PDA

Visualizza versione completa : Paraplegica costretta a scendere dall'aereo perché senza accompagnatore



principe andry
29-03-10, 14: 37
La ragazza, da 19 anni su una sedia a rotelle, era già salita sull'aereo della compagnia EasyJet

PARIGI – Dopo aver passato un sereno weekend... continua (http://www.corriere.it/esteri/10_marzo_28/tortora-paraplegica-aereo_10a76f94-3a83-11df-87c6-00144f02aabe.shtml).

Dispiace per l'accaduto (imbarazzo ecc), ma in fondo lo dice il regolamento.
La colpa è stata quella di averla fatta salire. Anzi, quella di aver accettato la prenotazione.
Il regolamento dice:

Le persone con disabilità e le persone a mobilità ridotta
dovrebbero quindi avere accesso al trasporto e non essere
escluse a causa della loro disabilità o mancanza di mobilità,
se non per motivi giustificati di sicurezza previsti dalla
legge. Prima di accettare prenotazioni da persone con
disabilità o a mobilità ridotta, i vettori aerei, i loro agenti e
operatori turistici dovrebbero compiere tutti gli sforzi
ragionevoli per verificare se sussistono motivi giustificati di
sicurezza che impediscano di accogliere queste persone a
bordo dei relativi voli.

FONTE (http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/site/it/oj/2006/l_204/l_20420060726it00010009.pdf).

Non hanno fatto i giusti controlli prima, e peggio ancora all'andata. Dopo il rifiuto (per motivi riportati nel link precedente), sempre da regolamento, viene offerto il diritto al rimborso o ad un volo alternativo. Come è stato fatto.

Non sò con il ricorso cosa possa ottenere (o chiedere) la ragazza.

:bai