PDA

Visualizza versione completa : La voce piu' bella ovvero il mondo del doppiaggio



Armandillo
02-06-10, 17: 12
:bai

Sono sempre stato affascinato da questa caratteristica unica, forse, che mette il doppiaggio italiano al primo posto per quantita' e qualita'.

Il rovescio della medaglia e' che questa maestria e' legata, purtroppo, alla nostra ritrosia per le lingue altrui e/o alla retrograda mancanza all'apprendimento di una seconda lingua parlata :triste

Comunque, sia per questa mancanza sia per la ricchezza in termini di fantasia e vocaboli della nostra lingua ne consegue una altissima professionalita' e bravura nelle interpretazioni di star del cinema, dei telefilm, dei cartoon e per finire anche di videogiochi.

Di quest'ultimi mi e' capitato di averne giocati un paio (un nome per tutti: Black Mirror) ed ho potuto apprezzarne l'esito !!

Di discorsi circa l'opportunita' del doppiaggio ve ne sono moltissimi con polemiche e critiche, ma non voglio parlarne.

Invece molto limitatamente vorrei omaggiare questi professionisti discreti con un sondaggio (parziale, me ne rendo conto) per verificare quanto siano apprezzati dall'utenza i 9 nomi proposti (mi scuso per i mancanti !) che credo siano al vertice delle preferenze attuali.

Accanto al loro nome ho voluto specificare anche almeno un paio degli attori doppiati così da "visualizzare" meglio quelle voci straordinarie

Se vi va...come al solito :bai

MarcoStraf
02-06-10, 17: 45
Per me il migliore rimane Giuseppe Rinaldi, quando Peter Seller vide il suo doppiaggio della Pantera Rosa, disse che il suo Ispettore Clouseau era perfino meglio dell'originale

http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Rinaldi

Delle "nuove" voci non posso parlare, in quanto sono via dall'Italia ds quasi venti anni.

Armandillo
02-06-10, 17: 49
Per me il migliore rimane Giuseppe Rinaldi

Concordo Marco :sisi

Assieme a Ferruccio Amendola credo siano stati maestri esemplari, ma ho preferito inserire i nomi di quelli in attivita' perche' piu' attuali e quindi maggiormente conosciuti

:bai

MarcoStraf
02-06-10, 18: 56
Ferruccio Amendola aveva una gran bella voce, ma e' stato "bruciato" dall'industria cinematografica in quanto gli hanno fatto doppiare tutti i principali attori stranieri, al punto che parlavano tutti con la stessa voce e sembravano tutti uguali. Non tolgo nulla alla sua voce, ma lui non la ha mai voluto "adattare" ai diversi personaggi che interpretava.

Armandillo
02-06-10, 19: 06
Non sono così esperto dal poter giudicare le differenze con altri doppiatori e quindi non so dire se quello da te citato fosse un "limite" (voluto o meno) o se fosse un limite fonetico dovuto, magari, a caratteristiche fisiche (otoiatriche).

L'unico ricordo che ho riguarda una visita personale di De Niro che volle conoscerlo e volle per primo esaminare l'esito del doppiaggio ritenendolo, come nel caso di Rinaldi, piu' fedele di quello da lui interpretato !
Immagino che questi apprezzamenti per un doppiatore gonfino d'orgoglio

MarcoStraf
02-06-10, 19: 25
Questo e' vero non solo per i doppiatori, ma anche per gli attori.

Ci sono quelli che non cambiano mai la voce, e se la hanno bella e' a vantaggio loro, altrimenti sono dolori. Per esempio Sean Connery (grande voce, ma sempre la stessa) e Christopher Lambert (voce da schifo)
Altri invece sanno adattare la voce al protagonista che interpretano, tipo per esempio la grande Meryl Streep, che e' sempre capace di stupire con la sua recitazione.

Mi ricordo che vidi una intervista con le protagoniste della serie televisiva Sex And The City, e mi stupii di quanto diversa fosse la "vera" voce di Kim Cattral (Samatha Jones), a differenza delle altre attrici che invece hanno sempre la stessa voce (non per nulla e' stata l'attrice piu' premiata)

Bella discussione, ma sembra che la cinematografia non interessi molti al nostro pubblico ;-) Grazie comunque per questo scambio di opinioni.

