PDA

Visualizza versione completa : Pirate Bay è down ma non ancora vinto



janet
17-05-10, 17: 19
Il più grande sito BitTorrent del mondo, ora è fermo. Come si era già scritto, un tribunale tedesco aveva emesso un ingiunzione contro l'ISP CyberBunker CB3ROB Ltd. & Co. KG, senza la loro presenza in aula, avvertendo l'amministratore delegato Sven Olaf Kamphuis che avrebbe dovuto disconnettere Pirate Bay ed i suoi server da internet, altrimenti in caso contrario avrebbe dovuto pagare una penale fino a 250.000 euro per ogni film e poteva anche essere condannato al carcere.
Del resto nel documento dell'ingiunzione che Torrent Freak (http://torrentfreak.com/the-pirate-bay-cyberbunker-mpa-injunction-in-full-100516/) riporta dopo richiesta di molti media del mondo interessati alla notizia c'è chiaramente scritto:
Agli imputati è vietato collegare il sito "The Pirate Bay" (disponibile in
particolare su thepiratebay.org, piratebay.org, piratebay.net, thepiratebay.com, thepirate-bay.net, piratebay.se) ed i suoi server a Internet, oppure impedire che siano a disposizione su questo server i file torrent che consentono agli utenti Internet di scaricare i film seguenti:
The Bounty Hunter,Alice in Wonderland, Our Family Wedding, Green Zone,Repo Men, Cop Out-
Kamphuis, che ha ricevuto ieri l'ingiunzione ha deciso di scollegare Pirate Bay, fino a che i suoi avvocati non abbiano letto attentamente i documenti legali.
Secondo una persona interna al team di Pirate Bay, i server sono intatti e stanno già attuando un processo di backup e per riavere il sito funzionante si attende il routing (Ip tunnel (http://en.wikipedia.org/wiki/IP_tunnel)) presso un altro provider.
Dal 2006 del resto, ossia dal tempo del famoso blitz ai server svedesi, il team si copre le spalle con frequenti backup e tenendo il luogo dove si trovano i server in un posto assolutamente segreto.

janet
18-05-10, 19: 36
Il Partito Pirata svedese sarà il nuovo host di Pirate Bay
Dopo la giornata di ieri, in cui, il più famoso sito BitTorrent del mondo, è stato messo offline dal suo host tedesco che altrimenti avrebbe rischiato il carcere, oppure di dover pagare una salatissima penale, stamattina Rick Falkvinge del Partito Pirata svedese ha offerto di garantire la larghezza di banda per il sito, dicendo che sono stanchi del gioco del gatto di Hollywood con il topo Pirate Bay ed hanno deciso di supportare il sito, in quanto è tempo di scendere in lotta per quello che si crede un'attività legittima.

Continua, il leader del Partito del Pirata che Pirate Bay è una pagina di ricerca e come tale non è responsabile dei risultati. Inoltre, sempre secondo lui (http://torrentfreak.com/the-pirate-party-becomes-the-pirate-bays-new-host-100518/), il tentativo di mettere a tacere Pirate Bay è un tentativo di censura politica e qualsiasi persona dalla mentalità democratica si deve opporre a ciò.
Certo c'è anche da dire che le elezioni in Svezia sono vicine e prendere le difese di Pirate Bay,sicuramente farà colpo sulle masse, vedremo ora cosa accadrà.

Mathew23
23-05-10, 09: 01
Il Partito Pirata svedese sarà il nuovo host di Pirate Bay
bene cosi ;)
Vediamo ora se riuscirà a risorgere

janet
23-05-10, 16: 06
veramente Pirate Bay è ormai accerchiato da tutte le parti ad esempio in Svezia usando l'IPRED vogliono sapere chii c'è dietro Opentracker, in quanto Hollywood pensa sempre che ci sia Pirate Bay e sappiamo infatti, che il famoso sito, dopo aver eliminato il suo tracker a novembre si affidava non tanto a DHT e PEX ma a tracker esterni, è una situazione molto in evoluzione, piuttosto funesta per il sito

---Post unito in modo automatico ---

infatti scusate il doppio post ma la situazione si è complicata.

Tripla ingiunzione contro Pirate Bay
Dopo un periodo di relativa pace, perchè qualche problema, ad esempio, in Olanda c' era stato, Pirate Bay è stato sottoposto ad un duro attacco da parte delle major.
Ricordando brevemente la vicenda, il suo fornitore di banda tedesco, CB3ROB è stato prima minacciato, poi è stata ottenuta un'ingiunzione contro di lui, in un procedimento che si è svolto in sua assenza, per cui ha dovuto mandare offline Pirate Bay.
Il sito poi ha ricevuto aiuto dal Partito Pirata Svedese per tornare on line ma in ogni caso il trasferimento file non si era fermato, sia perchè aiutato dai sistemi DHT e PEX, ma soprattutto in quanto sostenuto da Open BitTorrent Tracker .
Solo che mercoledi, è stato intimato all'ISP Portlane di consegnare i dati degli amministratori di Opentracker ed intanto da 24 ore il tracker è offline.
Intanto è giunta a Torrent Freak (http://torrentfreak.com/hollywood-lands-triple-strike-on-pirate-bay-openbittorrent-100522/)la notizia che ben tre ingiunzioni sono state rilasciate contro Pirate Bay, dal tribunale di Svea, dietro pressione delle major:
Ingiunzione n 1
La Corte ha imposto a Fredrik Neij e Gottfrid Svartholm Warg di cessare di condurre il sito web The Pirate Bay.
Ingiunzione 2
la Corte ha ordinato a Black Internet di cessare di fornire accesso Internet al sito TPB.
Ingiunzione 3
Il tribunale ha ordinato all'ISP Portlane di cessare di fornire l'accesso Internet al Tracker con indirizzo tracker.openbittorrent.com .
Questo indubbiamente spiegherebbe perchè OpenBitorrent tracker risulti, offline e secondo voci informate sta cercando un nuovo hosting.