PDA

Visualizza versione completa : Varie Esperienze con le cartucce ricaricate



mich
03-05-10, 17: 34
Noto in giro sempre più negozi che espongono in vetrina scritte più o meno invitanti per ricaricare le cartucce delle stampanti. Dopo varie titubanze ho voluto provare anche dietro consiglio di alcuni amici che si erano trovati bene.
Allora, la mia stampante è una hp deskjet 5940, un modello più che adatto all'utente medio come me che ha bisogno di stampare molto testo e qualche foto (queste ultime mi hanno stupito come qualità tra le altre cose). Il dubbio sulla ricarica era che in effetti sia la cartuccia nera che la cartuccia tricromica vengono attorno ai 20 euro, quindi non come la stampante nuova; quasi tutti i negozietti in cui avevo chiesto si limitavano a dirmi: "la metà dell'originale" quando gli chiedevo il prezzo della ricarica, un buon risparmio, si tratta sempre della metà anche se si tratta di cifre ridotte.

Purtroppo devo però dire che la mia esperienza è negativa: è vero che ho risparmiato la metà, ma so per certo di non aver superato le 300 pagine di stampa in modalità bozza rapida e poco altro (3 o 4 foto), meno di quanto mi aspettassi, ed in realtà anche con una qualità inferiore (ma questo lo sapevo)
Ora volevo sapere le vostre esperienze, per sapere se cambiare negozio in cui ricaricare (più che cartuccia vuota mi da l'impressione che si sia coagulato l'inchiostro all'interno) o questo che mi è successo è un caso...

MarcoStraf
03-05-10, 18: 02
Ho comprato solo una volta cartucce "ricaricate", e mi hanno rovinato la stampante.
Qualche anno fa dalle mie parti negozi che fornivano questo servizio nascevano come funghi, adesso sono tutti chiusi: la gente si e' stancata di spendere soldi (anche se di meno che le originali) per una qualita' che fa semplicemente schifo.

Detto questo, devo concordare che il prezzo di tali cartucce mi sembra eccessivo. Specie quando compravo stampanti da cinquanta dollari :) Adesso un po' meno: stanco della bassa qualita' e velocita' mi sono deciso a investire soldi per una stampante "seria" (intorno ai 500 dollari) e devo ammettere che finalmente ho una stampante/fax/copiatrice/scanner di cui sono soddisfatto... specie se tengo sempre in casa cartucce di riserva (che sembra si esauriscano sempre quando si e' nel bel mezzo di un progetto importante)

mich
03-05-10, 18: 26
Detto questo, devo concordare che il prezzo di tali cartucce mi sembra eccessivo. Specie quando compravo stampanti da cinquanta dollari :) Adesso un po' meno: stanco della bassa qualita' e velocita' mi sono deciso a investire soldi per una stampante "seria"
La mia vecchia HP aveva funzionato per 9 anni e rotti quando nel 2006 ho preso questa qui. Che rispetto ad alcune altre che vedevo in quel perdiodo costava il doppio (l'ho pagata 89 euro alla fine) ma le cartucce hanno un prezzo umano. Avevo visto alcuni modelli con scanner della lexmark o un altre marca del genere che venivano sui 45/49 euro ma poi le cartucce venivano 39 (e mi sembra fossero anch'esse da 20 ml come le 337 della HP che uso io)


Qualche anno fa dalle mie parti negozi che fornivano questo servizio nascevano come funghi, adesso sono tutti chiusi: la gente si e' stancata di spendere soldi (anche se di meno che le originali) per una qualita' che fa semplicemente schifo.
Qui (mi sembra che tu stia fuori dall'italia ma non ricordo dove) da me ne sono venuti fuori un altro paio solo lungo la strada da casa all'università oltre al primo che aveva aperto anni fa e quello di una nota catena in franchise che ricarica cartucce...
Ah un problema che mi ero dimenticato: la cartuccia ricaricata nel mio caso era percepita come scarica dalla stampante, ad ogni stampa mi invitava a sostituirla...