Mathew23
02-06-10, 19: 30
senza ombra di dubbio Penne

jacklostorto
02-06-10, 20: 19
:thxArma del simpatico sondaggio,ti dirò vedo film in TV al Cinema e in DVD ma sinceramente sono rimasto ignorante in fatto di doppiaggio,voglio dire che quando scorrono i titoli di coda mi alzo e spengo TV o Videoregistratore,stessa cosa al Cinema mi alzo e esco,concludendo ho votato i primi tre della lista per il semplice motivo che gli attori da loro doppiati sono i più a me preferiti:bai

Strider
02-06-10, 22: 30
buona sera :bai

premetto che sono contrario al doppiaggio per principio in quanto cinefilo purista (ed alquanto integralista :ghgh) e che guardo sempre (almeno una volta) i film che amo in lingua originale con sottotitoli :sisi

concordo con Marco per quanto riguarda Ferruccio Amendola :sisi, voce splendida ma poco versatile, anche perchè come attore era mediocre (per usare un eufemismo)

tra le voci proposte mi piace particolarmente Giancarlo Giannini, che, non a caso, è un Signor Attore e quindi.....:ghgh :bgg2

tra tutti i suoi doppiaggi (sempre di gran livello) adoro particolarmente quello di Jack Nicholson in "Shining", roba da brividi! anche il Maestro Kubrick si complimentò per la performance, che tra l'altro fa da contraltare a quella straordinaria di Nicholson :sisi

:bai

Armandillo
02-06-10, 23: 05
voglio dire che quando scorrono i titoli di coda mi alzo e spengo TV o Videoregistratore,stessa cosa al Cinema mi alzo e esco

Gia'....normalmente lo facciamo tutti...pero' c'e' anche chi e' curioso, come me, oppure che nota determinati particolari mentre la visione e' in corso o ancora che si sofferma appunto sulle pause ed i tempi recitativi apprezzandoli o criticandoli.

Per esempio molti non sanno chi e' Claudio Capone...ed io conosco il suo nome da poco tempo perche' mi chiesi di chi fosse quella voce splendida nei documentari di Quark ed ho scoperto che ha doppiato tantissimi e notissimi attori ( vedi qui (http://www.antoniogenna.net/doppiaggio/voci/vocicc.htm).

Altro esempio: avete mai notato nelle pubblicita' le sole mani agire con i diversi prodotti ?
Bene, quelle mani (maschili e femminili) appartengono a dei professionisti del settore che fanno quello come mestiere...manipolano i prodotti... non apparendo mai nelle telecamere, proprio come i doppiatori di cui sopra !

Sono mestieri a tutti gli effetti e sono persone a cui la natura ha dato un dono che hanno messo a profitto.
Sono certo che scavando si troverebbero altri personaggi dell'oscurita' che lavorano con maestria....falegnami, sarte, costumisti, addetti alle luci, agli effetti, ecc...e a cui di rado si pensa ma che rappresentano un punto di forza nel loro ambito.

Ecco, a tutti loro un grazie

:bai

MarcoStraf
02-06-10, 23: 25
... premetto che sono contrario al doppiaggio per principio in quanto cinefilo purista (ed alquanto integralista :ghgh) e che guardo sempre (almeno una volta) i film che amo in lingua originale con sottotitoli ...
Qui il discorso si fa piu' vasto.
Devi pero' anche ammettere che a volte il doppiaggio e' perfino meglio dell'originale (vedi per esempio la prima trilogia di Star Wars)
E che dire dei cartoni animati, che sono "doppiati" naturalmente, quindi ha poca importanza che lingua parlino (ovviamente a parte certi manga giapponesi doppiati da cani e gatti e pesci)
Io per esempio odio il doppiaggio dei musicals: vedere un attore parlare in italiano e poi cantare in inglese (con un'altra voce) mi fa rizzare i capelli. Anche se ammetto il doppiaggio italiano dei Blues Brothers era niente male ;)
Ma per i film "d'autore", sono completamente in accordo.


