, la mancanza di soste scarico merci, il mancato controllo di posti per disabili, ecc...
Insomma c'e' una serie di problemi logistici non indifferenti a cui si aggiungono anche quelli dedicati allo smaltimento rifiuti così da determinare un'insufficiente prelievo dovuto alle auto in sosta con l'esito di avere cassonetti straboccanti e spazzatura mista posta in terra !

Oltre cio', come gia' detto, questi cassonetti, mal fatti, talvolta impediscono di introdurre il materiale al loro interno.

Quelli per la carta hanno "bocche" troppo piccole e basta che dei negozianti vi introducano cartoni grandi per ostruirle.
Quelli per il vetro (le campane) le hanno minuscole e vengono prelevate raramente costringendo a gettare la plastica altrove.

Poi, e non e' da sottovalutare, c'e' anche il problema di materiali ingombranti.
La trafila burocratica per smartirli e la pigrizia dei cittadini si risolve con qualsiasi oggetto avvicinato ai cassonetti e raccolto "a caso" se un equipaggio del comune viene avvisato o si trova nei pressi !

Dulcis in fondo vi sono tonnellate di materiale, soprattutto edile, gettato di straforo in prati o angoli semideserti della citta' da ditte che non vogliono pagare l'iscrizione all'albo ed anche qui a scapito dei cittadini che dovendo liberarsi di una camera da letto sostituita, per esempio, dovranno provvedere altrimenti !

Quindi, almeno in questo ultimo caso, servirebbero regole che "obblighino" i negozianti a ritirare il vecchio, con piccola tassa da pagare, oppure il comune dovrebbe prevedere incentivazioni ad uno smaltimento controllato.

Detassare le imprese che operano il riciclaggio sarebbe un modo per offrire un servizio alla citta' e contemporaneamente risparmiare risorse da destinare all'ammodernamento del parco cassonetti o quanto altro :sisi

:bai

Lo Zio T
23-08-10, 00: 49
Resta pero' il fatto che un conto e' mal gestire certi interventi, un altro la volonta' politica di realizzarli

Non sempre questi due concetti sono distanti tra loro. Dipende dalla base con cui si parte, o meglio, da cosa è dovuta la volontà politica.

Se la politica promette di risolvere o perlomeno migliorare una certa situazione in maniera pratica e non solo a "parole", allora prende in mano la situazione, come può essere quella dei rifiuti,chi di dovere si consulta con degli esperti del settore, si studia la problematica e si trova una soluzione globale, si guardano le casistiche specifiche e tutte le sfumature che hai spiegato chiaramente nel tuo post, le si risolve e si mette in pratica il tutto. Chiaramente il tutto deve essere fatto se e solo se si è in grado di mantenere la promessa. é palese che prima si ha la certezza di avere in mano una soluzione e poi si parla ai cittadini, promettendo una valida risoluzione del problema.

Al contrario, se si tratta solo di un messaggio per prendere una manciata di voti in più, che viene studiato aprossimativamente (cosa che porta a complicazioni impreviste a causa di particolari non presi in considerazione) e seguito solo nei primi tempi, per poi disinteressarsi al tutto una volta che i media non ne parlano più, è chiaro che volontà politica e mal gestione sono legati ed anzi, uno è conseguenza dell'altro.

:bai

Armandillo
23-08-10, 01: 15
@LoZioT

Oltre alle due c'e' anche un'altra possibilita'...ed e' quella, per me, piu' probabile

La comunita' europea da' delle direttive e l'Italia le deve applicare salvo sanzioni

Stampa coupon per il ritiro del kit da riciclo e ne distribuisce una certa quantita'...il suo dovere l'ha fatto !

Poi, mancano i coupon, mancano i kit e soprattutto manca la preparazione adeguata ad affrontare il problema...perche' ?

Semplice, la terza via politica, non si puo' finanziare un progetto se questo non da' tornaconti di certo genere e non paga politicamente.
Infatti spendere soldi ora per vederne i frutti chissa' tra quanto, non interessa !!!

E' la stessa musica per ogni opera necessaria, basta guardare i fondi per la ricerca....una miseria...e lo e' da svariate legislazioni !!

Una nazione seria investe nelle forme alternative anche se nell'immediato non si avranno benefici e il riciclaggio rappresenta il futuro da cui, tra l'altro, si puo' guadagnare.

Se poi, come m'e' successo, vieni a sapere che i rifiuti differenziati una volta in discarica vengono gettati assieme....beh, ti cascano le braccia dallo sconforto !

Un esempio recente qui (http://roma.virgilio.it/primopiano/esquilino-rifiuti-cittadini-presentano-dossier.html)

:bai