Naturalmente anche a me le cartucce si esauriscono quando devo stamparmi slide o appunti o parti di libro o articoli reperiti per studiare...

LadyHawke
03-05-10, 18: 36
Ciao mich,

la dj5940 monta se non sbaglio le cartucce 337 e 343, rispettivamente di 11 e 7 ml... 300 pagine con quella quantità di inchiostro sarebbero il sogno di molti utilizzatori di stampanti HP :tong2, quindi sarei più propensa a credere che utilizzi altre cartucce ad alta capacità, altrimenti non si spiega :boh

Cartucce ricaricate... vediamo come funziona (anzi no, ti dico semplicemente quello che so :eye):
la ricarica è una buona cosa perchè si risparmia parecchio, e soprattutto per uso casalingo non è apprezzabile la differenza (a meno proprio di non usare inchiostri di infima qualità), ma NON è sempre consigliata e bisogna considerare alcune cose:

1) Dentro le cartucce ci sono spugne che trattengono e si occupano di rilasciare l'inchiostro: man mano che il livello scende, parte della spugna tende a seccarsi perchè non è più bagnata dall'inchiostro: se il tempo nel quale si consuma la cartuccia è troppo lungo, al momento della ricarica la cartuccia non tratterrà e rilascerà correttamente inchiostro perchè la spugna è seccata (e la ricarica non può essere della quantità effettiva)
L'ottimo infatti sarebbe che si provvedesse da soli alla ricarica in modo da mantenere sempre la cartuccia piena o quasi

2) Se una stampante non viene utilizzata per parecchio tempo, la testina tende ad otturarsi (inchiostro seccato sugli augelli), quindi controllare sempre prima di far ricaricare se almeno qualcosa esce tamponando con uno scottex inumidito

3) La testina non è eterna: è stata progettata per un certo numero di stampe, e forzarla si può ma non per sempre; sconsiglio vivamente più di 3 ricariche (HP ha anche spesso problemi di riconoscimento cartuccia e a volte non ci arriva)

4) Il colore: Il conteggio del livello dell'inchiostro ovviamente non è preciso, LEI non sa poi perfettamento cosa si stampa, quindi al 90% succede che il primo colore che finisce è il giallo (il più chiaro che è necessario a schiarire tutti gli altri; se la stampante non si accorge continua a "pompare" la testina del giallo provocando lo "sporcamento" della spugna gialla con il ciano (non mi chiedere perchè sempre con il ciano :tong2), e otteniamo un bel verdolino (che però non va bene al posto del giallo :shock); sarebbe perciò buona cosa ricaricare le cartucce quando ancora un filino di inchiostro c'è e non attendere di averle succhiate tutte.

Se si seguono queste semplici regole normalmente non si hanno problemi.
Per il mancato riconoscimento del "pieno" purtroppo succede con tutte quelle con il chip a bordo non resettabile

Le cartucce dell'HP sono diminuite certo... proporzionalmente e insieme alla quantità di inchiostro che contengono :boh

:bai

[EDIT] io stò parlando di "ricaricate" e non di "compatibili"

calaf
03-05-10, 18: 38
Con le cartucce non originali mi sono trovato bene solo con le Pelikan. Il risparmio è contenuto ma sono belle piene ed affidabili.
Le HP sono le meno imitabili. Ho speso più per prove malriuscite di cosidette compatibili che se avessi comprato le originali. (parlo delle 56, 57, 58).
Dopo aver riposto la HP 5100 in cantina, ho optato per una laser b/n Samsung e per una vecchia Canon iP Prixma 3000 (rigorosamente non multifunzione) acquistata usata a €30 su Ebay. Per quest'ultima me la cavo con cartucce senza chip non originali da € 2,90 c.na senza sorprese. Per la laser, non rammento l'ultimo tamburo cambiato.
Ovviamente se hai intenzione d'usare ricambi non originali non appartieni alla schiera di coloro che si stampano in proprio le foto.
Il mio utilizzo è di poco più d'una risma in 2 mesi 15/20 fogli al dì.
Il problema delle cartucce HP non originali è quello che nel caso di ricarica a macchina (riutilizzando i contenitori usati) presso i punti vendita PRINK le stesse anche se piene non vengono, sulla stessa stampante da cui erano state tolte, riconosciute come tali.
Su un'altra stampante invece sì.
Questo è quanto m'ha insegnato l'esperienza sulle stampanti sopra citate.
In bocca al.....:star24
:bai2