... avete mai notato nelle pubblicita' le sole mani agire con i diversi prodotti ?
In genere noi pensiamo al mondo dello spettacolo come puro "divertimento", mentre invece e' fatto di seri professionisti del settore. E la loro bravura e' proprio quella di presentarci un prodotto ben confezionato, senza pero' che noi ce ne rendiamo conto. Sono in pratica dei veri e propri "prestigiatori", e la marea di persone che lavorano e' impressionante, vedi per esempio i costumisti, i truccatori, i direttori di scena, i tecnici del suono e via dicendo.

LadyHawke
02-06-10, 23: 36
Visto che sono la sola che allo stato attuale ha votato "altro", spendo volentieri due parole: senza nulla togliere a "icone" del doppiaggio che peraltro avrei potuto facilmente votare, ho paura che sia inevitabile associare un pò l'attore alla sua voce italiana e in questo caso dò pieno consenso a Strider che ascolta anche in originale (qualche volta che l'ho fatto temo di aver subìto cocenti delusioni :ehmm).

In pratica potrebbe non essere semplice scindere l'attore (che amiamo o no) con la voce con la quale lo conosciamo perchè per noi in fondo sono un tutt'uno: perciò il mio "altro" è riferito a due delle poche volte che ho avuto davvero l'impulso di sapere a chi appartenesse una certa voce perchè mi aveva colpito, e quindi vorrei citare Cristina Boraschi per Sandra Bullock, e Stefano Crescentini che ho particolarmente notato quando si è calato (anzi direi "fuso") nel personaggio di Edward Cullen, ma che ha all'attivo parecchi altri doppiaggi eccellenti

:bai

keyser_soze60
03-06-10, 09: 27
ciao a tutti!
anche io preferisco Rinaldi, voce storica di Marlon Brando (e non solo)

quindi ho messo altro :-)

Mnemosyne
03-06-10, 12: 21
quando scorrono i titoli di coda [...] al Cinema mi alzo e esco
:bsh:bsh Nooo! Jack! Io mi arrabbio sempre con quelli che si alzano ai titoli di coda e mi impallano lo schermo :tong2 Anche perché molti film spesso hanno una "coda" dopo i titoli :oo2

Allora, tornando al sondaggio, io ho votato tre persone per tre motivi diversi :sisi
Ho votato Giannini perché oltre ad avere una gran bella voce è, come avete detto tutti, un gran attore, quindi onore al merito.
Poi ho votato Ward perché (da donna :ehmm) trovo che abbia una voce molto bella (sì, so che questa scelta è guidata dall'ormone, ma non posso farci nulla :tong2)
E infine ho votato Insegno perché riesco a non vedere la sua faccia quando lo sento doppiare qualcuno, cosa che non sempre mi è capitata con Amendola, ad esempio. Tanto per dire, quando ha doppiato Viggo Mortensen (non so se l'ho scritto giusto) non l'ho proprio riconosciuto, giurin giuretta, tanto da rimanerne stupita quando ho visto il suo nome nei titoli di coda.

Poi avete giustamente citato Capone la Voce dei documentari, oltre che di Ridge in Beautiful :lol: Battute a parte, per chi come me è cresciuto con i documentari naturalistici è una grossa perdita :triste

jacklostorto
04-06-10, 11: 12
:bsh:bsh Nooo! Jack! Io mi arrabbio sempre con quelli che si alzano ai titoli di coda e mi impallano lo schermo :tong2 Anche perché molti film spesso hanno una "coda" dopo i titoli :oo2

:fleurs Mnemo giuro che adesso quando esco dal Cinema mi abbasso radendo i sedili:ghgh

danystreet
04-06-10, 12: 28
:fleurs Mnemo giuro che adesso quando esco dal Cinema mi abbasso radendo i sedili:ghgh jack e io che pensavo saltassi in piedi sui sedili strillando "è finito tutti in piedi!":bgg2

jacklostorto
04-06-10, 16: 18
jack e io che pensavo saltassi in piedi sui sedili strillando "è finito tutti in piedi!":bgg2
sì bravo,così la Mnemo mi prende a martellate:bgg2:ghgh

danystreet
04-06-10, 16: 39
sì bravo,così la Mnemo mi prende a martellate:bgg2:ghgh

ma su dai lo sa che sono un burlone !!! vero mnemo? non te la prendi no?:bgg2

Armandillo
04-06-10, 16: 57
:bai

Non vorrei sembrare pignolo...ma ricordo che Lady ha suggerito di non abusare dell'OT !

