PDA

Visualizza versione completa : L'anima gemella: illusione o realta' ?



Armandillo
29-05-10, 20: 06
Nasce da una discussione tra amici questo interrogativo che vi ripropongo non tanto per avere qualche conferma (io la mia idea me la sono fatta da tempo !), quanto per verificare come la si pensa visto che negli scambi d'opinione avuti ho riscontrato, non dico una certezza, ma perlomeno il bisogno di crederci che per molti rappresenta un traguardo immaginario ma non impossibile !

Gia' dalla definizione (http://it.wikipedia.org/wiki/Anima_gemella)si puo' parlare di "intima speranza" ed e' legata senz'altro ad aspetti puramente psicologici molto piu' determinanti di quelli fisico-chimici che si attivano in presenza di un innamoramento.

Pero' questo desiderio di ricerca sembra essere talmente forte che tante persone si applicano proprio per riuscire nell'impresa di trovare quella controparte che a loro dire rappresenta il completamento del loro essere

Che poi vi possano essere sulla terra persone con quelle caratteristiche credo sia solo legato ad un fatto di probabilita', un puro conteggio statistico che ovviamente, nella moltitudine, fara' sì che una tal persona esista veramente....ma incontrarla ?!

Credo che l'essere umano, da sempre, abbia avuto bisogno di credere nell'amore perfetto ma altrettanto penso che molto piu' facilmente in questo abbia sperato e si sia adattato illudendosi !

Si sara' capito che dell'anima gemella nemmeno mi sono posto l'interrogativo credendo, invece, in intese fortunate o meno, in comunita' d'interessi o meno senza che questo debba per forza sminuire l'amore che nasce e cresce tra una coppia.

Un piccolo dubbio pero' c'e' ma riguarda quel particolare "sesto senso" che, alla rovescia, ci fa discostare da talune persone ancor prima di averle conosciute o averci parlato, una sensazione a fior di pelle che spesso viene confermata dopo una determinata frequentazione !

Anche questa rientra nella casualita', e' solo un numero probabilistico ?
O entrano in gioco altri fattori ?

Se volete discuterne e dire la vostra.....

:bai

calaf
30-05-10, 09: 03
Per quanto può rimanere in bilico un'altalena?:boh

janet
01-06-10, 18: 31
=ArmandilloUn piccolo dubbio pero' c'e' ma riguarda quel particolare "sesto senso" che, alla rovescia, ci fa discostare da talune persone ancor prima di averle conosciute o averci parlato, una sensazione a fior di pelle che spesso viene confermata dopo una determinata frequentazione !

Su questo spesso e volentieri mi scontro perchè conoscendo tanta gente, ho l'impressione del primo impatto, poi cerco di razionalizzare, ma il cervello è una brutta bestia, una volta che sono prevenuta anche un fuscello diviene un trave.

MarcoStraf
01-06-10, 19: 26
... Se volete discuterne e dire la vostra.....
Il problema e' che non capisco il nesso della discussione. Se l'anima gemella esiste o no, o se esiste un sesto senso che ci fa capire le persone a prima vista, o altro. Ti spiacerebbe specificare? Scusami sai, e' colpa della mia testona :-)

Pegaso
01-06-10, 20: 43
Per me è più una speranza che aiuta ad andare avanti...

Armandillo
01-06-10, 21: 36
Il problema e' che non capisco il nesso della discussione. Se l'anima gemella esiste o no, o se esiste un sesto senso che ci fa capire le persone a prima vista, o altro. Ti spiacerebbe specificare? Scusami sai, e' colpa della mia testona :-)

La tua testona funziona bene :sisi ...la colpa e' mia....alcune volte non riesco ad esprimermi come vorrei !
In questo caso, pur non credendo all'anima gemella, ho colto una contraddizione in quel "sesto senso" che effettivamente, ed almeno per me, ha trovato conferma in piu' d'una occasione.

Allora mi sono posto questa domanda: se questo "sesto senso" funziona rivelandomi una persona "negativa", perche' non accade la medesima cosa con quella "positiva" ?

Mi sono risposto che, probabilmente, le due cose non possono essere messe sullo stesso piano perche' "captare" (non mi piace il verbo, ma rende l'idea) il negativo di una persona e' senz'altro piu' facile, piu' difficile trovarvi lati positivi e per di piu' "determinati" lati positivi, quelli che ne farebbero il nostro partner ideale !!

Spero di essermi spiegato meglio stavolta :hap

:bai

janet
02-06-10, 10: 11
ma non so se ho anch'io ben capito, ossia è un pò come il discorso dell'amore a prima vista, almeno credo
penso però che molto dipenda dal carattere, ad esempio io dò molto importanza alle sfumature, piuttosto che al bianco od al nero e ciò si può realizzare solo dopo lunga frequentazione

Armandillo
02-06-10, 11: 08
Forse parlando di quel "sesto senso" (in cui si possono ritrovare anche il "colpo di fulmine" e "l'amore a prima vista") ho involontariamente travisato il discorso che verteva piu' sulla esistenza o meno di questa "anima gemella" che come da definizione dovrebbe esistere in qualche parte del mondo e che in teoria le persone cercherebbero come partner "perfetto" a completamento psico-fisico delle proprie caratteristiche.

Indubbiamente e' un ideale a cui si tende e che solo raramente, credo, si realizza in concreto.
C'e' da considerare che, in pratica, per dire di averla trovata bisognerebbe prima fare numerose esperienze...ed e' questo punto che mi lascia perplesso !
Infatti credo che in fondo noi non conosciamo cio' che ci puo' "completare" ma possiamo solo valutare quello che abbiamo in comune con l'altra (o altro) secondo il nostro sentire, il nostro istinto.

Nemmeno una vita passata assieme ci potra' dire se la persona che e' accanto noi sia quell'anima gemella !

:bai

keyser_soze60
04-06-10, 10: 14
credo che l'anima gemella sia un'utopia romantica per ingenui e sognatori

esiste però l'amore vero,duraturo, basato su comprensione,stima,rispetto,affetto,passione e tante altre cose.....però è cosa rara trovarlo e mantenerlo. Bisogna essere in due a volerlo ed occorre anche molto impegno e dedizione

a questa cosa credo perchè la provo ogni giorno con mia moglie :-)

janet
04-06-10, 10: 44
esiste però l'amore vero,duraturo, basato su comprensione,stima,rispetto,affetto,passione e tante altre cose.....però è cosa rara trovarlo e mantenerlo. Bisogna essere in due a volerlo ed occorre anche molto impegno e dedizione


Scusami se non quoto il nick, ma io sono patologicamente incapace di non storpiarli, comunque è molto bello quello che hai detto, sono pienamente d'accordo