ganzo123
03-05-10, 19: 31
Ciao mich!
Con le cartucce compatibili HP mi sono trovato male con quelle del colore perchè spesso venivano ricaricate male e i colori risultavano più spenti o comunque non corrispondenti a quelli reali. Invece col nero nessun problema.

Con le ricariche per ora mi sono sempre trovato bene perchè mi gestisco meglio le cose e, almeno per le stampe in nero non ho notato differenze con la cartuccia originale. Per il colore vedrò quando finirò quella che ho.
L'unica difficoltà iniziale è capire quanto inchiostro immettere nella cartuccia per fare in modo che non sbavi.

Giusto una nota: visto che stampi poche foto, ammesso che usi carta fotografica, potresti anche fare un pensierino a quei negozi online che ti stampano le foto e poi te le spediscono.

:bai

mich
03-05-10, 21: 26
la dj5940 monta se non sbaglio le cartucce 337 e 343, rispettivamente di 11 e 7 ml... 300 pagine con quella quantità di inchiostro sarebbero il sogno di molti utilizzatori di stampanti HP
monta quelle li, la 337 sono quasi sicuro sia da 20 ml, e ti assicuro che tra ieri e oggi ho stampato 250 pagine e anche se poco indicativo il livello di inchiostro segnalato dal driver di kde era tra metà e 3/4, sicuramente sovrastima, ma l'ultima cartuccia originale avevo stampato all'incirca 400 pagine, poi magari mi ricordo male. Quella ad alta capacità è la 339.. comunque non ho sottomano la cartuccia vuota, ma appena passo da mio papà controllo e mi tolgo il dubbio..
non capisco da quanto sia dalle specifiche ma dichiarano (http://h10010.www1.hp.com/wwpc/it/it/ho/WF06c/A1-12771-64199-69422-69422-457378-457380.html) 400 pagine per la 337


Le cartucce dell'HP sono diminuite certo... proporzionalmente e insieme alla quantità di inchiostro che contengono
effettivamente spendo grosso modo lo stesso, ma lo percepisco diversamente della vecchia stampante però avevo dovuto buttare una cartuccia mezza piena perhcé mi si era seccato l'inchiostro..


Dopo aver riposto la HP 5100 in cantina, ho optato per una laser b/n Samsung e per una vecchia Canon iP Prixma 3000 (rigorosamente non multifunzione) acquistata usata a €30 su Ebay. Per quest'ultima me la cavo con cartucce senza chip non originali da € 2,90 c.na senza sorprese
Pensavo anche io qualche tempo fa di prendere una stampante di questo tipo, purtroppo non riesco a trovargli una sistemazione e ho rinunciato ad un acquisto del genere.


Giusto una nota: visto che stampi poche foto, ammesso che usi carta fotografica, potresti anche fare un pensierino a quei negozi online che ti stampano le foto e poi te le spediscono.
preferisco stamparle io, dovrò pur utilizzare quei fogli 10x15 che mi continuano a girare per casa...


Il problema delle cartucce HP non originali è quello che nel caso di ricarica a macchina (riutilizzando i contenitori usati) presso i punti vendita PRINK le stesse anche se piene non vengono, sulla stessa stampante da cui erano state tolte, riconosciute come tali.
Questo è da approfondire che non capisco bene: io porto la mia cartuccia da prink e se me la ricaricano potrebbe non essere riconosciuta?