Mnemosyne
04-06-10, 17: 50
:whip:whip:whip dispettosi...:bgg2:bgg2:bgg2

Lascio ancora qualche appunto che non ho avuto tempo ieri di inserire.

Per quanto mi sia sforzata in questi giorni di farmele venir in mente, non riesco prorpio a ricordare le voci femminili, a parte la Morante nel cartone Gli Icredibili, ma perché non mi piace molto.

A proposito di cartoni/anime, trovo fastidioso utilizzare non professionisti attori e doppiatori per dare voce ai personaggi di fantasia. Tolgono forza al personaggio. Giusto per intenderci, mi ricordo un DJ Francesco doppiatore :shock:shock:shock, o Fabio Volo in Kung Fu Panda (@Marco: fortuna tua che sei lontano dall'Italia da anni e ti sei perso -se fa pe' dì- certi personaggi).

Relativamente al doppiaggio in generale, senza nulla togliere ai nostri artigiani lasciatemeli chiamare così, è vero che si rischia di perdere tutto il lavoro di dizione che fa un attore sul suo personaggio. Giusto per citare un esempio recente, qualche tempo dopo aver visto Invictus, mi è capitato di vedere uno speciale sul film su Coming soon television, ovviamente in inglese sottotitolato, e lì ho potuto cogliere le differenze tra l'accento sudafricano (utilizzato da Freeman nel film) e l'accento "americano". E se l'ho sentito io che non so più o meno una cippa di inglese...

E' anche vero che certi attori hanno una voce propria discretamente orribile (Tom Hanks su tutti, che parla come un citofono) che con il doppiaggio guadagnano punti...Mi avete citato Sean Connery: Pino Locchi (era un altro da votare...) gli ha reso più che onore, aveva una voce calzata sul fisico di Connery.

Ci sono anche film per i quali il doppiaggio è quasi fastidioso: all'inizio di Bastardi senza gloria, quando Waltz incontra la famiglia di Shoshanna, si parte in francese e tedesco con i sottotitoli, per passare ad un innaturalissimo perché le voci sono moooolto diverse italiano. Dico io, ho letto per mezz'ora, posso anche andare avanti per il resto del film!

Per ora ho finito, ma mi verrà in mente di sicuro qulacos'altro...aggiungerò :bgg2
:bai

Strider
04-06-10, 18: 01
mi ricordo un DJ Francesco doppiatore :shock:shock:shock, o Fabio Volo in Kung Fu Panda (@Marco: fortuna tua che sei lontano dall'Italia da anni e ti sei perso -se fa pe' dì- certi personaggi).
e chi si ricorda Ilaria D'Amico che doppiava la draghessa in "Eragon" ? :cry3 :bgg2:bgg2 :lol:

una roba mai sentita!!! :lol::lol::lol::lol:



Mnemo, concordo su Locchi: grande voce!


:bai

Armandillo
04-06-10, 18: 22
A proposito di cartoni/anime, trovo fastidioso utilizzare non professionisti attori e doppiatori per dare voce ai personaggi di fantasia.

Non vorrei sbagliare (forse l'ho notato solo ora) ma la tendenza mi sembra vada proprio per la qualita' anche in quei campi.

Questo (http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cinema/2010/05/27/visualizza_new.html_1816258594.html)ne e' un esempio

Accantonando il "purismo" di Strider direi che ormai abbiamo l'abitudine ad ascoltare queste belle voci e quando viene cambiata si resta alquanto perplessi.

Credo che una voce, o per meglio dire il connubio voce-recitazione, possa decretare anche il successo di un determinato film ed i riferimenti dei post precedenti a quegli incontri di attori con i doppiatori sono significativi.

Immagino che questa del doppiaggio professionale sia una nostra prerogativa e, ripeto, molto dipende ed e' dipeso dalla ricchezza di termini e sfumature della nostra lingua.

Volevo fare solo un appunto che riguarda i titoli dei films.
Spesso mi e' capitato di comparare il titolo originale con quello "italiano" e :shock non sono riuscito a comprendere la ragione per cui delle volte viene "stroppiato" ed altre viene mantenuta la traduzione corretta !!?
A che pro ?

:bai

MarcoStraf
04-06-10, 18: 57
... Volevo fare solo un appunto che riguarda i titoli dei films.
Spesso mi e' capitato di comparare il titolo originale con quello "italiano" e :shock non sono riuscito a comprendere la ragione per cui delle volte viene "stroppiato" ed altre viene mantenuta la traduzione corretta !!?
A che pro ?
Adesso si che andiamo OT ;-)

Ci sono moltissime ragioni, che tutte si sommarizzano con "marketing", ossia un film deve vendere

Ecco perche' non si traduce "Terminator" (fa chich... immagina dire "Vado a vedere Terminatore...") oppure "Quella Superstella di Gesu' Cristo"
Il titolo deve "suonare" bene, perche' il titolo e' la prima cosa che fa impatto di un film. Per esempio "Death Wish" diventa "Il Giustiziere della Nptte" (Michael Wiener, 1974)
A volte ci sono motivi di copyright (certi titoli non possono essere usati perche' gia' usati in altre lingue)
A volte perche' il titolo non si saprebbe pronunciare nella lingua originale: ecco quindi che si cambiano anche i nomi dei protagonisti, per esempio all'ispettore Callaghan aggiunsero una "g" al nome perche' nessun italiano sarebbe stato capace di pronunciare "Callahan". E che dire di Bruce Lee (nome d'arte originale cinese: 李小龍, "romanizzato" in Lǐ Xiăolóng).... chi si ricorderebbe "licsiaolong"???

Mnemosyne
05-06-10, 17: 44
Sapevo che mi sarebbe venuto in mente qualcos'altro, ma mi è servito l'aiutino :lol:
Dopo un furioso brain storming, è venuta fuori una moltitudine di nomi degni di nota :leg1:
Ne cito solo alcuni:
Oreste Lionello alter ego di Woody Allen
Michele Gammino che ha dato voce a un sacco di attori (http://it.wikipedia.org/wiki/Michele_Gammino), tra cui Harrison Ford e Bill Murray
Tonino Accolla che ormai è chiamato Homer anche dalla famiglia :lol: e giusto per rimanere in tema Simpson ciucciati-il-calzino-Monica Ward, sorella di Luca.

Che poi l'essere un mestiere di famiglia è una caratteristica del nostro doppiaggio (la famiglia Izzo, ad esempio) :m:

Per la galleria degli orrori (Strider avevo dimenticato la D'Amico :shock) vi ricordo Shaolin Soccer doppiato da giocatori della Roma e della Lazio (http://blog.cinema.it/post/2220/shaolin-soccer-tutti-i-doppiatori-calciatori-e-personaggi-dello-spettacolo-in-sala-di-doppiaggio-per-una-gara-di-solidarieta) (per beneficenza, per carità, però...)

Infine...qualcuno ha il dvd dello Squalo, C'era una volta in America e L'inferno di cristallo, tutti ridoppiati? :cry3

:bai

Strider
05-06-10, 23: 47
qualcuno ha il dvd dello Squalo, C'era una volta in America e L'inferno di cristallo, tutti ridoppiati? :cry3
Io ho il dvd de "Lo squalo" ma con il doppiaggio originale, mentre per "C'era una volta in America" ho quello ridoppiato (senza Ferruccio Amendola), anche perchè è l'unica versione che è uscita su disco....per l'audio italiano originale c'è solo la vecchia VHS, che comunque posseggo :hap

ma, se devo essere sincero, non ho trovato pessimo il nuovo doppiaggio del capolavoro di Leone. Anche la voce di Noodles-De Niro ha un timbro abbastanza simile all'originale (doppiato, perchè l'originale è in lingua inglese) :sisi

Il grosso errore, imho, è stato quello di non mettere anche l'audio originale in 2.0, visto che la motivazione ufficiale del ridoppiaggio è stata quella di convertire la traccia audio in 5.1 :ohoh

è ovvio che Amendola "era meglio", anche perchè eravamo abituati a quella voce in quel contesto e con quel personaggio, ma, obiettivamente, non mi sento di stroncare il nuovo doppiaggio come invece fanno molti fans del Ferruccio nazionale :ghgh

per me è accettabile e molto professionale

:bai

vane
11-06-10, 20: 43
Mi ero persa questo thread. Ho votato "Altro" perché nessuno dei miei doppiatori preferiti è presente in elenco. Apprezzo sia Insegno (è bravo) che Ward (bravo anch'esso però mi dà fastidio che tende sempre ad "aspirare" la voce, è difficile da spiegare però chi l'ha sentito spesso magari capisce cosa intendo...).

Il mio preferito in assoluto è Nanni Baldini. Per intenderci, è la voce di Stewie Griffin e del Ciuchino di Shrek. E' bravissimo nel controllo della voce e non di rado quando interpreta personaggi comici riesce a renderli in maniera pressoché perfetta. Penso anche a Jack McFarland di Will & Grace (sentirlo in italiano o in inglese era la stessa cosa) o allo stesso Ciuchino, che in inglese è doppiato da Eddy Murphy, ma la cui voce italiana, se non sbaglio Tonino Accolla, per me non avrebbe reso come Baldini.

L'altra mia preferita è Laura Latini, che interpretava in Will & Grace Karen Walker. Anche in questo caso era impressionante la somiglianza della voce, il controllo, gli stessi acuti. E' bello constatare che il doppiaggio non snatura né i personaggi né gli attori.

La Tata, vecchissimo telefilm anni '90, in italiano fu completamente stravolto (da noi era una ciociara di Frosinone, in USA era un'ebrea) e la nostra doppiatrice aveva una voce squillante, non quella roca dell'attrice Fran Dresher.

Un'altra delle mi doppiatrici preferite è Giuppy Izzo, doppia di tutto e di più, anche gli spot radio/tv le fanno fare perché è davvero brava (anche se a volte è troppo zuccherosa). Secondo me Una mamma per amica non avrebbe avuto lo stesso successo se a doppiare madre e figlia non fossero state lei e Miriam Catania (che tra l'altro sono zia e nipote...), c'era un'intesa perfetta che si sentiva molto nella serie.

Potrei stare qui le ore a parlare delle varie voci del cinema e della tv italiana, perché molti sono davvero bravi. E poi quando fanno anche una piccola particina in un film o in una fiction italiana si sente subito la differenza tra chi si esprime solo col corpo (molti degli attori noti) e chi invece recita davvero soprattutto con la voce (e con una dizione perfetta che attrici/attori spesso scritturati per fiction tv possono solo sognare).

Un paio d'anni fa facendo zapping tv e soffermandomi sui Cesaroni mi stranii a sentire una voce che recitava così bene ed ero quasi sicura che fosse una doppiatrice che non conoscevo. Infatti lo era e lo è, è la madre di Claudio Amendola nonché moglie del compianto Ferruccio (sulla cui critica concordo con Marcostraf...facendogli fare troppi attori hanno in realtà svalutato sia la sua voce che il personaggio interpretato dagli attori), Rita Savagnone.

Ho già scritto un papiro...ah ah meglio che mi fermi qui. Concludo dicendo che per quanto apprezzi molti dei doppiatori italiani sarebbe bello incominciare a vedere i film con i sottotitoli e le voci originali direttamente al cinema. Come si può giudicare un attore quando non sentiamo la sua voce ma quella del doppiatore? Poi è davvero brutto quando lo stesso doppiatore, per quanto sia bravo, doppia troppi personaggi/attori. Alla fine sembrano tutti uguali e non è bello. Purtroppo o per fortuna il doppiatore medio non guadagna 1/10 dell'attore o attrice più cane ma famoso e quindi pur essendo un settore molto importante, anzi importantissimo, non è adeguatamente retribuito né premiato. Solo i più famosi, cioè i più bravi dotati di una voce particolare (come Capone, come del resto molte delle voci dei documentari) o che doppiano i film più importanti guadagnano un po' di più, per il resto penso che sia un lavoro che si fa solo per passione (lavorare sempre al buio di uno studio di registrazione non è il massimo della vita) che per soldi.

:bai

MarcoStraf
11-06-10, 21: 40
Grazie vane.

L'italia non e' la sola a doppiare i film stranieri, altre nazioni lo fanno con risultati piu' o meno buoni (gli spagnoli sono ottimi, i francesi buonini, i tedeschi ... pessimi!)

Il vantaggio del doppiaggio e' nei film d'azione, dove leggere i sottotitoli fa perdere l'attenzione che si pone alle scene. Infatti certi film d'azione sono gli unici doppiati negli States (a parte i cartoni animati), ma a volte si lascia l'attore originale doppiare la sua parte (come avvenne con Jackie Chan)

Ma secondo me lo svantaggio piu' grande e' che si perdono prestazioni "vocali" eccezionali, prendi per esempio Chris Tucker, voce bellissima gia' per se, ma nel film "Il Quinto Elemento" ha addirittura superato se' stesso, vedi il videoclip sotto.


http://www.youtube.com/watch?v=m60GdwvUjQw&feature=related

vane
11-06-10, 22: 20
Il vantaggio del doppiaggio e' nei film d'azione, dove leggere i sottotitoli fa perdere l'attenzione che si pone alle scene. Infatti certi film d'azione sono gli unici doppiati negli States (a parte i cartoni animati), ma a volte si lascia l'attore originale doppiare la sua parte (come avvenne con Jackie Chan)
Lo so, è vero, indubbiamente distraggono (infatti di solito vedevo film in dvd prima in italiano con sottotitoli inglesi e poi in inglese con sottotitoli in italiano, così era più comodo e non avevo la necessità di rivedere alcune scene), però in pratica il direttore del doppiaggio diventa un secondo regista e a seconda dei casi puoi vedere un film diverso dall'originale.

Infatti è positivo che sia Sky che MP offrano la visione delle serie tv più famose anche in lingua originale con o senza sottotitoli.


Ma secondo me lo svantaggio piu' grande e' che si perdono prestazioni "vocali" eccezionali
Sì, anche se noi italiani penso che siamo ormai abituati a sentire le stesse voci monocorde nella visione di film italiani. E' una minoranza quella che prende sul serio il mestiere d'attore, ha davvero studiato per farlo e cerca di interpretare e non fare una recita da 5a elementare (tra le tante Manuela Arcuri è davvero scandalosa, prendono di mira sempre la Bellucci ma messa a paragone con l'Arcuri la sua recitazione è oro colato).

Quanto a Chris Tucker, devo ammettere di conoscerlo molto molto poco, però il video dimostra che ha davvero una voce "elastica", senza strafare riesce a toccare diverse note, acuti con un grande controllo. Poi non è affatto facile farlo parlando così velocemente.

piccolo OT: in un precedente post hai fatto accenno a Kim Cattrall...ho visto SACT2 ed è una schifezza, non volevo nemmeno finire di vedere il film. Nel 1° ci potevano stare alcune banalità, il lieto fine ecc...però nel secondo hanno esagerato e io non vi riconosco la serie, anche perché la trama non è affatto credibile ma un susseguirsi di assurdità. E poi è praticamente sparita New York. Non mi aspettavo un filmone, però non è il degno seguito della serie imho.

MarcoStraf
11-06-10, 22: 56
... Chris Tucker, devo ammettere di conoscerlo molto molto poco, ...
Allora guardati Rush Hour (versione inglese originale)


http://www.youtube.com/watch?v=r-bA9FYB8HY

Essendo un film d'azione c'e' ben poco dialogo, ma e' divertentissimo da morire. La scena sopra e' quella della famosa canzone War di Edwin Starr, cantata e ballata da due fini attori in maniera completamente diversa. La scena (2:20 minuti circa) in cui si allontanano ballando sul marciapiede e' ... priceless. E' uno scambio di battute che praticamente perde tutto il suo fascino una volta che e' doppiato. Per me una delle scene migliori del film, in quanto fa vedere bene come due poliziotti, completamente diversi tra loro per coltura e stile, trovino "terreno comune" con cui costruire una alleanza (che poi diventera' una amicizia)
PS scordarsi i seguiti, non valgono la spesa

PPS S&C2??? What is that??? Scherzi a parte, corsi a vedere il primo film quando usci', niente di eccezionale ma carino, e gia' criticai quello perche' New York si vedeva poco. Vedro' anche il secondo (quando uscira' il video) ma non mi aspetto nulla.